In the year 2889

Media utenti
Titolo originale: In the Year 2889
Anno: 1967
Genere: drammatico (colore)
Note: Il film è un remake de "Il mostro del pianeta perduto" (1956)
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/01/16 DAL BENEMERITO SCHRAMM
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 25/01/16 16:14 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

La turbolenta convivenza coatta in un’oasi ecologica nel dopobomba. Le capacità registiche sono appena meno limitate di quelle di un Ed Wood, e quanto a ritmo stillicida e acting da saggio parrocchiale è come se H.G. Lewis riprendesse in mano il Corman del Mostro del pianeta perduto (del quale il film-tv è de facto un pedissequo remake), e crolla tutta la baracca nel vedere arredi e vestiari anni 70 in un film proiettato oltre cent’anni dopo. Ma proprio per questi anacronismi, frammisti agli accenti da radiodramma e a un make up da martedì grasso, non manca una sbilenca atmosfera narcotica.

Ciavazzaro 11/07/19 02:04 - 4759 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Buono. Ultra low-budget, con alcune ingenuità, ma il film non risulta trash e presenta personaggi psicologicamente interessanti. Da segnalare nel cast Feagin (da Scum of the earth) nel ruolo di viscido villain e anche Neil Fletcher capo della casa. Ambientazione povera ma affascinante (villa isolata nel bosco, con una micro-piscina) e mostri simpatici. La brevità (79 minuti) permette di evitare i punti morti. Se cercate un filmino senza pretese guardatelo, non è così male.
MEMORABILE: L'arrivo dei primi due ospiti; L'omicidio nella piscina; Le due ragazze spiate dal mostro; Il finale; La pistola.

Rufus68 2/02/20 23:03 - 3050 commenti

I gusti di Rufus68

Non è brutto, ma brutto in modo sciocco. Una villetta con giardino ultimo rifugio postatomico? Mostri sfigurati dalle radiazioni che neanche la peggior carnevalata? Psicologie interne da bar della chiacchiera a oltranza? Se almeno ci fosse stata qualche scenetta osé, magari una nuotatina sexy (solo intuita, purtroppo). Sci-fi al minimo possibile, da far rimpiangere Gamera. L'unica cosa interessante è che il 2889 è divisibile (per tre volte) dal numero 3 prima di donarci un bel numero primo (107).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Schramm • 26/01/16 20:53
    Risorse umane - 6703 interventi
    Il film è un remake de Il mostro del pianeta perduto (1956). Porta il medesimo titolo del romanzo di Verne perché inizialmente la produzione avrebbe voluto adattarlo, ma l'intenzione fu accantonata; tempo dopo il film fu produttivamente ripristinato ma con l'intento di un remake di Corman, che non fu possibile intitolare allo stesso modo per problemi di copyright. Si optò allora di lasciare il titolo verniano per dare una futuristica collocazione temporale (del tutto sballata) agli eventi narrati.

    Fonte: Imdb