LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/05/08 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 27/05/08 00:41 - 4950 commenti

I gusti di B. Legnani

Un brutto Bolognini: si stenta a crederlo suo. Belle le ambientazioni (ma stavolta appaiono due anacronistici marchi della Pepsi...), i costumi, i due freschissimi Ranieri e Piccolo (lei adorabile), ma il film è banale (non semplice: banale) nei dialoghi (addirittura si sente, in un dialogo post coito puttanesco, un “tu non sei come le altre”) e sciatto nello sviluppo degli avvenimenti (il furto!) e dei pensieri. Crollo, poi, negli ultimi venti minuti. Il migliore di tutti è Proietti.

Daidae 28/08/10 02:59 - 2853 commenti

I gusti di Daidae

Blando film di Bolognini; come punto forte ha le ambientazioni ricreate abbastanza bene e una giovane Ottavia Piccolo. Ridicolo il cast maschile: evanescente Ranieri, banale Falsi, si salva solo Proietti nei panni di un pappone-ladro-rapinatore. Mediocre e non poco.

Guru 30/11/10 14:55 - 348 commenti

I gusti di Guru

Deludente, ma soprattutto scarno e poco rappresentativo. La figura della prostituta è appesantita dall'ostinazione di rimanere tale senza possibilità di redenzione. L'interpretazione di Ottavia Piccolo nella parte di Berta (una prostituta), trovo sia stata sufficiente anche se un po' vuota, una bella senz'anima...! Degno di nota il meraviglioso scenario rappresentato dal grigiore dei Navigli che rende l'atmosfera ideale soprattutto all'inizio del film. Un buon Proietti che si è integrato splendidamente nella mediocrità.

Homesick 1/03/14 16:28 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

L’accurata veste letteraria - la descrizione degli ambienti, i costumi d’epoca, gli scorci esterni – si scuce per la debole regia, incapace di cogliere le sottigliezze psicologiche dei personaggi al di là di un generico discorso ribellistico (la rabbia antiplutocratica del possessivo macrò Falsi) e di un blando amore romantico a sfondo tragico (la liaison tra la Piccolo e Ranieri). Retorici i dialoghi; a farne le spese sono anche le prove degli interpreti, tra i quali l’unico ad imporre la propria personalità è un Gigi Proietti malignamente beffardo. *!/**
MEMORABILE: L’intervento finale di Falsi e Proietti.

Faggi 6/03/19 20:15 - 1517 commenti

I gusti di Faggi

Un Bolognini minore, non incisivo nella figurazione psichica dei personaggi. Alla sceneggiatura c'è Testori ma la cosa passa inosservata. La ricostruzione ambientale, la fotografia e i colori, i costumi, il taglio delle inquadrature traggono ispirazione dalla pittura coeva al periodo storico storico della vicenda. Bella e brava Ottavia Piccolo; Ranieri impalpabile; Proietti disinvolto. Ciò che davvero non convince è il descrittivismo, che appiattisce l'insieme; e in attesa di riscontro poetico tutto man mano sfugge, si dissipa.

Gugly 30/07/19 11:30 - 1032 commenti

I gusti di Gugly

Sulla carta un drammone realista sulla falsariga del naturalismo francese, nei fatti una pellicola che rimane in superficie in cui i protagonisti si muovono come figurine senza un approfondimento e dove imperano noia e persino comicità involontaria (la canzonaccia cantata da Proietti); Ottavia Piccolo è splendida ma si limita a qualche smorfia, Ranieri spaesato nel ruolo dello studentello; si salva Proietti in quello a lui congeniale del gaglioffo. Protagonista del titolo non pervenuto.
MEMORABILE: L'assoluto masochismo di Berta nell'assecondare le idee di Bubù.

Ottavia Piccolo HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Lucius • 1/10/13 10:59
    Scrivano - 8605 interventi
    Esiste un film intitolato "Il magnaccio" che è di Franco de Rosis, qui lo vedo tra gli aka...
    Trattasi di un omonimo?
    Ultima modifica: 10/01/16 20:54 da Lucius
  • Discussione Zender • 1/10/13 16:28
    Consigliere - 44610 interventi
    Non capisco Lucius, il cast è completamente diverso, perché non dovrebbero essere semplicemente omonimi?
  • Discussione Lucius • 1/10/13 16:30
    Scrivano - 8605 interventi
    E chi ha detto che non siano omonimi.
    Ne chiedevo conferma, tutto quì.
    Da dove arriva la fonte che Bolognini ha chiamato così il suo "Bubù"?
    Ultima modifica: 10/01/16 20:54 da Lucius
  • Discussione Zender • 1/10/13 16:56
    Consigliere - 44610 interventi
    Ah non ne ho la minima idea, chi si ricorda? Chissà chi l'ha aggiunto quel'aka. Magari Legnani che l'ha inserito. Chiediamo...
  • Discussione B. Legnani • 1/10/13 22:46
    Consigliere - 14247 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ah non ne ho la minima idea, chi si ricorda? Chissà chi l'ha aggiunto quel'aka. Magari Legnani che l'ha inserito. Chiediamo...

    Sicuramente no.
  • Discussione Geppo • 10/01/16 20:43
    Addetto riparazione hardware - 4235 interventi
    "Bubù il magnaccio" è il titolo con il quale il film uscì in VHS per la SSV Star Video. Ecco perchè è stato inserito tra gli aka.

    Ultima modifica: 11/01/16 07:32 da Zender
  • Discussione Lucius • 10/01/16 20:49
    Scrivano - 8605 interventi
    Quindi non è semplicemente "Bubù" o forse sono omonimi..
    "Il magnaccio" è un altro film, altrimenti correvo il rischio di aver postato il 45 giri nella scheda sbagliata..
    Andrebbe quindi corretto l'aka con "Bubù il magnaccio" e non semplicemente "Il magnaccio" o mi sbaglio?
    Ultima modifica: 10/01/16 20:52 da Lucius
  • Discussione Geppo • 10/01/16 20:53
    Addetto riparazione hardware - 4235 interventi
    Lucius ebbe a dire:
    Quindi non è semplicemente "Bubù" o forse sono ominimi..
    "Il magnaccio" è un altro film, altrimenti correvo il rischio di aver postato il 45 giri nella scheda sbagliata..


    Esatto Lucius, "Il magnaccio" è tutto un altro film (diretto da Franco De Rosis nel 1969).
  • Discussione Lucius • 10/01/16 21:15
    Scrivano - 8605 interventi
    Infatti, mi sembrava strano..Grazie Geppo.
  • Discussione Raremirko • 13/08/18 22:22
    Addetto riparazione hardware - 3690 interventi
    D'accordissimo con tutti (in particolare con Legnani, del quale quoto ogni parola).

    Film stanco, noioso oltre ogni dire e si fatica pure ad arrivare alla fine.

    Molto meglio Metello dell'anno prima, stessa regia e sempre Ranieri nel cast.

    Un Bolognini mooooolto sottotono.