Alba pagana

Media utenti
Anno: 1970
Genere: drammatico (colore)
Note: Il film è conosciuto anche col titolo Delitto a Oxford (Alba Pagana)".
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/12/09 DAL BENEMERITO RENATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 26/12/09 13:26 - 1625 commenti

I gusti di Renato

Terrificante. Invecchiatissimo dramma ambientato nell'omonima cittadina inglese, raggiunge dei vertici di noia quasi impensabili. Alessio Orano è uno studente italiano che viene circuito dalla fidanzata di un suo amico (John Steiner), e da lì partiranno i problemi. Tolto il notevole nudo di Jane Birkin, non c'è nulla che valga la pena di commentare.

Fauno 29/06/12 10:38 - 1957 commenti

I gusti di Fauno

Il film è molto istruttivo ancorchè rivelatore di una cultura molto diversa dalla nostra, per quanto europea a sua volta. Orano è stato scelto con sagacia per fare il pivello impulsivo, strafottente e molto burino, che vuol farla da padrone a casa d'altri, solo che dall'altra parte si ritrova un baluardo ostico come Steiner... Gli antipatici sono due, ma la fine da pidocchio la fa uno solo e giustamente. Straordinario l'accompagnamento musicale sui passaggi emotivamente più carichi... Visione consigliata.
MEMORABILE: La scena finale.

Homesick 19/04/14 16:07 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Cinematograficamente datato – messa in scena di inesorabile lentezza, musiche pervasive e spossanti per riempire i vuoti diegetici -, oggi accende un fioco interesse per aver descritto l’altra faccia della prestigiosa università di Oxford, svelandone i rituali ultratradizionalisti e l’ipocrisia che serpeggia tra studenti e professori in comunella tra loro. Orano e Steiner si fronteggiano con quei volti all’uopo biechi ed arroganti che ostenteranno per buona parte della loro carriera. *!/**
MEMORABILE: Il rito della birra.

Mco 11/06/14 12:33 - 2164 commenti

I gusti di Mco

Film di difficile classificazione, intriso di malsane sensazioni e morbose vessazioni. Ritratto di una società delle apparenze che non è mai cambiata, laddove l'abito fa ancora il monaco. L'Orano dallo sguardo di ghiaccio tenta il ribaltone oxfordiano ma trova le resistenze borghesi, perfettamente esibite dall'elegante Steiner. C'è una tensione erotica notevole, talvolta prevaricante sul resto. C'è quell'attesa spasmodica di mutamento, nel bene o nel male. Scalzissime le attrici.
MEMORABILE: Il tentato approccio spiato da occhi indiscreti.

Marcolino1 11/04/17 18:39 - 514 commenti

I gusti di Marcolino1

Il film si muove su due piani: una narrazione prolissa e monotona con musiche hippie-country e lo scontro psicologico, più interessante, tra l'italico machiavellico e luciferino protagonista, rivelatore del falso perbenismo come Turco in Quarta parete (nel film di Bolzoni è un britannico a sconvolgere l'italico squilibrio, qui un italico sommuove l'inglese equilibrio) e l'ipocrisia razzista cattolico-snob anglosassone, con slanci di psichedelia. Alla fine, gli spunti più che buoni non fanno decollare il film per la discontinuità tra le due parti.
MEMORABILE: La vera natura della moglie repressa del tutor nella scena riflessa nello specchio bombato con una voluta distorsione dell'immagine.

Il Dandi 10/10/20 09:03 - 1899 commenti

I gusti di Il Dandi

Premesso che fra i due titoli il tragico "Alba pagana" e senz'altro più calzante dell'ingannevole "Delitto a Oxford", Liberatore si misura col genere "l'insospettabile crudeltà dei giovani capelloni" con intuizioni interessanti ma confuse: l'emarginazione dell'italiano a Oxford, tra colleghi corrotti e contemporaneamente conservatori, non convince appieno e le idee migliori vengono solo accennate (la moglie del preside) o tirate troppo a lungo (la festa finale). Un'occhiata però la merita, se non altro per l'insolita riunione di facce perfette (Orano, Steiner, Birkin, Falk).
MEMORABILE: Il rituale della sfida dei tre litri di birra durante la mensa scolastica.

Noodles 23/11/20 22:46 - 1000 commenti

I gusti di Noodles

Ugo Liberatore non è un cattivo regista, ma il ritmo non è il suo forte. Gira infatti un film molto interessante per vari aspetti ma lentissimo, quasi straziante nel finale, dilatato e allungato in maniera insensata. Le atmosfere sono buone, il cast è degno di nota, con Alessio Orano e John Steiner bravissimi nel reggere il gioco del film praticamente per tutta la sua durata. Non male Jane Birkin anche se si segnala forse più per la scena di nudo. Ci sono diversi ottimi momenti e l'originalità del mostrare una Oxford inedita. Ma arrivare alla fine non è facile. Finale lunghissimo.

Jane Birkin HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Il Dandi • 10/10/20 09:07
    Contratto a progetto - 1490 interventi
    Sia per IMDB che per  Wikipedia il titolo corretto è "Alba pagana".