Austin Powers - Il controspione

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Austin Powers - International Man of Mystery
Anno: 1997
Genere: comico (colore)
Regia: Jay Roach
Numero commenti presenti: 16
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

I film di 007 sono sempre stati una delle più proficue fonti alle quali si è abbeverato il genere parodistico (da Franco e Ciccio a SPIA E LASCIA SPIARE), quindi un nuovo prodotto che segue il tema non stupisce nessuno, tanto più che perfettamente inserito nel corrente trend del recupero dell'era “beat”. Tuttavia Mike Myers (che in America tutti ancora ricordano come il Wayne Campbell di FUSI DI TESTA), scrive per se stesso una storia interessante, che stilisticamente miscela con un certo gusto la demenzialità programmatica delle varie “pallottole spuntate” con l'ingenua idiozia del Jim Carrey di ACE VENTURA...Leggi tutto. E proprio quest'ultimo è palesemente il modello ispiratore di Myers: per l'espressività, la “snodabilità”, l’inesausta forza interiore, i travolgenti balli...Tra Austin Powers e Ace Ventura la differenza sta nella spiccata propensione del primo per i doppi sensi sessuali, figli dell'apertura mentale di fine Anni Sessanta. È nella Londra beat infatti che la storia nasce, per trasferirsi quasi subito ai giorni nostri grazie all'ibernazione dei due antagonisti: Austin Powers e il dottor Male (entrambi interpretati dal vulcanico Myers), che seguono quindi i destini di Stallone e Snipes in DEMOLITION MAN. Ciò che capita durante la vicenda è piuttosto prevedibile, con l'inserimento della bella Elizabeth Hurley (più famosa come moglie di Hugh Grant) e una serie di partecipazioni straordinarie: da Michael York a Mimi Rogers, da Charles Napier a Christian Slater fino a Rob Lowe (già presente in FUSI DI TESTA). La qualità media delle gag è buona, con punte ottime (quantunque spesso volgarotte come nell’esilarante scena alla toilette) e trovate anche geniali, degne dei fratelli Zucker (l’omicidio con la schiacciasassi). Myers diverte e caratterizza molto bene anche il dottor Male per un risultato soddisfacente. Stupido e spensierato.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 17/02/07 10:35 - 1930 commenti

I gusti di Fabbiu

Mix di comicità esilarante ottenuta da personaggi ottimamente caratterizzati (in particolare il Dr.Male, mostruosamente comico e geniale). La formula vincente è quella di una comicità prodotta dalla fusione tra la parodia delle spy story e la cultura, gli usi, le storie della vita hippy. Fantasia decisamente buona e soprattutto una grande capacità di caricaturizzazione dei luoghi comuni. Gli stessi denti mal curati di Austin si collegano allo stereotipo che vuole che gli inglesi non curino l'igene orale.

Il Gobbo 30/06/07 23:43 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Abile e tempestivo frullatone di kitsch anni '60 all'epoca in pieno revival, con un personaggio indovinatissimo e un attore-autore in stato di grazia. L'abbinamento modernariato-comicità scoreggiona fa faville, si ride a crepapelle fra scenografie rutilanti e musiche favolose (la riscossa del mitico Bacharach partì da qui), e non si sa per chi tifare fra Austin e l'incredibile Dr. Male. Nel preparare il film, fra una Barbarella, un Flint e una Candy, gli autori hanno dato un'occhiata anche da noi.

Lovejoy 14/07/08 15:33 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Avrebbe voluto essere una parodia dei film di spionaggio e invece non fa mai ridere. Noioso, prevedibile, di una sciatteria implacabile e di una volgarità che più di una volta fa rimpiangere le care, vecchie commedie sporcaccione italiane. Le apparizioni di varie star (tra cui un Wagner e un Arnold sprecatissimi) non salvano la baracca. Myers insopportabile. Con due seguiti, entrambi inutili.

Ammiraglio 9/01/09 08:22 - 150 commenti

I gusti di Ammiraglio

È quasi incredibile come in un solo film ci vengano presentate così tante situazioni e personaggi di natura davvero comica. Primo fra tutti Austin, mirabilmente interpretato da Mike Myers (ovviamente andrebbe visto in originale per apprezzare tutti gli accenti e le sfumature del linguaggio), ma anche il Dr. Evil che è tra i personaggi più comici ed assurdi mai creati fino ad arrivare a personaggi secondari come Scott (la sessione di terapia di gruppo è fenomenale) o il capo di Austin.

Scarlett 8/02/09 23:26 - 307 commenti

I gusti di Scarlett

Nonostante alcune gag forse fin troppo volgari, Myers produce due personaggi veramente interessanti e ben riusciti. Divertentissimo il Dr. Male e il suo codazzo di scagnozzi protagonista di scene veramente assurde ed esilaranti. Tra tutte le assurdità comunque alcune sequenze sono veramente geniali e originali. Rende comunque il massimo solo visto in lingua originale.

Galbo 15/03/09 08:10 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Non prima di una serie di parodie del genere spionistico, Austin Powers il controspione si rivela un film piuttosto deludente. Buona l'idea dell'agente ibernato negli anni '60 e risvegliato nei '90 ma questo spunto è fin troppo sfruttato in un film che tende a ripetersi intorno alle stesse situazioni fino a stancare lo spettatore nonostante la buona (e doppia) performance del bravo protagonista.

Harrys 1/05/09 17:31 - 681 commenti

I gusti di Harrys

Parodia dei film di genere spionistico. Mike Myers incarna alla perfezione la versione demente del tipico (ammaliante) agente segreto, grazie a specifiche movenze che l'hanno reso celebre. Il film è un susseguirsi di trovate divertenti e a volte geniali, riprese poi svariate volte in pellicole più recenti. Caratterizzata benissimo anche la nemesi di Powers: il Dottor Male (interpretato dallo stesso, irriconoscibile, Myers!). Molto simpatico. ***1/2

Capannelle 15/06/10 16:20 - 3700 commenti

I gusti di Capannelle

Divertente parodia del mondo 007 che, come i film ispiratori, parte a razzo per poi diventare sempre più ripetitiva. La carica del film si regge soprattutto sulla figura del Dr. Male, è lui che dona a qualsiasi scena un tocco di genialità mentre Austin Powers è graffiante, allegramente permeato dallo spirito beat anni '60, ma alla lunga rimane imbrigliato nei soliti doppi sensi a sfondo sessuale.
MEMORABILE: Il Dr. Male che propone piani ormai superati dagli eventi.

Matalo! 17/06/10 11:18 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Cosa farei a Mike Myers se me lo trovassi davanti... Annegato in un perfezionismo citazionista rosa confetto, alla Bacharach, ecco un film di quelli che starebbero bene condannati ai palinsesti notturni fondi di italia1. Gag sessiste e corporali ma soprattutto una comicità lenta e compiaciuta, che aggiunge lughe pause alle battute pessime come se dovesse arrivare l'applauso. Persino il momento malinconico centrale aizza l'enfasi goliardica di questo agente segreto retrò che fa rimpiangere James Tont (ben migliore). Film cretino, Hurley splendida.

124c 21/06/10 16:41 - 2762 commenti

I gusti di 124c

Ma ditemi un po', secondo voi per fare una parodia dei film di spionaggio, oltre alle ambientazioni accurate e le strizzate d'occhio alla moda, è proprio necessario premere il piede sul pedale della volgarità? Cos'ha questo Austin Powers che i nostri I due mafiosi contro Goldginger e James Tont (operazione uno e operazione due) non avevano? Elisabeth Hurley, all'epoca donna di Hugh Grant, che fa il verso a Diana Rigg, o Mike Meyers che fa sia lo 007 yuppie chee il cattivo? In attesa di risposta, appioppo al film un uno!

Puppigallo 14/07/11 09:23 - 4497 commenti

I gusti di Puppigallo

Un plauso al protagonista, che rende alla perfezione il personaggio, scongelato fuori tempo massimo e incollato al passato, cosa che lo rende assurdo e divertente. Ancora Myers si diletterà poi nell'interpretazione del dottor Male, con le sue fissazioni, gli aiutanti "originali" e il figlio che mal sopporta. La pellicola viaggia a corrente comico-alternata, ma quando le gag sono ben studiate, si ridacchia, giocando anche molto sui doppi sensi, sulle immagini create ad arte (Austin nudo con sempre qualcosa che gli copre le parti intime) e sulla verve del protagonista. Nel suo genere, riuscito.
MEMORABILE: Austin in incognito: "Permettete a me stesso di presentare...me stesso, sono Richie Cunningham e questa è mia moglie Fonzie".

Darkknight 26/08/13 21:01 - 351 commenti

I gusti di Darkknight

Grande (e inspiegabile) successo anni '90 che mescola la parodia di 007, la nostalgia vintage per gli anni '60, la comicità dei fratelli Zucker e quella del primo Jim Carrey. Ma la trama è poco interessante, la riflessione sul contrasto generazionale resta in superficie, la comicità, basata ossessivamente sul sesso, è più volgare che originale e il protagonista risulta antipatico nel suo invadere lo schermo. *! all'intera trilogia. Più raffinate e divertenti le parodie nostrane con Franco & Ciccio...

Didda23 18/08/14 23:20 - 2282 commenti

I gusti di Didda23

Mike Myers ha il gran merito di regalarci un sorprendente agente speciale dotato di un fascino comico incredibile, soprattutto per quanto concerne la comicità prettamente fisica (le movenze sono degne del miglior Carrey). Il Dottor Male, impersonificato dallo stesso, non è così travolgente ma regge bene il gioco. Le gag sono altalenanti e alcune sono per lo più stucchevoli (le nudità che si nascondono con gli oggetti). Confezione di gran pregio, montaggio snello e interessante colonna sonora sono un bel bonus. Will Ferrell compare in un piccolo ruolo.

Taxius 25/03/18 19:26 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Divertente (ma non troppo) parodia del cinema di spionaggio anni 60 con un'evidente e ovvia strizzatina d'occhio alla saga di 007. Il film, di per sé, è una sciocchezza, ma è una sciocchezza fatta bene, volgare al punto giusto e con un Mike Myers monumentale sia nella parte di Austin che in quella del dottor Male. Non tutto funziona, certe gag risultano poco divertenti, ma alla fine sono più i pregi che i difetti.

Pinhead80 7/03/16 18:21 - 3891 commenti

I gusti di Pinhead80

Francamente non riesco a comprendere l'enorme successo avuto ai tempi da questo personaggio interpretato da Mike Myers, non perché non sia simpatico ma perché troppo monocorde. Tantissime battute a sfondo sessuale (il protagonista è sessualmente invasato) e tanta parodia del genere spy. Si guarda volentieri ma alla lunga si pretende di più e invece non cambia nulla.
MEMORABILE: Il cattivo interpretato sempre da Myers.

Redeyes 13/03/18 07:41 - 2130 commenti

I gusti di Redeyes

A distanza di anni quell'esplosione di volgarità che passava in secondo piano grazie alla verve di Myers riappare in superficie sortendo l'effetto opposto e castrando la qualità della pellicola. Il comico ben si sdoppia dando, tuttavia, il meglio col dr. Male, ma appare una copia malriuscita delle gag già viste altrove. Giunti al finale si è riso, ma ci si è anche stancati di questo tonto, gretto eroe 70's. Agèe.
MEMORABILE: L'evacuazione; Mustapha nella botola.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 15/05/09 12:22
    Consigliere - 43513 interventi
    124c ebbe a dire nerlle curiosità di Spia+Spia:
    "Austin Powers", serie di film incompresa dai più in Italia causa doppiaggio da cani!
    In realtà il primo episodio è doppiato direi bene (e per quanto mi riguarda, visto che è l'unico che mi ha divertito, può bastare), sono i successivi che sono stati passati a doppiatori non professionisti probabilmente per rilanciare la serie anche da noi.
  • Discussione 124c • 15/05/09 12:28
    Risorse umane - 5142 interventi
    Zender ebbe a dire:
    124c ebbe a dire nerlle curiosità di Spia+Spia:
    "Austin Powers", serie di film incompresa dai più in Italia causa doppiaggio da cani!
    In realtà il primo episodio è doppiato direi bene (e per quanto mi riguarda, visto che è l'unico che mi ha divertito, può bastare), sono i successivi che sono stati passati a doppiatori non professionisti probabilmente per rilanciare la serie anche da noi.


    Beh, Massimo Lopez (doppiatore di Austin Powers, Cicciobastardo e Dr. Male de "La spia che ci provava") nasce come attore di teatro e doppiatore, se il suo essere presentatore e uomo di spettacolo ha influito negativamente sul doppiaggio del film 1999 è dovuto al fatto che l'adattamento di Elio e le storie tese era censurato, causa distributori. Quanto al terzo, non mi pare che Roberto Pedicini sia un pessimo doppiatore. Certo, se gli dai un adattamwnto di merda, lui non si offende e doppia!
  • Discussione Zender • 15/05/09 12:46
    Consigliere - 43513 interventi
    Hai ragione 124c, il problema probabilmente sta negli adattamenti. Ma forse anche al fatto che Lopez, che pure è un bravo doppiatore, evidentemente qui ha voluto (o gli hanno imposto) di esagerare e di cambiare di fatto l'impatto del personaggio, che nel numero 1 a parer mio invece funzionava più che bene. E poi il doppiaggio con voce napoletana... Espedienti che secondo me sviliscono il film.
  • Discussione 124c • 15/05/09 12:57
    Risorse umane - 5142 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Hai ragione 124c, il problema probabilmente sta negli adattamenti. Ma forse anche al fatto che Lopez, che pure è un bravo doppiatore, evidentemente qui ha voluto (o gli hanno imposto) di esagerare e di cambiare di fatto l'impatto del personaggio, che nel numero 1 a parer mio invece funzionava più che bene. E poi il doppiaggio con voce napoletana... Espedienti che secondo me sviliscono il film.

    Non prendertela più di tanto, Zender, e procacciati "Lupin III: tutti i tesori del mondo", quel cartone, almeno, non delude come l'Austin Power napoletano che dici...O era il dr. Male ?
  • Discussione Zender • 15/05/09 13:03
    Consigliere - 43513 interventi
    124c ebbe a dire:
    Non prendertela più di tanto, Zender, e procacciati "Lupin III: tutti i tesori del mondo", quel cartone, almeno, non delude come l'Austin Power napoletano che dici... O era il dr. Male?
    Non me la prendo affatto, tanto più che come dicevo il 2 e 3 non mi sarebbero piaciuti comunque. Per chiudere con le curiosità preciso che il napoletano era Ciccio Bastardo (se la memoria non mi inganna).
  • Discussione Capannelle • 15/06/10 14:13
    Scrivano - 2495 interventi
    Zender ebbe a dire:
    E poi il doppiaggio con voce napoletana... Espedienti che secondo me sviliscono il film.

    Assolutamente d'accordo: ho iniziato a vedere il terzo episodio e dopo aver ascoltato una terrificante serie di dialetti non sono ancora riuscito a continuare.