[2.10] Masters of Horror 2: Il gusto della paura

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: We All Scream for Ice-Cream
Anno: 2007
Genere: corto/mediometraggio (colore)
Note: Episodio 10 della seconda stagione di "Masters of horror"
Numero commenti presenti: 17
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/11/07 DAL BENEMERITO SCHRAMM POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/10/08
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 21/11/07 02:14 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Che Holland andasse pazzo per il melting lo si era già capito con Ammazzavampiri. Ci torna ora con quest'ordinaria storia di vendetta dall'aldilà a base di gelati-voodoo, colpe dei padri e gastronomiche emancipazioni dei figli. I risultati non sono malvagi e pur non essendo nulla di trascendentalmente bello l'episodio vola alto sulla testa del piattume di molti altri masters.

Undying 9/06/08 16:26 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Gelataio ritardato vien preso di mira da un gruppo di dispettosi ragazzini, che involontariamente ne causano la morte. Son passati gli anni, quei pestiferi bimbetti ora sono grandi ed hanno figli. Nel pacifico paesotto del fattaccio ha ripreso a girare il camion del gelataio e, come per magia, chi lo ha fatto soffrire si scioglie (letteralmemte) come neve al sole appena un discendente divora un cornetto particolare. Qualche scena di melting non è sufficiente a tenere desta l'attenzione, nè il clima di tensione è garantito da un plot poco credibile e già (mal) proposto.
MEMORABILE: il tormentone dell'episodio: "Sono tornatoooo... comprate il gelatoooo!"

Puppigallo 10/03/09 10:14 - 4496 commenti

I gusti di Puppigallo

Come saccheggiare a destra e a manca idee altrui e riuscire comunque ad annoiare lo spettatore che, dopo 20 minuti, già non sopporterà più il ritornello del tonto gelataio "Sono tornato, mangiate il gelato" e ancora meno i ragazzini carognette e i vari adulti di rara pochezza (personaggi di carta velina, incisivi come un coltello dalla lama di burro). Se poi si aggiunge un bel po' di noia, non andando proprio al di là del concetto di vendetta (tonto vs ex carognette), ecco che l'interesse per questa pellicola finisce per rasentare lo zero. Da segnalare solo un simpatico scioglimento umano.
MEMORABILE: "Se non era ubriaco, perchè è scappato nel bosco col culo di fuori?".

Caesars 9/04/09 08:54 - 2672 commenti

I gusti di Caesars

Questa serie non mi sta propriamente esaltando, ma questo episodio è di una pochezza che lascia veramente sconcertati. Si sono prese idee già viste altre volte (It di King sopra a tutti) e si sono messe in scena senza un minimo di volglia di fare qualcosa di almeno appetibile. La noia regna sovrana dalla prima all'ultima scena e la storia risulta di una banalità (per non dire idiozia) sconcertante. Holland non sarà un fuoriclasse ma un ciofecone simile poteva evitarselo/evitarcelo. Alla larga.

Daniela 23/04/09 22:43 - 9202 commenti

I gusti di Daniela

Brutto assai, di quel brutto senza attenuanti, che annoia quando non irrita. Dopo aver sentito tre o quattro volte la strascicata nenia "Sono tornatoooooo, mangiate il gelatoooo", si comincia a controllare quanto manca alla fine, e manca tanto per essere un mediometraggio. Storia scemarella, personaggi risibili, ragazzini odiosi, un pagliaccio riciclato, non c'è proprio nulla da salvare in questo episodio, serio candidato ad essere il più meschino di tutta una serie in cui abbondano gli episodi mediocri.

Brainiac 4/05/09 22:23 - 1082 commenti

I gusti di Brainiac

I bambini che si alzano nottetempo come dei tossici sotto botta per il gelato. L'infanzia raccontata con lo stile agrodolce di Stand by me, senza lesinare il registro patetico (il poveraccio che si realizza) e quello onirico (le escursioni notturne alla Donnie Darko). Questo episodio della non esaltante serie dei Masters è tutt'altro che pessimo: la cantilena del gelataio è inquietante e nonostante la storia nel finale si sciolga si fa gustare, eccome. Horror possente (l'ultima inquadratura) diretto da un regista discontinuo il cui talento è... tornato!!!

Cotola 28/05/09 10:13 - 7453 commenti

I gusti di Cotola

Pessimo episodio, dallo stile "kinghiano", in cui Tom Holland saccheggia palesemente It e lo fa nel peggiore dei modi. La storia, infatti, non trasmette brividi, non crea tensione ma è dominata da una noia senza confini che spadroneggia per tutta la durata dell'episodio. Nessuna idea, svolgimento soporifero ed effetti speciali poco incisivi. Ennesimo episodio da evitare della seconda serie.

Manowar79 23/07/09 14:55 - 309 commenti

I gusti di Manowar79

Che ne dite di un pifferaio magico che distribuisce bambole voodoo sotto forma di gustosi gelati? Se consideriamo, intoltre, che l'impianto narrativo è praticamente identico a quello di It (non a caso, visto che Holland si è già dilettato con adattamenti da Stephen King), ne consegue l'episodio in assoluto più devoto all'horror "spensierato" degli anni 80, complici i policromatici fx del buon Nicotero. Holland continua ad interpretare morbosamente i prodotti per l'infanzia (gelati, bambole) come strumenti del male. E a noi va benissimo così.

Greymouser 15/06/10 08:38 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Sinceramente, uno dei più brutti episodi di una serie già di per sè non entusiasmante come livello complessivo: Holland sembra un regista alla frutta, e non avendo idee, fa man bassa di figure e situazioni topiche dell'immaginario horror. Ma pazienza, siamo abituati alle regie citazioniste; solo che qui tutto viene rimasticato e sputato sotto forma di un indigesto pastrocchio televisivo, noioso e senza alcuno spunto degno di interesse.

Jena 15/08/10 19:38 - 1168 commenti

I gusti di Jena

Brutto è brutto, con un gelataio adiposo che fa "sciogliere" i nemici come fossero gelati. Ma dopo un po', a pensarci bene, è di una bruttezza quasi simpatica. Cioè è un film talmente ridicolo da suscitare tenerezza. Poi un paio di momenti divertenti ci sono: quando il clown ritardato finisce con la testa spiaccicata sotto la ruota del camion dei gelati per colpa dei soliti bastardelli, oppure quando i "cattivi" si sciolgono. Insopportabile invece la nenia del gelataio, ridicolissimo il finale. Se uno vuol proprio buttare un'ora...

Buiomega71 2/01/11 23:46 - 2228 commenti

I gusti di Buiomega71

Non malaccio questo episodio dell'ex master Tom Holland, che si era perso nei meandri televisivi della mediocrità. Questo suo ritorno al genere non sarà memorabile, ma ci si diverte alla grande. Dopo i vicini di casa vampiri e le bambole assassine, ecco i gelatai zombi "Sono tornato, mangiate il gelato". Si respira atmosfera da horror anni 80, con citazioni da It, Stuff e I gusti del terrore. Buoni gli effetti collaterali dei gelati, supporati dal magico team KNB e il gelo che cala quando appare il furgoncino ice cream. Godibile.
MEMORABILE: Il teppistello che toglie il naso finto al gelataio Buster.

Tyus23 7/01/11 00:18 - 220 commenti

I gusti di Tyus23

Non c'è molto di salvabile in questo episodio di Tom Holland. La nenia del clown fa paura il giusto e qualche effettaccio funziona, ma per il resto la trama è tra le più risapute (un quasi plagio di It a dire il vero), la tensione è assente non giustificata, la narrazione piatta e la risoluzione discretamente penosa. Buttarla un po' più sull'ironia forse non avrebbe guastato, data la frequenza in cui l'episodio sfocia nel ridicolo involontario.

Rebis 22/05/11 13:37 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Chiaro omaggio alle atmosfere dei romanzi di Stephen King, con particolare riguardo alla coulrofobia e quindi al proteiforme Pennywise, spauracchio di tutti gli spauracchi infantili. L'impresa, già fallita quando dichiarata, qui si rivela immane: il soggetto è imbarazzante (se mangi un gelato voodoo il tuo papà si scioglie...), la messa in scena meno che televisiva, e se gli attori adulti procedono col pilota automatico i bambini sono francamente insopportabili. Holland, che al cinema aveva scovato deliziose alchimie tra umorismo e orrore, qui non sa come tenere a bada il ridicolo involontario.

Herrkinski 19/02/13 01:56 - 5023 commenti

I gusti di Herrkinski

Non male dopotutto questo episodio dei Masters; gli si potrà rimproverare una certa mancanza di originalità o una certa ripetitività, ma è innegabile che materiale di questo genere, molto eighties nell'assunto di base, in mano a uno che se ne intende come Holland possa far faville. L'atmosfera tipica degli '80 è presente eccome, così come un bell'alone horror vecchio stampo; molto misurato lo splatter (qualche squagliamento e nulla più), ma la vicenda diverte e regala un'oretta di sano intrattenimento. Qualche brivido rinfrescante...
MEMORABILE: "Sono tornatooo..."

Minitina80 8/07/15 09:46 - 2300 commenti

I gusti di Minitina80

Decisamente non esaltante e neppure coinvolgente, questo episodio firmato da Holland che si ispira palesemente alla letteratura di Stephen King (ma con risultati assai infelici). Raggiunge livelli talmente bassi che si finisce per tifare per il cattivo della situazione affinché elimini tutti subito ponendo fine alla tortura visiva a cui si è sottoposti. Si può soprassedere senza alcun rimorso.

Pinhead80 3/05/17 08:33 - 3884 commenti

I gusti di Pinhead80

Un uomo vestito da clown con problemi mentali viene bullizzato da un gruppo di ragazzetti. Tornerà dall'aldilà per vendicarsi dei suoi aguzzini. Pochissime idee che non vengono realizzate nemmeno bene in questo episodio debolissimo della serie. Tutto ruota attorno alla figura sempre inquietante (almeno per me) del clown dalla doppia faccia che adesca e poi colpisce alle spalle. Ma dopo mezz'ora si cominciano ad avere le tasche piene e l'opera di scioglie come un gelato al sole.

Rufus68 27/10/17 18:10 - 3049 commenti

I gusti di Rufus68

Holland fruga nei ritagli di lavoro di King finiti nel cestino e tira fuori questa debolissima variazione sul tema coulrofobico. Non succede niente per metà del filmino e ancora nulla nella seconda metà: questo il brutale resumé. L'unica tensione è quella della palpebra che lotta strenuamente per restare aperta. E, detto fra noi, il pagliaccio è di un'antipatia irritante (compreso il suo ritornello e il mocciosame protagonista).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Caesars • 9/04/09 09:05
    Scrivano - 10475 interventi
    Volevo mettere tra i film ricordati "It" ma scriverdo queste due lettere nell'apposito spazio mi si apre un listone immenso (ovvio) tra i quali non sono riuscito a trovare la pellicola in questione. In ordine alfabetico si passa da "Istantanea per un delitto" a "It lives again". I casi sono due: o sono io bollito (più che probabile) o c'è un bachettino.
    Ne approfitto per segnalare che la cosa migliore di questo "capolavoro" è il titolo originale del romanzo di John Farris da cui è tratto: "I scream, you scream, we all scream for ice cream" dove cìè un simpatico gioco di parole in quanto "I scream" e "Ice cream" si pronunciano allo stesso modo.
  • Discussione Zender • 9/04/09 12:20
    Consigliere - 43514 interventi
    Caro Caesars, non sei bollito né c'è un bachetto: purtroppo cercando "It" ti vengono fuori tutti i titoli che contengono le due lettere "It", per cui due milioni e mezzo... In questi casi nella ricerca conviene cercare nomi alternativi (tipo Stephen King o Tim Curry). Se sei invece nela ricerca per il link del ricorda addio... conviene cercare tra i titoli che hanno il palino davanti (sono in fondo alla lista, mi pare).

    Per quanto riguarda "I scream, you scream, we all scream for ice cream" (il libro è del 1990) credo che il merito vada attribuito al nostro Benigni: era esattamente questo lo scioglilingua tormentone che Roberto cantava in prigione in DAUNBAILO (1986)...
  • Discussione Caesars • 9/04/09 14:16
    Scrivano - 10475 interventi
    Grazie Zender, sono riuscito a mettere "Il" come film che ricorda questo. Effettivamente non ero arrivato in fondo alla lista ma lo cercavo in cima alla lettera I.
    Non sapevo che del tormentone di Benigni in Daunbailò... interessante.
  • Discussione Zender • 9/04/09 15:08
    Consigliere - 43514 interventi
    Bisogna colmare questa lacuna, Caesars :)
    Eccoti il link per goderti la leggendaria scena in questione: Benigni con Tom Waits e John Lurie.

    http://www.youtube.com/watch?v=7rK3s_BP9kE

    E adesso vado pure a metterla nei link del film di Jarmusch.
  • Discussione Caesars • 9/04/09 19:11
    Scrivano - 10475 interventi
    Lacuna colmata (almeno per quello che riguarda la scena in questione). Non avrei mai immaginato che ci potesse essere un legame tra Benigni e il ciofecone diretto da Holland... le vie cinematografiche sono infinite.
  • Curiosità Manowar79 • 3/11/09 12:42
    Magazziniere - 94 interventi
    il titolo dell'episodio sembrerebbe essere una dotta citazone da "Daunbailò" di Jim Jarmush.
  • Curiosità Zender • 3/11/09 13:48
    Consigliere - 43514 interventi
    vero, ne parlammo sei mesi fa nella discussione generale, dove rispondevo appunto a Caesars dicendo questo.