Agatha e la verità sull'omicidio del treno

Media utenti
Titolo originale: Agatha and the Truth of Murder
Anno: 2018
Genere: giallo (colore)
Note: Aka "Agatha Christie e la verità sull'omicidio del treno". Film TV inglese che trae ispirazione da un evento nella vita di Agatha Christie: nel dicembre 1926 la scrittrice scomparve per 11 giorni e il fatto che successivamente non fosse in grado di spiegare cosa era successo durante quel periodo venne ufficialmente attribuito a una momentanea amnesia. Seguito da "Agatha e la maledizione di Ishtar" (2019).
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/02/20 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 13/02/20 09:15 - 10336 commenti

I gusti di Daniela

Sono state fatte molte ipotesi in merito alla misteriosa sparizione di Agatha Christie. Nel film di Apted del 1979 si immagina che sia stata motivata dall'intenzione di commettere un delitto, in questo film tv inglese scompare per risolverne uno avvenuto anni prima a bordo di un treno e rimasto impunito, traendo poi spunto dalla vicenda per scrivere uno dei suoi romanzi più famosi. La trama è ingegnosa ma il film si fa seguire con modesto interesse per una certa piattezza nella messa in scena e la scarsa verve della protagonista. Non all'altezza di un qualsiasi episodio di Poirot con Suchet.

Ultimo 15/03/20 11:48 - 1456 commenti

I gusti di Ultimo

L'idea di partenza era sicuramente interessante e trae spunto da un vero episodio della vita della scrittrice, ma il film stenta a decollare e in fin dei conti rimane un giallo modesto che non rimarrà impresso a lungo. La protagonista rimane comunque la migliore del cast, ma non è sorretta da una sceneggiatura solida che permetta alla pellicola di scorrere come dovrebbe. Guardabile solo se si è amanti del genere.

Lele Emo 13/03/21 16:12 - 184 commenti

I gusti di Lele Emo

"Filmetto" assente di propulsione. Interessante l'idea di dare un prequel alla famosa storia che la Christie scrisse ed ennesima ipotesi sulla temporanea sparizione dell'autrice. Si arrivò a pensare che sparì a causa di una forte depressione dovuta al terribile "blocco dello scrittore". Non fu mai appurato. Il film è davvero piatto, scorrevole per forza di cose e spesso attorialmente quasi amatoriale. Va tuttavia benissimo per passare del tempo, quando non urge la necessità di fare qualcosa di costruttivo e/o importante. Assolutamente senza lode e per carità, senza infamia.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 14/02/20 11:18
    Gran Burattinaio - 5509 interventi
    Nel film si immagina che Agatha Christie, subito dopo la sua ricomparsa, una volta tornata a casa si metta subito all'opera per scrivere uno dei suoi romanzi più celebri, ossia Assassinio sull'Orient Express
    Nella realtà, tra i due eventi c'è un discreto gap temporale.
    Agatha Christie scomparve il 3 dicembre 1926 e venne ritrovata 21 giorni dopo, mentre il romanzo venne scritto durante un soggiorno a Istanbul e pubblicato a puntate dal settimanale statunitense "The Saturday Evening Post" nell'estate del 1933.