Belli e brutti ridono tutti

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1979
Genere: commedia (colore)
Note: Episodi: "L'amore è cieco" (Jack LaCayenna), "Un pane sicuro" (Salce), "Bisogno urgente" (Cochi Ponzoni), "L'erede" (Walter Chiari).
Numero commenti presenti: 8
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/10/08 DAL BENEMERITO DAIDAE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 27/10/08
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daidae 31/10/10 19:36 - 2874 commenti

I gusti di Daidae

Divertente opera a episodi del buon Paolella, regista meridionale che si barcamenò tra vari generi regalandoci sia buone opere (ad esempio La polizia è sconfitta) sia brutti tonfi. Questo film, pur non essendo eccezionale, ha i suoi punti di forza: divertente il primo episodio, deludentissimo quello con l'ottimo Salce, spassosissimo quello del bisogno. Non male, dopotutto.

B. Legnani 16/07/12 01:57 - 5028 commenti

I gusti di B. Legnani

Deludentissimo film a episodi. Siamo proprio alla fine degli Anni Settanta e si vede. Non ride nessuno dei protagonisti e nessuno del pubblico. Si inventano (o si riciclano) storielle, tirando in lunghe le pochissime idee. Si ricordano solo le bellezze: la Baxa, la sorella di Stella Carnacina, la Gori (in chiusura di carriera), la splendida Poggi, la Karlatos. C'è Riccardo Billi. *½, con manica larga.

Galbo 21/06/13 19:56 - 11728 commenti

I gusti di Galbo

Quattro episodi per una commedia realizzata alla fine degli anni 70. Si tratta in realtà di un cinema "barzellettistico", la cui fattura è quella dell'avanspettacolo di serie B, allungato e annacquato. Sceneggiatura di bassa qualità, con rare e poco divertenti gag. Si salva parzialmente l'ultimo episodio interpretato da un ottimo Walter Chiari.

Homesick 2/03/14 17:06 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Episodi all’insegna del pecoreccio puro in una commedia che decolla solo nell’ultimo, su cui spira un leggero vento di irriverenza anticlericale intorno al pretastro Walter Chiari e alla baronessa Karlatos. Gli altri si dissolvono in uno sketch tra le smorfie di LaCayanne e la voluttuosità della Baxa, nello sbirciare di Salce sotto le gonne e nel calvario intestinale di Ponzoni, degno di un barzelletta scatologica pierinesca. Intermezzi di musica dei Fratelli Balestra.
MEMORABILE: Le smorfie di LaCayenne mentre si spoglia.

Piero68 29/02/16 09:51 - 2848 commenti

I gusti di Piero68

Dopo aver praticamente sperimentato tutti i generi in voga in quegli anni (dai peplum ai musicarelli, dagli spaghetti-western ai polizieschi) Paolella chiude la carriera con questa classica commedia pecoreccia a espisodi in perfetto stile "fine anni 70". Quattro episodi con quattro attori che non erano proprio il top per quel periodo e una sceneggiatura davvero deprimente e vuota. Solo il comparto femminile è di serie A (la Poggi, la Karlatos e la Baxa). Da menzionare l'episodio di Ponzoni, che sarà ripreso molti anni dopo e con l'interpretazione di Boldi.

Markus 6/05/17 01:29 - 3449 commenti

I gusti di Markus

Commedia scacciapensieri in quattro episodi. "L'amore è cieco" (*!): fiacca farsa con qualche venatura pruriginosa; "Un pane sicuro" (*!): scarso episodio con Salce, ma incuriosisce per la presenza di Funari; "Bisogno urgente" (**!): il più divertente del lotto, con una vicenda puerile (un bisogno fisiologico negato dalle situazioni) resa spassosa da Ponzoni; "L'erede" (**): faccenda di grossa eredità che dà manforte a una storia tra il cinico e il divertito. Molto sexy la Karlatos. Buone le musiche.

Gabrius79 4/09/17 23:05 - 1280 commenti

I gusti di Gabrius79

Un film diviso in quattri episodi e sostanzialmente poco riuscito. Il primo episodio si salva giusto per la simpatia di Jack La Cayenne, il secondo con Salce e Funari è noioso con rarissimi momenti passabili, il terzo (il migliore) con Cochi Ponzoni che con i suoi problemi intestinali ci regala un grazioso sketch barzelletta, il quarto spreca totalmente la bravura di Walter Chiari e mette in mostra la bella Karlatos per sopperire a una bislacca sceneggiatura.

Pessoa 15/07/21 06:10 - 1765 commenti

I gusti di Pessoa

Si comincia con una barzelletta allungata (*!) in cui si apprezza soprattutto la simpatia dei protagonisti per continuare con una storia improbabile (*!) dove, a parte la professionalità di Salce, c'è poco da segnalare. Scatologia pura per l'inguardabile terzo segmento (*) mentre Chiari e la Karlatos danno un senso all'ultimo episodio (**!), il più corposo di tutti. In sostanza si tratta della solita commedia (poco) scollacciata che conobbe all'epoca anche una diffusione televisiva con i vari episodi proposti singolarmente. Guardabile, se vi piace il genere; ma anche no.

Luciano Salce HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 25/10/21 16:51
    Pianificazione e progetti - 23328 interventi
    In dvd per Mustang Entertainment, disponibile dal 01/12/2021