Beverly Hills Cop II - Un piedipiatti a Beverly Hills 2

Media utenti
Titolo originale: Beverly Hills Cop 2
Anno: 1987
Genere: poliziesco (colore)
Regia: Tony Scott
Numero commenti presenti: 21

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/03/07 DAL BENEMERITO STUBBY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 7/03/07 20:46 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Sull'onda del successo del primo film, esce questo secondo capitolo, che bissa il predecessore. Ancora grandissimo Eddie Murphie che da solo tiene su tutto il film (bello ed avvincente come il primo). Oltre al cast precedente confermato, abbiamo una bellissima Brigitte Nielsen nella parte della donna fatale. Che dire: esattamente come l'altro capitolo, strepitoso.

G.Godardi 20/03/07 20:48 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sottovalutato ai tempi perché troppo raffrontato al prototipo. Non si tenne conto che il regista Tony Scott è anche un autore, per cui anche questo film ha una sua impronta distintiva (vedi la fotografia). Scott toglie un po' di commedia e accentua il versante d'azione del film, gonfia lo schermo a panoramico e confeziona una grande blockbuster estivo. Un film scattante ed energico, in cui Murphy può dare il meglio di sè. La Nielsen reclutata solo per meriti di gossip.

Lovejoy 13/02/08 17:50 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Era scontato che dopo il boom al botteghino del film di Brest uscisse rapidamente il sequel. Peccato che quest'ultimo non sia all'altezza del film precedente. La storia è a dir poco prevedibile, dal primo all'ultimo minuto, i vari personaggi somigliano più a macchiette poco riuscite e le scene d'azione non sono granché. Gli attori, a parte la Nielsen, non erano male ma il film lo è, eccome! Da dimenticare.

Ciavazzaro 3/01/09 13:04 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Minore rispetto al primo capitolo. Un film ci poteva anche stare, ma le inevitabili prosecuzioni (i soliti sequel) potevano essere benissimo evitati. In questo caso non mi garba neanche Eddie Murphy; cito la maggiorata Brigitte Nielsen e Dean Stockwell.

Sabryna 22/04/09 15:23 - 225 commenti

I gusti di Sabryna

Dopo il successo del primo film, il sequel era inevitabile. In questo caso, però, il seguito non è peggiore dell'originale e in alcuni punti, anzi, risulta anche più divertente del suo predecessore. Buona l'idea di dare più spazio a Billy e Taggart (soprattutto al primo). A dir poco esilaranti le manie alla "Rambo" di Billy e buone le battute della pellicola in generale. Per il sesso maschile, c'è anche una bella Brigitte Nielsen in versione "cattiva". Bel film.
MEMORABILE: "La potenza del fuoco non è mai troppa".

Cotola 1/05/09 20:26 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Seconda avventura del poliziotto Axel Foley che stavolta deve indagare sul ferimento di un amico. Seguito molto meno riuscito di un primo capitolo che non era affatto male. Qui invece le cose vanno male e spesso si cade nel volgare e nel ridicolo. Il personaggio interpretato (si fa per dire) dalla Nielsen si commenta da solo.

124c 22/06/10 14:29 - 2755 commenti

I gusti di 124c

Seconda puntata delle avventure del poliziotto di Eddie Murphy. Il tutto, però, sembra un remake del primo film di Martin Brest, nonostante le sottotrame del ferimento del tenente Bogomill (Ronny Cox) e la vichinga Brigitte Nielsen come cattiva (accanto a Jürgen Prochnow); forse un po' più volgare e un po' più misogino. Murphy veniva dal flop de Il bambino d'oro e forse con questo film tornò a resperirare un po', ma Tony Scott dà al film un taglio troppo frenetico, manco fosse Top gun.

Ishiwara 2/07/11 14:34 - 214 commenti

I gusti di Ishiwara

Purtroppo anzichè ravvivare la serie con una sceneggiatura più interessante e curata si lascia sempre tutto il film nelle mani del protagonista. Il terzetto di poliziotti vira in gruppo verso il comico e si perde il contrasto tra le personalità diverse. Murphy è sempre in ottima forma, ma si sentiva il bisogno di una mano più forte che organizzasse il tutto: non lo è stata quella dello sceneggiatore e nemmeno quella del regista. Quasi più cabaret che film. Peccato perché le potenzialità per fare meglio c'erano. Senza infamia né lode.

Nando 14/02/12 10:21 - 3453 commenti

I gusti di Nando

Sequel delle imprese dell'astuto poliziotto Foley, che indagherà per scoprire il tentato omicidio di un suo collega. Buone le scene d'azione, anche se emerge una certa forma di volgarità gratuita. Murphy regge da solo la pellicola coadiuvato dai soliti comprimari. La Nielsen è monolitica e inespressiva.

Tomastich 30/05/12 13:51 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Si riparte: Axel Foley è di nuovo in pista con il solito codazzo di poliziotti pseudo-imbranati (il simpatico Judge Reinhold su tutti). Ancora una volta Murphy è un mattatore che con la sua personalità stritola ogni suo concorrente sul grande schermo (di colore soprattutto).

Rigoletto 4/08/12 10:04 - 1483 commenti

I gusti di Rigoletto

Il vento dei tempi nuovi che aveva investito il primo capitolo spira ancora a Beverly Hills con questo ottimo sequel, in cui si perde l'effetto sorpresa ma si affina la complicità dei protagonisti. La parlantina di Murphy si fa ancora più raffinata e ingannatoria e Reinhold lo segue a ruota lasciando al bravo Ashton tutte le prese in giro per la sua paura di un futuro diviso tra dirigere il traffico o il licenziamento. Ottimi la Nielsen e Prochnow, la cui bravura è risaputa. Nel complesso siamo quasi a livello del primo film. ***1/2

Samuel1979 24/06/13 22:03 - 469 commenti

I gusti di Samuel1979

Secondo episodio tutto sommato niente male grazie al dinamismo del solito Murphy e alla coppia ben collaudata Reinhold/Ashton. Unica pecca è l'inadeguato avvicendamento nel ruolo del "cattivo di turno" di una incosistente Nielsen al posto del più esperto Berkoff. Sempre impeccabile la colonna sonora.

Il Dandi 16/07/13 02:57 - 1730 commenti

I gusti di Il Dandi

Sequel/fotocopia del capostipite, di cui riprende fedelmente la struttura: l'incipit a Detroit e la trasferta, l'espediente per un alloggio di lusso a Beverly Hills, la sosta al night con un numero di striptease. Il nuovo regista Scott rincara la dose dell'azione (anche troppo) e sottolinea ulteriormente l'importanza della soundtrack (epocale). Bene il versante comico, grazie a una squadra già rodata, ma quello poliziesco convince meno per via di troppe esagerazioni inverosimili e di una Nielsen a cui è affidato il ruolo di villain principale.
MEMORABILE: Assomigliate sempre di più a me me! Ci manca solo che diventiate negri, ricci, e che vi cresca il cazzo! HAHAHAHHA

Herrkinski 21/04/14 03:07 - 4957 commenti

I gusti di Herrkinski

Tutto sommato un sequel riuscito e a tratti spassoso, con il buon Scott che pigia ulteriormente sul pedale dell'azione; a tratti un po' troppo fracassona a dire il vero, ma comunque di sicura presa per gli amanti del genere. Murphy ancora in forma smagliante, leggermente più sboccato del prototipo ma comunque divertente; viene anche dato più spazio ai confermati Reinhold e Ashton, mentre la Nielsen ha poche battute ma è adatta al ruolo. Resta la sensazione che manchi qualcosa; forse il primo aveva più stile, ma anche questo sequel resta gradevole.

Trivex 23/03/15 14:25 - 1471 commenti

I gusti di Trivex

Foley torna a colpire e i suoi proiettili non sono niente male. Quasi superfluo precisare che il primo era migliore e anche meno volgare nei dialoghi. Ma alla fine il poliziotto non convenzionale fa ancora la sua sporca figura e il prodotto complessivamente pure. Commedia di intrattenimento, ricca d'azione, dove la location rende un valore aggiunto notevole; e poi Eddy Murphy, quando non fa il vampiro e rimane sulla terra, il suo mestiere lo sa davvero fare. Purtroppo il terzo episodio sarà da dimenticare...

Rambo90 3/05/15 19:13 - 6271 commenti

I gusti di Rambo90

Meno riuscito del primo capitolo - soprattutto per l'intreccio poliziesco non troppo convincente - ma ugualmente divertente e dal ritmo veloce. Si ride spesso, soprattutto per i mezzucci con cui Foley procede nella sua indagine. Il cast è ancora in palla e Murphy quello dei tempi migliori. Sempre ottima la colonna sonora.

Stelio 16/02/16 15:56 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Non mancano i momenti di spasso e la storia, nella sua semplicità, riesce comunque, insieme alle fasi action, a tenere fino alla fine. Certo la sceneggiatura è un mezzo disastro, soprattutto nel bilanciamento tra i personaggi. E' chiaro che, come nel primo film, Murphy doveva essere il fulcro e gli altri le spalle. Ma le condizioni di seguito rendono lecita in questo capitolo una maggiore compartecipazione dei due bravi coprotagonisti, che invece si ritrovano a essere quasi ombre inermi dell'agente Foley. Peccato.

Minitina80 14/03/17 11:46 - 2268 commenti

I gusti di Minitina80

Non cambia praticamente nulla se non quel tanto che basta per rivedere in pista Eddie Murphy, smargiasso e indiavolato come sempre. Si consolida l’alchimia con Ashton e Reinhold ancor più calati nei rispettivi personaggi di poliziotti imbranati e onesti. Aumentano le scene d’azione, mentre la colonna sonora resta convincente al di là del celebre motivo di Faltermeyer. La sceneggiatura presenta qualche situazione al limite del verosimile, ma non è questo il contesto per avanzare determinate obiezioni. Puro intrattenimento, semplice e diretto.

Viccrowley 23/07/17 19:46 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

All'apice della fama e della forma, torna Eddie Murphy nei panni del suo personaggio più iconico e azzeccato. In cabina di regia si cambia e approda il buon Tony Scott, che imprime il suo stile clipparo e sincopato a una vicenda semplice ma dilettevole. Il fulcro è ovviamente Axel Foley, che dal primo all'ultimo minuto si rende protagonista di battute folgoranti e politicamente scorrette, sorretto da un buonissimo cast di comprimari. Cattivi un pelo sottotono, ma divertimento assicurato. A mio modesto parere superiore al primo episodio.
MEMORABILE: La casa di Billy con il poster di Cobra; I battibecchi con l'ispettore Todd.

Piero68 8/02/18 15:10 - 2750 commenti

I gusti di Piero68

Essendo l'unico della trilogia a essere diretto da un regista di genere, ne beneficia non poco visto che comunque è un poliziesco. Senza contare che comunque Scott è lo stesso capace di coniugare egregiamente gag comiche e action. Ne viene fuori un film che, anche senza averne l'originalità, risulta efficace e divertente quanto il primo. Buono il cast, con un Prochnov a cui basta la faccia per fare il cattivo di turno e la coppia Ashton/Reinhold irresistibile nelle loro maschere. Classico film che non dispiace mai rivedere.
MEMORABILE: Billy stanco del Capo: "Se scosta la merda che le soffoca il cervello..."; Taggart a Billy dopo aver visto l'arsenale: "Noi due dobbiamo parlare!"

Daniela 22/04/20 22:43 - 9084 commenti

I gusti di Daniela

Il primo capitolo diretto da Brest era stato baciato da un successo superiore ai suoi effettivi meriti che erano quelli di essere un action scorrevole, interpretato con brio da un attore allora sulla cresta dell'onda e reso pimpante dalla colonna sonora. Anche qui, tra Bob Seger e George Michael, le canzoni sono piacevoli ma la trama risulta confusa e stereotipata, il passaggio di regia al più esperto Tony Scott incide poco ed anche Murphy appare svogliato, senza contare certe prestazioni inguardabili da parte di altri componenti del cast come la scultorea Brigitte Nielsen. Film loffio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.