Do not fold, spindle or mutilate

Media utenti
Titolo originale: Do Not Fold, Spindle or Mutilate
Anno: 1971
Genere: thriller (colore)
Regia: Ted Post
Numero commenti presenti: 2

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/10/17 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 11/10/17 01:47 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Quattro vecchie amiche creano attraverso un computer il profilo di una finta ragazza e mettono il suo nome negli annunci per cuori solitari; sfortunatamente all'annuncio risponderà uno psicopatico. Delizioso thriller/commedia con un quartetto di grandi attrici, anch'esse incantevoli. Riesce inoltre allo stesso tempo a presentare una bella suspense nelle scene col folle creando una perfetta commistione commedia rosa/thriller. La Hayes troneggia, ma non sono da meno le sue colleghe, aiutate dalla presenza di numerosi caratteristi. Ottimo esperimento.
MEMORABILE: Le quattro vanno al ristorante dove hanno dato appuntamento al folle, per vederlo senza essere riconosciute (dal momento che lui aspetta una ragazza).

Anthonyvm 8/04/20 15:22 - 2125 commenti

I gusti di Anthonyvm

Simpatica commedia dark con quattro attempate e arzille combinaguai interpretate da un irresistibile poker di caratteriste, che (quasi come in un Radio killer ante-litteram) pubblicano un annuncio scherzoso a nome di una bella bionda e attirano l'attenzione di uno psicopatico. Agli ironici dialoghi fra le protagoniste fanno da contraltare gli inquietanti monologhi mentali di Vince Edwards, efficace nel ruolo del pazzo. La regia di Post non tradisce l'origine televisiva del prodotto, ma le gag funzionano e la leggerezza dell'insieme conquista.
MEMORABILE: Un criminale sussurra un'oscenità alla Natwick facendola svenire; Il confronto finale fra Edwards e le quattro amiche missmarpleianamente agguerrite.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Ciavazzaro • 11/10/17 01:56
    Scrivano - 5610 interventi
    CIAVAZZARO PRESENTA NON ACCENDETE QUEL TELEVISORE !
    NUOVA EDIZIONE
    Do Not Fold, Spindle or Mutilate

    Quattro vecchie amiche sempre alla ricerca di nuove emozioni, decidono di creare una finta ragazza, attraverso un annuncio per cuori solitari.
    Sfortunatamente, all'annuncio risponderà uno psicopatico, che vorrà a tutti i costi trovare la ragazza.

    Un quartetto di mostri sacri, per una bella commistione tra la commedia e il thriller, sorretta dall'abile regia di Ted Post.
    Le quattro protagoniste sono naturalmente ottime, la Hayes troneggia, la Loy sua sorella è la voce della ragione, la Natwick sensibile allo svenimento, e la Miles sempre deliziosa.
    Vince Edwards è un buon e convincente psicopatico, e nel cast abbiamo un nutrito gruppo di ottimi caratteristi.

    Il film riesce a dosare sia le parti più comiche (quelle con le quattro amiche), sia quelle puramente thriller con Edwards all'opera, e anche quando le due componenti si uniscono, il risultato rimane ottimo.

    Cito infine la colonna sonora di Jerry Goldsmith.

    Un esperimento perfettamente riuscito !
    Ultima modifica: 11/10/17 01:59 da Ciavazzaro
  • Discussione Zender • 11/10/17 07:06
    Consigliere - 43730 interventi
    Non credevo che Ted Post (che pure ha diretto due "Colombi") si desse così spesso alla tv. Invece ne ha effettivamente un bel po' al suo attivo.
  • Discussione Digital • 11/10/17 08:03
    Segretario - 3041 interventi
    Di Post ho il chiodo fisso di visionare in italiano The Baby giacché è disponibile il 35''.. Questo comunque dovrebbe essere rimasto inedito, da noi.
  • Discussione Buiomega71 • 11/10/17 09:06
    Pianificazione e progetti - 22098 interventi
    Digital ebbe a dire:
    Di Post ho il chiodo fisso di visionare in italiano The Baby giacché è disponibile il 35''.. Questo comunque dovrebbe essere rimasto inedito, da noi.

    Si, i film televisivi di Post, da noi, sono quasi tutti inediti