[2.4] Colombo: Scacco matto a Scotland Yard

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dagger of mind
Anno: 1972
Genere: giallo (colore)
Note: E' un episodio della serie tv "Colombo". Da noi è uscito anche al cinema.
Numero commenti presenti: 17
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Colombo in trasferta a Londra. Arrivato a Scotland Yard per aggiornarsi sulle tecniche investigative ingesi, finirà con l’affiancarsi al commissario capo (Bernard Fox) per risolvere un difficile caso d’omicidio (scambiato inizialmente per una semplice quanto tragica caduta da una scalinata): la vittima è l’impresario (John Williams) di un teatro che sta per presentare il MacBeth interpretato da una lunatica coppia d’attori (Richard Basehart e Honor Blackman), i quali hanno avuto con lui un litigio conclusosi in modo funesto. Toccherà ovviamente a Colombo indirizzare i sospetti del commissario, che inizialmente crede alla ingenua teoria dell’incidente. La puntata (di un’ora e mezza) uscì in Italia nei cinema come capitò ad altri...Leggi tutto tre episodi della serie. Probabilmente non è tra le migliori del lotto, nonostante non possa che far sorridere vedere il tenente comportarsi da perfetto turista invadente (vuole fotografare tutto) in una Londra particolarmente grigia. Mancano infatti un bel po’ d’indizi, nel conteggio finale, e le indagini sembrano concentrarsi solo intorno a due o tre particolari. Per fortuna la sceneggiatura di Jackson Gillis (che parte da un soggetto elaborato direttamente da Levinson e Link, gli inventori della serie) è comunque ricca di momenti gustosi e si avvale di un cast brillante e dall’appeal decisamente inglese. I due colpevoli sono attori di teatro boriosi e odiosi, quindi le prede ideali per l’arguto Colombo, che al solito sa essere suadente e insieme insinuante. Eccellente il maggiordomo altezzoso interpretato da Wilfrid Hyde-White. Un clima insolito.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 12/03/07 08:55 - 4488 commenti

I gusti di Puppigallo

Un’arma del delitto piuttosto originale in questa trasferta londinese per il tenente. In aeroporto fa un disastro, perdendosi e rovesciando i bagagli di una poveretta. Troppo lunga la parte pre-indagini (funerale compreso). L’assassina e il complice (attori) sono piuttosto simpatici, ma per tutto l’episodio mancherà quasi totalmente lo scambio con Colombo, più turista che tenente. Da segnalare Colombo passacarte affamato in sala da the. Bravo il maggiordomo serpe. Piacevole, ma nulla più.

G.Godardi 25/04/07 15:38 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Puntata lunga per questa trasferta londinese di Colombo. Il che è un pretesto per mettere a confronto due metodi investigativi: quello americano e quello inglese alla Sherlock Holmes. Colombo è affiancato da un ispettore di Scotland Yard che pare essere Poirot! Quindi vi sono anche richiami ai gialli di Agatha Christie. Buona l'ulteriore caratterizzazione del tenenente da turista: pare quasi un bambino nel paese dei balocchi, salvo poi trasformarsi in abile segugio al momento opportuno. Questa dualità di Colombo andrebbe approfondita.
MEMORABILE: "Non ho mai visto una recita come la vostra... siete proprio due grandi attori!" così Colombo si rivolge alla coppia di attori assassini...

Lovejoy 18/02/08 16:41 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Una delle migliori puntate del telefilm. Ben scritto e diretto con mano felice da Quine, si avvale, oltre che di un Falk come sempre inimitabile nel ruolo del Tenente Colombo, di un cast particolarmente azzeccato. Basehart e la Blackman sono perfetti nei ruoli di due divi del teatro inglese boriosi come pochi; Williams nel ruolo della vittima è superbo come suo solito; Hyde-White carismatico; Fox eccellente. Memorabile il trucco che Colombo usa per incastrare i due assassini.

Ciavazzaro 3/03/08 14:30 - 4756 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Buon episodio con ambientazione londinese, che può contare su una coppia di assassini (Blackman e Basehart) perfetta. Nel cast vi sono anche il bravo Wilfrid Hyde White e Williams, le stupende musiche di Dick De Benedictis e una buona tensione. La sceneggiatura è di alto livello, tranne il finale in cui scade con una soluzione ottenuta mediante trappola che rovina l'episodio, a mio avviso.

Daniela 16/12/08 09:51 - 9118 commenti

I gusti di Daniela

Episodio atipico, non tanto per la trasferta londinese (in altri episodi Colombo si trova ad operare fuori del suo ambiente), quando per gli assassini, una coppia di attori teatrali molto gigiona sulle scene come nella vita privata. Non si può patteggiare per loro, ma neppure trovarli antipatici (anche per la mancanza di premeditazione del delitto). L'interazione del nostro Colombo con la polizia inglese dà luogo a scenette gustose, ma che tolgono un po' troppo spazio alla vicenda gialla. In definitiva, un episodio gradevole, ma non memorabile.
MEMORABILE: Colombo in giro per Londra con la macchina fotografica.

Markus 7/05/09 17:46 - 3234 commenti

I gusti di Markus

Bell’episodio con location da "cartolina da Londra". I personaggi principali (due attori di teatro estremamente istrionici) uccidono senza volerlo. Poveri, questa volta tifo per loro... Purtroppo, le indagini le fa Colombo! Al film manca forse un maggior contatto tra tenente e assassino e questo lo rende atipico e forse non perfettamente funzionale; in ogni caso tutt'altro che brutto.

Jorge 18/12/09 10:33 - 164 commenti

I gusti di Jorge

Mi ritrovo a dissentire dalle recensioni dei più; personalmente ritengo questo episodio uno dei meglio riusciti. gli assassini (prima per caso, poi per istinto di "sopravvivenza") sono davvero bravi e l'idea dell'assassinio vero, parallelo a quello sul palco teatrale, è un espediente visto ma qui reso benissimo. Trama coinvolgente, ottima sceneggiatura, comprimari superbi (il produttore, il maggiordomo, il custode), siparietti divertenti.. si parteggia per gli assassini!Bello e riuscito, gustosissimo, puntata tra le migliori di tutta la serie.
MEMORABILE: La capacità attoriale dei protagonisti, il loro istrionismo, la loro gigioneria... Blackman e Basehart MAGNIFICI!!!

Ale nkf 21/03/10 19:28 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Una notevole puntata della seconda stagione con una Honor Blackman in gran forma. L'affinità tra Blackman e Basehart si nota sin dai primi dialoghi ed è ottima l'espressione della Blackman mentre fa la parte della vedova inconsolabile! Ambientazione londinese ma con un Colombo a suo agio anche in terra straniera; peccato il finale.

Furetto60 12/05/13 18:12 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Ambientato a Londra, è uno dei migliori episodi, con gustose battutine piccanti ironizzanti sui costumi inglesi e, da parte inglese, sull'invadente americano; alcune scenette brevi sono memorabili come il medico legale che spiega l'autopsia durante una merenda o Colombo che trova le patatine troppo unte: frecciatine pungenti. Colombo deve quindi vedersela non solo sul versante della coppia di complici (anche questa una novità), ma anche con un ambiente poco collaborativo. Il trappolone è un po' inverosimile, ma efficace come colpo di scena.
MEMORABILE: Lava la macchina? Tutti i giorni; L'impettito ispettore di Scotland Yard non perde mai la flemma.

124c 26/08/13 16:38 - 2758 commenti

I gusti di 124c

Episodio del tenente Colombo passato, da noi, anche al cinema, dove il simpatico poliziotto americano è in trasferta a Londra. I due assassini sono degli ottimi antagonisti per Peter Falk, specie Honor Blackman, che non aveva un ruolo così dai tempi di 007 - missione Golfinger. Ancora bella e affascinante, l'attrice inglese qui ha buoni duetti con Richard Basehart e Peter Falk. Apprezzabili anche il maggiordomo di Wilfrid Hyde-White e il commissario capo di Bernard Fox. L'ambientazione diversa è un motivo in più per godersi la storia.
MEMORABILE: Il trucco di Colombo al museo delle cere.

Ultimo 23/01/15 15:13 - 1338 commenti

I gusti di Ultimo

Episodio con ambientazione londinese reso atipico dalla presenza di due assassini, una coppia nella vita e sul palco teatrale. La puntata scorre bene, ma sì, in molti momenti è più improntata sulla commedia. Colombo appare in aeroporto e già si fa notare, ma per il resto della vicenda non sbaglia un colpo sino al finale credibile ma forzato. Episodio non memorabile, "solo" buono.

Gordon 6/03/15 21:52 - 162 commenti

I gusti di Gordon

Un buon episodio ma non memorabile. L'ambientazione londinese è il pregio e il difetto dell'episodio; Colombo infatti più che tenente sembra quasi uno spettatore poco abituato al diverso metodo d'investigazione inglese. Gli assassini se la cavano molto bene, con una gigioneria notevole, ma sia la trama gialla che l'alibi sono deludenti. Gli spunti comici non mancano ma l'episodio viene rovinato da una prova finale troppo inverosimile e che non reggerebbe in tribunale.

Lythops 15/05/15 22:26 - 972 commenti

I gusti di Lythops

Trasferta londinese per il tenente nella cui prima parte, dall'arrivo all'areoporto al primo giro per londra, viene raffigurato quasi come una sorta di mezzo ritardato, per renderlo "simpatico". Se togliamo queste forzature, sicuramente un bell'episodio teso ancora una volta a dimostrare che, senza intuito, ragionamento e preparazione di abili trappole, le più moderne tecniche di indagine non servono a nulla. Erano i tempi della diffidenza verso la scienza forense (oggi determinante per la soluzione dei casi, se ben gestita)...

Vesco 10/08/15 23:07 - 42 commenti

I gusti di Vesco

Una storia insipida che si perde nel grigiore di una anomala ma suggestiva ambientazione: Londra. Colpa di una sceneggiatura piatta, superficiale e incompleta: l'inizio è sbrigativo e l'omicidio inverosimile, i due complici paiono poco credibili, l'indagine poliziesca stenta e il finale non entusiasma. Il meglio lo dà Colombo, con la sua caratterizzazione del personaggio; un piacere poi vederlo girare per Londra e confrontarsi con una realtà per lui così diversa. Un episodio che per l'ambientazione particolare meritava miglior sorte.
MEMORABILE: Il primo omicidio: con un vasetto di crema "in fronte" il malcapitato muore all'istante.

P_falco 19/08/16 11:38 - 28 commenti

I gusti di P_falco

Ambientazione in una piatta Londra per un episodio che perde parecchio nella versione italiana, a partire dal titolo originale che fa riferimento a un verso del Macbeth (i protagonisti, non a caso, lo recitano sulla scena) e che modificato in Italia diventa banale. Gli assassini, gigioni al punto giusto, non sono però memorabili e non danno vita a storici confronti. Latitano i dettagli e delude un po' il finale, che non raccoglie nulla di quanto seminato dal tenente (il quale si affida a un "colpo di teatro"). Colombo è comunque eccellente.

Ira72 19/04/17 13:01 - 907 commenti

I gusti di Ira72

Episodio atipico e piuttosto teatrale, sia per la recitazione (coppia di assassini con espressioni particolarmente enfatizzate) che per la dinamica del primo omicidio. Colombo nei panni spiritosi del classico turista medio: dallo smarrimento del bagaglio alla vena fotografica compulsiva. Questa sua buffa caricatura contrasta particolarmente con il noto aplomb inglese e lo rende più impacciato del solito (al Circolo, poi, pare più interessato al cibo servito che alle foto del patologo). Finale in linea con le dinamiche del film (insolite ma apprezzabili).

Xamini 24/05/20 01:17 - 994 commenti

I gusti di Xamini

Tra gli aspetti positivi di questa puntata, anzitutto la trasferta londinese, in occasione della quale Colombo ha opportunità di confrontarsi con i colleghi di Scotland Yard, nonché di fare il turista, generando addirittura un disastro in aeroporto. Si sente un pelo la mancanza dei continui scambi con l'assassina (e socio) e sarebbe stato interessante un confronto più serrato con il maggiordomo e la sua eleganza tutta anglosassone.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.