LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/08/08 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 26/08/08 14:50 - 1590 commenti

I gusti di Renato

Un buon film, diretto con qualche incertezza da Mogherini, già scenografo di buon livello e qui all'esordio come regista. Peccato per il titolo davvero sbagliato. Tra le cose migliori del film l'ottimo cast, valorizzato a dovere e una certa anarchia narrativa che sembra perfetta per il tipo di storia raccontata. Il finale mi è sembrato davvero toccante ed anche sorprendente: giusto riscoprire questo film dimenticato da tempo.

G.Godardi 29/08/08 20:23 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sgangherata e sconclusionata commediola dal sapor pasoliniano virato in farsa. Gira spesso a vuoto senza sapere dove andare andare a parare, fino a quando sembra trasformarsi in una specie di Soliti ignoti, salvo poi contraddirsi per l'ennesima volta. Vale più come documento di un mitico cinema italiano che fu e soprattutto per il notevole cast, su cui spiccano Salce, Caprioli e Trieste. Cast tecnico di prim'ordine con Morricone che si ricicla un po'. Curioso.

Dusso 22/11/11 09:32 - 1539 commenti

I gusti di Dusso

L'idea di questo paesino del Lazio dove un gruppo di ragazzi (e non solo loro) per vivere vende di nascosto reperti etruschi era simaptica, ma solo alcuni momenti funzionano. Probabilmente il film nella mani di un altro regista sarebbe decisamente uscito meglio. Ci sono tempi morti, qualche lungaggine, qualche snodo che non ho ben capito ed il finale (prevedibile) non è certo azzeccato. I momenti di un certo cinema di Pasolini non mancano...

Undying 30/05/09 05:23 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Commedia romanesca, che avrebbe potuto -magari curando con maggior parsimonia psicologie e dialoghi ed affrontando maggiormente e con più serietà il tema del lavoro in contrasto con la ricchezza- raggiungere risultati quasi pasoliniani. Resta un esemplare documento di un tipo di cinema oggi impensabile, in grado di affiancare attori di varia formazione al servizio di una commedia sconclusionata e a registro variabile (ora drammatico, ora comico, ora tragico). Cerusico, tra i principali protagonisti, è responsabile della sceneggiatura, mentre rilevante è il motivetto (con fischio) di Morricone.

Ronax 1/08/10 20:28 - 920 commenti

I gusti di Ronax

Esordio nella regia dello scenografo Mogherini con uno dei tanti film ambientati nella provincia laziale partoriti nei '70. La trama ondivagante, disseminata di macchiette più che di personaggi, riserva qualche momento piacevole, la bella fotografia di Arturo Zavattini e le musiche suadenti di Morricone contribuiscono a creare inquadrature dai contorni quasi fiabeschi, il cast è di tutto rispetto, ma è la sostanza che latita. Leggero come una piuma, il film scorre lasciando nello spettatore non un brutto ricordo ma certo ben poche tracce di sè.
MEMORABILE: Gli originali titoli di coda senza musica che scorrono sulla gente che chiacchiera e fotografa il cadavere.

Kanon 18/05/10 21:17 - 596 commenti

I gusti di Kanon

Divertente e curiosa commistione di comicità - drammaticità - autorialità. Il cast è notevole, con molti caratteristi che si ritagliano un giusto spazio e anche la colonna sonora di Morricone è perfetta per le immagini e lo spirito del film. È un po' un apologo amarognolo sul valore ed al significato che viene dato alla ricchezza in contrasto a quello della vera amicizia. Una piccola meteora sfavillante che al giorno d'oggi manco se ne vedono più all'orizzonte.

Daidae 15/07/10 23:47 - 2762 commenti

I gusti di Daidae

Mediocre e noiosissima commedia diretta da Mogherini. Cast di rispetto con alcuni nomi grossi (Salce, Trieste, Caprioli), ma film sbandato e veramente soporifero. Tra le commedie di questo regista (che non ho mai apprezzato troppo) è sicuramente la meno gradevole. Mediocre.

B. Legnani 19/07/10 16:15 - 4780 commenti

I gusti di B. Legnani

Grazioso e carezzevole in alcuni momenti (contribuiscono le splendide ambientazioni paesane), un po' "sconclusionato" (come l'assurda fuga finale e quel che segue, per quanto il chiacchiericcio sui titoli di coda sia una gran bella trovata) in altre. Il cast è delizioso, in ogni rango. Il motivo conduttore è il legame dell'amicizia. Film oggi impensabile, si tratta di una testimonianza non eccelsa di un'eccelsa epoca del cinema italiano. Non certo da venerare, ma senz'altro da conoscere.
MEMORABILE: Le banconote che rotolano sulla rena.

Motorship 14/04/13 17:22 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Confesso che non ho mai amato Mogherini, per cui una delusione me l’aspettavo. E infatti nonostante un'idea ottima, dal sapore pasoliniano, il film stenta a decollare, causa lungaggini e parecchie incertezze narrative. Peccato perché il cast è a dir poco stellare (Caprioli, Salce, Davoli, Trieste tanto per citarne qualcuno); forse, se diretto da qualche altro, il film sarebbe riuscito alla grande, sebbene il film abbia anche momenti interessanti. Purtroppo è l'incertezza a farla da padrona e il finale è brutto, anche se intenzionalmente valido. Bella la OST.

Panza 4/07/14 21:59 - 1503 commenti

I gusti di Panza

Purtroppo a una cura formale elevata (le scenografie di Daniele Mogherini sono qualcosa di sublime al pari delle musiche e della fotografia) non corrisponde la sceneggiatura. Mogherini assimila in parte la lezione di Pasolini e il film ne risente sia nei personaggi (predomina l'accento romanesco) sia nella critica sociale in verità un po' blanda. Il problema è che quando deve partire l'azione che aspettiamo da quarantacinque minuti il ritmo crolla salvo un finale gelido. Alti e bassi in un film particolare ma non del tutto riuscito.
MEMORABILE: La bravura di Ninetto Davoli capace di mescolare ironia e malinconia.

Rambo90 7/04/15 23:35 - 6428 commenti

I gusti di Rambo90

Idea di fondo simpatica, realizzazione a tratti discutibile. Il film si muove sempre in bilico tra il grottesco e l'amaro, cercando a volte un tono paesano e pecoreccio a volte sfumature quasi pasoliniane. Non sempre il mix riesce, anche perché la regia di Mogherini qui è molto acerba. Ottimo il cast, in cui spiccano Caprioli e Davoli. Buone le musiche di Morricone. Da vedere una volta.

Maxx g 10/04/16 14:03 - 492 commenti

I gusti di Maxx g

Non è male, anche se il film potrebbe essere una variante dei Soliti ignoti o anche de I vitelloni come de Il bidone. Quattro amici sopravvivono in un paesello campando di furti occasionali ma soprattutto di truffe. Sono inseguiti da Carabinieri e Finanza, combinando guai a ripetizione. Il film merita di essere visto, se non altro per la presenza di attori e caratteristi dell'epoca come Trieste, Salce e addirittura la Nerina Montagnani del Caffè Lavazza. Bravo Davoli, discreta la Asti.

Saintgifts 19/07/16 16:59 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Incipit che non lascia ben sperare: confuso, fracassone, senza niente che invogli a continuare la visione. Ma poi entrano in scena i "comprimari" di lusso, la sceneggiatura comincia a essere più precisa e a delineare meglio la vicenda e i personaggi. Non che ci sia un risvolto decisivo, ma almeno gli elementi di interesse si moltiplicano (con l'aggiunta sommessa di elementi politico sociali) e la qualità si eleva. Sarà per la presenza di Davoli o per certe scenografie campestri, ma qualche uccellino di pasoliniana memoria viene alla mente.

Marcolino1 8/11/16 20:21 - 507 commenti

I gusti di Marcolino1

In questa commedia borgatara con personaggi pittorescamente descritti e perfettamente inseriti nei suggestivi paesaggi di Zagarolo e dintorni, si contrappongono due antagonisti. Da una parte le forze dell'ordine vanagloriose e orgogliose che faranno clamorosamente autogol, dall'altra i ladruncoli altrettanto sfrontati ma grossolani e rozzi, e ugualmente insicuri. Entrambi però appartengono alla stessa origine povera e semianalfabeta, quindi si assomigliano paradossalmente. Il tutto con stile ironico, che scivolerà in un epilogo amaro e assurdo.

Il Dandi 27/04/17 19:14 - 1843 commenti

I gusti di Il Dandi

Brutti, sporchi e vitelloni: l'esordio alla regìa di Mogherini sembra un incredibile cocktail de I soliti ignoti e Accattone, a cavallo tra una comicità spesso insulsa (degna di un fagioli-western o di un Franco & Ciccio movie) e slanci poetici (che rimandano all'antropologia di Pasolini e Citti). Film irrisolto, tra il grezzo e l'autoriale, con parti tirate in lungo e altre al contrario non sufficientemente approfondite; eppure anche un esempio illuminante, impensabile al di fuori dell'humus in cui è nato. Da conoscere.
MEMORABILE: Il finale.

Rufus68 30/06/18 00:11 - 3149 commenti

I gusti di Rufus68

Una commedia amara e sottovalutata. A colpire non è tanto la storia, ma la maniera usata per raccontarla: erratica, bislacca, cameratesca, gonfia di umori dialettali e di una diffusa malinconia. La parabola dei quattro tombaroli vanta begli apici beffardi (la processione coi finti religiosi che degenera in "Bandiera rossa"), ma la miglior dote del film è quel perder tempo dietro ai piccoli maneggi senza speranza dei protagonisti e ai loro incontri con una fauna umana scombiccherata. Grande Caprioli, bravissimi Davoli e Cerusico.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Geppo • 10/05/11 23:36
    Addetto riparazione hardware - 4019 interventi
    Dall'8 giugno in DVD per la 01 Distribution.
  • Discussione Dusso • 22/11/11 09:18
    Segretario - 1621 interventi
    Zender la Bouchet in questo film non c'è
  • Discussione Zender • 22/11/11 10:10
    Consigliere - 43724 interventi
    Grazie Dusso, ho ripreso il cast da Imdb, che infatti la Bouchet non ce l'ha in lista...
  • Discussione Dusso • 22/11/11 12:18
    Segretario - 1621 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Grazie Dusso, ho ripreso il cast da Imdb, che infatti la Bouchet non ce l'ha in lista...

    veramente è in lista anche li(in fondo) ma è un errore...
  • Discussione B. Legnani • 22/11/11 13:25
    Consigliere - 13982 interventi
    Dusso ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Grazie Dusso, ho ripreso il cast da Imdb, che infatti la Bouchet non ce l'ha in lista...

    veramente è in lista anche li(in fondo) ma è un errore...


    Segnalato errore. Di solito mi ascoltano...
  • Curiosità Panza • 3/05/17 15:42
    Contratto a progetto - 4959 interventi
    Il film che guardano al cinema Pasquina (Asti) e Riccetto (Davoli) è Il gattopardo (1963):


  • Discussione Kaciaro • 5/12/19 22:20
    Galoppino - 486 interventi
    ma che ruolo aveva Orchidea de santis???