Aria

Media utenti
Titolo originale: Aria
Anno: 1987
Genere: musicale (colore)
Regia: [+e] Vari
Note: Registi ed episodi: Robert Altman ("Les Boréades"), Bruce Beresford ("Die tote Stadt"), Bill Bryden ("I pagliacci"), Jean-Luc Godard ("Armide"), Derek Jarman ("Depuis le jour"), Franc Roddam ("Liebestod"), Nicolas Roeg ("Un ballo in maschera"), Ken Russell ("Nessun dorma") Charles Sturridge (segmento "La virgine degli angeli") Julien Temple
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/03/11 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Buiomega71 28/03/11 13:38 - 2211 commenti

I gusti di Buiomega71

Esperienza visiva totalizzante: dieci registi (dai più noti a semi esordienti) realizzano 10 piccoli segmenti basati solo e esclusivamente su opere liriche, senza sceneggiatura, seguendo solo il loro gusto visionario. Dieci videoclip d'autore in un mosaico visivamente emozionante. Non tutti sono riusciti (vedi quello di Jarman o Beresford), ma è una vera e propia esperienza filmica e musicale quasi unica nel suo genere. Ipnotico e affascinante, con Altman che realizza dei veri e propi tableaux vivants. Suadente, ma non per tutti. Cult,
MEMORABILE: Gli episodi di Godard, Russell, Roddam, Roeg, Temple e Altman.

Fauno 22/04/11 11:46 - 1898 commenti

I gusti di Fauno

Come diversivo o variazione dai soliti generi è ottimo da vedere, solo che come tutte le raccolte si svaria dal cortometraggio eccellente a quello mediocre e ci vuole il giusto raccoglimento per apprezzarla. Personalmente mi sono piaciutì parecchio i primi due, ma i più belli sono quello su Las Vegas di Roddam con una giovanissima Bridget Fonda e non ci son parole dal gran che è sublime per quello di Jarman. Non avevo visto nessuno rappresentare così bene la bellezza senile. Quello di Godard è buono come metafore, ma discretamente forzato...

Cotola 14/08/12 18:24 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Bizzarro esperimento che unisce dieci registi ciascuno dei quali dirige un “episodio” sulle note di un’aria. Il risultato è interessante, discontinuo ma tutto sommato riuscito (anche se non pienamente). L’episodio più bello e geniale è quello di Altman (che è anche il più raffinato) seguito di poco da quello di Roeg. Russell fa il Russell: provoca e baroccheggia. Ironico e divertente quello di Godard che è quasi uno sberleffo. Interessante e ben realizzato quello di Jarman. Un po’ più anonimi gli altri, che sanno un po’ troppo di videoclip.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.