Orsomando

I FILM IN TV DI Domenica, 26/06/22

Che film ci sono stasera in tv in prima serata?
Ma non solo questa sera, anche la mattina o il pomeriggio, se capita una giornata di pausa. E i più nottambuli possono trovare anche i film che vanno in onda a tarda notte, i cosiddetti fuori orario. Cliccate sulle frecce per cercare tra i palinsesti passati e futuri oppure controllate direttamente tutta la settimana.
Volete invece contribuire? Scoprite come si fa cliccando qui.
  • ALLE ORE 10:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Totò, Peppino e la... malafemmina (1956)


    Gestarsh99: Quasi sicuramente è il film con Totò più popolare, trasmesso e ritrasmesso a ciclo continuo in tv e sempre con gradimenti di ascolto elevati e costanti. Un prodotto costruito all'epoca soprattutto per lanciare nel mondo del cinema il volto della luccicante e solare Dorian Gray, oltre che la voce calda e vibrante del bravo Teddy Reno. Col tempo però, quelli che dovevano essere semplici siparietti comici a supporto dell'innocuo sentimentalismo della storiella centrale, sono irresistibilmente divenuti il vero geniale motivo d'interesse dell'intera messinscena.
  • ALLE ORE 15:00 su La 7

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Amore mio aiutami (1969)


    Pigro: Lei si innamora di un altro, e il marito soffre cercando di capire, contrastare, riconquistare. Tema topico delle dinamiche sentimentali, affrontato dosando nella commedia spunti drammatici o intimisti, con cui Sordi e Vitti giocano con consueta abilità, tra automatismi e qualche volo. Un po’ sfibrante la lunghezza, soprattutto per la sostanziale staticità della sceneggiatura, che ruota attorno a un’unica idea girata e rigirata in modo sempre uguale e che la regia non aiuta certo a dinamizzare. Comunque vedibile.
  • ALLE ORE 17:25 su La 7

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata (1971)


    Pigro: Emigrato italiano fa venire in Australia una giovane donna del suo paese per sposarla, ma nessuno dei due è quel che dice di essere. Il film, basato su una sofferta e poco conosciuta usanza, racconta con le armi della comicità una storia amara che mette in risalto il dolore dello strappo culturale e sociale di migliaia di lavoratori. Zampa costruisce un film intenso e sincero, solidamente imperniato su due grandi e bravissimi interpreti come Sordi e Cardinale. Un po’ lunghino e diluito in qualche punto, ma sempre di buon livello.
  • ALLE ORE 21:20 su Canale 5

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Tornare a vincere (2020)


    Didda23: Dopo Miracle e Warrior, O'Connor torna a cimentarsi con il genere "sportivo" anche se in questo caso specifico il lato ludico è meramente contorno, perché tutto ruota intorno al dramma esistenziale del protagonista (un Ben Affleck dal grande impatto emotivo). Un film duro, che delinea magnificamente e senza esagerazione il tratteggio psicologico di un uomo segnato indelebilmente dal senso di impotenza d'innanzi alle tragedie dell'esistenza. La vicenda percorre binari non sempre battuti e il finale, nella sua semplicità, è inattaccabile. Registicamente corretto, senza sbavature.
  • ALLE ORE 21:20 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    The burning plain - Il confine della solitudine (2008)


    Galbo: Tre storie in tre luoghi geografici differenti che improvvisamente convergono e si intrecciano tra di loro, rivelando i raccordi tra i personaggi e il comune denominatore del dolore che li attraversa. Lo stile narrativo di Arraga già evidente nei film sceneggiati per Inarritu (l'ultimo è Babel) viene confermato al debutto da regista dello scrittore. Ancora una volta un film capace di emozionare attraverso le figure umane brillantemente delineate dalla sceneggiatura in un film capace anche di rivelare l'anima dei luoghi. Bella la colonna sonora.
  • ALLE ORE 23:30 su Italia 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Game night - Indovina chi muore stasera? (2018)


    Daniela: In The Game, Douglas veniva messo dal fratello in una situazione in cui era impossibile distinguere fra realtà e finzione. I registi di questo Game Night, che citano espressamente Fincher in una sequenza fightclubbistica, replicano il plot con Baterman, moltiplicando il numero di giocatori ed adottando uno stile di ripresa citazionista e videoludico. Il risultato non è sgradevole ma scombinato per via di una sceneggiatura sfilacciata in cui non tutte le battute vanno a segno. Gustoso il personaggio del vicino (Piermons) e cameo per Hall/Dexter
  • ALLE ORE 01:15 su Rai 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Criminal (2016)


    Galbo: Thriller "fantamedico" per il quale bisogna fare uso in dosi massicce della sospensione dell'incredulità. Eppure paradossalmente non è questo il suo limite principale, quanto l'aver coinvolto la star Kevin Costner. L'attore americano non è quasi mai credibile nei panni di un personaggio totalmente negativo e sopratutto non lo è mai quando simula il cambiamento caratteriale. Per il resto il film scorre senza lasciare traccia di sorta, benché nobilitato da un cast (escludendo il protagonista) di tutto rispetto.
  • ALLE ORE 02:50 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'uomo che non seppe tacere (1973)


    Daniela: Anni prima venne rapito dal KGB e costretto a lavorare in Russia, adesso subisce la stessa sorte da parte dei Servizi segreti inglesi per costringerlo a rivelare i nomi di spie infiltrate: è la morsa in cui si viene a trovare lo scienziato francese interpretato da Ventura, molto bravo nel far percepire l'angoscia di un uomo braccato da persone senza scupoli, indipendentemente dalla bandiera per cui militano. Una fuga senza sosta, nella quale ha modo di emergere la sola Messari, per quanto breve sia il suo ruolo. Grintosa la regia, bello l'epilogo condotto su un doppio binario
  • ALLE ORE 03:45 su Italia 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    After death - Oltre la morte (1989)


    Herrkinski: Da vedere rigorosamente nella versione uncut, è uno zombie-movie girato nelle Filippine che trova nelle lussureggianti e spettrali location e nell'abbondante quantità di splatter le sue ragioni d'essere; Fragasso non risparmia atrocità assortite (materiate da buoni SPFX) e mette in scena morti viventi "esotici" che fanno il loro effetto, anche grazie a una fotografia atmosferica e suggestiva sia di giorno che in notturna. Qualche scivolone nel trash (l'incipit su tutti) e un finale un po' buttato lì; ottima invece la ost, per un b-movie sui generis onesto e piuttosto divertente.