LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/03/07 DAL BENEMERITO G.GODARDI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 22/03/07 21:05 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Primo film de L'Ispettore Coliandro, fiction Rai tenuta congelata in magazzino per un paio di anni prima di essere trasmessa nell'estate del 2006. Davvero strano, perché se le tematiche sono seppur forti, tutto quanto è stato livellato per essere proposto al grande pubblico. Coliandro da gran bigotto, razzista e vigliacco che era sulla carta, diviene qui una specie di mix tra Clouseau e Achille Cotone. Storiella simil pulp con troppi virtuosismi, comunque nel complesso funziona e Morelli è bravissimo.

Il Dandi 6/02/18 11:41 - 1763 commenti

I gusti di Il Dandi

Lo sfigato più vincente della tv: con il suo talento unico per le gaffe (perlopiù razziste e sessiste) e nel perdere la pistola mentre cerca invano di emulare Callaghan, Coliandro risulta subito simpatico e diverso. Lo stile dei Manetti consente un livello di violenza che strappa con le buoniste fiction rai e una cura cinefila (con citazioni devote al poliziesco '70, ma anche allo spaghetti western e al kung-fu) che aumenta l'aria di culto. Nuove stagioni e repliche ormai pluridecennali lo consacrano già un classico, destinato a rimanere.
MEMORABILE: I tormentoni esclamativi ("Minchia", "Bestiale") e quello spaccone con cui Coliandro apostrofa ogni bella di turno: "Hey, bambina!".

Cif 5/10/08 15:38 - 272 commenti

I gusti di Cif

I Manetti Bros confermano il loro straordinario talento. Imprimono ai quatro episodi per la TV un ritmo perfetto, un montaggio serratissimo ed una fotografia non comune per prodotti rivolti al piccolo schermo. Le storie sono simpatiche (la mano di Lucarelli è una garanzia) e i personaggi strepitosi. Bravissimo Coliandro-Morelli (che già aveva lavorato con i registi in Piano 17) ottimo anche Silvestrin. Ruolo inedito per la Grimaudo in questo primo episodio. In arrivo la seconda serie nell'arco di questa stagione televisiva!

Anna 24/02/09 16:00 - 90 commenti

I gusti di Anna

Coliandro è un ispettore simpatico e "sfigato" inforca i suoi Ray-Ban quando si sente sicuro di sè per poi sfilarli velocemente quando è in imbarazzo. In questa puntata abbiamo tutte le caratteristiche del poliziesco anni 70 (nello specifico un mafia-movie). Originale la scelta di far apparire brevemente personaggi famosi in scene ad hoc. Neffa è il "gancio" per conoscere un hacker, Nino Marazzita (avvocato dei vip) è il "paciere" tra i capomafia e Lucarelli un portantino dell'ospedale. Ottimo telefilm italiano, tra i migliori degli ultimi anni.

Pigro 20/04/09 12:06 - 7777 commenti

I gusti di Pigro

Primo episodio di una bella serie noir ideata da Lucarelli. Il poliziotto protagonista si ritrova coinvolto casualmente in un grosso giro di spaccio di droga da parte di una ragazza pony express. Ottima l'ambientazione bolognese che dà il giusto sapore di mistero nella rassicurante quotidianità di una città conosciuta per la sua bonomia. Felicissima la combinazione di storia e sceneggiatura. Notevole l'interpretazione sottilmente autoironica data da Morelli, da pavido e indolente duro di provincia, ma in fondo buono e bravo.

Redeyes 3/05/09 14:55 - 2141 commenti

I gusti di Redeyes

Gradita sorpresa questo Coliandro che, nonostante abbia una forte matrice fascistoide più involontaria che altro, tuttavia, piace. Mi è piaciuto lo sviluppo della storia, complice anche l'accurata sceneggiatura di Lucarelli. È piacevole il continuo miscelare azione ad ironia. Molto bella la regia dei Manetti Bros. che si avvalgono di un'ottima fotografia. Bravo Morelli ed il cast in generale sul quale spicca una carinissima Grimaudo! Consiglio!

R.f.e. 15/02/10 11:18 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Non condivido l'entusiasmo per questa serie. Un ispettore velleitario che vuole emulare Callaghan e viene preso in giro da un barista bolognese (sic!), non solo non mi diverte per nulla, ma mi fa davvero un effetto deprimente. Gli anti-eroi che amo sono fatti di ben altra pasta; quelli comici e/o parodistici dovrebbero divertirti (e questo non è il caso); oppure, è molto meglio che siano "eroi" seri, dei veri "duri". Sopravvalutato, infine, lo stile dei Manetti Bros.

Ultimo 25/02/17 15:44 - 1358 commenti

I gusti di Ultimo

Nato dalla penna di Lucarelli, l'ispettore Coliandro è imbranato, pasticcione e ha un'innata bravura nel complicarsi la vita. Buona serie tv tutta italiana, con un convincente Giampaolo Morelli protagonista. Non tutti gli episodi sono di eguale livello, ma in linea di massima il prodotto funziona, alternando ottimi momenti polizieschi a siparietti piuttosto bizzarri.
MEMORABILE: La voce fuori campo di Coliandro, che si commenta da solo prima di combinarne una delle sue.

Mco 18/01/16 22:45 - 2148 commenti

I gusti di Mco

La figura del poliziotto incompreso e pasticcione nato dalla penna di Carlo Lucarelli ottiene la cittadinanza televisiva grazie all'ottimo lavoro dei fratelli Manetti. Le storie sono ben trasposte, esaltando la duttilità di un espressivissimo Morelli alle prese con crimini, botte e infortuni e, soprattutto, donne affascinanti. C'è anche molto umorismo, strumento ideale per affrontare qualsiasi tema con il sorriso sulle labbra. Nel cast principale Sassanelli, Soleri, Rossi e una perfida quanto conturbante Logan. Divertente confluenza di generi.
MEMORABILE: L'intero gergale di Coliandro (bambina, che vita di m..., sfiata sfiata, carina? scopabile...).

Ruber 19/01/16 16:59 - 663 commenti

I gusti di Ruber

Coliandro ossia lo stereotipo del poliziotto più imbranato d'Italia! Un personaggio di una serie formidabile ormai diventata un cult e che i Manetti bros hanno saputo forgiare in maniera eccelsa sul bravo Morelli, che dà corpo alle storie avventurose di Lucarelli. La sua imbranataggine, il suo parlare e il suo modo di atteggiarsi ormai sono diventati comuni. Sceneggiature molto curate con dialoghi irriverenti, inseguimenti e lotte con i cattivi di turno e tante belle femme fatale! Cast che se la cava alla grande e diverte non poco.
MEMORABILE: La passione di Coliandro per l'Ispettore Callaghan; I battibecchi con la collega lesbica "bertuccia".

Rocchiola 28/11/19 09:04 - 864 commenti

I gusti di Rocchiola

Una ventata di freschezza nello stantio panorama della fiction italica. Sorta di pulp-noir alla bolognese in cui la violenza di fondo è affrontata con una forte dose d’autoironia. I Manetti dirigono con competenza sfoggiando il loro enciclopedico gusto cinefilo. E per una volta non abbiamo il solito integerrimo poliziotto tutto dovere e famiglia. Ottimo Morelli, gustose le presenze femminili e comprimari all’altezza. Un must per tutti gli sfigati che ogni tanto qualche piccola soddisfazione se la tolgono. Consigliato a chi è troppo sicuro di sé.
MEMORABILE: "Minchia"; "Scopabile"; Le pause caffè; La pizza surgelata del pakistano; Le cazziate di De Zan e della Longhi; I ragazzini cinesi sotto-casa.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Rocchiola • 14/12/18 09:52
    Call center Davinotti - 1133 interventi
    Riproviamoci !!!
    Guarda se va bene ho accorciato un po' ...

    VAI COL LISCIO
    ***! Forse la miglior puntata della settima stagione, dominata dalla presenza della cafona e diabolica Ersilia detta “Vagona” per via dell’ingombrante stazza fisica, interpretata da un’Iva Zanicchi che se la cava egregiamente in un ruolo lontano dalle sue corde usando la frusta come Indiana Jones. Clizia Fornasier nella parte della cantante di balera di origini russe Natascia resta forse la presenza femminile più sexy della serie, tanto che Coliandro non riuscirà a resistere ad una palpatina al suo splendido lato B. Coliandro tappa un buco all’archivio e giustifica le sue troppo pause caffè definendole “sindacalizzate” ed è forse questo l’aspetto più valido della serie, l’inserimento dei personaggi nella routine quotidiana della gente comune. (Rocchiola)

    CACCIA GROSSA
    *** La sceneggiatura sembra ricalcare Senza tregua di John Woo anche se l’idea della caccia all’uomo ha origine ben più antiche ne “La partita più pericolosa" un racconto del 1924 di Richard Connell che ha avuto un paio di dignitose trasposizioni cinematografiche. Il risultato non è però completamente all’altezza dello spunto iniziale e bisogna attendere il finale per assistere alla “caccia” dei due protagonisti che si chiude con una degna citazione Rambesca. Comunque come sempre non mancano momenti divertenti e riusciti come le scene nell’armeria di Gian Marco Tognazzi ed i siparietti di Coliandro con il collega Borromini dell’ufficio stranieri. E ci scappa pure un bacio appassionato con Asmareth giovane e bella mediatrice culturale eritrea che ha capito che Coliandro è un pasticcione ma non di certo un razzista. (Rocchiola)
  • Discussione Zender • 14/12/18 10:23
    Consigliere - 43496 interventi
    Sì, così van benissimo grazie. Inserite.
  • Discussione Mco • 2/01/19 12:06
    Scrivano - 9681 interventi
    7.1 Yakuza
    **! Il titolo ammonisce sul tipo di avventura che Coliandro dovrà intraprendere, anche se la malavita presente nell'episodio non è soltanbto quella giapponese. Eugenia Tempesta è architetto dal topless facile e sorprende anche il Nostro per la sua disinvoltura. Ma i sassolini cult li lascia sul selciato Gigi Sammarchi, con la sua smania di tortellini e la freddezza assassina che lo contraddistingue. Talvolta troppo fumettistico, ma complessivamente discreto.
    (Mco)
    7.2 Serial killer

    ***! Il ritorno dei "fratelli" Vito e Serena Rossi danno vigore ad una bellissima incursione nel thriller - horror, con un assassino che ama disegnare sei sfregi sulle vittime. Ma la vera regina è Claudia Gerini, ormai pronta per essere reclutata da Tarantino visti i suoi combattimenti a piedi nudi (sempre in primo piano) e la sua capacità di adattarsi a ruoli scomodi. Teso, divertente e con un finale... al sangue!;-)
    (Mco).
  • Discussione Zender • 2/01/19 17:33
    Consigliere - 43496 interventi
    Grazie Mco, inseriti.
  • Discussione Mco • 14/01/19 12:27
    Scrivano - 9681 interventi
    7.3 Vai col liscio
    *** Il prode Coliandro si ritrova, suo malgrado, invischiato in una storia di morte che coinvolge l'ambiente delle balere romagnole. Il plot regala perle di umorismo e fraintendimenti a iosa (la lasagna a sette strati), ma il quid pluris dell'episodio è una Iva Zanicchi spietata killer: colpisce, sevizia e mette fuori uso i suoi rivali, non ultimo anche quell'Alessandro Bianchi del duo comico Bianchi & Pulci. Nota di merito per la bellezza strabordante della Fornasier. Divertentissimo!
    (Mco)
    7.4 Caccia grossa
    *** In un'azienda agricola romagnola ci si lascia andare a strani tipi di divertimento, con caccia organizzata e programmata ad esseri umani. Il duetto di cerimonieri Calabresi-Tognazzi non scherza in quanto a cattiveria mentre la fuga per la sopravvivenza del Nostro (in coppia con una deliziosa Sammarco) è costruita con la solita maestria dai fratelli Manetti. Poco spazio agli altri personaggi della serie, eccezion fatta per Massimiliano Bruno, strepitoso allorché balla scatenato al ritmo della canzone africana.
    (Mco)
    Ultima modifica: 14/01/19 12:27 da Mco
  • Discussione Zender • 14/01/19 14:05
    Consigliere - 43496 interventi
    Grazie Mco, inseriti.
  • Discussione Mco • 14/01/19 15:25
    Scrivano - 9681 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Grazie Mco, inseriti.

    Sempre grazie a Te, Mauro.
    E così anche la pratica dei nuovi episodi di Coliandro l'abbiamo chiusa... :-)
  • Discussione Zender • 14/01/19 17:08
    Consigliere - 43496 interventi
    Esatto. Ai prossimi allora!
  • Homevideo Rocchiola • 28/11/19 09:06
    Call center Davinotti - 1133 interventi
    Tutte le stagioni sono disponibili in DVD edizioni RAI.
  • Discussione Ruber • 6/09/20 17:31
    Compilatore d’emergenza - 8959 interventi
    A fine agosto sono iniziate le riprese dell’8a stagione, in cui dovrebbero esserci quattro episodi, sempre con la regia dei Manetti. Tuttavia le riprese vanno a rilento causa covid, con frequenti tamponi sul set a tutta la troupe e cast, speriamo ce la facciano ! Coliandro e unico!!!