Orsomando

I FILM IN TV DI sabato, 16/10/21

Che film volete vedere stasera in tv?
Ma non solo questa sera, anche la mattina o il pomeriggio, se vi capita una giornata di pausa. E i più nottambuli possono trovare anche i film che vanno in onda a tarda notte, i cosiddetti fuori orario. Cliccate sulle frecce per cercare tra i palinsesti passati e futuri oppure controllate direttamente tutta la settimana.
Volete invece contribuire? Scoprite come si fa cliccando qui.
  • ALLE ORE 13:30 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Maze runner - La fuga (2015)


    Galbo: Dopo la fuga dal labirinto, Thomas si ritrova in un mondo sconvolto dalle radiazioni solari. Sempre diretto da Wes Ball, il secondo episodio di Maze Runner è un film meno originale e simbolico del precedente. Si tratta di un action che seppur ben realizzato (l'ambientazione è di prim'ordine) è abbastanza scontato e prevedibile nello svolgimento, gravato da una lunghezza eccessiva e non giustificabile. Esiziale inoltre l'introduzione degli zombi (qui chiamati spaccati), ormai "prezzemolo" imprescindibile dei film di questo genere.
  • ALLE ORE 15:50 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'uomo nell'ombra (2009)


    Giùan: Polanski, abituato a maneggiare e rimasticare i generi cinematografici con predilezione particolare per il thriller, torna qui al giallo hitchcockiano molti anni dopo Frantic. "The ghost writer" se da una parte è più anodino e meno personale nell'intreccio rispetto al precedente "francese", si giova tuttavia di un McGregor che si cala perfettamente nella parte del Cary Grant disorientato e sommerso in una realtà più grande di lui e viene infine riscattato da un finale luciferino e non conciliato. Confezione di classe: bravo Brosnan, bellissima Kim Cattrall.
  • ALLE ORE 21:00 su Rai Storia

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Grog (1982)


    Markus: Il merito maggiore della pellicola di Laudadio è senz'ombra di dubbio la lungimiranza nel mostrare - seppur attraverso le maglie del surreale - quella che oggi definiremmo "tv del dolore" (allora ancora agli albori e forse ancora inconsapevole di diventarlo). Il parterre di grandi nomi del nostro cinema certamente desta curiosità per un film dall'aria paratelevisiva di scarso successo ma, nonostante la loro presenza, “Grog” fatica a decollare e i molti tempi morti destano non poca noia. Cinismo sì, ma ritmo perdiana!
  • ALLE ORE 21:10 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sweet Virginia (2017)


    Herrkinski: L'arrivo di un sicario spezza il precario equilibrio di una sonnolenta cittadina dell'Alaska (il titolo è solo un riferimento al passato dei due protagonisti). Un film dimesso, con alcune esplosioni di violenza, che segue un certo filone americano a cavallo tra dramma e noir; se fotografia, atmosfera avvolgente, ost, un cast talentuoso e varie scene rendono il film meritevole, resta dall'altro lato un certo senso d'incompiutezza che non gli permette di entrare tra i grandi del genere pur restando un bel lavoro, a tratti persino affascinante.
  • ALLE ORE 21:10 su Cielo

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'educazione sentimentale di Eugénie (2005)


    Giacomovie: A Grimaldi sembrava bastasse prendere qualche riferimento letterario e ambienti cortigiani di classe coi costumi giusti per fare un buon film. I risultati non sono da buttare, perché comunque c'è qualche bella sequenza erotica, ma non ha saputo evitare i momenti ridicoli e passaggi recitativi da scuola media (si salva solo Guia Jelo). Da segnalare una riflessione da dibattere sul ruolo restrittivo della religione. Insieme a Melissa P. può essere considerato il canto del cigno di un genere che solo un altro guizzo di Brass può ravvivare. **
  • ALLE ORE 21:10 su Italia 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Videodrome (1983)


    Buiomega71: Assoluto, indispensabile e punto nevralgico cronenberghiano. In realtà, anche vedendolo più volte, ci ho capito poco o nulla, ma non importa. Quello che conta è il potere visionario di Cronenberg, tra snuff, televisori organici, ferite vaginali sullo stomaco, putridi comparti per carnali vhs, fusioni tra armi e arti, bocche sensuali che escono dallo schermo, teste che si spaccano, donne legate e frustate. Puro delirio fatto di carne e sangue, unico e irripetibile. Da oscar gli sfx di Rick Baker. Gloria e lunga vita alla nuova carne. Capolavoro.
  • ALLE ORE 21:20 su Italia 1

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Dora e la città perduta (2019)


    Cotola: Tratta da una serie animata, è un pellicola d'avventura per famiglie, che avrebbe anche l'intenzione di far ridere, ma non ci riesce mai, se non forse con i più piccoli. In più c'è anche qua e là qualche terribile canzoncina (una addirittura sull'espletazione dei bisogni corporali): per fortuna sono poche. Per il resto la storia è di quelle viste mille volte, finale e presunto colpo di scena compresi. Si arriva con un po' di fatica, ma non troppa, alla fine. Consigliato, e nemmeno troppo, solo ai più piccoli.
  • ALLE ORE 21:20 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Agente 007 - Si vive solo due volte (1967)


    Xamini: Tra i primi Bond uno dei migliori, nonostante Sean Connery inizi a mostrare il peso degli anni (e la mancanza di capelli). Ma più che l'apertura (dall'esito abbastanza scontato), a renderlo particolare sono i paesaggi, scelti dopo innumerevoli sopralluoghi, oltre all'antro del villain, uno straordinario set chiuso costruito allo scopo. Niente male anche le bond girl, al cui primo posto metterei Mie Hama. Il ritmo accusa un po' nella fase preparatoria e paga forse lo scotto della lunghezza, ma tutto sommato tiene.
  • ALLE ORE 22:20 su Cine 34

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Joe! Cercati un posto per morire (1968)


    B. Legnani: Due problemi. L'ispirazione, quasi plagio, a Il prigioniero della miniera e una trama troppo esile per l'ora e mezza (scarsa) di film. Per cui assistiamo a sterminate galoppate e a infinite sparatorie, in molte delle quali, inoltre, i personaggi paiono mettersi nei luoghi in cui è più facile essere colpiti... Bene Lulli (ma sparisce subito), lo specialista Hunter (nell'estrema parte della carriera) e la bellissima Giordano (canta con la voce di Jula De Palma). La Petit è una vedova che scorda il dolore molto in fretta. Bella l'ambientazione alla Tolfa, meno quella a Canale Monterano.
  • ALLE ORE 00:05 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il presidio - Scena di un crimine (1988)


    Galbo: Buon action-thriller di ambientazione militare diretto dallo specialista Peter Hyams. In una cornice molto suggestiva anche se non nuova per il cinema (la città di San Francisco) è realizzato un godibile film d'azione in cui oltre alle scene canoniche del genere (inseguimenti e sparatorie peraltro ben realizzate) viene posta particolare attenzione alla psicologia dei personaggi ed in particolare al dualismo tra Connery e Harmon. Ovvimente Connery ne esce vincitore per carisma, ma il secondo non sfigura e fornisce una buona interpretazione.
  • ALLE ORE 00:10 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Italiano medio (2014)


    Gestarsh99: Frugalmente economo nel bilancino delle spese il debutto al cinema del Maccio italico, lungi dal merendare coi petroselli da commedia tricolore. Alle prime armi col mondo adulto della celluloide, Macchia deframmenta il suo hard-disk televisivo di solecistici ritornelli e rettiliani figuri per satirizzare le maniacali ipocondrie perfettistiche e lo strafottente involgarimento scimpanzesco che stritolano a tenaglia l'omiciattolo qualunque dei giorni nostri. Anabolismo demenzial-distopico acerbamente situazionista ma comunque assai meno municipale delle odierne provincialate alla Miniero/Brizzi.
  • ALLE ORE 02:30 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Per sempre - Forever (1991)


    Ruber: Misconosciuto film di produzione italo/brasiliana con una Grimaldi allora giovane e molto in auge che intepreta il ruolo da protagonista di figlia che morto il ricco padre ne rivive il suo tormentato rapporto di amore/odio nel grande appartamento che eredita. Il film vive solo di flashback con un buon Gazzara che appare e scompare, mentre la Grimaldi spiccica brevi frasi e qualche nudo. Regia molto debole cosi come la sceneggiatura, condita di troppi e inutili dialoghi. La parte gialla non decolla e quella drammatica è poca cosa. Bene solo Gazzara.
  • ALLE ORE 02:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Out of order - Fuori servizio (1984)


    Gestarsh99: Dall'ex Germania Federale, un "elevathriller" teso, angosciante e, senza tema di smentita, tutto fuorché scontato. Se si escludono film-tv, corti ed episodi pochadistici made in Italy risalenti ai '70, questa è la prima pellicola a mostrare un gruppo di persone intrappolate all'interno di un ascensore. Palesemente - ma non pedissequamente - ispiràtosi a situazioni grafiche targate Malle e Maas (cavi che si spezzano, paratìe malfunzionanti, trombe di alloggiamento buie e vertiginose), Schenkel notomizza la contenzione in spazi ristretti sanguificandola di ansie, paranoie e isterie rivelatrici.
  • ALLE ORE 04:30 su Italia 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    I cacciatori del cobra d'oro (1982)


    Buiomega71: Davvero divertente e ben girato e forse il Margheriti/adventure più riuscito in assoluto, a cominciare dalla simpatica coppia Warbeck/Steiner fino ad arrivare alla bella e carognosa Almanta Suska. Margheriti cita i suoi gotici, con grotte zeppe di cobra, teschi e ragnatele o lo stregone avvolto dalle fiamme come la megera de La morte negli occhi del gatto. Bellissimo il finale nella caverna di lava, che ricopre ogni cosa come l'alluvione finale di Contronatura. Ottima, poi, la trovata della Suska/double. Buono lo score di Carlo Savina.