LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/06/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 5/06/07 00:51 - 4995 commenti

I gusti di B. Legnani

Indimenticabile, incredibile apparizione di Gloria Swanson, che stavolta non scende le scale, ma rischia di precipitare con l'aereo. Ci sono pure Mirna Loy, Dana Andrews... Catastrofico, spettacolare, divertente, con una Karen Black di una bellezza sconvolgente, il cui ruolo venne poi parodiato, con finalità comiche perfettamente raggiunte, da Paolo Villaggio in un noto film tigrato.
MEMORABILE: La Swanson che rievoca Cecil B. De Mille…

Undying 9/09/07 00:44 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Catastrofico girato nel periodo in cui il genere era di moda e reso accattivante da un cast di elevato spessore, diretto con rara efficacia dalla mano di un regista di classe. Il '75 (anno di realizzazione) nel titolo lo differenzia dal capostipite della serie (che continuerà) avviata nel 1970 e prodotta con ingenti capitali dalla Universal. In questo spettacolare episodio tocca ad una hostess prendere le redini del comando di un enorme Boeing 747, entrato in collisione con un aereo pilotato da un privato. Ottimi gli effetti speciali.

Lovejoy 22/12/07 23:41 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Insieme all'ultimo, il meno riuscito della serie. Colpa di un copione poco ispirato, di dialoghi e situazioni prevedibilissime e di una regia a dir poco sciatta del mediocre Smight. Solito corollario di star. I migliori: Gloria Swanson, al suo ultimo film, Andrews, Thinnes, Caesar e per la seconda volta nel ruolo di Joe Patroni il grande George Kennedy. Così così.
MEMORABILE: L'incidente e gli attimi successivi vissuti a bordo dell'aereo.

Galbo 23/12/07 20:22 - 11700 commenti

I gusti di Galbo

Secondo e non particolarmente riuscito film del filone catastrofico di ambientazione aerea dopo il capostipite Airport, questo episodio tende a replicare lo schema del film del 1970, ma con minore efficacia. Il film che coniuga una serie di storie personali (intepretate da vecchie e nuove glorie cinematografiche hollywoodiane) ad effetti speciali tecnologicamente avanzati, risulta più artificioso del precedente (specie nel finale) e rimane nella memoria sopratutto per il riuscito personaggio intepretato dalla brava e bella Karen Black.

Ciavazzaro 22/04/08 14:30 - 4771 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Un cast all-star per un ottimo secondo capitolo della saga di Airport. Ottimi effetti speciali e grandi interpretazioni lo rendono indimenticabile. Bravi Heston, la Black, commovente la partecipazione della Swanson nel ruolo di se stessa. Da segnalare anche il bellissimo tema musicale, l'incidente che provoca la catastrofe, il tentativo del pilota di entrare nel velivolo a pezzi.

Pigro 27/02/09 09:38 - 8518 commenti

I gusti di Pigro

Una collisione aerea e la necessità di riportare a terra un jet senza controllo. Siamo sulla linea catastrofista del primo Airport, di cui rappresenta un tutto sommato degno nuovo episodio, con qualche discreta scena spettacolare. Ma ciò che rende curioso questo film è la bizzarra trovata di far guidare il bolide a un'improbabile e (quasi) imperturbabile hostess, la bella e brava Karen Black (sulle orme di Doris Day): riscossa femminista o beffa maschilista? È comunque questa l'unica cosa davvero memorabile, a parte l'ultma apparizione di Gloria Swanson.

Cotola 1/08/09 23:03 - 8049 commenti

I gusti di Cotola

A quattro anni di distanza dal primo capitolo arriva questo seguito che non riesce però a bissarne i risultati squisitamente cinematografici. La tensione ed il divertimento, infatti, sono assenti a causa di una sceneggiatura scontata ed il cast all stars (c'è anche una piccola particina per la mitica Gloria Swanson) è sprecato come accade spesso in casi del genere. Francamente evitabile anche per chi ha amato il primo.

Tomastich 15/11/09 10:04 - 1225 commenti

I gusti di Tomastich

La coralità "spezzettata" del primo film lascia spazio ad un canovaccio più classico e la pellicola si pone un unico obiettivo: portare giù l'aeroplano. Si alternano un Heston sempre incazzino e una Karen Black "smorfiesca" (provate a vedere le scene mentre tenta di far entrare l'uomo calato dall'elicottero). Dolcissima, una adolescente Linda Blair alle prese con un trapianto.

Rambo90 1/09/10 18:48 - 6870 commenti

I gusti di Rambo90

Sequel di Airport, di cui conserva il personaggio di Joe Patroni alias George Kennedy. Questa volta la caratterizzazione dei personaggi funziona meno ma la parte spettacolare è ancora molto buona. Tra gli attori si distinguono i sempre bravi Heston e Kennedy, la Black, una simpatica Myrna Loy e l'ultima apparizione della grande Gloria Swanson. Godibile.
MEMORABILE: L'entrata di Heston nell'aereo attraverso lo squarcio nella cabina di pilotaggio.

Luchi78 21/08/12 16:45 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Molto meno riuscito del predecessore, presenta a tratti una scrittura a dir poco imbarazzante. La credibilità fa acqua da tutte le parti, mentre il finale dimostra il basso grado di attenzione con cui è stato girato tutto il film. La tensione non sale mai causa personaggi stucchevoli e dialoghi da scolaretti puritani. Mettiamo un mezzo punto in più per rispetto nei confronti del grande Charlton Heston.
MEMORABILE: La suora che si mette a cantare la canzoncina accanto a una Linda Blair che ha tutto, tranne l'aspetto di una bambina in dialisi...

Jack Smight HA DIRETTO ANCHE...

Rigoletto 4/12/14 00:15 - 1665 commenti

I gusti di Rigoletto

Buon film sul filone "tensione ad alta quota" che a mio parere riesce a reggere alla distanza, se non altro perché non annoia mai (pochissimi punti morti) e presenta un cast in cui si trova di tutto: un protagonista di peso, bravissimi caratteristi (Kennedy) e persino qualche vecchia gloria (Swanson) impegnata a interpretare... se stessa. Particina anche per la teen Linda Blair la quale, dopo i guai ne L'esorcista e i problemi di salute in questa pellicola, non si può dire abbia avuto un'infanzia propriamente felice.
MEMORABILE: I tre ubriaconi.

Modo 1/07/15 18:41 - 867 commenti

I gusti di Modo

Dopo il successo del primo capitolo del '70 ecco questa nuova avventura nei cieli americani. Trama più lineare rispetto alla prima pellicola: si deve portare a terra un aereo "disarcionato"! Effetti speciali comunque accettabili. Credibile? Forse no, ma il finale di Charlton Heston è avvincente. Il cast è di altissimo livello. Rimane comunque un passabile film catastrofico.

Gordon 30/12/15 19:49 - 223 commenti

I gusti di Gordon

Un tipico film catastrofico che però non convince sia per la mancanza di realismo che per la sceneggiatura, in cui le assurdità sono ben presenti (il comandante sporco di sangue sul viso ma con la camicia ben stirata, la hostess che vicina allo squarcio ha solo i capelli scompigliati, l'aereo che in una collisione in volo continua a volare tranquillamente...) e i dialoghi sono stucchevoli; per questo la tensione non sale mai. Ci sono molte star ma sono sprecate e il finale è uno scontato lieto fine americano.
MEMORABILE: I passeggeri che, finito il volo, si accalcano per scendere nonostante prima si siano fatti tranquillamente i loro comodi.

Pesten 15/06/17 12:11 - 665 commenti

I gusti di Pesten

Primo sequel del film del 1970, ne conserva molti lati positivi ma nel complesso rimane leggermente inferiore. Seguire fedelmente la linea può essere sembrata la soluzione migliore per i produttori e, nonostante la bravura della grande Karen Black, il film resta avvolto da una leggero senso di preconfezionato che soffoca la costante tensione del primo lavoro. Nonostante questo un buon film.
MEMORABILE: Heston che si fa calare da un elicottero sullo squarcio dell'aereo che vola verso le montagne.

Daniela 20/08/20 21:27 - 10772 commenti

I gusti di Daniela

Secondo capitolo della saga che può contare sulla solita parata di stelle vecchie e nuove, Questa volta la situazione precipita quando l'aereo di linea entra in collisione con un piccolo monoposto privato andato fuori rotta causa infarto del pilota; da qui parte una situazione che sembra presa di di peso da Salva la tua vita! del 1956, salvo complicarsi ulteriormente con l'inserimento di un "passaggio al volo" del salvifico Heston. Alcune sequenze sono spettacolari ma il film nel complesso è modesto, a tratti anche noioso, anche se non mediocre quanto il quarto capitolo.

Renato 29/09/20 12:38 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Convenzionale catastrofico con il solito cast di stelle più o meno bollite. La caratterizzazione dei personaggi è mediocre, ma il film ha il pregio di non annoiare e anche quello – non da poco – di durare il giusto. La sequenza con l'elicottero che cala Charlton Heston nella cabina del 747 è un pezzo di cinema notevole, soprattutto considerando che non venne girata con effetti digitali. Come quasi sempre in questo tipo di film, giornalisti e operatori dell'informazione fanno la figura di miserabili sciacalli.

Katullo 23/09/21 18:59 - 73 commenti

I gusti di Katullo

Il più pittoresco dei quattro Airport diventerà anche uno degli spunti per la celeberrima parodia firmata Zucker & C., micidiale cult anni '80 (si pensi solo all'incontenibile cinismo della hostess chitarrista). Con qualche passeggero stellare, dalla moglie dell'Uomo Ombra alla Swanson, lo jellato airbus di turno si affida alla guida improvvisata della Black, in barba al suo famoso strabismo venusiano. Heston è costretto alle acrobazie, Patroni non manca all'appello, la catastrofe incombe puntuale come ci si aspetta e tutto l'insieme contribuisce all'impresa, anche cinematografica.
MEMORABILE: "Ci vediamo a Salt Lake!"...; "Nancy!" "Sì?" "Io ti amo"; Il dolcevita giallo di Heston.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione B. Legnani • 22/04/08 21:34
    Consigliere - 14333 interventi
    "E se amate le sorprese, questo è il genere di film in cui scoprirete degli attori che credevate morti da un pezzo" (Kezich)
  • Discussione Ciavazzaro • 1/06/09 10:16
    Scrivano - 5628 interventi
    Gloria Swanson scrisse da sola tutte le sue battute, compresa quella che chiude il film.
    Ultima modifica: 24/04/16 08:59 da Zender
  • Musiche Ciavazzaro • 15/04/10 11:53
    Scrivano - 5628 interventi
    La stupenda musica dei titoli di coda del film:
    http://www.youtube.com/watch?v=azegStcqALI
  • Musiche Trivex • 17/04/10 00:04
    Segretario - 1307 interventi
    Grande!!!
    Mamma mia..
  • Musiche Ciavazzaro • 19/04/10 20:27
    Scrivano - 5628 interventi
    Stupenda davvero.
    Ho pure trovato:
    Titoli di testa:
    http://www.youtube.com/watch?v=_xXAeg0Knws
  • Musiche Lucius • 2/07/14 00:19
    Scrivano - 8733 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale italiano:

    Ultima modifica: 2/07/14 07:57 da Zender
  • Curiosità Zender • 24/04/16 08:59
    Consigliere - 44924 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Discussione Pulemiot41 • 29/10/20 21:40
    Disoccupato - 65 interventi
    Credo che un elicottero Sikorsky HH53b debba assumere la velocita massima per stare davanti ad un Boeing 747 il quale dovrebbe viaggiare con la velocita minima di sostentamento.Ma questa velocita può essere inferiore a 350 Km orari, velocita massima del Sikorski?

    Ho letto che al simulatore il 747 stalla a 320 all'ora mente il Sikorsky riesce a raggiungere i 315 all'ora quindi sarebbe molto improbabile per un Sikorski stare davanti ad un 747!
    Ultima modifica: 29/10/20 22:36 da Pulemiot41
  • Discussione B. Legnani • 29/10/20 23:12
    Consigliere - 14333 interventi
    Pulemiot41 ebbe a dire:
    Credo che un elicottero Sikorsky HH53b debba assumere la velocita massima per stare davanti ad un Boeing 747 il quale dovrebbe viaggiare con la velocita minima di sostentamento.Ma questa velocita può essere inferiore a 350 Km orari, velocita massima del Sikorski?

    Ho letto che al simulatore il 747 stalla a 320 all'ora mente il Sikorsky riesce a raggiungere i 315 all'ora quindi sarebbe molto improbabile per un Sikorski stare davanti ad un 747!

    Càpperi! Vuoi dirci che nei film si vedono talora cose improbabili?
  • Discussione Pulemiot41 • 29/10/20 23:39
    Disoccupato - 65 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Pulemiot41 ebbe a dire:
    Credo che un elicottero Sikorsky HH53b debba assumere la velocita massima per stare davanti ad un Boeing 747 il quale dovrebbe viaggiare con la velocita minima di sostentamento.Ma questa velocita può essere inferiore a 350 Km orari, velocita massima del Sikorski?

    Ho letto che al simulatore il 747 stalla a 320 all'ora mente il Sikorsky riesce a raggiungere i 315 all'ora quindi sarebbe molto improbabile per un Sikorski stare davanti ad un 747!

    Càpperi! Vuoi dirci che nei film si vedono talora cose improbabili?

    No dicevo che per un film degli anni '70 sembra che non ci siano stati trucchi almeno per quanto riguarda la scena aerea dell'elicottero con manichino appeso, mentre è senz'altro ricostruito in studio il muso del 747 che tenta di ricevere il pilota appeso ad un filo!