Billy il bugiardo

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Billy liar
Anno: 1963
Genere: commedia (colore)
Note: Alla base del film c'è il libro omonimo scritto da Keith Waterhouse nel 1959.
Numero commenti presenti: 6
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/02/08 DAL BENEMERITO PIGRO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/02/08
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Pigro 4/07/09 09:28 - 7899 commenti

I gusti di Pigro

Più che un bugiardo, Billy è uno che sfugge dalle responsabilità e dal suo stesso diventare un giovane adulto, rifugiandosi in un mondo infantile e autoreferenziale, in cui sognare a occhi aperti di essere un condottiero, per poi svicolare da ogni vero confronto con la realtà: la famiglia, il lavoro, l'amore. Billy è un bamboccione ante litteram, incapace di adattarsi alle regole ma anche di battersi per sovvertirle, come l'amaro finale dimostra. Eccellente l'interpretazione melliflua e isterica di Courtenay.

Saintgifts 27/11/11 11:59 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Bella la carellata iniziale sulle casette tutte uguali, sui grandi condomini e sui quartieri popolari di una cittadina di provincia inglese, sui loro abitanti e sulle casalinghe che ascoltano la radio sperando che vada in onda la loro dedica e che quindi vengano nominate. È il massimo delle emozioni che si possano vivere, ed è qui che è cresciuto Billy; lo si può comprendere se sogna costantemente di essere un grande in un paese di sua invenzione... È un bugiardo, ma anche un ingenuo che mente pure a se stesso. Deliziosa Julie Christie.
MEMORABILE: Il finale è l'ennesima bugia che Billy racconta a se stesso.

Kriminal 25/02/13 20:50 - 48 commenti

I gusti di Kriminal

Film senza infamia e senza lode che narra di un giovanotto che, consapevole della mediocrità sua e del suo mondo, se ne costruisce uno tutto suo, basato su bugie, sogni e illusioni. Ciò gli crea dissapori e incomprensioni con le persone care che gli vivono intorno. Non è un disadattato, dato che dopo tutto una vita quotidiana la porta avanti seppur con indolenza, ma un ingenuo di stampo voltairiano (ricordate il "Candido" di Voltaire?), oggigiorno si direbbe un bamboccione. Trama un po' frammentaria e finale "aperto". Un film dignitoso.
MEMORABILE: Billy che spara con il mitra come fosse un soldato mercenario; La penosa scena con Danny Blue il personaggio dello spettacolo che lui tampina.

Daniela 9/07/15 08:56 - 9628 commenti

I gusti di Daniela

Billy mente in continuazione, agli altri e soprattutto a se stesso, rifugiandosi in un castello di sogni per sopravvivere ad una vita grigia di provincia: impiegato in una agenzia di pompe funebri, con madre isterica, babbo che lo vuole fuori di casa, nonna sempre sul punto di morte... Bellissimo e malinconico ritratto di un eterno adolescente, in fuga dalla realtà ma anche dalle responsabilità degli adulti. Uno dei migliori film del regista, si avvale dell'interpretazione memorabile di Courtenay, perfetto nel ruolo, mentre Julie Christie è un angelo tentatore mirabile per grazia e freschezza.

Decimamusa 5/01/20 11:24 - 85 commenti

I gusti di Decimamusa

Il soggetto è superiore alla sua realizzazione filmica. L’acchiappanuvole e pallonaro Billy sovrappone continuamente realtà e sogno, frustrazione e rivalsa affidata all’immaginazione. Quando il sogno gli apre una finestrina, non se ne sente all’altezza e vi rinuncia, tornando alla sua realtà inconcludente. Il sogno resti sogno. Poteva essere una riuscita declinazione moderna della figura dell’inetto, ma resta un po’ a metà, con personaggi stereotipati, contesti ambientali poco valorizzati e sceneggiatura non sempre brillante e lineare.

Caesars 21/10/20 12:50 - 2761 commenti

I gusti di Caesars

Bella commedia diretta dal grande Schlesinger e ben interpretata da un ottimo Courtenay. Il protagonista è un eterno bambino che non vuole, o non riesce, ad affrontare i problemi della vita rifugiandosi in un mondo immaginario e raccontando bugie a chiunque, prima di tutto a se stesso. Il tono è leggero, ma il tema affrontato è molto serio e la conclusione della storia è assai amara. Buona la fotografia in b/n che riproduce in modo molto realistico la "normalità" della vita di Billy. Stupenda la Christie che, pur apparendo per un minutaggio assai ridotto, catalizza l'attenzione.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Caesars • 7/07/09 12:45
    Scrivano - 11254 interventi
    Qualcuno sa se è possibile reperirlo in qualche modo? Lo vidi mille anni fa e ne ho un ricordo positivo.
    Ultima modifica: 7/07/09 12:46 da Caesars
  • Discussione Pigro • 9/07/09 09:19
    Consigliere avanzato - 1492 interventi
    In effetti al momento è disponibile solo il dvd con sottotitoli inglesi. Un vero peccato...
  • Discussione Caesars • 9/07/09 11:03
    Scrivano - 11254 interventi
    Peccato veramente... mi piacerebbe assai rivederlo.
  • Homevideo Caesars • 17/05/11 15:29
    Scrivano - 11254 interventi
    Segnalo che dovrebbe uscire il 18/5 il dvd di questo film di Schlessinger. Ne ho ricordi vaghi ma quando lo vidi lo apprezzai molto, quindi visto anche il prezzo "interessante" (su dvdstore 7.50, su amazon.it addirittura 6.11) credo che non me lo lascerò sfuggire.
    Ultima modifica: 17/05/11 15:32 da Caesars
  • Homevideo Pigro • 17/05/11 15:32
    Consigliere avanzato - 1492 interventi
    Merita decisamente. Grazie della segnalazione.
  • Homevideo Caesars • 27/05/11 16:28
    Scrivano - 11254 interventi
    ATTENZIONE:
    Chi fosse interessato a questo dvd aspetti a comprarlo. Su altro forum leggo di un utente che lo ha preso ma il disco risulta letteralmente inguardabile, nel senso che non funziona se non con avanzamento veloce. L'utente ha scritto alla Ermitage per segnalare la cosa e aspetta risposta.
  • Homevideo Caesars • 22/07/11 16:48
    Scrivano - 11254 interventi
    L'Ermitage ha corretto l'edizione del dvd.
    Io l'ho comprato (da dvd-store) e funziona bene. L'utente che aveva segnalato il problema, su altro forum, ha ricevuto dalla casa editrice una copia corretta. Finalmente un caso di "malfunzionamento" risoltosi felicemente. Brava Ermitage.
  • Curiosità Zender • 31/12/16 18:13
    Consigliere - 43741 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Curiosità Caesars • 21/10/20 15:48
    Scrivano - 11254 interventi
    Alla base del film c'è il libro omonimo scritto da Keith Waterhouse nel 1959.
    Dal suddetto romanzo sono state tratte parecchie versioni.

    * Nel 1960 una commedia teatrale interpretata da Albert Finney (un estratto, di 45 minuti, di tale rappresentazione, per la regia di Lindsay Anderson, venne trasmesso nello stesso anno dalla BBC nell'ambito della serie "Theatre Night".

    * Ad essa segui nel 1963 il film diretto da Schlesinger.

    * Poi nel 1973/74 una serie televisiva inglese composta da 27 episodi.

    * Nel 1974 debuttò nei teatri del West End londinese il musical (musica di John Barry).

    * Nel 1979 anche la TV americana ne fece un serial in 7 puntate, interpretato da  Steve Guttenberg.

    Fonte: Imbd e Wikipedia inglese