LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/02/09 DAL BENEMERITO SCHRAMM
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 5/07/07 17:24 - 4524 commenti

I gusti di Puppigallo

Crudo, vero, dannatamente e disgustosamente sporco, spesso marcio. E’ l’ambiente in cui vivono i detenuti del carcere di massima sicurezza di questa serie. In particolare, di quelli sistemati nell’ “acquario”, settore dove vetri antiproiettile fanno da divisori e fungono anche da porte, comandate a distanza. Tutta la feccia si trova qui (pluri assassini, stupratori, psicopatici della peggior specie). Ma anche tra gli uomini in divisa c’è chi è quasi peggio di loro. La voce narrante è di un detenuto di colore su sedia a rotelle. Grande!
MEMORABILE: La sanguinosa rivolta dei detenuti.

Schramm 6/02/09 15:12 - 2447 commenti

I gusti di Schramm

La polarizzazione di Prison break: anti-televisivo ma al contempo non paracinematografico; personaggi a prova d'empatia (leggi: tutti laidi, detestabili, antieroici e corrotti senza il ben che minimo fascinum del villain); nessuna corsa al cliffhanger e all'ipertensione (quella che c'è serpeggia sottopelle senza quasi affiorare mai); pastoso e statico anche in termini di timing (1 ora a episodio). La logorante quotidianità carceraria senza spettacolo e senza patina. Secco, essenziale, sgradevole, nerissimo e molto crudo: non poteva accattivarsi i favori di un'audience televisiva.
MEMORABILE: Le visionarie e parabasiche parentesi da coro greco del cantastorie di colore che introduce i personaggi e dà lezioni di morale

Pinhead80 8/10/09 12:05 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Questo telefim è sicuramente uno dei più crudi in circolazione. Non nasconde niente e porta alla cronaca le vicende di un carcere di massima sicurezza. In questa prima stagione si comincia a delineare la storia di diversi personaggi che per svariati motivi sono in carcere, con accuse e pene da scontare diverse fra loro. Le immagini esplicite e i continui colpi di scena fanno di questa serie un vero e proprio cult.

Lucius 21/11/09 16:26 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Il titolo della serie si riferisce al penitenziario Oswald State, un penitenziario di massima sicurezza. Il primo cofanetto ci introduce all'interno di questo e ci presenta i detenuti protagonisti della serie. Scene crude ed esplicite, mai relizzate prima, ne fanno un ottimo prodotto. Crudo, duro e senza censure.

Ciavazzaro 23/11/09 10:14 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Un po' sopravvalutato ma riuscito, alla fin fine. Fortissimo e molto crudo (la visione non è consigliata a tutti), con buoni attori (convincente Acevedo e Meloni). Come già detto forse è un pochino più amato rispetto al suo valore, ma la visione è comunque consigliata.

Cinegini 9/03/11 12:44 - 7 commenti

I gusti di Cinegini

Un telefilm che ribalta l'idea del carcerato. L'avvocato ubriaco che uccide una bambina in macchina, odiato nel mondo reale, qui diventa un beniamino. Italiani, nazisti, ispanici lottano per il comando. La violenza come arma, il sesso come merce di scambio. Il recupero come idea irrealizzabile, la morte come unica via di uscita. Pochi i punti fermi, cast molto vario per l'alto tasso di mortalità. Da qui molti volti rivisti in altre serie (Dexter, Fringe, Law & order). Il carcere non patinato.
MEMORABILE: I monologhi di Hill. Beecher, Schillinger e Keller. I fratelli O'Reily e la Dr. Nathan.

Lythops 3/10/16 14:16 - 975 commenti

I gusti di Lythops

Realizzato dopo aver intervistato un migliaio di detenuti un po' in tutti gli stati, è una produzione priva di censure, cruda, spietata e molto reale dell'ambiente delle carceri di massima sicurezza americane. Seguitissimo ai tempi, la sua programmazione venne purtroppo sospesa in Italia alla fine della quarta stagione nel momento in cui certi personaggi potevano venire collegati a esponenti politici italiani. Confezione impeccabile, attori primari e secondari perfetti. Raro e ai tempi innovativo.

Piero68 9/12/19 16:40 - 2780 commenti

I gusti di Piero68

Per farsi la giusta idea su quanto sia "rivoluzionaria" la serie, basta guardare l'anno in cui è stata prodotta la prima stagione. Certo, qualche sequenza (ovviamente tra quelle più "indecenti") è riprodotta in maniera retorica. Ma è comprensibile non potendo mostrare tutto il lerciume senza veli senza incorrere nella censura. Cruda, reale, senza fronzoli e diretta come un pugno nello stomaco, la serie mostra in modo impietoso la vita carceraria ma più in generale il sistema carcerario made in USA. Buon cast e ottima regia.
MEMORABILE: Schillinger "tatua" le chiappe di Beecher con una svastica, sancendone così il suo possesso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Redeyes • 12/02/14 10:19
    Contratto a progetto - 844 interventi
    Orange is the new black.

    Carcerario al femminile...

    Qualcuno ne ha sentito parlare?

    A me l'hanno consigliata e mi sto per accingere a vederla...

    http://www.imdb.com/title/tt2372162/
    Ultima modifica: 12/02/14 10:20 da Redeyes
  • Discussione Schramm • 13/02/14 14:32
    Risorse umane - 6724 interventi
    Redeyes ebbe a dire:
    Orange is the new black.

    Carcerario al femminile...

    Qualcuno ne ha sentito parlare?

    A me l'hanno consigliata e mi sto per accingere a vederla...

    http://www.imdb.com/title/tt2372162/


    mi è parso di capire che l'impronta sia agrodolce, più dalle parti di un six feet under che di un oz... incuriosice molto anche me, e tempo sempre più tiranno permettendo, intendo recuperarla.
  • Discussione Pinhead80 • 1/04/20 18:37
    Risorse umane - 196 interventi
    4X16 LE ULTIME PAROLE FAMOSE (Famous last words)
    ***! Eccoci arrivati al termine di un'esaltante quarta stagione con un episodio "scoppiettante" dall'inizio alla fine. Per un lasso di tempo molto breve avremo l'occasione di vedere anche il carcere dall'esterno, in quello che sembra uno dei momenti più felice della serie, ma che invece si rivelerà quello che si può definire un sogno. Ormai Said ha perso il proprio self-control ed è sempre più arrabbiato contro il popolo bianco e in special modo con gli ariani. Una cosa è certa, ancora una volta tutto dovrà ricominciare daccapo, ma con qualche detenuto in meno. Questa serie non finisce mai di sorprendere in positivo. (Pinhead80)
  • Discussione Zender • 1/04/20 20:15
    Consigliere - 43731 interventi
    Grazie Pin, aggiunto.
  • Discussione Pinhead80 • 4/04/20 16:29
    Risorse umane - 196 interventi
    STAGIONE 4 (2000)

    *** In questa quarta stagione il numero degli episodi raddoppia e da otto passa a sedici. La qualità generale rimane inalterata anche perché tra i primi otto episodi e i secondi è stato costruito ad hoc un salto temporale di sei mesi con nuovi personaggi e quindi altri avvenimenti. La prima parte della stagione presenta anche i fatti più cruenti, mentre la seconda si sofferma maggiormente sui contrasti religiosi e razziali. La giustizia ad Oz non tiene conto di avvocati e tribunali ma di regolamenti di conti che alla fine non tornano mai. Personaggi storici escono di scena e al loro posto arrivano new entry interessanti come Luke Perry nei panni di un pastore e Anthony Chisholm in quelli di Burr Redding. (Pinhead80)
  • Discussione Zender • 4/04/20 17:44
    Consigliere - 43731 interventi
    Grazie Pin, aggiunto.
  • Discussione Pinhead80 • 5/04/20 18:25
    Risorse umane - 196 interventi
    Quinta stagione (2005)

    5X01 BUGIE E OMICIDI (Visitation)
    **** Dopo l'incredibile esplosione che aveva raso al suolo le cucine e parte del "Paradiso", l'ala del carcere di Oz viene restaurata ed è pronta a ospitare nuovamente i nostri protagonisti. Parte dell'azione di svolge fuori dal carcere e precisamente sopra ad uno scuolabus. Mentre vecchi e nuovi rancori continuano a sconvolgere la vita degli uomini e delle donne all'interno del penitenziario, grazie a quanto accade fuori da esso scopriamo elementi nuovi ed interessanti. Se si può immaginare un inizio devastante come pochi ecco che questa puntata è quello che fa per voi. (Pinhead80)
  • Discussione Zender • 5/04/20 18:38
    Consigliere - 43731 interventi
    Grazie Pin, aggiunto.
  • Discussione Pinhead80 • 20/04/20 18:10
    Risorse umane - 196 interventi
    5x02 LEGGI DI GRAVITA' (Laws of gravity)
    **! Se c'era una cosa che non avevamo ancora visto in questa storia era il paranormale. Chi arriverà alla fine di questo episodio rimarrà sicuramente spiazzato e sbigottito di fronte a questa scelta dei sceneggiatori. Per il resto siamo alle solite con O'Reily che, attraverso le sue trame oscure, "gioca" con i detenuti come fossero delle pedine di una grossa scacchiera. Entrano in scena inoltre due figure femminili che promettono faville (l'ex moglie di Mc Manus e la madre di O'Reily). L'impressione è che le idee però comincino a scarseggiare. (Pinhead80)
  • Discussione Zender • 20/04/20 19:12
    Consigliere - 43731 interventi
    Grazie Pin, aggiunta.