Senza scampo

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/08/14 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Buiomega71 6/08/14 00:22 - 2261 commenti

I gusti di Buiomega71

Fulminante thriller claustrofobico (tutto girato in un palazzo tecnicamente avanzato) con pochi attori e tanta tensione. La Peterson (che non nasconde temperamento coriaceo femmineo nella figura di Hilary) si dimostra regista eccelsa nel genere, non disdegnando sprazzi di violenza e crudeltà (gli splatterosi colpi in arrivo, tagliole, estintori sbattuti sulla capoccia, gambe rotte con fuoriuscita dell'osso) dispensando suspense e 84 minuti da cardiopalma senza sosta. Finale vertiginoso e chiusa al sapore di humor macabro (il bus). Gustosamente sorprendente.
MEMORABILE: La surreale cena romantica preparata dallo schizzato Sam; Pezzo di vetro conficcato nella schiena; Trascinato nella tromba dell'ascensore; La tagliola.

Gestarsh99 15/10/19 16:56 - 1321 commenti

I gusti di Gestarsh99

Mica male per suspense e claustrofobia lo stalker-movie della Peterson, che schiera in campo l'atletica sensualità di Elizabeth Gracen contro la muscolarità impagliata di David Bradley, sotto-Van Damme firstenberghiano ineditamente truccato da security-guard svalvolata. Ancorché concepito in economia e destinato alla ristretta circuitazione televisiva, il film non si contiene affatto in sangue e tête-à-tête fisici, strafalciando tutt'al più in qualche scansabile blooper di continuità (istantanei cambi d'abito e svincolamenti da funi tra una scena e quella dopo). Superiore al suo cripto-remake.
MEMORABILE: Il pazzoide si ritrova appeso senza scampo nella tromba dell'ascensore ma un attimo dopo - inspiegabilmente - è già di nuovo a caccia per corridoi...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 6/08/14 10:24
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Rassegna estiva: Le Regine del B-Movie

    Sicuramente Kristine Peterson e una delle registe più toste e adrenaliniche del (de)genere (lasciando fuori, magari, Critters 3)

    Dopo i risultati non disprezzabili di La Morte Viene in Sogno e Passione Fatale, la regista realizza quì la sua opera migliore, dove per 84'minuti la tensione e la suspence tengono che è un piacere senza mollare mai la presa

    Un enorme palazzo tutto adibito a uffici, supertecnologico e all'avanguardia, dove la bella Hilary (bravissima Elizabeth Gracen) e quasi l'ultima ad andarsene dopo l'orario di chiusura, sennonchè si mette ad amoreggiare con il suo ganzo/yuppie boy friend nei garage. Il tutto sotto gli occhi della guardia di sicurezza (David Bradley), che non solo è matto come un cavallo (si serve della consolle di comando per sabotare, attivare o disattivare-a seconda dei casi-i sistemi di sicurezza, gli allarmi, le porte e gli ascensori) ma ha una passione morbosa e ossessiva per la bella Hilary (tanto da sapere a memoria il suo diario intimo e avere un altarino alla Maniac dedicato alla ragazza nel seminterrato del palazzo. Da non perdere, poi, la surreale cena romantica che il folle prepara all'allibita-inizialmente-ragazza)

    A farne le spese saranno due addetti alla sicurezza e un'isterica manager, perchè nessuno può portare via Hilary dalle sue brame ossessive...Sarà una notte senza esclusione di colpi, sino al "vertiginoso" finale

    La Peterson, da gran reginetta del B-Movie, quì e il caso di dirlo, inizia subito il gioco del gatto e il topo, non rinunciando a vezzi femminei (Hilary e tosta e risoluta, combattiva e mai arrendevole), non disdegnando violenza e crudeltà (splatterosi colpi in arrivo, tagliole in ufficio, pezzi di vetro conficcati nella schiena, gambe rotte di cui fuoriesce l'osso, estintori sbattutti con violenza sulla capoccia) e regalando una chiusa finale al sapore di humor macabro (il bus)

    Senza fronzoli, ben scritto, fotografato magnificamente dal futuro braccio destro di Christopher Nolan, Wally Pfister, piccolo gioiellino a orologeria, claustrofobico e adrenalinico (pochi attori chiusi in trappola e tanta tensione) con schegge del miglior "trapped movie" (trascinato per la tromba dell'ascensore a testa in giù, la già menzionata tagliola)

    Se proprio ci sono reminescenze dal waltoniano Trappola da Incubo (dove Kathleen Quinlan rimaneva chiusa in un enorme palazzo, dopo l'orario di chiusura, in balia di un maniaco omicida) e credo proprio che Alexandre Aja e Franck Khalfoun lo abbiano tenuto a mente prima di realizzare -2 Livello del terrore

    Una gustosa sorpresa, uscita da noi direttamente in home video, che merita assolutamente il recupero.
    Ultima modifica: 6/08/14 12:37 da Buiomega71
  • Homevideo Buiomega71 • 6/08/14 10:33
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Deltavideo

    Qualità video decisamente ottimale, peccato che nell'audio (sotto al doppiaggio italiano) si sentano in sottofondo i dialoghi in inglese

    Durata effettiva: 1h, 24m e 58s

    Ultima modifica: 6/08/14 10:39 da Zender