LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/06/08 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 1/06/08 17:22 - 4838 commenti

I gusti di B. Legnani

Piccolo film, motoristico e nostalgico. Fatto per i fan di Agostini (si vede pure Renzo Pasolini), presenta anche gare su circuiti cittadini. Trama non troppo lineare, coi dialoghi finali in Germania che paiono aggiustati per dare un po’ più di senso. Cast dell’epoca, con la fascinosa Daniela Giordano, Isabella Savona e Armando Francioli (gli ultimi due all’epoca iper-presenti nei fotoromanzi). Il migliore di tutti è (ovviamente) Giampiero Albertini. Piccolo ruolo per Gianfranco D’Angelo.
MEMORABILE: "La cosa è celere, celere..." E arriva la Polizia.

Il Gobbo 6/01/13 23:51 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Motoboiata di Corbucci (B.) per una volta senza il socio Amendola (non Ferruccio, che invece c'è e doppia Leonardi), che impartisce però una lezione di scrittura: non sapendo come sciogliere i nodi che hanno intrecciato (più o meno... ) i ben tre sceneggiatori semplicemente se ne impipano, e così Agostini passa dalla delusione d'amore e dall'addio alle corse al Nürburgring con un semplice cut di montaggio. Alè. Orrende canzoni cantate da Leonardi e scritte da Bigazzi e Savio, già pronte (previo restyling dei testi) per gli Squallor.

Daidae 1/05/13 10:43 - 2789 commenti

I gusti di Daidae

Noia mortale soprattutto dopo la prima mezz'ora, tutto sommato passabile. Un filmetto da niente, che mescola male amore, sport e tanta noia. Curioso D'Angelo nella parte di un prete doppiato in veneto! Cast in gran parte inefficente: una spenta Giordano, un mediocre Leonardi... salvo solo Albertini. Comparsata anche per Luciano Catenacci. Da dimenticare.
MEMORABILE: La gara nel finale... momento patetico.

Vitgar 18/11/14 12:06 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Classico film senza nessun senso, se non onorare Giacomo Agostini, fare un po' di pubblicità per qualche motocicletta e far vedere qualche gara. Trama patetica, recitazione francamente nulla da parte del grande Ago (del resto l'attore non era certo la sua principale professione). Rinfrancante la presenza del bravo Giampiero Albertini. Consigliato ai nemici.

Panza 13/02/15 17:21 - 1524 commenti

I gusti di Panza

Imbevibile pellicola costruita attorno alla figura di Giacomo Agostini messo a recitare (perché farlo fare a un pilota?) all'interno di una blanda storia (scritta anche da Mino Guerrini!) in cui poco torna per colpa di un imbarazzante finale teutonico (Albertini in confronto a lui sembra Volonté)! Nelle parti motociclistiche, ovvero buona parte del film, il montaggio è soporifero e mai adrenalinico come si richiederebbe (si azzardano alcuni inutili split-screen). Non rivalutabile nemmeno dal punto di vista della comicità involontaria.

Homesick 14/11/15 09:55 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Per chi non è appassionato di motociclismo e del campione Giacomo Agostini, ciò che si ritrova davanti agli occhi è una commedia fiacca e scombinata, fitta di luoghi comuni - compreso un accento emiliano maldestramente enfatizzato - ed avvilenti parentesi sentimentali da musicarello. Albertini si guadagna la mercede e D'Angelo ha poche battute ma dà il la all'evolversi del gracile racconto; Leonardi tiene a riposo la sua voce roca e si fa doppiare dall'instancabile Ferruccio Amendola.
MEMORABILE: D'Angelo prete paciere; le corse motocilistiche dal vero.

Pessoa 28/02/19 23:10 - 1357 commenti

I gusti di Pessoa

Ruffiana operazione commerciale che mira a portare al cinema l'italico ardore per le due ruote rinvigorito in quegli anni da Agostini, ineguagliato campione sulle piste di tutto il mondo. Va da sé che il grande centauro sul set fa una magra figura, sbagliando tempi e modi cinematografici fino a coinvolgere un cast interessante che si salva solo nella persona dell'eroico Albertini, che sembra a casa sua ovunque lo mettano. Scene di gara ben insertate con il girato in cui la presenza del povero Pasolini infonde nostalgia triste. Non per forza.

Noodles 2/01/19 18:41 - 991 commenti

I gusti di Noodles

Visione vivamente sconsigliabile, a meno che non si sia fan di Giacomo Agostini o grandi appassionati di motociclismo. Un film che non lascia nulla, decisamente di una noia mortale condita da una recitazione insufficiente e una storia d'amore imbarazzante. Il Corbucci con Tomas Milian era un'altra cosa. Agostini sicuramente meglio sulle due ruote che davanti alla cinepresa.

Il Dandi 30/08/18 12:43 - 1892 commenti

I gusti di Il Dandi

Le ambientazioni, le sottotrame sentimentali (ostacolate dalle solite disparità sociali, equivoci e gelosie) e i personaggi di contorno sono quelli di un musicarello, con la differenza che anziché un cantante (anche se le canzoni di Sergio Leonardi, pure presente come spalla, hanno una certa invadenza) il film è costruito addosso al pilota Agostini, il cui successo mediatico (cronaca rosa, pubblicità) lo aveva già indirizzato naturalmente al cinema. Innocuo e nostalgico, pieno di gente che guarda in macchina in scene rubate durante corse reali.
MEMORABILE: Il duello (reale) di Agostini con lo sfortunato Renzo Pasolini, eterno secondo che a posteriori fa malinconia rivedere.

Daniela Giordano HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità B. Legnani • 3/01/09 16:48
    Consigliere - 14082 interventi
    Daniela Giordano dichiara che ci furono accorgimenti per non far sfigurare Agostini, più basso di lei. Quando camminano per strada, in effetti, lei sta sulla banchina, lui sull'asfalto. (da 99 donne, di Pulici e Gomarasca)
  • Curiosità Kaciaro • 24/01/10 16:56
    Galoppino - 485 interventi
    aggiungo, una chicca, per gli appassionati di moto,
    in questo film ci sono rarissime sequenze a Vallunga quando si girava nel senso opposto!accade quando Agostini prova per la prima volta la MV
  • Discussione Kaciaro • 2/10/17 13:25
    Galoppino - 485 interventi
    GIACOMO: Bolidi sull'asfalto a tutta birra! di Bruno Corbucci con Giacomo Agostini.
    DANIELA: Nei film di Bruno Corbucci non c'erano problemi per girare scene particolari: non dovevo spogliarmi, lui era una persona gentile. Ho lavorato bene anche con Giacomo Agostini. Era un film spensierato.......

    come dire si poteva benissimo evitare hahahahah

    dall'intervista di Geppo a Daniela Giordano
    Ultima modifica: 3/10/17 07:46 da Zender
  • Discussione Kaciaro • 4/10/17 13:27
    Galoppino - 485 interventi
    mi sembra strana questa cosa che dice la Giordano sull'altezza di Agostini in quanto anche lei non era una gran stangona e in molte scene che camminano risultano alti uguali.