Conan, il ragazzo del futuro (26 episodi)

Media utenti
Titolo originale: Mirai shônen Conan
Anno: 1978
Genere: animazione (colore)
Regia: Vari
Cast: (animazione)
Note: Tratto dal romanzo "The Incredible Tide" di Alexander Key. Regie: Hayao Miyazaki (26 Ep.), Keiji Hayakawa (16 ep.), Isao Takahata (2 ep.)
Numero commenti presenti: 12

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/01/08 DAL BENEMERITO REDEYES
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Redeyes 26/01/08 15:23 - 2126 commenti

I gusti di Redeyes

Un cartone animato che può esser adatto sia ad un pubblico di bambini che di adulti. La matita di Hayao Miyazaki si riconosce subito nella sua caratterizzazione dei soggetti (vedi Il castello di Cagliostro ma più ancora Laputa, il castello nel cielo). La trama ruota attorno a Conan e Lana, con una cornice di personaggi in cui non è semplice identificare bene e male. Ognuno è l'uno, ognuno è l'altro. Unico cattivo, mai redento ma ossessionato dal potere, è Lepka. Cartone che ho da poco riscoperto ed amato molto più che quando ero piccolo!

Puppigallo 28/01/08 11:21 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Grande serie animata con un protagonista simpatico, piuttosto selvaggio e dotato di notevole forza, nonostante il fisico gracile. Disegno plastico e accattivante, azione, un cattivo veramente cattivo (Lepka) e altri personaggi che ruotano attorno al nostro eroe, come la giovane Lana (che comunica con gli uccelli), il capitano di una nave, scontroso ma buono e il suo amico e coetaneo con testone di capelli. Attenzione alla nuova versione che circola, o circolava, su satellite (indegnamente ridoppiata).
MEMORABILE: Le sfide per vedere chi è il migliore tra Conan e quello che diventerà suo inseperabile amico (corsa, resistenza, caccia alle lucertole...)

Lovejoy 27/01/08 17:24 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Da un romanzo breve di Alexander Key, Miyazaki trae un cartone animato dalla bellezza sfolgorante. Realizzato in anni in cui dominavano i cartoni con protagonisti i robot. Fu strano vedere un cartone con una storia che bilanciava alla perfezione comicità, dramma ed ecologia senza risultare mai pesante. Grande lavoro di approfondimento sui personaggi e bellissime le scene d'azione (in particolar modo negli episodi finali). Per sempre nella leggenda la canzone omonima cantata da Giorgia Lepore.
MEMORABILE: Il primo episodio; l'arrivo a Indastria; gli ultimi, magnifici episodi.

Xamini 18/08/08 16:39 - 991 commenti

I gusti di Xamini

Luglio 2008 (!), l'umanità fronteggia l'ultima grande guerra, utilizzando armi magnetiche, che spostano l'asse terrestre e affondano i continenti sotto un unico grande oceano. È la premessa di una storia epica, ispirata dal romanzo breve L'incredibile ondata di A. Key, da cui Miyazaki trae in particolare la magnifica ambientazione, andando poi a espandere il discorso su tutte le tematiche che caratterizzeranno la sua filmografia: ecologia, guerra, amore, amicizia. Al di là dell'indimenticabile eroe principale, abbiamo un parterre di personaggi ben caratterizzati, a volte ambigui (su tutti Dyce), una moltitudine di situazioni da togliere il fiato e una storia dal grande fascino. Immortale.
MEMORABILE: L'isola perduta, La Torre del sole, la grande ondata, il Barracuda e l'arrivo a Indastria, Indastria, Conan alla parete, il Gigante, il finale.

Pigro 20/03/11 22:04 - 7698 commenti

I gusti di Pigro

In una terra post-apocalittica la speranza è data dal ripudio della guerra e della tecnologia e dal ritorno alla natura: una serie d'animazione a sfondo etico-ecologista, che però ha anche la straordinaria forza di un affascinante e avventuroso racconto per piccoli che sa divertire pure i grandi. Profonda la caratterizzazione dei personaggi, dalla solarità degli eroi bambini all'ambigua complessità morale degli adulti, meravigliosa l'invenzione immaginifica di ambienti e macchine, efficace l'equilibrio narrativo tra diversi registri e temi.

124c 20/03/12 18:04 - 2755 commenti

I gusti di 124c

Capolavoro tv del maestro Hayao Miyazaki, di fine anni '70. L'ambientazione post-atomica, le tematiche ambientaliste, i due bambini protagonisti, Conan e Lana e i personaggi minori, fanno da cornice a un anime avvincente, divertente e drammatico. Conan, piccolo pescatore-avventuriero dalle dita dei piedi prensili, è sempre uno spssso, anche quando si emoziona di fronte alla sua Lana. Indimenticabili anche Gimpsey e il capitano Dyce, inseparabili compagni d'avventura dell'eroe. Animazione d'epoca, ma azzeccata, come gli aerei dei cattivi.
MEMORABILE: Conan, armato di fiocina, che compie un balzo incredibile fino all'aereo dei cattivi che hanno rapito Lana.

Cotola 6/05/12 00:32 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Ambientate in un futuro postatomico, le avventure di Conan e dei suoi amici alle prese con un gruppo di cattivi senza scrupoli. Serie animata di buona fattura in cui il regista dà già prova del suo non comune talento visionario e narrativo. Indispensabile per capire il Miyazaki che verrà: le tematiche antibelliche ed ecologiste (ma non solo quelle) torneranno in tanti altri suoi film, così come il tratto dei disegni. Decisamente anticipatore di Laputa: molti elementi del film (disegni, personaggi, situazioni, ambienti), vengono dritti da qui.

Fabbiu 28/03/13 17:18 - 1925 commenti

I gusti di Fabbiu

Una bellissima avventura senza tempo, un racconto di fantascienza ricco di tematiche: amore, amicizia, resistenza, natura, politica. Un piccolo capolavoro dell'animazione sia per piccoli che per grandi, che l'edizione televisiva non ha saputo valorizzare inserendolo in programmazioni di tutt'altro genere e doppiato male. Da custodire con affetto il cofanetto dvd (con secondo doppiaggio).

Lucius 19/04/13 20:14 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Sorvolando sul disegno e sull'animazione che è ai livelli di Heidi e su facilonerie a cui solamente un adolescente potrebbe credere, trova la sua vera forza nella potente sceneggiatura che caratterizza l'intera serie. I grattacieli sommersi avrebbero fatto meglio a mostrarli maggiormente essendo questi fortemente suggestivi, ma l'anime ha la capacità di rapire lo spettatore e portarlo in un futuro alla Waterworld che ci auguriamo non si debba mai concretizzare. Postatomico.

Ryo 31/07/15 00:42 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Dal romanzo di Alexander Key, una serie firmata Hayao Miyazaki diventata un cult. Ultrareplicata da anni, è da sempre adatta a un pubblico di tutte le età. Offre spunti di riflessione con le tematiche trattate, i personaggi e le numerose gag azzeccatissime. Gli intrecci e gli sviluppi sono intelligenti e coinvolgono lo spettatore sino a un attesissimo finale che dà speranza. Inutile dire che le animazioni e il character design sono splendidi.
MEMORABILE: Il primo incontro con Jimsey con Conan che fuma erba; Le 60 tavolate sul sedere; Il matrimonio finale.

Rigoletto 11/08/17 20:43 - 1483 commenti

I gusti di Rigoletto

Tra i must della mia infanzia non posso non dedicare un pensiero a questa serie: 26 episodi che bastano, da soli, a raccontare molto dell'essere umano e della sua follia, ma anche della sua capacità di riscatto. Ultra-apocalittico eppure pieno di poesia e di speranza, con personaggi dai caratteri e dalle peculiarità molto marcati. Doppiaggio geniale e sigla coinvolgente completano il quadro di un cartone che va bene per ogni età e che avrebbe forse qualcosa da dire sul valore della vita.

Trivex 20/11/19 13:05 - 1471 commenti

I gusti di Trivex

Rivedendola da adulto la serie sfugge parzialmente ai normali canoni dell'intrattenimento (usuali nei cartoni animati di genere) per affrontare tematiche più complesse e maggiormente apprezzabili da un pubblico un po' più maturo. Il focus su questo prodotto sta proprio nei temi e nei valori: pace, ecologia, cupa bramosia per gli uomini cattivi e valori "umani" per quelli buoni. Con gli occhi di un adulto lo si può davvero considerare notevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Fabiodm102 • 28/05/12 23:56
    Disoccupato - 349 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Fabiodm102, il cd della colonna sonora:
    Ultima modifica: 29/05/12 07:57 da Zender
  • Discussione Fabbiu • 14/01/13 11:06
    Segretario - 648 interventi
    Tutta la serie è stata ri-doppiata nel 2007. Per quanto discutibile siano le operazioni di ri-doppiaggio di serie tv ormai storiche, credo che aldilà di tutto il nuovo doppiaggio rafforzi notevolmente lo spirito degli episodi. Conan è un bellissimo racconto, indebolito dalla solita edizione italiana che negli anni 80, aldilà del tipo di target a cui erano rivolte le serie, si approcciava quasi sempre con lo stesso doppiaggio base, fatto di frasi lacunose e ridondanti e voci molto spesso caricaturali (ad esempio quelle dei marinai spalla del capitano e altri personaggi di contorno) - quasi come a intendere che essendo un cartone animato, deve necessariamente essere costantemente "stupidino". Il nuovo doppiaggio invece restituisce la giusta serietà e il gusto spessore, evita "frasi fatte" e dona un piu curato spessore a tutta l'atmosfera
  • Discussione Zender • 14/01/13 16:24
    Consigliere - 43791 interventi
    Raro caso di ridoppiaggio ben fatto, allora, bene. Certo non sentire più la voce di Conan originale...
  • Discussione Fabbiu • 15/01/13 02:30
    Segretario - 648 interventi
    Zender ebbe a dire: Raro caso di ridoppiaggio ben fatto, allora, bene. Certo non sentire più la voce di Conan originale... Vero, quello inizialmente si fa un po di fatica ad accettarlo :)