Orsomando

I FILM IN TV DI giovedì, 2/12/21

Che film volete vedere stasera in tv?
Ma non solo questa sera, anche la mattina o il pomeriggio, se vi capita una giornata di pausa. E i più nottambuli possono trovare anche i film che vanno in onda a tarda notte, i cosiddetti fuori orario. Cliccate sulle frecce per cercare tra i palinsesti passati e futuri oppure controllate direttamente tutta la settimana.
Volete invece contribuire? Scoprite come si fa cliccando qui.
  • ALLE ORE 07:40 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    12 donne d'oro (1966)


    Daidae: Con questo film entra in scena il "Kommissar X" (che da noi diventa Joe Louis Walker). Il film è realizzato molto bene, presenta le ovvie location borghesi ed eleganti, macchine sportive e l'agente segreto (meglio... un investigatore privato) che si fa largo a suon di cazzotti e conquiste amorose. Buone le scene d'azione, che vedono ottimi "cascatori" lanciarsi tra le altre cose in un tuffo impressionante. Ottimo il cast, con Tony Kendall e Brad Harris. Nel suo sottogenere uno dei prodotti migliori.
  • ALLE ORE 08:20 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il grande colpo di Surcouf (1966)


    Il Gobbo: Tra Inghilterra e Francia è di nuovo guerra, e Surcouf è richiamato per una importantissima missione, che lo riporterà di fronte all'acerrimo nemico... Seguito di Surcouf l'eroe dei sette mari, di analoga modestia, anche se qui si va un po' più per le spicce e si saltano, o riducono al minimo, i momenti sentimentali. La Lualdi è pettinata come Dusty Springfield, le magie (si fa per dire... ) della coproduzione trasformano in improbabilissimi inglesi alcuni dei più amati ceffi del western ispanico!
  • ALLE ORE 16:20 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sciarada (1963)


    Galbo: Delizioso thriller con atmosfere giallo-rosa diretto con mano particolarmente felice dal grande Stanley Donen. Il film ha il suo punto di forza nella leggerezza e nell'equilibrio della commistione di generi, realizzato grazie ad una regia accorta che imprime al film un ottimo ritmo, spiazzando lo spettatore sempre divertito dai molti colpi di scena presenti. Cast ai massimi livelli con una menzione speciale per George Kennedy.
  • ALLE ORE 19:20 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    I figli del leopardo (1965)


    B. Legnani: Mediocre parodia de Il Gattopardo. Ci sono anche cose "non basse" ("morto mi farebbe... Senso" - la carrozzella lungo la scalinata - Vianello è "Baldigari", nome da anagrammare), forse non capite dai tifosi di Franco e Ciccio, in questo film il cui grande e salvifico successo, al di là del richiamo della pellicola parodiata, pare oggi inspiegabile. Bonucci guarda in macchina, come Oliver Hardy, ma l'esito è diverso...
  • ALLE ORE 21:00 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Codice magnum (1986)


    Puppigallo: Pronti, via, una strage. Poi, titoli di testa e bum, inseguimento con Arnold che per fermare un motociclista usa un sigaro e della benzina. L’azione non manca (sarà così per quasi tutto il film: sparatorie e esplosioni), ma la trama è ai limiti del ridicolo. Il meglio Arnold lo dà quando cerca di entrare nelle grazie del boss, umiliandone il braccio destro “Se tu sei il migliore, l’umanità non ha futuro”. Per godersi questa pellicola basta ignorare il proprio cervello e il gioco è fatto. Dopotutto, un Arnold piacevolmente spaccone merita sempre un'occhiata.
  • ALLE ORE 21:10 su 20 Mediaset

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sherlock Holmes (2009)


    Xamini: Solitamente contrario alle riletture, mi è toccato (a sorpresa) ricredermi, dinanzi all'ottimo lavoro di Guy Ritchie e soci. Si respira molto più Sherlock Holmes di quanto mi sarei atteso, in questa rivisitazione action-giovanil-moderna. Downey jr. mette in scena un protagonista naturalmente acuto, ma anche brillante, dinamico, giovanile e anche un po' folle. I duetti con Watson sono grandiosi, la regia non è assolutamente da meno, mentre scenografia, fotografia e musiche completano una confezione sopraffina. Attendo impaziente il secondo capitolo.
  • ALLE ORE 21:10 su Italia 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'ultima casa a sinistra (2009)


    Gestarsh99: Lo stratagemma impiegato da Iliadis per il suo lussuoso e ben curato remake è ingegnoso quanto ingenuo: basare il livello di estremismo non più sulla violenza psicologica (difficilmente digeribile nell'originale di Craven) ma su quella splatter da tipico torture-porn del nuovo millennio. Un giochetto adattissimo ad infinocchiare le anime pie, ovviando all'impossibilità di ripercorrere certi tracciati oltraggiosi irripetibili (quelli degli anarchici anni '70) tramite l'innalzamento del gore ai massimi livelli. Lo spettatore medio si sazia ma le pancine più scafate e robuste continuano a brontolare.
  • ALLE ORE 21:10 su TV2000

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    In fondo al cuore (1998)


    Galbo: Buon film che riesce (quasi sempre) ad evitare di cadere nel patetismo e nel lacrimevole che il tema (divisioni e ricongiungimenti familiari) poteva presupporre. Il merito va in parte alla sceneggiatura misurata, alla regia essenziale ma efficace di Ulu Grosbard e alle attente intepretazioni dei protagonisti, Michelle Pfeiffer in primo luogo ma anche Williams e la Goldberg.
  • ALLE ORE 21:15 su Rai 3

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Tonya (2017)


    Gestarsh99: Da zoticona di campagna a rivelazione regina del pattinaggio mondiale. Ben attillato nel suo tutù da (finto) docufilm, ecco il biopic sulla Harding, viragine on-ice che tra storici exploit e disonorevoli scandali monopolizzò le cronache sportive dei primi anni '90. La parabola auto-affermativa del brutto anatroccolo sdrucciola proprio al suo acme nell'erto fossato del Fargo-dramma sulla stupidità umana, conformandosi a un modus narrandi sornionamente fredduristico e dernier cri, slalomante fra presunte ammissioni, verosimili double-versions e mezze ricostruzioni azzoppate. Esercizietto catchy.
  • ALLE ORE 21:20 su Italia 1

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    The war - Il pianeta delle scimmie (2017)


    Galbo: Degna conclusione della nuova trilogia dedicata al pianeta delle scimmie. The war è strutturato come un western moderno improntato sul modello del regolamento dei conti tra i due protagonisti. Serkis è più credibile che mai nei panni di Cesare e Harrelson giustamente carismatico . Al suo secondo episodio, il regista Reeves dirige assicurando una tensione crescente. Molto suggestive ambientazioni e fotografia. Da vedere.
  • ALLE ORE 23:00 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La ragazza del treno (2016)


    Galbo: Più che un thriller, il resoconto di una deriva esistenziale e del decadimento psico fisico di una donna. La figura più debole in apparenza è in realtà quella più forte e pervicace e il ribaltamento della prospettiva è il fulcro del film. I salti "temporali" aiutano nella comprensione della storia e sono condotti con efficacia. Molto brava Emily Blunt alle prese con un personaggio sgradevole e scorretto, interpretato con molta efficacia. Meno incisiva la prova degli altri attori, peraltro mal "serviti" dal mediocre doppiaggio italiano.
  • ALLE ORE 23:35 su NOVE TV

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La rapina perfetta (2008)


    Galbo: Gradevole "heist movie", diretto dal veterano Roger Donaldson. Tratto da una vicenda realmente accaduta, il film mette in scena una rapina in una banca condotta con un doppio scopo. Il film si avvale di una buona ricostruzione ambientale (la Londra dei primi anni '70), è diretto con un buon ritmo e può contare su un gruppo di attori convincenti, a partire da Statham, qui in uno dei suoi ruoli migliori. Da recuperare.
  • ALLE ORE 00:10 su Italia 1

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    V per Vendetta (2005)


    B. Legnani: Più una festa per gli occhi che per la mente. E dire che l'apparizione del protagonista è fenomenale, con aulico linguaggio e miriadi di parole che iniziano per V. Regge benissimo per circa 45', poi comincia a cedere, pur restando interessante e risollevandosi nell'immaginifico finale. A farsi ricordare è Stephen Rea, che ha il terzo ruolo del film. Orgia di citazioni e rimandi. Una facile e una sofisticata, pescando nel mucchio: "V" ha molto di Zorro, persino con l'iniziale sul manifesto, come in Disney, mentre la rapatura porta direttamente a Dreyer!
  • ALLE ORE 00:45 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Ma che colpa abbiamo noi (2002)


    Jandileida: Un Verdone abbastanza sorprendente e originale che tenta la via della commedia corale per raccontare le nevrosi dei tempi moderni e i perigli dell'autopsicanalisi di gruppo. Non siamo ai livelli d'introspezione del migliore Allen e la ricetta è, in fondo, quella solita all'incrocio tra divertimento e malinconia; tuttavia il film è godibilissimo anche grazie a un Carletto molto in forma e a una buonissima prova del resto del corposo cast. Qualche dubbio in più si può sollevare sul comparto tecnico che sembra molto, troppo, quello di una fiction.
  • ALLE ORE 01:50 su Rai 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Ultimo tango a Parigi (1972)


    Pigro: Visto la prima volta mi addormentai; rivisto (per precauzione in pieno giorno) mi sono solo annoiato. Pro: certe inquadrature pittoriche (i titoli di testa con Bacon sono l'indispensabile chiave per entrarci), certi simboli (il discorso sulla famiglia durante la sodomia), la volontà di raccontare le relazioni come incontri di solitudini sconfitte, un notevole Brando. Contro: la prolissità, le pietose scene metacinematografiche, la regia snob che gongola della sua tecnica e della sua intelligenza. Vanesio, estenuante, ma importante: non male.
  • ALLE ORE 04:50 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Francesco, giullare di Dio (1950)


    Pigro: L’aspetto encomiabile è sicuramente la scelta di una narrazione popolare e di un’iconografia pauperistica e un po’ burina che sembra incarnare al meglio il dettato dei Fioretti di San Francesco che sono alla base del film. Ma puntare tutto esclusivamente su una stucchevole agiografia aneddotica risulta micidiale e perfino ridicolo: soprattutto nei due squinternati protagonisti, il fraticello naif e il vecchio rimbambito. Bel b/n, grande cura visiva, ma l’involontaria autoparodia (su cui sa giocare l’unico bravo, Fabrizi) incombe inesorabile.
  • ALLE ORE 05:00 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il massacro di Fort Apache (1948)


    Galbo: Grande e classico film fordiano, girato come altri suoi capolavori nella Monument Valley, vero e proprio archetipo geografico dei grandi western. La storia si rifà a quella del generale Custer e presenta una particolare attenzione alla caratterizzazione psicologica dei personaggi, specie il protagonista, militare paranoico splendidamente interpretato da Henry Fonda. Quasi secondario il ruolo di Wayne, impeccabile la presenza di grandi caratteristi del cinema western come Ward Bond.