Accadde al penitenziario

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 17/11/07 01:44 - 4751 commenti

I gusti di B. Legnani

Medio, ma crescente. Piccole vicende in un penitenziario idìllico, con tre flashback lunghetti. Noiosa la prima ora (più per lentezza di ritmi e piattezza di situazioni che per stanchezza di regìa), poi quando Sordi va dal vice-commissario, il film prende sorprendentemente quota, per culminare poi nel divertente episodio con Walter Chiari. Moltissimi cari volti (c’è pure Pandolfini!). Il quadro che s’intravede dietro al vicecommissario è Piazza Santa Maria Maggiore, del Panini, esposto al Quirinale.

Matalo! 19/11/08 09:42 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Filmetto che segue il trend di Un giorno in pretura; niente di che, si regge sulle spalle degli attori ma lo sketch di Sordi ubriaco, almeno nella prima parte, fa piegare in due in quanto Sordi è uno dei tre/quattro grandi ubriachi della storia del cinema. Dall'incontro con la nottola, a quello con la prostituta, fino a sostituire il palo della rapina è un fuoco di fila di battute esilaranti.
MEMORABILE: "Ho dato il cappotto al Polesine e ho diritto di scegliere".

Luchi78 29/03/10 14:25 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Filmetto lento senza troppe pretese, ma con un paio di scene da ricordare: su tutte quella di Albertone con il vice-commissario. Aldo Fabrizi tiene a galla il tutto con le sue uscite bonarie e divertenti mentre Peppino de Filippo mi è sembrato più incisivo in altre situazioni.

Rambo90 6/02/12 16:29 - 6402 commenti

I gusti di Rambo90

Sulla stessa scia di Accadde al commissariato, ma con una storia più corale, che fa interagire i protagonisti fra di loro. Le scene migliori sono infatti quelle di gruppo, ambientate nel carcere, mentre degli episodi singoli vale la pena ricordare quello che vede un grande Sordi fare l'ubriaco. Eccezionale anche il resto del cast: Fabrizi secondino è perfetto, ma anche Chiari, Billi e Riva, Pandolfini. Godibile.
MEMORABILE: Il pollo.

Graf 1/11/13 01:06 - 699 commenti

I gusti di Graf

Lungi dall'essere un'inchiesta sulle condizioni delle carceri italiane, il film di Bianchi è una tranquillizzante raccolta di aneddoti più buffi che delittuosi che vengono riferiti al secondino Cesare dagli stessi autori arrestati che possiamo, al massimo, definire sbadati ma non criminali incalliti. Incisiva la prova di Aldo Fabrizi nella parte di Cesare, una guardia carceraria più burbera che severa e, in realtà, una pasta d’uomo che è un po’ il papà buono di tutti i detenuti. Un penitenziario così esiste solo nei film italiani dei mitici anni '50.
MEMORABILE: Aldo Fabrizi, Walter Chiari, Peppino De Filippo e Alberto Sordi: quattro abili moschettieri della risata al meglio della loro "scherma" recitativa.

Gabrius79 24/11/14 20:43 - 1199 commenti

I gusti di Gabrius79

Un film che nella prima parte stenta a decollare e in cui prevalgono per lo più gag trite e risapute che annoiano. Poi con lo sketch di Alberto Sordi il film trova una marcia in più e anche con Walter Chiari si sta a livelli piuttosto buoni. Aldo Fabrizi e Peppino De Filippo in tono minore ma pur sempre bravi.

Minitina80 31/10/16 09:02 - 2368 commenti

I gusti di Minitina80

Tutt’altro che brillante e frizzante, malgrado siano coinvolti alcuni tra i migliori attori del cinema italiano dell’epoca. Certi frangenti sono proprio noiosi e tirati oltremodo per le lunghe; Sordi ubriaco per le vie di Roma è sfiancante e si riprende appena sul chiudere. È altrettanto vero, però, che è sempre piacevole vedere all’opera gente del carisma di Aldo Fabrizi e Peppino De Filippo, per quanto la sostanza sia poca e il manico incapace di dare una svolta decisiva.

Rigoletto 13/12/16 21:49 - 1607 commenti

I gusti di Rigoletto

Con il cast a disposizione si sarebberi dovuti ottenere fuoco e fiamme; invece, malgrado ciò, tutto appare molto modesto e, in certi frangenti, francamente noioso. Simpaticissimi i duetti fra il detenuto De Filippo e la guardia Fabrizi, ma nel complesso il potenziale che il film aveva non è stato minimamente sfiorato. E' comunque disimpegnato e vedibile, perciò chi volesse fare una full immersion nel mondo della commedia italiana post-bellica lo troverà abbastanza gradevole.

Donarfio 13/04/20 02:07 - 38 commenti

I gusti di Donarfio

Abbiamo quattro fuoriclasse della risata che giocano a primeggiare sotto la direzione di un buon regista. A svettare, anche grazie alla sceneggiatura (a cui partecipa anche Scola) benevola nei loro confronti, sono De Filippo e soprattutto Walter Chiari (vittima di un raggiro che sarà studiato da Parenti per Scuola di ladri), anche se i pochi minuti di Sordi col vicecommissario valgono da soli il prezzo del biglietto. Fabrizi compare più spesso di tutti ma si limita a fare da spalla agli altri, in una veste quasi malinconica e rassegnata.
MEMORABILE: La truffa ai danni di Chiari; Sordi che discute col vicecommissario e che restituisce i tappeti al ladro sotto la saracinesca.

Michelino 16/10/20 20:47 - 24 commenti

I gusti di Michelino

Carrellata di personaggi e macchiette che tengono piacevolmente ''imprigionati'' per novantadue minuti. Questo e altro deve sopportare il secondino Cesare, burbero dal cuore d' oro, costretto anche incolpevolmente a subire i richiami del suo superiore. A parte le tre storie approfondite da alcuni detenuti sul suo diario, molte trovate originali e senza tempi morti, con qualche gag che verrà ripresa anche in successivi film. Straordinaria l'idea per descrivere il flashback del piano escogitato da Peppino in modo da farsi arrestare. Carloni vicecommissario da antologia.
MEMORABILE: Il pollo; Peppino al ristorante; Sordi e il vicecommissario; Il dentifricio nella minestra.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.