Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/06/09 DAL BENEMERITO 124C
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 11/02/17 11:19 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Ottima serie di metà anni 80 (legata ai reperti storici italiani) con due episodi notevolissimi (diretti da Sergio Martino). Il punto di forza è Gemma (ideale per il ruolo); spesso sono presenti inseguimenti e eccellenti scene d'azione per un prodotto televisivo in cui alcune puntate sono più da thrilling e altre da poliziesco. Come di moda al tempo non manca in ogni puntata una bella presenza femminile.

124c 29/04/11 14:16 - 2855 commenti

I gusti di 124c

Fiction anni '80 firmata Tessari, Valeri e Martino, con Giuliano Gemma che fa un poliziotto che dà la caccia ai ladri di opere d'arte. L'idea è interessante, ma io ero attirato dalle belle attrici che lavoravano con il simpatico attore veneziano, fra cui una procace Patrizia Pellegrino. Simpatico, d'azione, con qualche pizzico d'ironia che non guasta. Peccato per gli episodi contati, la serie ne meritava molti di più viste le firme autorevoli, ma all'epoca non si facevano ancora serial lunghi come quelli odierni e si tendeva a risparmiare.

Markus 30/06/15 13:46 - 3577 commenti

I gusti di Markus

All'epoca si scontrò con Visitors in prima serata e perse in ascolti; peccato perché una serie poliziesco/investigativa sul mondo dell'arte (In Italia, poi!) era - ed è tuttora - qualcosa di raro che, nelle maglie della moderna (per i canoni di allora) fiction aveva molto da dire. Ritmo brillante, ma soprattutto il personaggio principale incarnato dal ginnico Giuliano Gemma era un perfetto mix tra eleganza, professionalità e un pizzico di gigioneria cinematografica nei confronti di molte belle attrici che si alternarono. Da riscoprire.

Nicola81 3/08/19 19:24 - 2576 commenti

I gusti di Nicola81

Insolita serie poliziesca ambientata nel mondo dell'arte e interpretata da un Giuliano Gemma simpatico e perfettamente in parte, al punto da farsi perdonare l'improbabilità che talvolta caratterizza il suo personaggio. Le puntate non saranno dei capolavori, ma si collocano tutte al di sopra della sufficienza e sono caratterizzate da un ritmo vivace e da un taglio talora più cinematografico che televisivo (cosa non sorprendente, visti i nomi dei registi coinvolti). Presenze femminili piacevoli ma perlopiù ornamentali. Musiche di Gianni Ferrio.

Daidae 30/08/19 13:38 - 3012 commenti

I gusti di Daidae

Fiction per la tv tipicamente annni 80 che conta sia episodi riusciti (il primo e il quarto sono i migliori) che altri leggermente fiacchi e noiosi, come quello di chiusura. La prova del compianto Giuliano Gemma è ottima, nel variegato cast figurano tantissimi nomi di grandi attori del nostro cinema di genere: Carola Stagnaro, Romano Puppo, Vincenzo Falanga, per dirne alcuni. Diverse scene acrobatiche molto belle, qualche scena di azione ben riuscita, nel complesso una discreta fiction televisiva.

Sergio Martino HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 30/08/17 08:29
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Grazie Nicola, aggiunto.
  • Discussione Nicola81 • 19/03/18 10:31
    Contratto a progetto - 652 interventi
    06. IL CALICE DI MURANO
    *** Il furto di un calice di Murano dal museo di Porta San Pancrazio sembra destinato a passare in sordina. Però Maffei si mette d'impegno e segue una pista che lo porta ad un'anziana contessa che ha vissuto tempi migliori, il cui viziato nipote ha una relazione con una ragazza che si divide tra due mestieri non proprio irreprensibili: attrice di fotoromanzi erotici e spogliarellista... Martino mette a frutto la sua esperienza nel cinema di genere nella sequenza della fabbrica abbandonata, ma per il resto è un episodio dal sapore nostalgico, in cui accanto ad una trama criminale mossa dalla solita avidità, se ne innesca un'altra che ha le sue motivazioni nel rimpianto della giovinezza perduta. Eccellente la Boratto in un ruolo dai contorni quasi autobiografici, discreto Lombardo Radice, la Pellegrino ha più presenza scenica che talento, mentre la spagnola Assumpta Serna (partner femminile di puntata) resta piuttosto ai margini. (Nicola81)
  • Discussione Zender • 19/03/18 14:28
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Grazie Nicola, aggiunto.
  • Discussione Nicola81 • 2/08/19 23:13
    Contratto a progetto - 652 interventi
    Finalmente l'ultimo...

    07. CARTOGRAFIA SACRA
    **! L'ultimo episodio della serie non inizia benissimo, ma poi diventa interessante sebbene grossi misteri da svelare non ce ne siano. Gemma stavolta si lancia addirittura con il paracadute e, siccome siamo nella campagne toscane, si concede anche una capatina al Palio di Siena. Gustose le presenze di Mirabella e di Bentivoglio, giovane monsignore dall'aria tormentata e un pò ambigua, mentre la Stagnaro è l'ennesimo personaggio femminile di scarso rilievo (evidentemente una partner femminile andava messa a tutti i costi). Finale leggermente più malinconico della media. (Nicola81)
  • Discussione Zender • 3/08/19 07:30
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Grazie Nicola, aggiunto.
  • Discussione Daidae • 30/08/19 13:40
    Compilatore d’emergenza - 1125 interventi
    Nel cast aggiungerei Vincenzo Falanga, appare nel quarto episodio nel ruolo del capo dei tombaroli.
  • Discussione Miriam.dg • 1/08/21 13:20
    Disoccupato - 3 interventi
    Cari membri del forum, complimenti per la descrizione fatta in merito alla serie Caccia a Ladro d'autore, infatti dovevano essere fatte più puntate.
    Ma devo fare un appunto, avete dimenticato di citare la grande bravura, e fascino di Vanni Corbellini che in alcune scene ha superato lo stesso Gemma per le doti di recitazione.
    Peccato che in Italia dove vige il clientelismo del compromesso non trova lo spazio che merita.

  • Discussione Miriam.dg • 1/08/21 22:27
    Disoccupato - 3 interventi
    Come mai non è stato detto nulla sullo straordinario Vanni Corbellini, interprete del brigadiere Federico Plenizio?

  • Discussione Zender • 2/08/21 08:20
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Miriam, ognuno scrive quel che vuole, se chi ha scritto non ha ritenuto di farlo non capisco cosa ci sia di strano...
  • Discussione Miriam.dg • 2/08/21 11:48
    Disoccupato - 3 interventi
    Caro Zender, è vero ognuno scrive quello che vuole, ma non si può negare l'evidenza, di avere un attore straordinario come Vanni Corbellini, che ha interpretato egregiamente il ruolo del Brigadiere Federico Plenizio. Il signor Vanni l'ho conosciuto di persona e posso dire che è un uomo fantastico, con un gran cuore. Peccato che in Italia non trova spazio, in quanto il merito non è contemplato, ma a lui questo non ha impedito di lavorare, ha imparato tante lingue compreso il tedesco, per delle produzioni con Germania e persino un film di fantascienza in Cina. Per finire Vanni non solo è fascinoso, ma un tutto fare, aggiusta moto, fa lavori marini e casalinghi, cucina, fa gioielli, nuota, va a cavallo scia, va con la vela, va spesso in Sud Africa e fa del bene ai bambini bisognosi. VANNI CORBELLINI È UN GRANDE.


    Ultima modifica: 2/08/21 14:05 da Zender