LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/11/13 DAL BENEMERITO GREYMOUSER
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Greymouser 24/11/13 18:27 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Horror derivativo quanto mai (ancora pagliacci-killer, basta!), con una trama di base che fa da cornice a vari episodi mostrati col solito sistema della VHS maledetta... Per quanto la regia possa essere vivace, e nonostante qualche trovata macabra di buon impatto, il film non ha le carte per decollare oltre una dimensione di mediocre fruibilità. Visto e dimenticato.

Cotola 14/02/14 23:45 - 8347 commenti

I gusti di Cotola

Primi due episodi brutti e dimenticabili: se il primo è solo banale e derivativo, il secondo poi è oltremodo ridicolo. Anche la cornice che tiene insieme il tutto non è nulla di particolare o di innovativo. I due pallini sono dunque tutti dovuti all'ultimo episodio che è abbastanza macabro, malato e cazzuto: così riesce a risollevare, seppure solo parzialmente, la baracca. Regia non malvagia e qualche buon effetto splatter. Attenti ai titoli di coda.

Jena 17/11/19 14:33 - 1379 commenti

I gusti di Jena

Esordio del talentuoso Damien Leone poi autore dell'interessante Terrifier. Semiamatoriale, ultracitazionistico (dal demonio identico al Tenebre di Legend all'uscita dallo schermo in stile The ring), incrocio tra l'horror ottantiano e l'ultrasplatter odierno, si vale di un discreto ritmo ed efficaci musiche carpenterian-argentiane. Il primo episodio rimanda ai tanti film con creature sotto la metropolitana, il secondo con l'ET è deboluccio, il terzo (identico a The Gas Station di Body bags) introduce il terrifico Art The Clown. Buona la cornice.
MEMORABILE: Il VHS demoniaco; I mostri della Subway; Il sacrifico del feto umano; Art the Clown in azione.

Hackett 3/05/20 11:28 - 1830 commenti

I gusti di Hackett

Discreto horror a episodi ambientato nella notte di Halloween, che fa una cifra stilistica del suo essere indipendente e con pochi mezzi ma ha anche il grande il merito di introdurre un personaggio come Art il clown, che col successivo Terrifier si appresta a diventare un nuovo spauracchio horror contemporaneo. Storie semplici ma nelle quali le esplosioni di efferatezza ben rendono idea dello stile gore del regista Damien Leone.

Anthonyvm 21/06/20 22:14 - 3875 commenti

I gusti di Anthonyvm

Pur senza particolari spunti originali (dall'idea di un portmanteau a base di VHS à la Brividi di paura al giochino metacinematografico del finale), Leone dimostra di saper intrattenere l'horror-addict medio, miscelando nelle giuste dosi ironia, inquietudine e citazionismo. Il primo episodio è una specie di delirio visionario, poco compatto ma divertente e violento; il secondo ha una costruzione del plot più solida ma la componente sci-fi è fuori luogo; meglio il terzo (che vede Art il Clown come villain principale), un gustoso slasher on-the-road che non lesina sul gore. Non male.
MEMORABILE: L'orgia di sangue demoniaca (molto creepy i make-up dei mostri); Le movenze sinuose dell'alieno; Il look di Art il Clown; Art bussa dal televisore.

Lupus73 29/08/20 14:24 - 1217 commenti

I gusti di Lupus73

Halloween: ragazzini con la baby sitter guardano una vhs trovata nella borsa dei dolcetti. L'idea fa da cornice metacinematografica piuttosto ben integrata ai tre episodi che si vedono nel VHS (i primi due inguardabili, il terzo banalmente feroce) quasi tutti con il clown maniaco che poi diventa anche protagonista dell'episodio che fa da trait d'union. Cocktail ben shakerato tra i più noti horror: i vari film di Ognissanti a episodi, i clown maniaci, Creepshow, slasher vari... Evitabile.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.