Beverly Hills cop III - Un piedipiatti a Beverly Hills 3

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Beverly Hills cop III
Anno: 1994
Genere: poliziesco (colore)
Note: sequel di "Beverly Hills cop"
Numero commenti presenti: 16
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 7/03/07 20:53 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Non cè due senza tre, ma purtroppo era meglio che il bravo regista John Landis non mettesse mano a questo progetto. Purtroppo tutto il film è piuttosto sottotono e non basta la simpatia di Eddie a risollevare questa pellicola fiacca e priva di idee originali. Una volta visto lascia ben poco nello spettatore. Meglio passare oltre.

G.Godardi 20/03/07 20:55 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Per apprezzare questo film bisogna prima di tutto essere dei Landis dipendenti e solo in seconda istanza dei fan di Axel Foley, perché questo è più un film di Landis che non la terza avventura del simpatico poliziotto. Un film altalenante che non riesce a conciliare le due istanze, seppure in passato la coppia Landis-Murphy abbia dato risultati più che dignitosi. Landis disse di aver accettato per le scene di Walletworld. Infatti si scorda di girare il resto del film... Solito giochino dei camei nel film.

Galbo 12/12/07 06:10 - 11350 commenti

I gusti di Galbo

Benchè diretta dal bravo John Landis, la terza avventura del poliziotto Foley in trasferta a Los Angeles è parecchio deludente. L'idea originale è l'ambientazione in un parco di divertimenti, chiaramente ispirato a Disneyland. Purtroppo il regista tenta di accentuare il lato farsesco della storia (che diventa in certi punti una sorta di commedia surreale) ma così facendo snatura il carattere action della serie; Murphy inoltre non è chiaramente a suo agio con l'impronta data al personaggio e fornisce una prova incolore.

Lovejoy 13/02/08 17:53 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Terzo e ultimo episodio (al momento). Torna Axel Foley con la sua risata contagiosa ma non convince per niente. Storia risaputa, personaggi stereotipati, dialoghi insostenibili e attori allo sbando. Sprecati Elizondo e Saxon. Landis, in cabina di regia, appone la sua firma per motivi alimentari (è chiaro), ma non fa comunque bella figura. Da evitare.

Ciavazzaro 8/01/09 14:46 - 4759 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Pura routine. Poco interessante e abbastanza noioso, neanche le scene d'azione riescono a salvarlo. Eddie Murphy cerca di sfruttare il successo della saga, ma neanche lui ci crede troppo alla fin fine. A mio avviso non merita la visione, neanche da parte degli estimatori della saga.

Sabryna 22/04/09 15:29 - 225 commenti

I gusti di Sabryna

Terzo seguito di Beverly Hills Cop. A dieci anni di distanza dal primo capitolo, Landis si trova a dover fronteggiare e bissare i due film precedenti, ma non risulta pienamente all'altezza. Il suo film è il peggio riuscito della trilogia, pur contenendo buoni spunti comici e un plot abbastanza scontato ma ragionevole. Il personaggio di Taggart non è più presente. Ad aiutare Axel Foley è rimasto solo Billy, peraltro salito di grado. I due saranno coinvolti in un turbine di intrighi all'interno di un grande parco divertimenti. Non male comunque.

Puppigallo 13/07/09 15:50 - 4499 commenti

I gusti di Puppigallo

Cosa ha fatto John Landis? Si è limitato a riproporre gli stessi personaggi (Murphy e il collega di Beverly Hills che ha avuto un avanzamento), rendendoli ancora più caricaturali (il collega è più stupido e frescone, mentre Murphy scimmiotta se stesso). Poi, ha aggiunto il cattivo, confondendolo nell'innocente mondo di Wonder World (con bonaccione proprietario allo scuro di tutto). E' decisamente poco; e la sceneggiatura ne risente pesantemente, anche come battute (non ce n'è una degna di nota). Il risultato è quindi deludente. L'azione non manca, ma il tutto sa di operazione inutile.
MEMORABILE: il salvataggio acrobatico di Axel sulla giostra danneggiata.

Cotola 9/03/10 23:33 - 7461 commenti

I gusti di Cotola

Terzo inutile e gratuito capitolo della saga che vede per protagonista lo sboccato ed irriverente poliziotto Axel Foley. Non una genialata quella di riesumare dopo ben sette anni un personaggio che già nel secondo film non brillava. La storia è usuale e bolsa così come il suo svolgimento e Murphy sembra partecipare solo per ragioni alimentari. Deludente anche la regia di Landis che pure non è un pivellino ma che da tempo non ne imbrocca più una.

124c 22/06/10 14:43 - 2762 commenti

I gusti di 124c

"Bverly hills cop", secondo me, è un franchise troppo anni '80 per andare bene anche nei '90. È successo anche ad Arma letale (specialmente il capitolo quattro) e succede anche qui. Gli anni '90 furono tremendi per Eddie Murphy, surclassato dal giovane Will Smith e da Jim Carrey, così come per il regista John Landis, che non è più quello de Il principe cerca moglie. Il film doveva dar respiro al "re della risata", ma né le guest-star, né la trama che si svolge in un luna park mi hanno fatto apprezzare lo sforzo. Peccato!

Ishiwara 3/07/11 16:23 - 214 commenti

I gusti di Ishiwara

Il passaggio di Landis alla regia non è un gran giovamento ed anche Murphy sembra essersi stancato del personaggio, che ripropone senza troppa voglia. Meno divertente e sceneggiato ancor peggio: non ci si sforza di dare un senso alle cose e l'ambientazione nel parco dei divertimenti è sfruttata decisamente male. Se un Murphy svogliato e fuori forma rimane il miglior pregio del film figurarsi il resto cos'è. Con tutti i difetti dei sequel inutili. Evitabile.

Piero68 5/07/11 08:50 - 2754 commenti

I gusti di Piero68

Inutile ed imbarazzante sequel nonostante alla regia ci sia un maestro della commedia americana. Murphy non brilla più come Axel Foley (forse stanco del personaggio) e le gag veramente riuscite si contano sulle dita di una mano. Anche la sceneggiatura, indirizzata questa volta più sul poliziesco che non sulla commedia, lascia delusi e non poco. Sono passati dieci anni esatti dalla prima riuscitissima pellicola ed ovviamente è passata tanta acqua sotto i ponti. Per Landis come per Murphy. Evitabile!

Rigoletto 4/08/12 15:18 - 1507 commenti

I gusti di Rigoletto

Se c'è un grande attore che, pur partendo in maniera assai promettente, si è perso strada facendo questo è proprio Eddie Murphy. I segni di questo suo smarrimento si vedono anche quando alle prese col suo personaggio più popolare, che in teoria dovrebbe essere un'ancora di salvezza. Invece questo terzo film è piatto, a distanza siderale dai primi due capitoli e le innovazioni introdotte non convincono. Reinhold ormai troppo macchiettistico e il buon Helizondo non vale quanto Ashton. Migliori in campo Carhart, McHattie e Saxon. **
MEMORABILE: I due meccanici grassoni che ballano nel garage.

Il Dandi 16/07/13 03:37 - 1747 commenti

I gusti di Il Dandi

Sconfessato dallo stesso Murphy, il terzo (tardivo) capitolo di una serie che aveva meritato il suo culto è quanto di più deludente ci si potesse aspettare. Già sulla carta il disastro era annunciato dall'assenza di personaggi chiave come Taggart e Bogomil (maldestramente sostituiti da Hector Elizondo, che ha il fisico del primo e il ruolo del secondo). Inoltre Landis, che sembrava il più accreditato all'ennesimo cambio di regìa, tradisce la formula fallendo sia sul versante poliziesco che su quello comico. Imbarazzante.
MEMORABILE: La scena della ruota panoramica.

Trivex 23/03/15 14:30 - 1481 commenti

I gusti di Trivex

Non capisco perché rovinare così la "serie". E nemmeno comprendo come il bravo Landis sia finito a fare un film di questo tipo. Lo ricordavo mediocre, ma non così mediocre: siamo vicinissimi al pallino singolo! Non si ride, ci si annoia e la storia non decolla mai. Troppo solo l'ancora bravo Eddy Murphy: anche lui senza una vicenda decente rischia e ottiene, questa volta, un pessimo risultato.

Rambo90 4/05/15 16:39 - 6319 commenti

I gusti di Rambo90

Non bruttissimo, ma il peggiore della serie, nonostante alcune trovate simpatiche (su tutte l'ambientazione nel parco divertimenti) e la regia di John Landis. Murphy strappa ancora qualche risata e qualche sparatoria discreta c'è, ma ogni tanto il film s'inceppa con tempi morti e trovate non troppo brillanti. Bene i comprimari (anche se manca Ashton) e il finale movimentato.

Minitina80 14/03/17 11:47 - 2304 commenti

I gusti di Minitina80

Arrivati al terzo capitolo, in cabina di regia si avvicenda niente meno che John Landis. L’idea di fondo resta fondamentalmente la stessa dei precedenti episodi, ma il film questa volta non può dirsi completamente riuscito. La vena aurifera si è esaurita e il copione è veramente miserrimo e approssimato. Qualche scena riuscita non manca perché la mano del regista in qualche occasione si nota, ma nel complesso resta un episodio mediocre che sente il fiatone. Lo si può vedere più per completezza che per il reale valore dell’opera.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Raremirko • 2/03/13 21:24
    Addetto riparazione hardware - 3450 interventi
    Curioso notare come Murphy in questo film faccia un riferimento alla Nintendo riguardo la tecnologia.