LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/08/08 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 11/08/08 07:21 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

Sequel del grande successo Poveri ma belli (1956) sempre diretto da Dino Risi e con lo stesso cast del precedente, ne rappresenta una sorta di fotocopia. Il film si caratterizza per lo stesso spirito garbato e la comicità nazional popolare ma inevitabilmente perde un po' di "freschezza" narrativa con personaggi che appaiono un po' stereotipati e una storia che procede secondo binari noti e uno svolgimento piuttosto prevedibile. Simpatico ma scontato.

Homesick 14/08/08 17:01 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Seguito non necessario di Poveri ma belli: a parte il segmento pre-Pierino delle scuole serali, la vitellonate di Arena e Salvatori sono meno vivaci e brillanti e sembrano soccombere innanzi all'intento semi-didascalico dell'insieme (il classico "mettere la testa a posto" e la difesa del matrimonio). Il sorriso e le opime forme dell'Allasio ne compensano la più defilata presenza; buona prova di Giuffrè nel ruolo di un vero gentleman.

Ciavazzaro 11/11/10 21:01 - 4765 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Leggero, gradevole, non presenta grandi motivi di interesse ma ha un buon cast (buona la prova di Garrone) e la storia prosegue lineare. Simpatiche certe scene come quella nella piscina pubblica, anche se il film oggi, devo ammetterlo, risente un po' dei suoi anni. In ogni caso gli appassionati come me del dececennio non potranno restare delusi.

Nando 10/06/12 22:30 - 3486 commenti

I gusti di Nando

Commedia popolare del maestro Risi in cui si analizzano le vicende di due coppie di fratelli alle prese con il lavoro ed il sentimento messo in discussione dalle vacue tentazioni. Arena e Salvatori danno vita a qualche siparietto simpatico e la vicenda affresca l'Italia del pre boom economico con discreta dignità.

Graf 27/09/13 02:56 - 699 commenti

I gusti di Graf

Secondo episodio della trilogia firmata da Risi, questo film non è inferiore al precedente. Stessa narrativa dal gusto popolare e bozzettistico, stessi personaggi giovani, spensierati ed esuberanti, stesse vivaci storie di intrighi amorosi, stesse accumulazioni comiche e farsesche, stesso scenario romano, stessi schemi della commedia tradizionale: equivoci, fraintendimenti, allusioni maliziose, agnizioni... Siamo ancora in pieno neorealismo rosa di ambientazione cittadina e la regia di Risi si conferma fresca, allegra, elegante e dal tocco leggero e misurato.

B. Legnani 22/10/14 11:14 - 4751 commenti

I gusti di B. Legnani

Rispetto al capostipite, il film ha un ritmo più serrato e attori più sciolti, il che compensa alcune situazioni sforzate o stereotipate (c'è addirittura qualcuno che si nasconde sotto un letto...). Fa oggi sorridere il richiamo alla morale dell'Italia democristianissima degli Anni Cinquanta (persino con una richiesta di Cresima per un adulto). Sempre deliziosa la Allasio; dei giovani palma del migliore a Lorella De Luca. Certo: i doppiatori aiutavano molti tutti quanti...

Rambo90 26/09/16 18:17 - 6401 commenti

I gusti di Rambo90

Rispetto al primo c'è minor freschezza e la trama sembra solo un pretesto per sfruttare il successo dell'originale, ma grazie agli ottimi interpreti e comunque a gag felici (tra cui tutto il divertente finale) non ci si annoia e non si arriva alla fine insoddisfatti. Memmo Carotenuto è protagonista dei momenti più felici mentre al cast si aggiunge Garrone, dando così un'evoluzione al personaggio della Allasio meno scontata rispetto a quelle dei due protagonisti maschili. Tutto molto godibile, ma meno originalità.

Deepred89 2/10/16 13:28 - 3293 commenti

I gusti di Deepred89

Commedia esile ma piacevole e ritmata, dotata di una certa vitalità a livello di gag (campo in cui Risi conferma la sua straordinaria abilità) e di interpreti adatti. L'ingenuità di molti momenti col senno di poi si trasforma in grazia e l'intreccio di amorazzi più o meno intrecciati e più o meno giovanili scorre canonico ma dinamico, dipingendo con pennellate svelte e leggere il ritratto di una gioventù squattrinata ma ottimista e spensierata e di trentenni già inseriti che giocano a fare i cinici ma non vi riescono.

Lou 28/10/16 00:09 - 974 commenti

I gusti di Lou

Un sequel evitabile, che sfrutta il successo del precedente Poveri ma belli sempre di Risi e con gli stessi interpreti. Si prosegue nel racconto delle (dis)avventure dei due sfaccendati amici interpretati da Arena e Salvatori, stavolta con vicende più articolate ma meno credibili e un maggiore coinvolgimento delle innocenti sorelle. Si conferma il clima scanzonato e frizzante del precedente, emblematico dello spirito della gioventù popolare del tempo, ma con una sceneggiatura più debole e affrettata.

Gabrius79 12/04/20 13:55 - 1199 commenti

I gusti di Gabrius79

Secondo capitolo della trilogia molto simile al precedente, mantiene intatta una certa freschezza e una forte ingenuità di sottofondo. Il cast garantisce la continuità col primo capitolo ma con maggior presenza scenica delle “belle ma povere” De Luca e Panaro. Sketch simpatici e innocui per trascorrere un’oretta e mezza senza pensieri. Sempre bravi Arena e Salvatori.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Matemalex • 7/08/11 21:54
    Galoppino - 395 interventi
    Aggiungerei nel cast Gildo Bocci, simpatico ed apprezzato caratterista, nel ruolo del portiere dello stabile in cui vivono Romolo (Arena) e Salvatore (Salvatori), nonché padre dello stesso Romolo.
  • Discussione Zender • 8/08/11 09:19
    Consigliere - 43620 interventi
    Ok, aggiunto.