LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/03/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 3/03/07 01:07 - 4860 commenti

I gusti di B. Legnani

Agghiacciante. Già far fare a Raf Luca, Sergio Leonardi (insopportabili), Angelo Pellegrino (monocorde) e Gianfranco D'Angelo (il migliore) quattro ventenni è una brutta partenza. Il resto non migliora il tutto, una serie di quadri con tentativo di battuta finale. Solo che le battute non funzionano e, delle poche che funzionano, quasi tutte sono telefonatissime. Si salva il grande Gianni Agus che dà al suo colonnello i tic del favoloso caratterista che tutti conosciamo. Da evitare con cura.

Fabbiu 10/06/07 15:02 - 1987 commenti

I gusti di Fabbiu

Commedia sulla stessa scia dei film di Buttiglione, Kakkientruppen et similia. Quindi si alternano battutine da caserma (per la maggior parte barzellette comuni adattate in tema militare) a gag perlopiù squallide e forzate. Banfi come al solito si nota su tutti per una interpretazione non male, nonostante il progetto. Si nota la moltitudine di caratteristi (certi anche davvero minori) che compongono il film, molti di cui semplici comparse (Murgia, Baccaro e Vitali doppiato una volta in sardo). Atipico il cantante Leonardi, D'Angelo copia Banfi.
MEMORABILE: La frase "ogni riferimento a persona e fatti reali è puramente casuale", anzichè in forma didascalica viene letta dagli attori nel finale, in una specie di extra.

Lovejoy 25/01/08 17:28 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Nel suo genere si è visto di peggio, sopratutto sul versante americano. Certo non rimarrà nella storia, ma qua e là diverte, con alcune battute e scenette davvero azzeccate; gli attori non sono male, specie Banfi, D'Angelo e la strana coppia Ucci/Congia.

Undying 23/01/10 19:50 - 3836 commenti

I gusti di Undying

Pastrocchio inenarrabile anche se tenuto conto di un cast davvero mediocre con un'unica eccezione, il grande Gianni Agus, qui piombato senza paracadute e, con buona probabilità, per questioni meramente alimentari. Raccolta di barzallette da caserma realizzate l'una dietro l'altra e tenute assieme da un labile e quasi inesistente filo di trama. Banfi era già in forma ed è grazie a questa presenza che Quattro marmittoni alle grandi manovre si riesce a vedere sino in fondo.

Daidae 28/01/11 20:55 - 2803 commenti

I gusti di Daidae

Una delle peggiori commedie su militari, davvero poco riuscita. Tra gli attori principali si distinguono un mediocre D'angelo, lo statico Pellegrini e l'inutile Raf Luca, si salvano solo Agus e il solito Lino Banfi. Solo per collezionisti e fanatici del genere.

Giùan 27/04/11 13:17 - 3179 commenti

I gusti di Giùan

La benemerita Teleregione color di Barletta lo rimandava in onda quasi quotidianamente rendendoci fraterne le imbelli imprese dei nostri marmittoni: indimenticabili a loro modo il burino D'Angelo svenato per amore dalla bellissima infermiera Lisa Leonardi e il figlio di mammà Sergio Leonardi. Comprimari imperversano e ruban la scena: Banfi (Merode) duetta da par suo col sardo Congia (Sergente Porceddu), Gianni Agus giganteggia nel ruolo del colonnello. Film di caserma e da caserma. Malinconico divertimento da adolescenti
MEMORABILE: "...Un momento che telefono a mammà" (tormentone di Leonardi); I prelievi da "morire" ai danni di Gianfranco D'Angelo.

Il Gobbo 20/06/11 15:38 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Sotto-sotto genere già sfruttato fino all'osso e certo qui non ravvivato - a parte le sporadiche vedute di donnine formose - dal cast composito (eufemismo) nel quale spiccano in negativo gli insostenibili Raf Luca, presenza ammazzafilm che solo Fulci ha saputo in parte mitigare, e Leonardi. Gianni Agus, eroicamente, si immola per l'onore. Eppure, incredibilmente, Girolami col nom de plume dei momenti peggiori (eccetto La moglie vergine) farà anche di peggio.

Pinhead80 19/10/11 23:17 - 4041 commenti

I gusti di Pinhead80

Brutto film comico sulla naia che, se nella prima mezz'ora riesce a tenere grazie alla verve dei soliti Banfi e D'Angelo, in seguito crolla totalmente lasciando spazio a una serie di freddure e di ripetizioni fatte per "allungare il brodo". Alcuni personaggi inoltre sembrano totalmente svogliati e fuori ruolo (Raf Luca su tutti). Si arriva alla fine ma a fatica.

Mco 26/10/12 00:42 - 2166 commenti

I gusti di Mco

Quattro soggetti tra loro molto differenti si uniscono nel comun intento di ravvivare lo spirito della caserma dove, loro malgrado, sono costretti a passare il tempo che la leva richiede. D'Angelo tiene su la baracca con alcune battute del suo immenso repertorio comico, il restante comparto attoriale è invece alquanto scialbo e induce allo sbadiglio (Raf Luca è davvero indigesto), Banfi (sottotono) compreso. Da vedere a notte fonda, con un occhio chiuso e uno... socchiuso.

Panza 29/12/12 18:24 - 1531 commenti

I gusti di Panza

Nella fiera degli stereotipi più beceri e insistiti si può inquadrare bene questa farsa militaresca, che può puntare almeno su qualche momento divertente (tutte le parti con Banfi) anche per la volgarità del film. Banfi appunto il migliore. Il suo maggior difetto sta nel reggersi su situazioni assai esili che rendono il film vuoto, riempendolo con scenette (la gag con l'infermiera) inutili che affossano il valore già basso del prodotto. Le donne si vedono poco.

Franco Martinelli (Marino Girolami) HA DIRETTO ANCHE...

Nando 4/12/12 00:15 - 3513 commenti

I gusti di Nando

Commediola di bassa lega in cui si osservano una serie di slegate situazioni con protagonisti gli scalcagnati militari di una caserma. Battute triviali e situazioni al limite del pecoreccio nonostante il cast sia abbastanza ricco. Discreto Banfi iettatore e sempre preparato Agus, male D'Angelo brutalmente doppiato.

Saintgifts 7/05/14 16:00 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Quando ancora Lino Banfoli parlava così. Film da visionare in compagnia, con amici in vena di facili risate. Da annoverare l'impegno che quasi tutti mettono per cercare di riempire i vuoti tra una barzelletta e l'altra (Gianni Agus in testa, capace di rendere brillante anche la battuta più scialba). Se non altro riunisce un certo numero di caratteristi e visto oggi ricorda una figura di militare e di vita da caserma che non esiste più.

Squash 4/09/14 22:41 - 35 commenti

I gusti di Squash

Ennesima parodia del servizio militare all'epoca obbligatorio. Raf Luca non manca di far ridere solo quando mostra di saper fare il contorsionista afferrandosi la testa da dietro con le braccia. D'Angelo doppiato da Manlio De Angelis brutta parodia di un serafino. Pellegrino doppiato da Gammino in siciliano va meglio. Alvaro Vitali doppiato da Renato Izzo non rende. Meglio la coppia Banfi-Congia nei i due sergenti e Agus-Tucci come ufficiali. Leo Valeriano, Franco Agostini nel tenente gay e Massimo Vanni (il soldato Arziletto) bene nei ruoli.
MEMORABILE: E chi è, Pietro Micca? (il commento di Giacomo Rizzo quando vede il capitano Riccardini/Tucci con la divisa del 1860).

Alexpi94 3/08/18 00:25 - 186 commenti

I gusti di Alexpi94

Ennesima commedia militaresca (stavolta priva di nudi) che non riesce a decollare completamente, anche se qualche sorriso riesce a strapparlo ugualmente e il merito va ai tanti comici e caratteristi presenti nella pellicola (Agus, Banfi, Garrone, Ucci ecc.), che fanno il possibile per risollevare le sorti di un prodotto deboluccio. Simpatici Agus e Ucci, esilarante Raf Luca (e le sue telefonate a mammà "Facchetti") e anche le continue liti tra Porceddu e Merode mettono allegria. Simpatico, ma molto debole.

Pessoa 8/01/19 23:56 - 1437 commenti

I gusti di Pessoa

Film collocabile nel sottogenere dei caserma movie, ha il pregio di offrire una carrellata di grandi caratteristi del periodo che però brillano poco a causa di una sceneggiatura scarna e scontata che si limita a riciclare arcinote barzellette sulla vita militare. Qualche battuta strappa il sorriso, grazie anche all'enorme mestiere di alcuni nomi coinvolti (Banfi, Garrone, Agus), ma bisogna dire che molti elementi del cast (Luca, Leonardi, Pellegrino) lasciano piuttosto a desiderare e mortificano qualsiasi velleità comica. Per completisti.

Siska80 14/07/20 16:44 - 1046 commenti

I gusti di Siska80

Non tutte le gag sono riuscite, la trama è praticamente assente, si vira spesso nel surreale (il giovane energumeno dalla forza sovrumana, l'infermiera vampira) e l'umorismo è di grana grossa; ciononostante, i quattro attori protagonisti sono ben affiatati e risultano simpatici, così come i ruoli che rivestono (il napoletano figlio di papà, il pastore sardo ignorante, il ladro romano e il mafioso siculo), il cast di contorno è buono (soprattutto Agus, Ucci e Banfi), il finale divertente.
MEMORABILE: "Ma come, dico, vengono a rubà a casa dei ladri?" (il borseggiatore a cui hanno fatto sparire le scarpe).

Reeves 19/08/20 10:52 - 384 commenti

I gusti di Reeves

Debole farsa militaresca con gag piuttosto deboli ma un cast in cui c'è tutta la Cinecittà (non solo comica) di seconda fila, da Toni Ucci che parla veneto fino a Puccio Ceccarelli che organizza le manovre con il carro armato. Sembra quasi che Marino Girolami abbia coinvolto tutti gli amici e i conoscenti dicendo loro che avrebbe portato via pochissimo tempo (infatti le scene sono a quadri staccati l'uno dall'altro). Non si ride quasi mai, salvo per Gianfranco D'Angelo che fa le rime con i santi e prende in giro nientemeno che Celentano.
MEMORABILE: Garrone degradato ogni volta.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Panza • 27/09/12 19:13
    Contratto a progetto - 4975 interventi
    Nello spazio del regista ci vorrebbe la dicitura Franco Martinelli (Marino Girolami) come d'uso attuale.
  • Discussione Zender • 28/09/12 08:58
    Consigliere - 44102 interventi
    Grazie Panza. Ricordo qui appunto a Legnani (li puoi aver messi solo tu) che in cast e regia non si possono usare altre parole che non siano parentesi o nomi. Tutti i "come" sono sbagliati (spero non ce ne siano tanti, un po' ne sto cancellando ora).
    Ultima modifica: 28/09/12 08:59 da Zender
  • Discussione B. Legnani • 28/09/12 10:54
    Consigliere - 14129 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Grazie Panza. Ricordo qui appunto a Legnani (li puoi aver messi solo tu) che in cast e regia non si possono usare altre parole che non siano parentesi o nomi. Tutti i "come" sono sbagliati (spero non ce ne siano tanti, un po' ne sto cancellando ora).

    Qiando li vedo, li cancellerò pure io.
    Dato che il "come" è usanza IMDb ("as" in originale - "come" in .it), forse la cosa va precisata nelle istruzioni. Se uno prende da IMDb, copia anche il "come".
  • Discussione Zender • 28/09/12 11:56
    Consigliere - 44102 interventi
    No, credimi, non l'ha mai fatto nessuno finora :). Dovesse capitare lo cancello immediatamente.
  • Discussione B. Legnani • 28/09/12 17:04
    Consigliere - 14129 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Non l'ha mai fatto nessuno finora

    Meglio. O, come direbbe Stanlio: Meg-lio.