Amore bugie & calcetto - L'Abc della vita moderna

Media utenti
MMJ Davinotti jr

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/08/08 DAL BENEMERITO G.GODARDI POI DAVINOTTATO IL GIORNO 10/02/09
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 5/08/08 17:40 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sette amici, tutti appartenenti alla stessa azienza in vario modo (dal capo ai dipendenti) militano nella squadra di aclcetto di quest'ultima. Ne seguiamo le varie disavventure sentimentali insieme allo svolgersi del torneo calcistico. Buona commedia corale sentimental-sportiva che vanta un buon cast eterogeneo e la spigliata, astuta, regia di Lucini (che deve farsi perdonare l'obbrorio di 3msc). Passato inosservato in sala merita una sua rivalutazione. Impagabile Battiston nel ruolo improbabile di un ex calciatore professionista!

Cif 19/01/09 12:20 - 272 commenti

I gusti di Cif

Commedia corale assai godibile, con spunti di spaccato sociale di vite di coppia a cavallo di tre generazioni (laureandi, trentacinquenni con figli piccoli, quaranta-cinquantenni con matrimoni falliti). Tutti gli attori molto in parte. Molto affiatati Filippo Nigro e la Pandolfi. Bisio fa il Gassman della situazione (con le dovute cautele!) e Battiston commuove. La metafora calcistica è efficace, il film si chiude bene, (quasi) ogni nodo viene al pettine, anche se con un happy end "zoppo". Tre stelle strameritate.
MEMORABILE: Battiston con Maifredi e quel goal nella stagione 1986/1987 con la maglia del Venezia...

Cangaceiro 31/05/09 10:43 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Il cinema italiano attuale è questo. Film corale (vista l'assenza di "star" sul set), con storiella presentabile ma spesso ruffiana, superficiale, confezionata in maniera ipertelevisiva. Immancabile poi il movimentato montaggio anti-sbadigli. Qualche situazione riuscita, un paio di sorrisi e niente più. Le scene con Bisio sembrano degli spot Pagine Gialle allungati. La coppia Nigro (bravo)-Pandolfi si perde nelle fruste nevrosi della coppia in crisi. Battiston narratore "nun se po sentì" ed anche il suo personaggio con filosofeggiamenti da 2 lire è ridicolo.

Puppigallo 13/06/09 22:19 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

Questi film mi sembrano tutti uguali. Praticamente, cambiano solo gli attori; e devo dire che sono stati proprio quelli (soprattutto Bisio, la Finocchiaro, il panzone e il panchinaro chiamato Venezia) a farmi sopportare la pellicola, dove sfilano i soliti problemi coniugali, i figli e le solite scappatelle. Un minimo di storia c'è (la ditta di Bisio, con annessi problemi) e il calcetto rende meno piatto il tutto (nota di merito per gli Old Boys, con Tacconi, Schillaci e Rizzitelli), ma ciò non basta farlo elevare dalla mediocrità di un genere che vuole per forza essere vicino alla gente.
MEMORABILE: Il consiglio di Venezia all'amico che non tromba più: "La leghi al letto e la prendi a frustate"; L'occhialuto, che sembra il figlio di Mr Bean.

Galbo 1/07/09 15:31 - 11384 commenti

I gusti di Galbo

Commedia generazionale italiana che presenta tutti i vizi e gli aspetti deteriori del cinema italiano, la brutta abitudine cioè di parlarsi addosso, realizzando pellicole logorroiche ambientate tra soggetti perennemente in crisi (familiare, personale, parentale e via dicendo) e pochissimo dinamiche. Questa è almeno alleggerita dalle partite di calcetto e dalla discreta interpretazione del cast ma per il resto nulla di nuovo sotto il sole.

Mco 24/04/10 02:56 - 2150 commenti

I gusti di Mco

Film bellissimo, magari banale nella costruzione e nell'happy ending sbrigativo, ma comunque capace di dare un'idea non troppo lontana di ciò che è la realtà. Per l'uomo, nella stragrande maggioranza dei casi, calcio e famiglia sono valori assoluti e prima o poi ci si deve loro rapportare. Bisio e compagnia bella sono super e la Pandolfi dimostra di essere un'attrice nel vero senso del termine. Da vedere. Ps: ora vi lascio perché devo andare alla partita...

Pa6101pr 13/06/10 17:05 - 6 commenti

I gusti di Pa6101pr

Riuscita commedia sugli usi e costumi degli italiani, sulla mancata comunicazione di coppia e sui fraintendimenti. Buono il cast, ottimi la regia e l'interpretazione di Nigro. Secondo me si critica troppo e male il cinema italiano sperando di vedere le "americanate" imposte da Hollywood; dovremmo ricordare che siamo italiani e che certe pellicole ci rappresentano, nel bene e nel male. Gradevolissimo ed attuale.

Piero68 15/06/10 10:12 - 2755 commenti

I gusti di Piero68

Commedia gradevole che si eleva dalla massa grazie ad una sceneggiatura più accurata. Storie vere e genuine con le quali potersi immedesimare e confrontare. Non le solite menate patinate stile Vanzina. Il calcetto come valvola di sfogo e punto di incontro di un eterogeneo gruppo di amici che ha come massima imperante ed educatrice "In campo come nella vita". Si ride e si riflette. Buona la regia e anche il cast. Ottima l'interpretazione delle seconde linee come Battiston e Mazzotta. Impreziosito dalla presenza di vecchie glorie calcistiche.

Redeyes 21/04/11 23:50 - 2142 commenti

I gusti di Redeyes

Come non sapere già il finale dalla prima scena? Ma anche come non prestarci troppa attenzione. La classica commedia italiana dell'ultimo decennio senza eccessivi sentimentalismi, o meglio senza che svanisca l'effetto leggerezza. Direi che il cast va molto bene, la sceneggiatura corre senza troppo pensarci su. Alcune trovate sono molto simpatiche e, pur con qualche romanzata di troppo, è un discreto spaccato della società. Godibile.

Jcvd 5/05/11 19:36 - 258 commenti

I gusti di Jcvd

Film simpatico, gradevole e abbastanza divertente. Ottimo come sempre Battiston e perfino Pandolfi e Bisio brillano (meno la Finocchiaro e il babbeo Precisetti che odio profondamente). Idea non originale ed ennesimo film italiano corale ma tutto sommato è una pellicola che lascia il segno e si fa ricordare. Belle le sfide a calcio e grandissimo il personaggio del Venezia. Il migliore.

Nicola81 5/07/11 16:57 - 1952 commenti

I gusti di Nicola81

Tipica commedia all'italiana dei giorni nostri. Complessivamente gradevole, nonostante una certa aria da fiction faccia a più riprese capolino (in alcuni momenti anche divertente). Questi film però hanno un grosso difetto: sembrano girati tutti con lo stampino. Allora bisogna accontentarsi delle buone prove di quasi tutti gli attori coinvolti; meglio comunque il versante femminile (Finocchiaro, Pandolfi, Mastalli) rispetto a quello maschile, dove Nigro prevale di misura su Bisio e Battiston.

Tarabas 5/07/11 11:08 - 1702 commenti

I gusti di Tarabas

Una squadra di calcetto come microcosmo della società. Mah. Muccinata in salsa comedy di un'ovvietà e povertà di scrittura sconfortanti, personaggi-figurine di cui sappiamo tutto dal primo minuto, crisi esistenziali da fiction che ovviamente chiuderanno in rosa, momenti francamente imbarazzanti (quasi tutti quelli muccineschi con la ragazza fedifraga in cinta o il figlio tatuatore ribelle). Parte del cast fa perlomeno il suo dovere, alcuni (la coppia Nigro-Pandolfi in primis) fanno pena. Saremmo a Trieste ma non c'è un triestino a pagarlo.
MEMORABILE: Sermonti in questo film rivela che in Boris non recita la parte di Stanis. Lui recita proprio così, come Stanis...

Nando 5/07/11 00:38 - 3472 commenti

I gusti di Nando

Commedia italiana di stile ampiamente buonista in cui vengono riversate catinelle di situazioni trite e ritrite nonostante la confezione ed il cast siano più che dignotosi. La dinamica intrusione sportiva rende la narrazione lievemente più avvincente ma siamo nella media classica con il dubbio che le sceneggiature vengano prodotte in serie.

Rambo90 18/12/12 17:38 - 6343 commenti

I gusti di Rambo90

Una commedia corale ben riuscita, un po' sulla scia di quelle dirette da Brizzi nello stesso periodo, con personaggi costruiti bene e molte battute e situazioni che vanno felicemente a segno. Ottimo il cast, tutti in parte, soprattutto Bisio e Battiston; ma anche il reparto femminile è ben diretto, con una Finocchiaro che per una volta evita di salire sopra le righe. Belle le scene delle partite. Notevole.

Gabrius79 11/10/13 22:46 - 1192 commenti

I gusti di Gabrius79

Gustoso gioiellino diretto da Luca Lucini e interpretato da un cast frizzante e ben assortito dove spiccano la bravura e la simpatia della coppia Bisio-Finocchiaro (i migliori), ma troviamo sorprendentemente gustosi anche Nigro e la Pandolfi. Camei di alcune glorie del calcio degli anni passati. Qualche momento di malinconia c'è e non guasta affatto, anzi.

Ultimo 27/10/14 17:52 - 1358 commenti

I gusti di Ultimo

Una commedia un po' diversa dal solito, con un Bisio in ottima forma (più sul set che sul campo da gioco, è bene specificarlo...) e con un cast che si incastra ottimamente nella vicenda. Gli amici affrontano i problemi della vita quotidiana, accomunati dalla passione per la partita settimanale che non saltano neanche sotto tortura. Manca qualcosa nella comicità, poiché è un film sopratutto riflessivo. Curiosità: se amate il calcio ammirate le magistrali punizioni di Mina, praticamente letali.
MEMORABILE: È la legge di Nereo Rocco, in campo come nella vita (Mina).

Paulaster 3/04/15 18:40 - 2775 commenti

I gusti di Paulaster

Intrecci narrativi sullo sfondo del mondo amatoriale del calcetto; le sue dinamiche di spogliatoio, le disamine a posteriori, le gioie sul campo e gli attriti son ben delineati. Gli inserimenti familiari risultano più banali, almeno ammettendo il ruolo impacciato dell’uomo casalingo. Meno riuscita la regia, specie quando cerca inquadrature mosse che risultano inutili e disturbanti. Siparietti di Bisio/Finocchiaro divertenti e più ficcanti rispetto al cast più giovane; felice il ruolo di Venezia, jolly della compagine.

Thedude94 8/12/16 12:44 - 559 commenti

I gusti di Thedude94

Commedia semplice che cerca di legare in maniera convincente le vicende di un gruppo di amici che si ritrovano a giocare in squadra insieme per vincere il campionato di calcetto. Le situazione amorose dei personaggi contrastano con le prestazioni agonistiche dei calciatori, che in un modo o nell'altro sfuggono, attraverso questo gioco, ai problemi quotidiani. Prove sufficienti degli attori che si avvalgono di una sceneggiatura forse non troppo convincente, manchevole di qualche aspetto drammatico che poteva fare la differenza.

Modo 5/02/18 21:19 - 823 commenti

I gusti di Modo

Film simaptico con slanci un po' troppo giovanilistici che rappresenta comunque bene "vizi e passioni" degli italiani. Merito della riuscita va sicuramente agli ex sposi Bisio/Finocchiaro e a Giuseppe Battiston. Il resto è poco più che contorno. Simpatica la scena all'ospedale della Pandolfi e marito che però appaiono nel complesso piuttosto noiosi... nostante frustini e vestiti in latex! La partita finale è una chicca!
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Paulaster • 3/04/15 18:41
    Contatti col mondo - 83 interventi
    Nel film si cita la “legge” di Nereo Rocco: “In campo come nella vita”.

    Per esteso, il paròn del Milan disse:
    “In campo come nella vita...
    Sei violento e falci tutti?
    Preferisci fare tutto da solo?
    Sei un punto di riferimento e detti i tempi del gioco?
    Preferisci non avere responsabilità e passarla ai più forti?
    Credi nello spirito di squadra?
    Corri, lavori e ti sacrifichi fino all'ultimo minuto?
    Quello che fai sul campo è quello che sei: in pochi minuti di gioco puoi dimostrare la tua vera natura.
    Pochi ti conoscono come il tuo allenatore...”