Mega shark versus crocosaurus

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Mega-Shark vs Crocosaurus
Anno: 2010
Genere: animali assassini (colore)
Note: Seguito di: "Mega Shark versus giant octopus". E non "Megashark vs cronosaurus".
Numero commenti presenti: 3
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dopo la ciclopica lotta contro la piovra gigante, la carcassa del mega shark non è mai stata trovata e questo sequel ci informa della ricerca della stessa da parte di un incrociatore americano. Fa prima a risaltar fuori l'animale, letteralmente: dopo aver mostrato in lontananza la sua gigantesca pinna, infatti, il megasqualo balza fuori dall'acqua volando sopra la nave e affondandola a colpi di codate (!) Nel frattempo, in Congo, alcuni minatori fanno inopinatamente crollare una caverna da cui si libera il feroce antagonista, un coccodrillo di proporzioni godzillesche che comincia a spargere le sue uova un po' dovunque; lo farà anche in mare, dove lo squalo se ne ciberà...Leggi tutto facendolo oltremodo imbestialire. I militari stanno a guardare, cercando un'improbabile soluzione mentre lo spettatore non aspetta altro che di assistere alle devastazioni della megacoppia prima e allo scontro promesso dal titolo poi. Le une e le altre non mancheranno, ma le prime sono decisamente più sfiziose, perché il corpo a corpo finale in mare è altamente deludente (combattuto quasi al buio). Le scene d'azione precedenti, almeno, ci allettano con i due mostri in piena luce e a convincere di più è il coccosauro, visto che il megasqualo non fa che zompare fuori dall'acqua (anche se talvolta in modo spettacolare) ed esibire la solita enorme pinna plasticosa. A guidare gli umani, ahinoi troppo presenti e impegnati a spiegare (ma chi se ne frega?) i loro strani esperimenti con speciali sfere acustiche, Jaleel White assieme alla fascinosa e rude Sarah Lieving, mentre in cabina di regia troviamo Christopher Douglas Olen-Ray, il figlio di uno dei pionieri del trash da cassetta, quel Fred Olen Ray che nel suo di poco successivo SUPER SHARK ruberà al figlio proprio la protagonista. Intrecci curiosi all'ombra di questi temibili abitatori del mare, ormai ridotti a far combo con ogni sorta di freaks animaleschi o a trasformarsi in chissà cosa pur di non presentarsi con il classico look spielberghiano. Il film, ad ogni modo, ha se non altro un ritmo accettabile; non fosse per una sceneggiatura i cui buchi non si contano (qualcuno ci spieghi come l'esploratore all'inizio addormenti il coccosauro semplicemente entrandogli in bocca e facendosi sputar fuori) ed effetti speciali altalenanti (in alcune occasioni i mostri sembrano quasi accettabili, in altre proprio no) si lascerebbe perfino guardare. Per farsi quattro risate, naturalmente, ad esempio osservando come le dimensioni dei due bestioni cambino di volta in volta in rapporto a ciò che sta loro intorno infischiandosene della coerenza: soprattutto il coccosauro, smisurato in campo lungo, quasi normale quando viene combattuto da vicino. Il finale, oltre a deludere nella lotta, si copre definitivamente di ridicolo infilando in mezzo la più inaccettabile esplosione d'un vulcano mai vista al cinema: roba da videogiochi...
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/02/11 DAL BENEMERITO MRDELFINO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 3/11/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mrdelfino 6/02/11 00:55 - 1 commenti

I gusti di Mrdelfino

Il seguito che nessuno avrebbe voluto vedere. Trama insensata, CGI ridicola, dialoghi imbarazzanti e uno scontro tra animali giganti che definire titanico è profondamente sbagliato. In sostanza: una produzione Asylum coi controfiocchi; consigliato solo per visioni ad alto tasso psicotropico.
MEMORABILE: I quit.

Disorder 11/05/16 15:51 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Ammetto di averlo visionato solo per la pura curiosità di rivedere in azione Jaleel White, indimenticata star della tv anni 90 grazie al personaggio di Steve Urkel. Purtroppo il film è oltremodo pessimo, mal recitato (anche dallo stesso White), noioso e scontato dall'inizio alla fine. Gli effetti speciali sono in linea con le produzioni Asylum, quindi assolutamente ridicoli. Nel complesso una pellicola improponibile, solo per amanti del trash.
MEMORABILE: Le proporzioni dello squalo che variano a seconda delle inquadrature; Il tizio mangiato dal crocosaurus e risputato senza un graffio.

Puppigallo 4/09/16 09:25 - 4509 commenti

I gusti di Puppigallo

Solita baracconata, dove il megalodon ruggisce, il mega coccodrillo non gli è da meno e i due "esperti", di alligatori e squaloni, sono credibili come le promesse di un premier a scelta. Il tutto condito con effetti tra il mediocre e il semplicemente ridicolo (la visione dei due mostri sotto il pelo dell'acqua ne è un esempio, come anche l'effetto sonoro quando il coccodrillone cammina, oltretutto sulla sabbia (sembra che a ogni passo esploda una bomba). Unico, piccolo merito, è dato da un certo ritmo, che almeno fa arrivare, seppur boccheggiando, alla fine, che risulta comunque fiacca.
MEMORABILE: "Signora sparatutto..."; Il megalodon tiene tra le fauci un siluro, o missile, come farebbe un cane con un bastone.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.