LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/05/19 DAL BENEMERITO GESTARSH99
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gestarsh99 23/05/19 08:29 - 1309 commenti

I gusti di Gestarsh99

Tra omologie e prolessi, il ripasso di un'umanità futura interrata nel sottosuolo, condannata alla consunzione da un male mutageno connesso al dilagare dei test atomici. Decisamente più a suo agio in ambiti cinematografici lambenti l'horror e il noir, Ulmer si adatta spartanamente alla fanta-escursione spaziotempo, contribuendo a rimpinguare le scansìe del gran distopificio americano in 35mm. Come regolarmente attestato dalla sua lunga filmografia, il regime di risicatezza produttiva gli è congenito ma il prodotto finale ha quell'appeal pauperistico che ne mitiga le valutazioni più ingenerose.
MEMORABILE: Le spigolose, espressionistiche geometrie architettoniche della Cittadella sotterranea.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Gestarsh99 • 5/07/19 17:23
    Scrivano - 13772 interventi
    Alcune inquadrature particolari sembrano rimandare non poco apertamente a momenti caratteristici visibili nel precedente Il pianeta proibito (1956): [sotto a sinistra un frame da Beyond the time barrier (1960); sotto a destra un frame da Il pianeta perduto (1956)]
    Ultima modifica: 15/02/20 16:34 da Gestarsh99