LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/06/11 DAL BENEMERITO GURU
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Guru 3/06/11 12:47 - 348 commenti

I gusti di Guru

Come ricordare i bei tempi della giovinezza... da matricole alla laurea! Un gruppo di studenti percorre insieme la strada che li porterà al dottorato ed insieme gioiranno e piangeranno dolci pene d'amore. Straordinario rivedere i luoghi ancora intatti di una Torino del 1940 dove la Denis con il suo amato si giurano eterno amore! Purtroppo la qualità della pellicola non mi ha permesso di valutarne la fotografia, ma i contenuti e i dialoghi sono accettabili e soprattutto semplici e puliti. Grande come sempre Campanini.

Reeves 26/07/20 09:48 - 107 commenti

I gusti di Reeves

Terza versione cinematografica (le prime due erano ai tempi del cinema muto) di una commedia che a lungo è stata cavallo di battaglia di tante compagnie amatoriali. Perfetta e elegante la ricostruzione della Torino anni Dieci (anche se il film è girato trent'anni dopo) negli esterni, commovente il fidanzamento minato dalle differenze di classe tra i due protagonisti, seducente e provocante Clara Calamai nel ruolo della donna fatale. Capolavoro del cinema calligrafico anni Quaranta che avrebbe fatto presagire un grande futuro per il regista Poggioli morto giovanissimo pochi anni dopo.
MEMORABILE: L'apparizione di Clara Calamai seducente e provocante al teatro Carignano durante la recita studentesca.

Markus 5/08/20 18:26 - 3296 commenti

I gusti di Markus

Torino, 1910. Diatribe amorose tra universitari nei primi del 1900, qui ricostruiti attraverso le maglie d'un cinema Anni '40 ancorato agli stilemi del melò. Un "lui, lei e l'altro" per un sentimentale d'antan, che prima e dopo quest'opera ha avuto diverse rappresentazioni, tra cinema e teatro. Le belle Denis e Calamai, due vere icone "sexy" del periodo, sono il piatto forte d'un film dalla spigliata regia e interpretato con il garbo dell'epoca che fu. Si tratta in ogni caso di una rappresentazione decisamente datata. Quant'è bella giovinezza...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Reeves • 26/07/20 09:50
    Galoppino - 130 interventi
    Adriano Rimoldi, il protagonista maschile, è il nonno materno del regista Matteo Garrone. La Calamai entra per la prima volta nella sua carriera al teatro Carignano di Torino; ci entrerà nuovamente 35 anni dopo ma con un risultato molto diverso in Profondo rosso di Dario Argento....