Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI giovedì, 21/10/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 08:20 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Bersaglio mobile (1967)


    Homesick: Spy-thriller all'italiana girato in Grecia, con Ty Hardin ladro gentiluomo che cerca di recuperare il solito microfilm, questa volta nascosto entro la capsula del dente di un defunto... Ritmo e azione discreti, un tocco di erotismo dato dalla Granata e i volti caratteristici di Rennie, Mitchell, Karis. Le interpretazioni migliori sono quelle della Pitagora e di un Vittorio Caprioli in versione drammatica.
  • ALLE ORE 08:20 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Zum Zum Zum - La canzone che mi passa per la testa (1969)


    B. Legnani: Indiscutibile che il cast sia divertente (Peppino è grande pure in queste sciocchezzuole, la Berti suora [e doppiatissima] è puro trash, ci sono Terzo, Furia eccetera), ma da un punto di vista cinematografico siamo allo zero assoluto, per una trama inesistente ("nulla" dice Giusti), addirittura con apologìa della "fuitina" e finale da lacrima-movie. Il grido "Canfora!" era un tormentone del sabato sera tv. Caruccia la Savona, ma nel secondo tempo ha i capelli che cambiano colore di continuo (da nero a castano a ramato!), il che fa vacillare quella che pare una certa cura dell'insieme.
  • ALLE ORE 08:35 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    L'isola del tesoro (1972)


    B. Legnani: Il favoloso soggetto soccorre uno svolgimento non sempre brillante, condotto spesso con recitazioni troppo teatrali, adatte ad un pubblico infantile. Ne esce che la prestazione di Orson Welles (doppiato da Gàipa), per quanto lavori con la mano sinistra, spicca come previsto. Guardabile, ma senza quel fascino che il romanzo di Stevenson avrebbe permesso. Girato da diversi registi in diverse località: Bianchi avrà diretto le scene alle cascate di Monte Gelato, immagino.
  • ALLE ORE 11:50 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Tony Arzenta (1973)


    Caesars: L'ho trovato un po' banalotto con una trama risaputissima, inoltre Tessari mostra un discreto mestiere ma non riesce a dare alla pellicola quel tocco che lo potrebbe elevare rispetto ad altri prodotti similari. La domanda che sorge spontanea è: possibile che un killer professionista come Arzenta possa pensare di ritirarsi dall'oggi al domani senza preoccuparsi (eppure era stato anche avvertito) del fatto che la cosa gli causerà problemi? Non è certo l'unico buco di logica che ha il film, che peraltro si lascia guardare tranquillamente. **
  • ALLE ORE 14:50 su Cine 34

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Banzai (1997)


    Galbo: Seguito se possibile ancora peggiore del già assai mediocre Io no spik english, questa trasferta nipponica rappresenta probabilmente il punto più basso raggiunto dai Vanzina come sceneggiatori e registi e da Paolo Villaggio come attore. La stantia ripetitività delle situazioni e l'assoluta assenza di idee, producono un film dalla bruttezza imbarazzante dove sempre troppo tardi giungono i titoli di coda a liberare lo spettatore dal tedio. Terribile.
  • ALLE ORE 16:45 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Texas oltre il fiume (1966)


    Rambo90: Un ufficiale spagnolo (Delon), ricercato per omicidio, è costretto a rifugiarsi in Texas dove ovviamente i suoi modi di fare risulteranno alquanto ridicoli. Da qui una serie di scenette esilaranti, tenute insieme da una storia esilissima (Delon incontrerà Dean Martin col quale formerà la classica coppia di nemici-amici) e da qualche dialogo simpatico. Sinceramente mi aspettavo di più: Dean Martin è bravo e simpatico, Delon un po' troppo esagerato. Comunque si può vedere senza problemi.
  • ALLE ORE 17:20 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Anime gemelle (1984)


    Zender: Arthur Hiller sbeffeggia la figura dell'uomo solo nella solitudine metropolitana (New York) imboccando la strada dell'iperbole soft offertagli dall'arguto script di Neil Simon. Se Martin è un ottimo protagonista, la “spalla” Grodin è persino meglio: ruba la scena incarnando perfettamente il ruolo del “lonely guy” in perenne depressione. Eccellenti gag qua e là che funzionano anche quando incrociano decisamente il grottesco, un po' penalizzate semmai dal ritmo sonnolento e da una seconda parte molto più debole (subentra l'amore) della prima (sagace accumulo di sketch).
  • ALLE ORE 21:00 su Italia 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Zombies - La vendetta degli innocenti (2006)


    Gestarsh99: Le leggende sui bambini morti che tornano in vita incutono sempre un sacco d'apprensione, forse proprio per la netta antinomia fra l'innocenza della tenera età e la funerea aneddotica che ne adombra per tradizione l'oltrevita spiritico. Zombi o fantasmi che siano, i fuligginosi virgulti cardoneschi ce l'hanno a morte con tutti gli adulti in circolazione, solo gretti sfruttatori e infanticidi sconsiderati. Quantunque l'assodata elementarità delle dinamiche appaia un difetto ingiustificabile, l'angosciosa tenuta fobica del racconto si propaga caliginosamente nella semioscurità silvana senza ulteriori aggravanti.
  • ALLE ORE 21:00 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Borotalco (1982)


    Pessoa: Uno dei capolavori di Verdone, con una storia originale e uno script scoppiettante che si avvale del determinante apporto dell'improvvisazione di grandi caratteristi come Brega e Infanti. La Giorgi dà il meglio di sé in un ruolo importante mentre Verdone gigioneggia di sguardi e smorfie che strappano sempre una risata. Contorno di livello le canzoni di Dalla, che è anche il deus ex machina della vicenda e la musica degli Stadio. Uno dei picchi più alti di un periodo magico del cinema comico italiano, purtroppo mai più tornato. Necessario!
  • ALLE ORE 21:00 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Gioco a due (1999)


    Galbo: Remake del film di Jewison, Il caso Thomas Crown, è la storia dell'avventuroso furto di un quadro di Monet, sulle tracce del quale si mette un'affascinante investigatrice non insensibile al fascino del ladro.Film piuttosto divertente, girato con discreto senso del ritmo e alcune sequenze, quelle dei furti, decisamente spettacolari e divertenti. I due attori protagonisti sono simpatici ed interpretano con il giusto brio le loro parti anche se non all'altezza della coppia Steve McQueen-Faye Dunaway del film originale.
  • ALLE ORE 21:10 su La5

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Che pasticcio, Bridget Jones! (2004)


    Caesars: La legge dei sequel presenta ben poche eccezioni: è quasi sempre inferiore (spesso di molto) all'originale. Questa pellicola segue la regola; se il primo film, pur non essendo certo un capolavoro, si lasciava guardare volentieri, questo seguito (inutile, ma inevitabile dal punto di commerciale) dà esattamente quello che ci si aspetta: poco, a parte l'interpretazione della Zellweger e qualche situazione che strappa un sorriso. Va comunque bene se si vuole passare una serata in completo relax mentale. **
  • ALLE ORE 21:10 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Come farsi lasciare in 10 giorni (2002)


    Daniela: Per scommessa e/o interesse, lui e lei mettono in atto tutte le strategie per farsi piantare a vicenda. Ovvio che all'inizio si detestano l'un l'altro, ovvio pure che - come quasi sempre accade nelle commedie americane - loro malgrado si innamorano, ovvissimo che tutto finisce a tarallucci e baci. Non è la canzone ad uggiare, ma come viene cantata, ossia in modo prevedibile fino allo spasimo. I pochi motivi di divertimento della prima parte vengono annacquati da un finale ruffianissimo e pure tirato per le lunghe. Film perdibile.
  • ALLE ORE 21:20 su Canale 5

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Fast & furious - Hobbs & Shaw (2019)


    Digital: Questo spin-off del celebre brand di Fast and Furious si segnala per una prima parte eccessivamente dialogata, con una comicità insistita che, dopo un po’, tende inevitabilmente a stancare. Fortunatamente, passata questa fase, il film inizia a ingranare: l’azione prende quota e il divertimento, seppur a singhiozzi, aumenta. Johnson e Statham formano un bel duetto di protagonisti, sfoderando, oltre al fisico, un’apprezzabile vena ironica. Un blockbuster che assolve decentemente al suo proposito di intrattenere; niente di più, niente di meno.
  • ALLE ORE 21:20 su Italia 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Chiedimi se sono felice (2000)


    Zender: Il trio ancora in forma, quando bastava una storia elementare per far scattare la scintilla e dar vita a grandi scambi di battute nati dalla contrapposizione di caratteri estremamente diversi eppure vicini. La rilettura del Teorema di Ferradini al supermarket come simbolo di un film che sa dove colpire e come farlo preservandosi dalla volgarità imperante. Si galleggia in superficie senza farlo troppo notare, e alle volte può essere questo il segreto della leggerezza, persino quando si naviga pericolosamente vicini ai confortevoli lidi della ruffianeria.
  • ALLE ORE 22:55 su Cielo

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La novizia (1975)


    B. Legnani: Pazzesco filmetto ambientato in Sicilia (ma girato sulle colline laziali), che presenta un "deus ex machina" fra i più folli della storia mondiale del cinema, col quale, e dopo il quale, affonda tutto quello che di decente (poco) s'era visto fino a quel momento. Guida mal diretta, Benussi brava nello zoccoleggiare, Stander eccessivo come sempre nel fare il libertino (come nell'altrettanto inguardabile Innocenza e turbamento), Gino Milli non male ma, in un cast del genere, la Conte pare la Magnani. Dimenticavo: folle pure l'ultimo minuto di film.
  • ALLE ORE 23:00 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Se solo fosse vero (2005)


    Daniela: Per la serie "finché c'è vita c'è speranza", quindi "mai e poi mai staccare la spina", una commedia sentimentale e pro accanimento terapeutico che incrocia il vivente e tristanzuolo Ruffalo con la presunta morta ma vitale Witherspoon, fantasma ad intermittenza. Il risultato, pur prevedibile, è meno melenso di quanto era presumibile attendersi, e ciò per merito di alcuni tocchi umoristici che alleggeriscono la vicenda e della grinta della protagonista, una biondina puntuta cui calzano a pennello i ruoli di finta svampita.
  • ALLE ORE 23:05 su Cine 34

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il fantasma dell'Opera (1998)


    Caesars: Da Dario una boiata simile non me la sarei mai aspettata. Certo le sue ultime opere precedenti non faceva presagire nulla di buono, ma che arrivasse ad un simile abominio era impensabile. Gran parte del pessimo esito finale lo si deve al contributo della figlia Asia, attrice che ha il punto più debole nella voce (almeno la doppiassero...). E' un vero insulto che nella filmografia di colui che è stato un Maestro figuri questo filmaccio. Da dimenticare.
  • ALLE ORE 23:35 su Italia 1

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La leggenda di Al, John & Jack (2002)


    Caesars: A torto snobbato dalla critica e parzialmente anche dal pubblico, è una buona commedia che vede il famoso trio comico cercare di svincolarsi un poco dai suo soliti clichè. Bella l'ambientazione in una New York di epoca gangsteristica e ottima la scelta di rispolverare Aldo Maccione, attore troppo spesso impiegato in film senza troppe qualità. Il potenziale comico di Aldo, Giovanni e Giacomo è sempre altissimo e qui riesce a colpire efficacemente.
  • ALLE ORE 01:10 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il bacio (1974)


    Zender: Melodramma in costume che da una prima parte invischiata nelle sabbie della leziosità sa muoversi bene in direzione di un clima fosco, a tratti sadiano, calato tra le brume di una Venezia autunnale colta con gusto e un occhio puntato al Don’t look now di Roeg. Presenze femminili importanti e magnetiche (la Beswick soprattutto), clima d’incombente mistero avatiano che rivela il nome del cosceneggiatore fin quasi ad avocargli virtualmente il film. Certo manca la mano del Pupi futuro, ma le prove per uno stile già s’intravedono.
  • ALLE ORE 01:20 su Rai 3

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    A proposito di Nizza (1930)

    (5 commenti) corto/mediometraggio (b/n) di Jean Vigo, Boris Kaufman con (documentario)

    Pigro: Il film documenta scorci diversi (urbanistici, marini, umani) di Nizza, tra passeggiate sul lungomare, giochi di ragazzi nei vicoli vecchi, sfilate di carnevale e luoghi insoliti come il cimitero. Vigo sceglie come schema narrativo quello puramente impressionista di un montaggio rapidissimo, che crea suggestioni quasi oniriche e talvolta cortocircuiti esplosivi. Geniali i pochi ma efficaci momenti di invenzione post-surrealista con l'irruzione dei nudi. Esemplare la monotonia musicale della fisarmonica, da ambiguo e malinconico carosello.
  • ALLE ORE 01:40 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il tempo di decidere (1998)


    Saintgifts: Nove anni prima Pierre Jolivet girò Forza maggiore, di cui questo Return to Paradise è praticamente il remake. La principale differenza tra i due è il finale: verosimile quello del francese, abbastanza incredibile questo, anche se guadagna molto in drammaticità. Il soggetto è interessante e dà adito a diverse riflessioni: sull'amicizia, sulla capacità di assumersi le proprie responsabilità, sull'amministrazione della giustizia e sulla frequente irresponsabilità da parte della stampa. Qualche scena non proprio necessaria ne riduce il valore.
  • ALLE ORE 01:50 su Rai 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Gli eroi del doppio gioco (1962)


    Rambo90: Durante la II guerra mondiale un podestà (con figli fascisti e figlio reduce) si affretta a cambiare partito quando vede che la guerra sta per essere perduta. Una simpatica commedia, sempre in bilico fra farsa e serietà, con qualche calo di ritmo e attenzione quando sono in scena i giovani (innamorati ovviamente!). Ottimi Carotenuto e Tieri, simpatico Croccolo, in parte il resto del cast. Buono.
  • ALLE ORE 02:00 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    L'angelo con la pistola (1992)


    Nando: Poliziesco con evidenti venature da fiction sia nei tempi sia nella narrazione, comunque dignitosa. Il desiderio di vendetta di una ragazza abbandonata dalla giustizia ordinaria. Alcune esecuzioni appaiono raffazzonate, nonostante il solido mestiere di Damiani. Valido Girone e sensualissima la Welch, praticamente inutile la Grimaldi.
  • ALLE ORE 03:40 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La vita intima di Adamo ed Eva (1960)


    R.f.e.: Nel 1906 Mark Twain aveva riscritto la storia della Creazione con "Il diario di Adamo ed Eva". Si andò ben oltre con questa "extravaganza" a stelle e strisce che, ispirata anche a Il mago di Oz per la trovata del mondo reale in b&n e il sogno a colori, ci fornisce una spassosa rilettura della Genesi non priva di curiose reinterpretazioni filo-femministe e un Eden popolato di belle fanciulle: la Van Doren, Tuesday Weld, Fay Spain (una Lilith davvero sexy!) e le pin-up che circondano il diavolo Rooney.
  • ALLE ORE 05:00 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La maja desnuda (1958)


    Daniela: Anche se non c'è certezza sull'identità della Maja desnuda, il film abbraccia la tesi più popolare identificandola con la duchessa d'Alba, amante (presunta) di Goya, e su questo assunto imbastisce un melodramma fotoromanzesco che non rende merito alla figura dell'artista: attore che raramente ha trovato ruoli adatti al suo talento, Franciosa qui rischia di scadere nella filodrammatica mentre la prova di Gardner, non sorretta da una sceneggiatura adeguata, ne sfrutta soprattutto la sontuosa bellezza. Di pregio invece la ricostruzione ambientale, esaltata dalla fotografia di Rotunno.