August at Akiko's

Media utenti
Titolo originale: August at Akiko's
Anno: 2018
Genere: drammatico (colore)
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/07/20 DAL BENEMERITO BUBOBUBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Bubobubo 26/07/20 11:44 - 1199 commenti

I gusti di Bubobubo

Musicista errante sulla soglia degli -anta alla ricerca delle proprie radici in una terra, l'immoto paradiso sospeso hawaiano di cui non ha ricordi o quasi. A cambiare la sua percezione delle cose, l'incontro con la serafica Akiko... Film breve ma densissimo, costruito su paesaggi mozzafiato (sublime la fotografia), su silenzi infiniti, su un protagonista (Hungtai aka Dirty Beaches, qui anche autore della pregevole colonna sonora) che sempre catalizza l'attenzione. Non succede molto, ma ogni accadimento ha il peso specifico di un macigno. Finale splendido, paradigmatico.
MEMORABILE: Alex deturpa l'inno americano al sax nella solitudine di una stanza di motel; Chiari di luna; Suonando il koto; Il finale.

Pinhead80 4/08/20 17:57 - 3951 commenti

I gusti di Pinhead80

Un artista decide di compiere un viaggio alle Hawaii per carpirne i segreti e per trovare con essa un'intimità che non ha mai conosciuto. Il ritmo dell'opera è volutamente lento e aiuta a comprendere meglio il percorso umano del protagonista all'interno di un mondo a lui sconosciuto ma che è pronto ad accoglierlo con la giusta discrezione. L'incontro con Akiko è un'epifania spirituale che mette a contatto con sensazioni e sentimenti che non si possono provare in nessun altro luogo. I bellissimi paesaggi vengono esaltati da una fotografia impeccabile capace di emozionare.

Cotola 23/08/20 12:33 - 7529 commenti

I gusti di Cotola

Alex torna a casa alle Hawaii e va a vivere in un bed and breakfast buddista: inizierà per lui un percorso di riscoperta umana e spirituale.Un po' poco, si potrebbe dire. Ed infatti la pellicola non ha particolari frecce al suo arco. La storia è semplice e le sue "ragioni" narrative sono abbastanza flebili o quanto meno poco originali. C'è una certa capacità nel trasmettere allo spettatore il senso del percorso del protagonista, ma non tutti ne saranno colpiti. Grazie alla breve durata, 75 minuti, lo si vede senza problemi ma non lascia molto nella mente, negli occhi e nel cuore.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.