Alla conquista del West (25 episodi)

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/10/10 DAL BENEMERITO AAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Aal 7/10/10 12:43 - 321 commenti

I gusti di Aal

Superba serie televisiva sulla grande epopea del West. Un'opera corale veramente ben riuscita: grandi personaggi e grandi attori, sceneggiature mai banali, fotografia cinematografica e memorabili scene panoramiche. James Arness intepretando il personaggio di Zeb Macahan, vero protagonista della serie, porta sullo schermo una figura quasi mitologica, un eroe burbero e giusto che incarna i valori e la morale di un'intera nazione. Forse è la serie che ha fatto conoscere il west in Italia più di ogni altro film o telefilm precedente.

Galbo 4/06/11 19:24 - 11268 commenti

I gusti di Galbo

Ottima serie televisiva americana ispirata al film omonimo di John Ford. La saga della famiglia Macahan (capitanata dal patriarca Zeb) che si sposta nel west dalla natia Virginia viene raccontata attraverso episodi dalla buona sceneggiatura, realizzati con grande cura per la caratterizzazione ambientale in scenari veramente memorabili. Bella la prova del cast nel quale si segnala il grande James Arness.

124c 4/06/11 19:51 - 2747 commenti

I gusti di 124c

Monumentale saga western, molto nota in televisione, alla fine degli anni '70, che narra le avventure dei Macahan, famiglia di pionieri composta da uomini e donne dal carattere forte. Grande produzione, che conta un sacco di ospiti d'onore, ma le vere stelle rimangono James Arness, Bruce Boxleitner e Fionnula Flanagan, figure centrali dello sceneggiato. James Arness nel ruolo di Zeb, la guida indiana, è divino, si muove in territori che aveva già percorso nella serie Gunsmoke, ma anche il braccato Bruce Boxleitner è un personaggio interessante.

Fabbiu 18/08/11 19:34 - 1922 commenti

I gusti di Fabbiu

Piacevolissima serie che narra delle lunghe vicissitudini, ben articolate, dei Macahan (ma in particolare dello zio Zeb) facendo prevalere il dialogo sull'azione. Ciò che piu mi è piaciuto è il fatto che le storie siano inserite all'interno del contesto pionieristico sull'epopea del west dove niente (o quasi) sa di western auto-conclusivo; anzi, la voce narrante spesso con un che di documentaristico approfondisce le questioni sulla seccessione, i rapporti tra indiani e americani, offrendo oltre all'intrattenimento anche un preciso quadro storico.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 4/06/11 19:18
    Gran Burattinaio - 3735 interventi
    E' morto il mitico James Arness protagonista di questa serie http://www.kataweb.it/tvzap/foto/james-arness-una-vita-in-tv/?ref=HRESS-15
  • Discussione Zender • 4/06/11 19:31
    Consigliere - 43744 interventi
    Non lo conoscevo, spiace ugualmente. Credo che 124c potrebbe sapere di chi stiamo parlando.
  • Discussione 124c • 4/06/11 19:42
    Risorse umane - 5140 interventi
    Zender ebbe a dire: Non lo conoscevo, spiace ugualmente. Credo che 124c potrebbe sapere di chi stiamo parlando. jAMES Arness era l'interprete dell'alieno de La cosa dall'altro mondo, ma era stato anche lo sceriffo Matt Dillon, dal 1955 al 1975 nel serial western Gunsmoke. Epocale il suo zio Zeb nello sceneggiato La conquista del west del 1976/1979, che lo fece conoscere anche alla nostra generazione.
    Ultima modifica: 4/06/11 19:55 da 124c
  • Discussione Tarabas • 6/06/11 11:36
    Formatore stagisti - 2049 interventi
    Zeb McCahane. Mitico.
  • Discussione Giùan • 6/06/11 11:56
    Contatti col mondo - 176 interventi
    Grande faccia lo Zio Zeb: mi ricordo le visioni con mio nonno la domenica pomeriggio tra i nugoli di fumo delle sue nazionali Come curiosità segnalo che James Arness ha una parte anche in Many river to cross.....titolo italiano micidiale: Un napoletano nel far west........dove napoli nell'originale è il cielo d'Irlanda