Un salto nel buio (4 stagioni)

Media utenti
Titolo originale: Tales From The Darkside
Anno: 1984
Genere: fiction (colore)
Regia: Vari
Note: Conosciuto anche come "Codice mistero".
Numero commenti presenti: 2

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/09/07 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 24/09/07 11:49 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Epigono di Ai confini della realtà, ne evita in gran parte i risvolti etico-filosofici restando in una dimensione di più puro intrattenimento, riuscendo comunque a creare, in poco più di 20 minuti, atmosfere cariche di mistero, inquietudine e, non di rado, (come negli episodi "Squilli di morte", "La casa delle bambole" o "La costellazione della morte") autentico terrore. Le sceneggiature attingono spesso a fonti letterarie e gli attori sono (o saranno) volti noti. Un episodio è diretto da Jodie Foster. Produce G. A. Romero.
MEMORABILE: La sigla iniziale, anticipata dalla presentazione di Paul Sparer.

Daidae 23/02/09 14:51 - 2722 commenti

I gusti di Daidae

Di solito disprezzo le serie TV (specie se americane), ma questo "Un salto nel buio" mi ha garbato parecchio. Non ricordo i titoli degli episodi, ma alcuni mi sono rimasti impressi come quello con il goblin (un modellino impressionante che negli stati uniti ha avuto un certo eco), quello dell'appartamento "vivente" e quello divertentissimo con la bambina posseduta coi piedi da caprone. Orrore, fantascienza e mistero dosati bene, necessita di una ristampa in dvd.
MEMORABILE: La sigla iniziale, musiche e testo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Homesick • 22/06/16 17:09
    Capo scrivano - 1383 interventi
    80. Payment Overdue *** Una agente del recupero crediti che ricorre ai mezzi più subdoli e crudeli per costringere i debitori a pagare, riceve la telefonata di una donna suicidatasi un mese prima per non aver potuto saldare una cambiale scaduta. Giustizia per contrappasso classica ed efficace, annunciata da inquietanti musiche elettroniche e da una cartolina raffigurante l'Angelo della Vendetta. Gli attori televisivi Maura Swanson e Lewis Arlt svolgono un buon lavoro, soprattutto il secondo nelle vesti dell' (apparentemente) rassicurante inviato della Previdenza sociale. (Homesick)
  • Discussione Zender • 22/06/16 18:07
    Consigliere - 43835 interventi
    Ottimo, siamo ufficialmente a -4 allora.
  • Discussione Homesick • 23/06/16 14:13
    Capo scrivano - 1383 interventi
    82. The Deal *! Giovane sceneggiatore vende l'anima al diavolo per raggiungere il successo. Quando l'affittacamere interpretato da Allen Garfield - qui addirittura in triplo ruolo - dichiara di amare il caldo e chiama Diablo il suo cane, ci si rende subito conto del livello di banalità dell'episodio; una banalità che si copre pure di ridicolo quando Garfield appare con una paio di corna e una coda più finte che mai... Niente di nuovo anche per quanto concerne la critica al mondo spietato di Hollywood. Curiosità: il cane è accreditato nei titoli di coda con tanto di nome e cognome, Manziana Garfield. (Homesick)
  • Discussione Zender • 23/06/16 14:21
    Consigliere - 43835 interventi
    Grazie, Homesick. -3...
  • Discussione Homesick • 27/06/16 17:17
    Capo scrivano - 1383 interventi
    85. NON APRITE QUESTA SCATOLA (Do Not Open This Box) **** A casa di un onesto inventore viene recapitata una strana scatola di legno; incurante dell'avvertimento scritto sul coperchio ("Non aprite questa scatola"), la sua avida moglie ha la pessima idea di aprirla e di restituirla al postino solo in cambio di grandi ricchezze. Senz'altro l'episodio cult dell'intera serie, in quanto si tratta della primissima regia della giovane Jodie Foster, che si distingue subito nella qualità dei movimenti della macchina da presa, nella tensione sottofinale e nella direzione degli attori, valorizzati dal contrasto tra la grande Eileen Heckart, moglie arpia e senza cuore, e William LeMassena, consorte buono e generoso. La storia, scritta anche dal nostro Franco Amurri come l'episodio pilota "Il primo penny", affronta il tema dell'avidità e della coscienza, con molte analogie con "La pulsantiera" di "Ai confini della realtà". Considerevole la descrizione ellittica del misterioso postino. (Homesick)
  • Discussione Zender • 27/06/16 17:57
    Consigliere - 43835 interventi
    E -2 Homesick! :) Inserito, garzie.
  • Discussione Homesick • 29/06/16 17:41
    Capo scrivano - 1383 interventi
    87. Going Native ** Un'aliena in missione sulla Terra si infiltra tra gli umani per studiarne i comportamenti, cercando invano di non rimanerne influenzata. Banalissime considerazioni sulla solitudine dell'uomo in un episodio dalle atmosfere soffuse ed evanescenti, che in quanto ad intensità emotiva non regge certo il confronto con "Il collezionista" o "Occhi che uccidono". Algida a dovere Kim Greist. (Homesick)
  • Discussione Zender • 30/06/16 08:37
    Consigliere - 43835 interventi
    Ti sei tenuto l'ultima come ultima per chiudere quindi :) Ottimo Homesick, manca solo quella e ci siamo!
  • Discussione Homesick • 30/06/16 17:57
    Capo scrivano - 1383 interventi
    90. Basher Malone *** Basher Malone, campione di wrestling leale, corretto, sportivo e amato da tutti i bambini, se la deve vedere contro un avversario proveniente dritto dall'Inferno. L'ultimo episodio della serie è all'insegna del divertimento puro e del trionfo del Bene, attraverso una storia che fa venire in mente quelle dell'Uomo Tigre: il lottatore buono (il biondo Steve Strong) contro quello mostruoso in grado di diventare sempre più grosso e pesante durante l'incontro (Magic Schwarz, lo Smasher di "Over the Top") e l'emissario malvagio à la Mister X (Vic Taybeck, il Mel Sharples della sit-com "Alice" e già apparso in "Di chi è questo bambino"?). Tutto però ha toni cartooneschi e ridanciani, a partire dal personaggio dell'anziana madre di Basher (la macchiettistica Marie Denn), che quando è il figlio è in difficoltà gli porge latte e biscotti al cioccolato... Probabili intenti satirici nel fatto che la porta dell'Inferno sia celata in un distributore di Pepsi. (Homesick) E con questo abbiamo finito, Zender:-) Tuttavia alcuni episodi dovrei rivederli e mi riservo quindi di segnalarti in futuro eventuali modifiche a commenti e pallinaggi.
  • Discussione Zender • 30/06/16 18:19
    Consigliere - 43835 interventi
    Fantastico, chiusa completamente, complimenti! Ovvio, quando vuoi cambiare sei sempre in tempo! Se vuoi puoi fare una intro alla serie, astenendoti lì dai tuoi pareri personali (quelli bvanno nell'apposito spazio del commento) ma solo dando informazioni "oggettive" diciamo :)
    Ultima modifica: 30/06/16 18:21 da Zender