Parodia, un'arte più vera della realtà

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/11/08 DAL BENEMERITO GUGLY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gugly 8/11/08 11:10 - 1015 commenti

I gusti di Gugly

Breve percorso in un genere che in Italia ha avuto ed ha fortuna: se la prima parte si può considerare storica con l'inserimento di scene celebri di Vianello, Tognazzi, Chiari, ecc., la seconda parte, invero più povera, mostra un assaggio della parodia portata in televisione con l'arrivo di personaggi come i Guzzanti e la TV delle ragazze. Cosa rimane? Anche la parodia moderna ha dovuto velocizzare i ritmi e cambiare obiettivi: se ieri era Mario Soldati, oggi si prende il giro il tormentone del momento, attori, pubbilcità e così via. Storico.
MEMORABILE: Riccardo Billi che imita Anna Magnani; walter Chiari che fa il verso a Marlon Brando.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gugly • 2/11/08 11:20
    Segretario - 4677 interventi
    Prima parte di un viaggio nella parodia così come è stata intesa in Italia; nonostante l'aria "blobbesca " i pezzi presentati sinora sono stati molto interessanti per curiosità ed evoluzione del genere arrivato oggi a noi (Riccardo Billi che imita la Magnani è da antologia).
    La seconda ed ultima parte venerdì 7 novembre 2008 sempre su Rai due ore 23.10 circa.
  • Homevideo Zender • 3/11/08 14:42
    Consigliere - 43527 interventi
    Ops, era interessante questo... me lo son perso. Attendiamo di recuperarlo almeno attraverso il tuo commento, Gugly.
  • Homevideo Gugly • 3/11/08 19:50
    Segretario - 4677 interventi
    beh, almeno guarda la seconda parte venerdì prossimo ;)
  • Discussione Gugly • 8/11/08 13:54
    Segretario - 4677 interventi
    Dopo aver visto le due puntate posso dare un giudizio completo: programma interessante ma incompleto perchè due puntate ovviamente sono state troppo poche: se nella prima parte la cavalcata storica degli inizi ha permesso di tracciare un quadro quasi completo (iniziato con Petrolini e finito, indovinate....sì alle solite, con Proietti che riprende Petrolini alla fine degli anni 70),la seconda parte è stata una corsa velocissima e molto superficiale dove, meritorio ricordo di Enzo Trapani a parte (corredato di Verdone, la Smorfia e Fracchia- Villaggio), in reatà più che della Tv delle ragazze con i Guzzanti Brothers non si è parlato.
    Peccato, perchè forse non se lo ricorda quasi nessuno, ma Pingitore e Co. prima di abbassarsi ai livelli attuali su Mediaset avevano iniziato proprio alla Rai con Biberon, insieme a Gabriella Ferri.
    Quindi sono mancate tante parti della parodia: quella politica, quella di costume, ecc.ecc.ecc.
    Esperimento interessante, ma da replicare su piùpuntate, come Stracult.
  • Discussione Don Masino • 8/11/08 18:05
    Galoppino - 282 interventi
    E' vero, mi sa che Pingitore & Co vengono un po' tropo facilmente dimenticati, forse per la loro appartenenza politica o più semplicemente per la scarsa qualità di certi programmi che ha finito col danneggiare anche quelli buoni.