[2.1] Colombo: Concerto con delitto - Film (1972)

[2.1] Colombo: Concerto con delitto
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Etude in black
Anno: 1972
Genere: giallo (colore)
Note: E' un episodio della serie tv "Colombo". Da noi è uscito anche al cinema.
Papiro: elettronico
Lo trovi su
Colombo SPECIALE COLOMBO

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Per aprire la seconda stagione di Colombo ecco subito un episodio lungo, da un’ora e mezza (che in Italia uscì inizialmente solo nei cinema, nel 1978). Un episodio che può contare non solo sula sceneggiatura del celebre Steven Bochco ma anche e soprattutto sull’interpretazione e la regia (insieme al “titolare” Nicholas Colasanto) del grande John Cassavetes. Con un sorriso ammiccante perennemente stampato sul volto, Cassavetes (da sempre amico di Peter Falk, nella vita) presta la sua arte animando duetti di qualità impensabile, per la media televisiva del’epoca. Dimostra di saper recitare magnificamente (con e senza Falk), imprime alla puntata una classe e uno stile non comuni. Eppure, principalmente...Leggi tutto a causa di un soggetto piuttosto povero, ETUDE IN BLACK fatica a raggiungere la complessità stimolante comune alla gran parte delle puntate di lunga durata. Colasanto lascia più spazio agli attori, prova a svincolarsi dai canoni rigidi della televisione tentando un approccio più cinematografico, ma finisce col penalizzare l’intreccio (destinato a concludersi in modo non troppo convincente). L’episodio resta ad ogni modo nella storia per aver introdotto la figura del cane di Colombo: recuperato in un canile, di età indefinita, ancora senza un nome, il bassetthound inconfondibile appare qui per la prima volta guadagnandosi subito numerose scene. Poche le figure di contorno, molto pacato e controllato il confronto fra il tenente e Alex Benedict, il direttore d’orchestra che ha ucciso l’amante.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 5/03/07 09:01 - 4931 commenti

I gusti di Puppigallo

Sembra che Colombo quasi giochi con l’assassino (un famoso direttore d’orchestra). Gli fa i complimenti per la villa, gli chiede della mobilia e quanto costa. Naturalmente la sta prendendo larga per… E ci scappa pure l’autografo per la moglie. Da quel momento l’assassino se lo ritroverà ovunque (nell’auto, in casa, seduto al suo pianoforte, alle prove). Bello quando il tenente dice: “Supponiamo che sia stato lei, ma supponiamolo solo…). Rallenta un po’ coi personaggi secondari, ma resta notevole.

Ciavazzaro 1/03/08 14:24 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Davvero ottimo. Cassevetes regala dei meravigliosi duetti con l'amico Falk. Ben costruita la sceneggiatura gialla, con un finale in sala di proiezione davvero notevole. Prima volta alle musiche per il mito Dick De Benedictis, che si fa notare. Nel cast vi è anche la partecipazione di spessore della diva Myrna Loy e dei bravi Blythe Danner (moglie che ama il marito), James Olson, i caratteristi James Mc Eachin e Bernard Fox (il dottore). Omicidio costruito in modo perfetto.
MEMORABILE: Il delitto.

Daniela 9/12/08 07:47 - 11777 commenti

I gusti di Daniela

Grazie alla presenza di Cassateves e ai suoi splendidi duetti con Falk, da cui traspare il loro perfetto affiatamento, questo resta il mio episodio preferito, anche se la parte più propriamente dedicata all'inchiesta è meno intrigante di altrove, forse a causa della scarsa originalità di movente e alibi. Il confronto fra la ricchezza e la classe dell'antagonista e la sciatteria del Tenente, presente in tutta la serie, è qui particolarmente rimarcato. Il cagnolino pigrissimo e senza nome conquista alla prima apparizione.

Dantes85 26/12/08 12:02 - 2 commenti

I gusti di Dantes85

Meraviglioso, uno dei migliori episodi della serie - sia come costruzione della trama, sia riguardo al rapporto che si instaura tra il tenente e l'assassino. Colombo qui spinge fino all'estremo il suo gioco di autoumiliazione, proprio perché gli è evidente sin da subito come si siano realmente svolti i fatti. Dopodichè, gli scambi tra Falk e l'amico sono un autentica delzia di lotta sul filo della più sottile psicologia. E l'onestà del cattivo di turno - capace di ammettere la sconfitta con una dignità mai vista - rimarrà negli annali.
MEMORABILE: Arrivederci, genio! (mia traduzione dall'originale inglese "Goodbye Genius" che Alex rivolge al tenente al momento dell'arresto)

Markus 7/07/09 14:03 - 3540 commenti

I gusti di Markus

Bell'episodio che si avvale di un bel nome di richiamo come John Cassavetes. Qualche lungaggine, ma nel complesso rimane tra i Colombo più ricordati. Fantastico quando il nostro tenente si mette da solo a strimpellare il pianoforte di Cassavetes con un dito e canticchiando qualcosa di terribile: una scena spassosa che da sola vale il prezzo del biglietto! Qui vediamo per la prima volta il cane bassotto adottato da Colombo, e per questo motivo si può considerare una puntata chiave.

Pessoa 7/06/17 12:06 - 2363 commenti

I gusti di Pessoa

Peter Falk ritrova il suo vecchio amico Cassavetes sul set di uno dei migliori episodi di Colombo in assoluto. I due protagonisti danno vita a momenti degni dei grandi noir del passato. Colombo è qui più sornione che mai e il suo recitare al gatto e topo con l'assassino è girato e montato con grande mano. Forse qualche piccola pecca nella trama gialla e una recitazione poco convincente (Loy inclusa) sono gli unici punti negativi di questo episodio. Una pietra miliare per i fan del tenente e una piacevole visione per gli altri. Consigliatissimo!
MEMORABILE: "Lei sa recitare piuttosto bene, potrebbe provare a fare l'attore" (Cassavetes a Falk).

Il Dandi 29/12/10 00:03 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Bello. La trama gialla non è delle meglio congegnate, ma John Cassavetes è un villain d'eccezione, abbastanza da far spiccare l'episodio negli annali della serie. Da segnalare anche l'introduzione del celebre bassethound, che proprio in quest'episodio Colombo adotta e che sarà destinato ad essere chiamato semplicemente "cane" (l'educato Tenente non ha il coraggio di rispondere ciò che pensa al veterinario che sugerisce "Fido" o "Bobby").
MEMORABILE: Il meccanico di fiducia dell'assassino: "Mi spiace, ma noi lavoriamo solo su auto europee". Colombo: "Beh, la mia è un'auto europea, no?"

Lsdjboni 16/07/11 01:43 - 17 commenti

I gusti di Lsdjboni

Uno dei migliori episodi della serie. Cassavetes è un antagonista perfetto per il nostro tenente. Qui interpreta un direttore di orchestra che uccide la propria amante per evitare uno scandalo. Una recitazione sublime, una immersione totale nel personaggio da lui interpretato. Colombo identifica subito nel direttore d'orchestra il colpevole e raccoglie le prove per incastrarlo, girando officine, sale d'incisione e arrivando anche a strimpellare il pianoforte!

Didda23 11/03/13 20:41 - 2360 commenti

I gusti di Didda23

Non vi è dubbio che il pregio migliore dell'episodio sia la continua lotta di nervi fra il direttore d'orchestra (un bravissimo Cassevetes) e Colombo, che sembra onnipresente: è in ogni luogo dove si rechi il maggior indiziato. Costruzione del delitto interessante e fantasiosa, ma il nostro con le proprie geniali intuzioni e osservazioni riuscirà a smontare un alibi che sembrava di ferro. All'episodio ha partecipato Blythe Danner, futura suocera di Ben Stiller nella saga famigliare Ti presento i... Notevole!

Furetto60 19/04/13 10:29 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Il fascinoso Cassevetes è l’ospite d’onore di questa puntata interpretando un direttore d’orchestra borioso e antipatico. La puntata è divertente con varie scene ironiche, quasi comiche, che piacevolmente accompagnano l’indagine; viene introdotto il cane di Colombo, che non sa come chiamarlo. La trama riserva alcuni colpi di scena, come la testimonianza della bimba, che rendono l’episodio uno dei più gustosi, nonostante la stretta finale sull'assassino sia poco verosimile, come già precedentemente accaduto.
MEMORABILE: Le tremende camicie indossate da Cassavetes, di cui una a pois rossi su fondo bianco.

James Olson HA RECITATO ANCHE IN...

Gordon 3/03/15 17:39 - 240 commenti

I gusti di Gordon

La seconda stagione di Colombo si apre con un episodio straordinario, in cui tutto funziona perfettamente. Il piano delittuoso è valido anche se è un vecchio cliché del giallo, l'indagine è ricca di indizi e deduzioni e c'è anche spazio (vista la lunga durata) per deliziosi dialoghi tra tenente e assassino (tra l'altro interpretato magnificamente da Cassavetes). Colombo diventa infatti quasi onnipresente comparendo in ogni posto vada Alex Benedict. Inconfutabile anche la prova finale.
MEMORABILE: La ragazzina che rimprovera a Colombo di tenere chiuso in macchina Cane; Colombo che calcola quanto sia costata la casa all'assassinio.

Ultimo 13/04/15 16:21 - 1558 commenti

I gusti di Ultimo

La seconda stagione si apre con un episodio di alto livello, il cui successo è dovuto ai dialoghi tra Cassavetes e Colombo, che come sempre capisce tutto dopo poco tempo e lavora l'assassino ai fianchi, cercando una prova decisiva per incastrarlo. Una puntata da 4 pallini pieni, che ha l'unico difetto di perdere qualcosa in un finale sbrigato non ai livelli dello sviluppo complessivo. C'è anche il cane del tenente, per la prima volta...

Lythops 14/05/15 14:47 - 987 commenti

I gusti di Lythops

Consueti duetti detective/assassino con un Cassavetes ottimo come attore (ma davvero terribile come direttore d'orchestra). L'intreccio è come sempre accurato, ma il particolare legato al finale appare come un'imprudenza assurda e anche il più sprovveduto degli assassini l'avrebbe evitato. In compenso è molto buono il reperimento degli indizi e l'idea del controllo sulla macchina da scrivere. Apprezzabile l'introduzione del cane.
MEMORABILE: Il pappagallo e i suoi versi nel corso dell'omicidio.

Ira72 18/04/17 14:40 - 1204 commenti

I gusti di Ira72

Il tenebroso e irascibile direttore d'orchestra (un bravissimo Cassavetes), pressato dall'amante, proprio non vuole saperne di rinunciare agli agi della "cara madre" di sua moglie. Ma finisce nel vortice "colombiano". Una vera persecuzione, che innesca spassosi siparietti, dialoghi spiritosi e supposizioni sottili, talvolta interrotte da domande di vitale importanza quali:" che nome dare al fido basset hound?" Ennesimo episodio notevole!
MEMORABILE: Colombo, con il meccanico di auto di lusso, indicando la sua automobile malandata: "Si occupa di auto d'epoca?" "Tenente... c'è un limite a tutto!"

Xamini 20/05/20 19:36 - 1146 commenti

I gusti di Xamini

Un Peter Falk dallo sguardo un filo più severo duetta meravigliosamente con l'amico John Cassavetes, elegante direttore d'orchestra e tombeaur de femmes di gran temperamento, che riconosce la genialità del nostro sul finale. Episodio più lungo del consueto, a causa della preparazione del delitto ma anche della presenza di diversi comprimari: la moglie, la bimba che cura il pappagallo, il meccanico. Colombo decide di adottare un cane ma rimane indeciso sul nome (nonostante i "geniali" suggerimenti del veterinario).

Striscia 12/12/20 11:26 - 39 commenti

I gusti di Striscia

Episodio lungo e gustoso, con un antagonista un po' impacciato... Colombo lo sgama subito, anche se la costruzione dell'alibi è piuttosto articolata. Buona la regia e il ritmo. Prima apparizione di "cane" che subito conquista. Non molto spazio alle sequenze musicali con movimenti un po' inverosimili del nostro assassino direttore d'orchestra. Apparizioni di pregio: da Blythe Danner, qui giovanissima e bellissima, al mitico George Gaynes, futuro comandante Lassard di Scuola di polizia.
MEMORABILE: Colombo che fa calcoli immobiliari e suona il piano all'Hollywood Bowl.

Anthonyvm 19/11/20 16:05 - 4169 commenti

I gusti di Anthonyvm

La seconda stagione comincia con un ottimo episodio, di stampo quasi cinematografico (durata compresa), con una memorabile prova di Cassavetes nei panni del direttore d'orchestra adultero e omicida. Non mancano depistaggi e piccoli colpi di scena (il coinvolgimento di James Olson e il riconoscimento "sbagliato" da parte della piccola testimone), senza contare il finale nello studio televisivo, dove la tensione è palpabile. Buono anche il comparto comico con gli scambi di battute all'officina. C'è pure la prima apparizione di Cane, il mitico basset hound di Colombo, già qui adorabile.
MEMORABILE: Il cacatua si agita quando Cassavetes attacca la sua padrona; Cane in stato semicatatonico dal veterinario; Colombo che strimpella al pianoforte.

Caesars 5/10/21 11:30 - 3434 commenti

I gusti di Caesars

Episodio che può contare sul valore aggiunto da un assassino del calibro di John Cassavetes. E' proprio la sua interpretazione, nei botta e risposta con il tenente, a innalzare il livello della puntata. Infatti la trama gialla non è particolarmente riuscita (omicidio in smoking con tanto di fiore all'occhiello?) e anche la sua risoluzione di certo non sorprende. Resta comunque un buon prodotto, non solo per l'affiatamento tra i due protagonisti, ma anche per le interpretazioni di tutti gli attori e per alcune notazioni "secondarie" (la comparsa del cane, senza nome, di Colombo).

Nicola81 8/08/22 13:06 - 2483 commenti

I gusti di Nicola81

Nonostante la presenza di un antagonista di lusso come John Cassavetes (lui e Falk come noto erano molto amici e dai loro duetti traspare un evidente affiatamento), la puntata che apre la seconda stagione non è tra quelle destinate a rimanere impresse troppo a lungo nella memoria. La costruzione dell'alibi da parte dell'omicida sarebbe anche ben studiata, ma il delitto viene commesso in maniera piuttosto ingenua, al punto che si capisce fin da subito quale sarà il particolare decisivo (e infatti…). Prima storica apparizione del basset hound, in seguito ribattezzato Cane.

Manfrin 10/08/22 18:17 - 366 commenti

I gusti di Manfrin

Un ottimo Cassavetes cerca di tenere testa al nostro scatenato tenente, qui più pressante di altre volte ma ovviamente non meno efficace. Si può intuire sin dalle primissime fasi dell'inchiesta quale sarà il particolare che tradirà il grande direttore d'orchestra, ma non certo come Colombo lo sfrutterà. Solida presenza di un'autoritaria Mirna Loy, grande diva degli anni '30.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Buiomega71 • 12/04/19 18:59
    Pianificazione e progetti - 24251 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (mercoledì 13 maggio 1987) di Colombo: Concerto con delitto:

  • Discussione Blondie666 • 9/05/19 12:22
    Galoppino - 69 interventi
    Ciavazzaro ebbe a dire:
    Mamma mia, guardate cosa ho trovato !
    Un finale alternativo di questo mitico episodio:

    https://www.youtube.com/watch?v=mJVe9eUi0l4

    Non solo è un finale accorciato,e i titoli pre-finali, sono spostati su una diversa scena, ma ci sono delle sequenze non presenti nell'episodio corrente !

    L'ho già salvato, perché voglio vedere possibili differenze !!!
    Trovare un finale alternativo di Colombo proprio non me lo sarei mai aspettato !


    azz… purtroppo sono arrivato tardi e il link non e’ piu’ attivo, su youtube nada de nada, sapete dove potrei trovarlo??

    ps. ho letto velocemente le parti tagliate, ma non ho notato se e’ gia’ stato detto che nella versione di rete4 manca la parte in cui colombo si presenta al maggiordomo giapponese di alex e dopo c’e’ uno scambio di battute nell’atrio/salotto di benedict fra i 3
    dove il maggiordomo dice un proverbio del tipo: “se arriva polizia, urla forte così il padrone o gli va in contro o esce dal retro”
    Ultima modifica: 9/05/19 14:50 da Zender
  • Curiosità Zender • 5/07/19 14:17
    Pianificazione e progetti - 46240 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Musiche Matemalex • 20/01/21 23:38
    Galoppino - 420 interventi
    Da segnalare alcuni celebri brani di musica classica presenti in questo episodio (segnalati anche su IMDB):

    - Etude Op.25 n.1 "Aeolian Harp" di F. Chopin (scena dell'omicidio: ultimo brano suonato dalla vittima; brano che dà il titolo originale all'episodio)

    - il quarto movimento (allegro) della sinfonia n. 6 op. 68 "Pastorale" di L. van Beethoven (primo brano del concerto di Benedict [Cassavetes], lo stesso che il Maestro ascolta mentre compie i preparativi per l'omicidio)

    - il quarto movimento (Rondò: allegro) della serenata "Eine kleine Nachtmusik" K. 525 di W.A. Mozart (esecuzione del concerto di Benedict alla TV)
    Ultima modifica: 15/02/21 21:31 da Matemalex
  • Discussione Caesars • 4/10/21 16:21
    Scrivano - 16106 interventi
    Durante la visione del film, notavo una fortissima rassomiglianza di Blythe Danner con Gwyneth Paltrow.  Solo guardando su Imdb ho scoperto che infatti sono madre e figlia. (della serie: come vengo a sapere le cose...)
  • Discussione Caesars • 5/10/21 10:17
    Scrivano - 16106 interventi
    Scusa Ciavazzaro,
    vorrei capire meglio se la versione da me visionata (Prime Video, circa 95') sia quella corta o quella lunga.

    Da quanto leggo su Imdb sembrerebbe che la versione lunga duri 2 ore:
    "was originally written by Steven Bochco as a regular 90-minute episode; however, it was decided at the last minute to make it into a 120-minute "
     ( e quindi avrei visto la versione corta),
    mentre altrove (ttps://forums.digitalspy.com/discussion/882840/columbo-season-2-etude-in-black-running-time-query) viene citata una versione corta da 75':
    "However - according to The Columbo Phile the episode was originally a 75 minute show"
    (e quindi avrei visto la versione lunga).

    Forse sono io che faccio confusione.
    Puoi aiutarmi a capire?
    Grazie assai in anticipo.

  • Discussione Zender • 5/10/21 14:38
    Pianificazione e progetti - 46240 interventi
    Io so che un tempo molti in Usa calcolavano la durata delle puntate di Colombo con tanto di pubblicità in mezzo, quindi 2h significava 1h30' più pubblicità. Io l'ho semmpore vista da un'ora e mezza questa, se poi sia stata "gonfiata" non lo so...
  • Discussione Caesars • 5/10/21 15:46
    Scrivano - 16106 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Io so che un tempo molti in Usa calcolavano la durata delle puntate di Colombo con tanto di pubblicità in mezzo, quindi 2h significava 1h30' più pubblicità. Io l'ho semmpore vista da un'ora e mezza questa, se poi sia stata "gonfiata" non lo so...
    Quindi probabilmente:
    1h 35' (2h in TV, con la pubblicità) = versione lunga (da me visionata)
    1h 15' (1h e mezza, in tv con pubblicità) = versione corta.
    Questo spiegherebbe quello che dicono i due siti.
    Grazie Zender

  • Discussione Ciavazzaro • 5/10/21 16:38
    Scrivano - 5616 interventi
    Si infatti le 2 ore sono calcolate per la pubblicità all'interno, mentre invece senza pubblicità dura 95 minuti qualcosa in meno in Italia a causa della differenza di velocità del sistema americano credo si chiami pal se non dico una stupidaggine, ma in generale i film nei dvd americani durano di più per questa differenza di durata.

    La versione corta (che era l'originale, poi in seguito venne allungata richiamando gli attori e girando nuove scene) fu distribuita solo in Francia e Canada.
    Qui in Italia è arrivata la versione lunga, trasmessa prima nei cinema e poi in tv.
  • Discussione Caesars • 5/10/21 17:42
    Scrivano - 16106 interventi
    Ciavazzaro ebbe a dire:
    Si infatti le 2 ore sono calcolate per la pubblicità all'interno, mentre invece senza pubblicità dura 95 minuti qualcosa in meno in Italia a causa della differenza di velocità del sistema americano credo si chiami pal se non dico una stupidaggine, ma in generale i film nei dvd americani durano di più per questa differenza di durata.

    La versione corta (che era l'originale, poi in seguito venne allungata richiamando gli attori e girando nuove scene) fu distribuita solo in Francia e Canada.
    Qui in Italia è arrivata la versione lunga, trasmessa prima nei cinema e poi in tv.

    Grazie mille, Ciavazzaro