Professione vacanze (6 episodi)

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/07/08 DAL BENEMERITO MARKUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 2/07/08 09:52 - 3306 commenti

I gusti di Markus

Uno scalcinato villaggio turistico in Puglia è in fallimento; per risollevarne le sorti sarà assunto un energico direttore. Su questo semplice ma intuitivo canovaccio, ecco una dilettevole serie televisiva vacanziera/scacciapensieri che ruota attorno a Jerry Calà nel suo periodo di maggior fulgore mediatico/artistico. Telefilm divertente nonostante qualche lentezza qua e là ed episodi non tutti propriamente riusciti. Rivista oggi è una serie datata, figlia diquegli anni, la cui fruizione è solo per nostalgici.

Ciavazzaro 16/10/08 16:23 - 4765 commenti

I gusti di Ciavazzaro

La vidi in estate. Prodotto più che piacevole, con alcune stupende guest-star per ogni episodio. C'è anche la compianta Jerry Tamburi. Bravo Jerry Calà protagonista mentre mi par di ricordare un episodio a tinte horror-parodistiche. Caruccio.

Herrkinski 17/10/08 21:09 - 5193 commenti

I gusti di Herrkinski

Divertente serie, che vista oggi ci riporta a un'epoca che non esiste più. Tutto sembra remotissimo, ma la comicità di Calà qui era al top e le guest-star si davano da fare (memorabile l'episodio con Claudio Amendola calciatore capellone). Carina anche la grafica cartoonesca dei titoli di testa. Rivisto spesso a notte fonda su Mediaset, nel palinsesto autunnale (Settembre/Ottobre), dà qualche brivido di disagio per il senso di "vecchio". Sarà nostalgia, sarà che tutti questi attori ormai fanno tutt'altro, ma mette un po' tristezza.

Tomastich 30/12/08 10:29 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Una delle più divertenti serie tv degli anni '80. Più che le storie in sé, quello che riusciva a trasmettere il telefilm era l'"aria d'estate" che riusciva ad entrare in tutte le case. Naturalmente Jerry Calà la fa da padrone, ma anche la brava (e ripescata) Jerry Tamburi e il sempre espressivo Sandro Ghiani se la cavano molto bene. Ottima l'idea di inserire per ogni episodio un volto noto: Mara Venier, Guido Nicheli, Claudio Amendola, Alessandro Benvenuti, Teo Teocoli, Isabella Ferrari. Bellissima la cornice paesaggistica di Cala Corvino.

Harrys 5/05/09 20:13 - 682 commenti

I gusti di Harrys

Professione vacanze sta ad agosto come Fantaghirò sta a dicembre. Fiction prettamente balneare, vista e rivista in giovane età grazie alle sempre puntuali riproposizioni di Italia 1. Pur nella sua semplicità, la serie risulta godibile e, soprattutto, fa respirare aria d'altri tempi. Azzeccate le "comparsate" di volti noti e simpatica la sigla iniziale animata (accompagnata da "Lady Godiva" di Cristina Hansen).

Renato 4/05/09 15:24 - 1580 commenti

I gusti di Renato

Divertente serie vacanziera che ho visto varie volte grazie alle repliche di Italia Uno. Le storie sono ben scritte, e Calà è ovviamente perfetto nella parte del capo-villaggio; ricordo in particolare l'episodio con Claudio Amendola nei panni di un calciatore della Roma di nome Palombelli, che sarà ovvio protagonista nella sfida a calcetto contro il gruppo del villaggio rivale. Anche Gegia è meno irritante del solito, ad essere generosi.

Tarabas 7/05/09 15:11 - 1706 commenti

I gusti di Tarabas

Varia umanità in un villaggio vacanze capitanato da Jerry Calà, con un ospite speciale per ogni puntata. Le storie sono diseguali e alcune le ricordo proprio scarse. Altre più divertenti, pur nei limiti di una produzione di questo tipo. Non male quella con Amendola nella parte di un Totti ante litteram, ma soprattutto quella con Sabrina Salerno.

Disorder 1/07/09 16:42 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Jerry Calà, per tutti gli anni '80, ha interpretato quasi solo un personaggio: il giovane sfaccendato, dedito solo alla musica, alle donne e al divertimento. Questa serie tv non fa eccezione: lo ritroviamo solo un po' cresciuto e con un nuovo lavoro, perfetto per lui: il capovillaggio. Il protagonista è ancora ai massimi livelli, non usa le solite battute di repertorio, ed è assistito da caratteristi all'altezza: il risultato è un divertimento assicurato, anche oggi a molti anni di distanza. Tra le guest star, lascia il segno Teo Teocoli in versione playboy!
MEMORABILE: Jerry Calà in versione punk-rocker.

G.Godardi 8/07/09 17:54 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sei episodi lunghi per una serie tutta incentrata sulla figura di Jerry Calà. È un interessante tentativo di fiction all'italiana in tempi ancora non sospetti. Purtroppo la regia è piuttosto sciatta. Gli episodi migliori sono il secondo e l'ultimo, mentre la palma del più bizzarro spetta al quarto, ibridato addirittura con l'horror. Buono anche il quinto, di matrice giallo spionistica. iIl primo invece risulta totalmente inutile, se non visto retrospettivamente. Non male le guest stars (Dettori, Nicheli, Di Pinto). Divertente, a corrente alternata.

Matalo! 10/07/09 12:05 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Lavorare per anni di notte ha comportato anche vedere questo superreplicato prodotto fininvest a ore impossibili. Di una bruttezza sconfortante con una Tamburi imbruttita, ospiti "di riguardo" in ogni puntata, Gegia e Nicheli a dar man forte. Ma se questa robetta è ancor più brutta del possibile è per via della presenza di Calà, un comico a livello zero, re dei tormentoni, incredibile dongiovanni, pazzo per il denaro improbabile (nella serie) gestore del villaggio.

124c 9/07/09 16:35 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Serie tv estiva, tipicamente anni 80, interpretata da un Jerry Calà che, all'epoca, si era fatto conoscere al cinema e in televisione con filmetti bonari e vacanzieri, tipicamente di marca Carlo Vanzina. Qui interpreta un capo-villaggio vacanze, continuamente tormentato dalla madre (Giuliana Calandra) e dall'ex-moglie (Mara Venier). A far compagnia a questo eterno ragazzo, che vuole più divertirsi (con le belle clienti) che lavorare, Gegia, Sandro Gihiani e la compianta Jenny Tamburi.
MEMORABILE: Francesca Romana Coluzzi agente segreto, che salva non solo la vita a Jerry, ma anche a Isabel Russinova; Claudio Amendola calciatore alla Totti.

Stubby 18/07/09 11:34 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Vederlo negli anni 80 dava un senso di allegria e soprattutto faceva molto "voglia di andare al mare". Rivederlo oggi mi provocherebbe solo gran nostalgia e un senso di "poveristico". Comunque era carina l'idea di accostare al cast sempre una piccola guest star: dava quel tocco di diversità ai vari episodi.

Vanadio 29/04/10 00:02 - 105 commenti

I gusti di Vanadio

Quelle volte (sempre più rare, ormai) che ripassa su Italia 1 è un colpo al cuore: un telefilm troppo legato ai ricordi degli anni '80 sul genere "Un'estate al mare", come cantava Giuni Russo... Divagazioni a parte, prodotto televisivo "nudo e crudo": poche pretese, recitato così-così. Si segnala un giovane Giacomino Poretti che all'epoca era davvero un animatore turistico.
MEMORABILE: La sigla, con la caricatura di Jerry Calà.

Dengus 8/05/11 21:46 - 349 commenti

I gusti di Dengus

Avendo solo 6 anni quando andò in onda la prima volta, l'ho scoperta qualche anno dopo nelle repliche estive Mediaset; serie ben realizzata e altrettanto ben recitata, in cui un grande Jerry Calà è il vero totem della situazione. Invecchiato bene, è l'ennesimo documento dell'Italia vacanziera degli '80 in cui, per chi non c'era all'epoca, si propongono vizi e look estivi di quel decennio, di cui alcuni oggi sarebbero considerati inconcepibili. Tutto il clima appare bonario e genuino, in pieno stile anni '80. Bella anche la sigla; vero evergreen!
MEMORABILE: I look; Palombelli (Claudio Amendola).

Stefania 24/04/11 03:17 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Ma gli anni '80 furono una lunga vacanza interrotta da raptus di rampantismo carrieristico, o una lunga maratona di rampantismo carrieristico interrotta da raptus vacanzieri? Sia come sia, questa miniserie riassume le due anime del decennio: vacanze come professione, professione delle vacanze! Ogni episodio muta leggermente di registro, anche se prevale il comico-sentimentale, e l'umorismo da bar di Calà è sempre lo stesso. Rimandi interni all'universo televisivo, pubblicitario e canoro del periodo rinfrescano lontani ricordi. Buona serie di pessimo gusto!

Homesick 27/05/11 17:42 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ideale controparte vacanziera de I ragazzi della 3^C e, come questa, estrema testimonianza di una fiction ancora sana e distante dal baratro in cui sprofonderà nel decennio successivo. I sei divertenti episodi assumono diverse tinte (dal giallo delle indagini poliziesche al nero del fantastico-soprannaturale) e invitano varie guest-stars (dai simpatici Nicheli e Benvenuti alle bellissime Salerno e Ferrari) da affiancare al funambolico capovillaggio Calà. Rimandi a personaggi, programmi e spot televisivi degli anni Ottanta potenziano l’effetto nostalgia per quei bei tempi andati. Distensivo.
MEMORABILE: Le varie strategie di Calà per abbordare le turiste; l’episodio con Benvenuti e Giuppy Izzo.

Raremirko 13/07/11 08:01 - 517 commenti

I gusti di Raremirko

Arrancata sufficienza per situazioni monotone, stancamente recitate e programmate, senza brio particolari; Calà lo si sopporta (anche se più che dire battute pare come leggerle meccanicamente da ipotetici cartelloni non in vista), ma altrove lo si è visto molto meglio. Tecnicamente nulla di che: piatto, poco curato, monocromatico, è comunque un prodotto potabile. Il regista De Sisti, rispetto ai tempi dei mondo movie, si calma e si contiene un po'. Pure troppo però mi sa.

Fabbiu 29/08/11 17:01 - 1950 commenti

I gusti di Fabbiu

I primi due episodi sono memorabili: l'umorismo è alto, ritmi serrati, battute, gag... le freddure di Calà sono notevoli, ma dal terzo episodio le sceneggiature sono deboli, dispersive e quasi abbozzate, nonostante le buone battute non manchino. Memorabile per me è Sergio di Pinto (caratterista) nei panni del punk Ottone, ma il cast vede impegnati tantissimi attori e caratteristi della commedia del periodo, molti dei quali allora nemmeno tanto famosi, ed è difficile spendere due parole per ognuno. Nel complesso serie che meritava e oggi diverte.

Rambo90 6/06/12 18:55 - 6384 commenti

I gusti di Rambo90

Serie cult, molto simpatica, che rivista oggi crea un po' di nostalgia per un tipo di comicità leggera che ormai non c'è quasi più. Bravo Calà (all'apice della carriera), buono il reparto caratteristi in cui risaltano la Tamburi e Ghiani. Fra gli episodi i più divertenti sono il primo, quello con Benvenuti medium cialtrone e il gran finale con Amendola e la Ferrari. Buona la colonna sonora, bruttina la sigla animata. Il finale dà sempre un po' di malinconia.

Galbo 21/11/12 05:55 - 11416 commenti

I gusti di Galbo

Come un Re Mida al contrario, il buon Jerry Calà porta al deterioramento tutto ciò che interpreta. Questa innocua sit com poteva essere un prodotto quantomeno dignitoso ma la presenza del comico (?) veneto con la sua pseudorecitazione e l'assenza totale di simpatia ne fanno una roba ai limiti della decenza. Giganteggia al confronto con il protagonista, il cast di contorno. Molto meglio la pubblicità tra uno spezzone e l'altro.

Mco 19/11/12 12:43 - 2155 commenti

I gusti di Mco

Visto e rivisto, mantiene sempre quell'aura di cult. Il protagonista, Jerry Calà, è uno di quelli che pare nato per stare in un villaggio vacanze. Qui ne è il direttore e dovrà affontare avventure di ogni tipo per riuscire a tenerlo in piedi. C'è veramente di tutto, dagli ammiccamenti alla commedia sexy agli intrighi malavitosi e finanche qualche parentesi gialla ("La donna che sapeva troppo") e pseudo sovrannaturale ("Incontri ravvicinati del solito tipo"). Consigliatissimo, anche alle nuove generazioni.
MEMORABILE: La presenza di Gegia.

Claudius 11/08/14 19:41 - 420 commenti

I gusti di Claudius

Serie tv ormai diventata cult (forse oltre i suoi effettivi meriti) girata sull'onda vacanziera degli anni 80. La sua particolarità è di affrontare generi diversi (dalla commedia al giallo, dalla parodia all'horror). Nel cast (a parte diverse guest star del calibro di Benvenuti, Amendola e della Calandra) vanno segnalati più di Calà (comunque simpatico) la compianta Jenny Tamburi e Giorgio Vignali.
MEMORABILE: Il quarto episodio (quello fanta-horror) e l'inizio del primo.

Ultimo 28/11/15 16:52 - 1367 commenti

I gusti di Ultimo

Un prodotto leggero leggero, che resterà impresso sopratutto ai fan del genere "commedia vacanziera". Sembra quasi di assistere a un Sapore di mare anni 80, complice la presenza di Jerry Calà (Enrico, il direttore del vilaggio turistico), chiaramente in parte in un ruolo costruito su misura. In ogni puntata troviamo le guest star: Teocoli, una giovane Sabrina Salerno, il mitico e indimenticabile Guido Nicheli, Amendola e anche una bellissima Isabella Ferrari. Simpatica la sigla animata. Giovanile e nostalgico.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Markus • 14/05/14 19:49
    Scrivano - 4793 interventi
    Dalla Prestigiosa collezione cartacea Markus, ecco la copertina di TV Sorrisi e Canzoni del 25.04.87 raffigurante il cast di Professione vacanze (allora in prima TV):

  • Discussione Zender • 14/05/14 19:56
    Consigliere - 43594 interventi
    Markus ebbe a dire:
    Dalla Prestigiosa collezione cartacea Markus, ecco la copertina di TV Sorrisi e Canzoni del 25.04.87 raffigurante il cast di Professione vacanze (allora in prima TV):


    Wow, bella questa! Cult!
  • Discussione Geppo • 14/05/14 20:26
    Addetto riparazione hardware - 4021 interventi
    Meravigliosa... grazie Markus! Quanta nostalgia...
  • Discussione Deepred89 • 14/05/14 20:38
    Comunicazione esterna - 1426 interventi
    Bellissima!
  • Discussione Gestarsh99 • 15/05/14 02:38
    Scrivano - 14720 interventi
    Che chicca d'antan! Grande Markus!

    Ricordo che da piccolo me lo rivedevo fisso fisso in tv ogni benedetta estate (assieme all'altrettanto divertente Don Tonino).
    Poi era girato in Puglia e quindi riusciva a coinvolgermi di più rispetto alle altre produzioni balneari ambientate sulla riviera romagnola.
  • Discussione Markus • 15/05/14 08:04
    Scrivano - 4793 interventi
    Sì, il mitico "Cala Corvino" di Monopoli!
  • Discussione Gestarsh99 • 15/05/14 17:26
    Scrivano - 14720 interventi
    Si, a 30 km scarsi da casa mia :D
  • Discussione Markus • 15/05/14 18:04
    Scrivano - 4793 interventi
    Sono anni e anni che dico che bisogna organizzare la "vacanza davinottica" al mitico "Cala Corvino"!
  • Discussione Zender • 15/05/14 18:09
    Consigliere - 43594 interventi
    Ahah giusto Markus, un vecchio progetto :)
  • Discussione Claudius • 10/08/14 15:30
    Servizio caffè - 196 interventi
    Non ne sono sicuro, ma credo che Poretti faccia un cammeo anche nel quarto episodio, quello del fantasma (penso verso la fine quando Calà e soci offrono la colazione all'unico cliente rimasto)