Base Luna chiama Terra

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: First men in the moon
Anno: 1964
Genere: fantascienza (colore)
Numero commenti presenti: 8
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Definirla fantascienza è un po' un azzardo. Specialmente per via della prima parte, in cui si racconta di uno scienziato esagitato (immaginatelo pure come la versione Anni Sessanta del Doc di RITORNO AL FUTURO) che inventa a fine Ottocento una vernice capace di vincere la forza di gravità e ricomprendone una sua primitiva astronave arriva assieme a una coppia di vicini di casa fin sulla Luna. Come attendibilità non ci siamo proprio e dal romanzo “First Men in the Moon” di H.G. Wells (è anche il titolo originale del film) il valoroso Nigel Kneale (l'inventore di Quatermass) non è riuscito a trarre una sceneggiatura convincente. Oggi diremmo che è fantascienza per ragazzi,...Leggi tutto alla Walt Disney, poi però si arriva sulla Luna e, seguendo un po' lo stesso impianto narrativo del celebre CITTADINO DELLO SPAZIO, il regista lascia spazio alle suggestive scenografie (quelle esterne per l’epoca erano davvero ottime), ai colori vivaci della città sotterranea dei seleniti e, come previsto, agli effetti speciali in stop-motion dell'esperto Ray Harryhausen. In ogni caso, mentre in CITTADINO DELLO SPAZIO il mondo di Metaluna si avvaleva di fondali naïf e soprattutto della regia non accreditata di Jack Arnold, BASE LUNA CHIAMA TERRA offre molto meno: i seleniti sono mal disegnati, pupazzoni di gomma che risultano ancor più ridicoli quando si muovono a scatti per colpa della stop-motion e gli attori sono meno che anonimi. Si cerca più volte la via della commedia senza riuscirvi e la coppia lui-lei si dimostra assolutamente antipatica (lei oltre ogni limite). Peccato, perché il prologo prometteva benissimo. Il film, vissuto per intero come un lungo flashback del sopravvissuto, è invece puerile e datato.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 2/02/08 10:03 - 4524 commenti

I gusti di Puppigallo

Se alcune pellicole hanno fatto il loro tempo, questa è già stata cremata e le sue ceneri giungono a noi per ricordarci che, una volta, i registi erano molto più sprezzanti del pericolo (guardavano in faccia il ridicolo e gli stringevano pure la mano). Qui infatti, c’è di tutto: la chevorite (vernice anti gravità!), alieni scarrafoni e scenografie da teatro, qua e là più curate (da piegarsi, i caschi da palombaro sulla Luna). Attori tra il serio e il faceto e storia elementare fanno di questo film un qualcosa di difficilmente consigliabile.
MEMORABILE: Lo scienziato, dopo l’atterraggio sulla Luna, esclama: “Sono cieco da un occhio!”. Aveva solo gli occhiali fuori posto.

Enzus79 25/10/10 16:09 - 1846 commenti

I gusti di Enzus79

Film che nonostante tutti i suoi difetti (sia di sceneggiatura, sia per quanto riguarda gli effetti speciali) a me è piaciuto. Lo scienziato è divertente (forse per via del doppiaggio) ed è ovviamente l'unico personaggio degno di nota. Di film fatti in quegli anni ho visto di peggio.

R.f.e. 27/10/10 09:36 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Mai sopportato, questo film. Da ragazzino, preferivo sganasciarmi dalle risate vedendo B-movies purili del calibro di, che so, L'invasione dei mostri verdi, La mantide omicida, Kronos il conquistatore dell'universo, La terra contro i dischi volanti, La meteora infernale, Nel tempio degli uomini talpa: paradossalmente, mi "davano di più", almeno mi divertivano. Questo film è talmente "medio", da non poter essere neppure considerato oggi divertente nell'ottica del "it's so bad that it's good". Invecchiatissimo, noiosissimo, evitabile.

Lupoprezzo 2/04/11 23:37 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Fantascienza a tratti puerile, in grado di costruire, soprattutto grazie ad un incipit che prometteva faville, una gradevole atmosfera; purtroppo dall'allunaggio in poi il film perde interesse, risultando indigesto e noioso. Gli effetti speciali sono poca cosa (i fondali però sono pregevoli). Insomma, alla fine un'occhiata la merita, ma di film fantascientifici d'antan se ne trovano decisamente di meglio.

Galbo 4/04/11 16:39 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Originale lo spunto iniziale, quello della spedizione ottocentesca sulla luna; riuscite le scenografie e tutto sommato non male gli effetti speciali. Per il resto, a parte l'inizio, trama pochissimo interessante e personaggi poco accattivanti. Il target è quello di un pubblico di ragazzi ma anche in questo campo c'è di meglio.

Cotola 15/05/13 23:44 - 7611 commenti

I gusti di Cotola

Per due terzi il film è piuttosto banale e puerile ed ha ben poco della vera fantascienza. Poi per fortuna l'ultima parte si risolleva, non tanto grazie alla storia (la sceneggiatura è decisamente debole) ma grazie alle belle invenzioni delle colorate scenografie e degli effetti speciali curato dal maestro Harryhausen che ancora oggi reggono il passare del tempo. Discretamente beffardo il finale. Per ragazzini, meglio se poco smaliziati.

Daniela 29/06/16 08:24 - 9634 commenti

I gusti di Daniela

I presunti primi uomini sulla Luna trovano tracce di una precedente spedizione, avvenuta ai tempi della regina Vittoria... Da un romanzo di Wells, un curioso film fantaretrò, in cui la cornice contemporanea appare irrimediabilmente obsoleta mentre il nucleo ottocentesco è almeno salvato dallo spirito verniano della fantasiosa avventura e dall'artigianato naif degli effetti speciali, con i goffi seleniti formicolanti ed altre creature più buffe che temibili. Troppo ingenuo anche per i ragazzini, ma può trovare i suoi estimatori come reperto di modernariato cine-fantascientico pre-2001.

Von Leppe 29/07/19 12:43 - 1047 commenti

I gusti di Von Leppe

Affascinante inizio, in cui la prima spedizione (internazionale) sulla Luna scopre di non essere la prima... Ottimi gli effetti speciali e le ricostruzioni della Luna immerse in una fotografia colorata che crea un'atmosfera fantastica riuscita; in più ci sono pure degli alieni e vermi giganti realizzati in stop-motion da Ray Harryhausen. Però il film nell'insieme delude, forse per la regia o per certe soluzioni.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 29/06/16 08:34
    Consigliere massimo - 5288 interventi
    Il titolo originale del film - First Men in the Moon - è lo stesso di quello del romanzo di di H. G. Wells a cui è ispirato, pubblicato nel 1901.
    La sceneggiatura del film è opera dello scrittore di fantascienza Nigel Kneale, creatore del personaggio del professor Bernard Quatermass, protagonista di numerose serie televisive e film di fantascienza.
  • Discussione Zender • 29/06/16 08:45
    Consigliere - 43725 interventi
    Curioso in effetti che la curiosità sian quasi le stesse parole scritte dal Marcel nel papiro, Daniela :)
  • Discussione Daniela • 29/06/16 08:58
    Consigliere massimo - 5288 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Curioso in effetti che la curiosità sian quasi le stesse parole scritte dal Marcel nel papiro, Daniela :)

    Scusa Zender, non l'avevo letto anzi non mi ero neppure accorta del papiramento...
  • Discussione Zender • 29/06/16 17:29
    Consigliere - 43725 interventi
    No beh, non voglio dire che sia sbagliato inserirlo, né ovviamente esiste alcun obbligo di leggere o notare papiri. Notavo solo che per coincidenza erano state usate quasi le stesse parole :)
    Ultima modifica: 29/06/16 17:29 da Zender
  • Homevideo Digital • 14/12/16 09:12
    Segretario - 3041 interventi
    Dvd Sinister disponibile dal 21/02/2017.
  • Curiosità Zender • 12/02/17 16:15
    Consigliere - 43725 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Curiosità Fauno • 28/10/19 22:36
    Contratto a progetto - 2539 interventi
    Dalla collezione cartacea Fauno, un altro flano del film: