Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI domenica, 17/10/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 14:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Abel - Il figlio del vento (2015)

    (1 commento) avventura (colore) di Gerardo Olivares, Otmar Penker con Jean Reno, Manuel Camacho, Tobias Moretti, Eva Kuen

    Nando: Racconto di formazione riservato ai ragazzi e alle famiglie. Un adolescente sulle Alpi austriache salva e cresce un cucciolo di aquila condividendo con lui emozioni. Una pellicola semplice e allo stesso tempo gradevole che mostra paesaggi naturali incontaminati e un notevole buonismo di fondo. Reno è appropriato nel ruolo del vecchio guardacaccia che insegnerà al giovane protagonista alcuni validi rudimenti.
  • ALLE ORE 21:05 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    USS Indianapolis (2016)


    Galbo: In questa rievocazione di un episodio realmente accaduto durante la seconda guerra mondiale, Van Peebles dirige una pellicola che mescola insieme il genere bellico, al film catastrofico e al survival movie. La prima parte è più convenzionale e paga il budget limitato, con una ricostruzione degli eventi stereotipata e di maniera. La parte centrale è più curata e godibile anche per merito di una migliore interpretazione corale da parte del cast. Finale anonimo. Nel complesso vedibile ma non memorabile.
  • ALLE ORE 21:10 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Straw dogs - Cani di paglia (2011)


    Gestarsh99: Revisione neomillenaria di una delle pellicole violente più discusse degli ultimi 40 anni, riassettata in una confezione pulita e diligente, tanto rispettosa verso il modello originale da serbarne però anche i difetti maggiori, tra i quali una certa ambiguità nella definizione dei caratteri principali e un climax conclusivo sin troppo frettoloso ed incoerente rispetto al costrutto filmico iniziale. Naturalmente una riproposizione del furente discorso stilistico-antropologico attuato a suo tempo da Peckinpah non aveva alcuna ragion d'essere in un remake mordi-e-fuggi per l'audience moderna.
  • ALLE ORE 21:15 su Italia 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Skyscraper (2018)


    Gestarsh99: Grattacieli ultratecnologici in fiamme? Trappole infernali di cristallo in mano a terroristi? Sta' senza pensier, chi di dovere è già sul posto! Si occuperà di tutto il fisicaccio eraclèo di Dwayne Johnson, il quattrostagioni più capiente e massiccio del rescue-movie, in uno dei più straripanti show trapezistici da quando Dio inventò Bruce Willis. Le incessanti, spericolatissime arrampicate kingkonghesche del mastodontico ex-wrestler e il notevole allestimento effettistico fanno in parte dimenticare i mèntori Guillermin e McTiernan, dispensando sudori freddi e scintille di grande spettacolo.
  • ALLE ORE 23:15 su Rai 4

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    A beautiful day - You were never really here (2017)


    Deepred89: Malriuscito tentativo di fare cinema d'autore giocando con paranoia e giustizialismo. Un soggetto potenzialmente interessante limitato da sceneggiatura che gira in gran parte a vuoto e una regia pretenziosa, con il baratro evitato in corner grazie ad alcune sequenze di indubbia efficacia - in primis il disvelamento della cameretta e la scena sul pavimento - e all'intensa interpretazione di Phoenix. Tante ambizioni, ma il risultato è un film cupo e lentissimo, interessante solo a tratti, efficace più per alcune singole scene che nel complesso.
  • ALLE ORE 23:30 su Cielo

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Sesso in gabbia (1971)


    Herrkinski: Classico del WIP prodotto da Corman e girato nelle Filippine. Siamo agli albori dell'exploitation anni '70; il film ne rappresenta un esempio ideale, tra nudi gratuiti, violenza spinta (almeno per l'epoca) e personaggi caricaturali sadici e laidi, tra cui spicca un giovane Sid Haig. Favoloso il gruppo delle carcerate protagoniste, una più bella dell'altra, su cui troneggia per presenza scenica e carisma la sempre impareggiabile Pam Grier. La regia di Hill è una garanzia e ci si diverte parecchio con le varie "trovate" del film; decisamente cult.
  • ALLE ORE 00:20 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    BlacKkKlansman (2018)


    Capannelle: Film con certi meriti di denuncia sociale e una discreta direzione degli attori ma che nel complesso non appaga a causa di tempi dilatati senza motivo e un ritmo non proprio brillante nella parte centrale. Così, dovendo assistere a un tono sospeso tra drammatico e grottesco per i primi due terzi di proiezione, si rischia di annacquare la parte buona della sceneggiatura (non mancano battute e prese in giro dei razzisti giustificate dalla realtà) e il deflagrare degli eventi nel finale.
  • ALLE ORE 01:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Ritorno a L'Avana (2014)


    Galbo: Un gruppo di amici si ritrova su una terrazza ricordando il passato. Pellicola epigona de Il grande freddo (vero e proprio archetipo del genere) è diretta da un regista che ha spesso messo nelle sue opere il tema politico e sociale e che qui non si smentisce: l’amarcord dei protagonisti è infatti fortemente influenzato dalla difficile situazione cubana, con la storia che diventa un pretesto per denunciarne il clima di oppressione quotidiano. Presente nei personaggi un sentimento di sconfitta e disillusione, ben reso dagli attori.
  • ALLE ORE 01:55 su Rai 3

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Violette nei capelli (1941)


    Faggi: Film sentimentale e malinconico, con personaggi e interpretazioni femminili sinceri e di grazia: tre donne fantasiose, innamorate dell'amore e dell'arte, spigliate, vivaci e appassionate idealiste; non così ingenue come potrebbe sembrare, leggere ma non superficiali. Tutto in un'atmosfera tra sogno, desiderio, aspirazioni di libertà e crudezza del reale. Commedia e dramma nel nostro cinema "che fu"; forse un po' teatrale e non imprescindibile, ma dignitoso e curioso.
  • ALLE ORE 03:30 su Rai 3

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    In cerca di felicità (1944)


    Rufus68: Cantante di belle speranze cerca di sfondare nel mondo della rivista. La storia è quella di sempre: amore a lieto fine, debitamente contrastato. Gentilomo, però, sa il fatto suo: miscela con abilità (e senso della misura) melodramma, commedia e siparietti musicali in un impasto riuscito e insolitamente piacevole. Eccellente il contorno dei caratteristi, dialoghi brillanti e fluidi e gran disfida (anche fisica) fra Rabagliati e Tito Schipa. Cinema sottovalutato.
  • ALLE ORE 04:00 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il mostro della Laguna Nera (1954)


    Giùan: Conclamato classico del genere fantascientorrorifico, mantiene intatto il suo incanto demodè. Impresa centrata grazie a un livello di professionalità che integra settori tecnici (le splendide sequenze subacquee, la sicura regia di Arnold) e artistici (uno script svelto e preciso, il cast capace di ben caratterizzare i personaggi) garantendo anche agli elementi più a rischio usura del tempo (il costume del mostro, il conflitto scienza-potere) di conservare una disincantata dignità. Julie Adams muta mises e shorts incurante dell'imperversare della Creatura.