Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI domenica, 16/05/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 14:20 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Assassinio sull'Orient Express (1974)


    Giùan: Regista capace di alternare prove autoriali a lavori su commissione, Lumet è sempre stato un lungimirante, misuratissimo direttore di attori. Qui, alle prese con un cast allstars, dà libero sfogo a tale sua peculiarità, costruendo un divertissement incalzante e teso. Certo il plot della Christie è formidabile, ma i whodunit della giallista inglese raramente son stati trasposti con tale rispettoso impeto. Centratissime le tipizzazioni degli attori tutti, note di merito per il bizzarro Poiret di Finney e per il maggiordomo di Gielgud. Spettacolo su rotaie.
  • ALLE ORE 19:21 su Italia 1

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Gemini man (2019)


    Digital: L’idea del clone perfettamente identico al protagonista è mutuato da dozzine di pellicole precedenti (in questo caso c'è la variante dell’essere più giovane), il che denota scarsa originalità. Soprassedendo a questo “difetto” possiamo moderatamente divertirci con questo action, tra sequenze adrenaliniche, un ritmo tendenzialmente spedito e quel pizzico di ironia utile a non renderlo eccessivamente serioso. Impressionante il lavoro in cgi per rendere più giovanile Smith; radiosa, as usual, la Winstead. Popcorn-movie che assicura sicuro svago.
  • ALLE ORE 21:00 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Serafino (1968)


    Galbo: Sulla carta promettente, l'incontro tra Adriano Celentano e Pietro Germi è parecchio deludente. Il limite principale è l'orrenda caratterizzazione regionale (laziale per la precisione), assolutamente non adatta all'attore, che non esprime adeguatamente il proprio potenziale artistico, finendo per essere surclassato dai bravi caratteristi. Anche la storia è in devinitiva banalotta e il regista non incide più di tanto.
  • ALLE ORE 21:10 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    The illusionist (2006)


    Pigro: L'amata del mago è uccisa dal principe, e allora lui ne evoca il fantasma. Curioso che una storia di mistero sia raccontata da un film che non sa o non vuole confrontarsi con il mistero: plot e dialoghi da feuilleton, trucchi non credibili, finale alla Cry Wolf artificioso, storia d'amore melensa, thriller ordinario. Eppure il regista riesce a orchestrare una suggestiva e convincente atmosfera anche grazie alla ricostruzione ambientale, alla musica (Glass!) e alla fotografia. Insomma, un buon film che poteva essere molto di più. Giamatti l'attore migliore.
  • ALLE ORE 21:25 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Robin Hood (2010)


    Galbo: Buona rilettura della leggenda del mitico Robin Hood da parte di un regista (Ridley Scott) ancora capace di emozionare e divertire insieme lo spettatore come nei suoi film più riusciti.In questo caso, l'obiettivo è quello di realizzare un film con una maggiore veridicità storica dei precedenti, ed è raggiunto grazie a riprese realistiche e ad un'ottima ricostruzione ambientale. Impeccabile la prova del cast. Molto godibile.
  • ALLE ORE 00:50 su Canale 5

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il grande Gatsby (2013)


    Belfagor: La confezione è sfarzosa, esagerata e luccicante come le feste orgiastiche di Gatsby, ma il contenuto si rivela ben presto effimero e privo di anima. La critica sociale cede quasi immediatamente il passo ai sentimentalismi e agli esercizi di stile (alcuni azzeccati, altri decisamente superflui) e alla fine sembra che il cuore del romanzo sia come la luce verde: chiaro da vedere ma impossibile da raggiungere. Bravo DiCaprio, sorprendente la giovane Debicki, mediocri invece Maguire e la Mulligan. Colonna sonora intrigante.
  • ALLE ORE 02:40 su Rai 3

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    To the wonder (2012)


    Xamini: Il mestiere di Malick è con tutta evidenza quello del pittore con la telecamera a mano. Le sue sono storie comuni, trame semplici, spoglie come gli arredi che ci mostra. Malick, tuttavia, ama i momenti: il suo cinema, e To the wonder non fa eccezione, è una sommatoria di sensazioni e le poche parole in voice over con il suono non localizzato delle lingue del mondo sono la vera colonna sonora. Assistervi è come procedere a ritroso nella propria memoria e mettere in scena il proprio vissuto su un piano astratto. Proprio questo senso di astrazione, questa mancanza di radici narrative, quest'essere alito nel vento del cinema, resta anche il suo principale limite: rischia di venire a noia.
  • ALLE ORE 02:50 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'amante pura (1958)


    Homesick: Remake di “Amanti folli” di Ophuls, sfrutta bellezza e fascino dei due giovani divi Schneider e Delon, che offrono comunque una più che discreta prova recitativa. Se è molto curata la ricostruzione della Vienna sfarzosamente aristocratica di inizi ‘900, la storia avanza invece all’insegna di un romanticismo asettico, languido e cerimonioso, per poi sterzare in coda verso drammaticità e tragedia. Un film di maniera, niente di più.
  • ALLE ORE 03:00 su Italia 1

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Anno 2020: i gladiatori del futuro (1982)


    Herrkinski: L'inizio trucissimo prometteva bene; poi il film si incanala nella solita imitazione all'amatriciana di Mad Max e dei vari post-atomici, di cui gli italiani all'epoca diedero alla luce vari esemplari. Massaccesi riesce a confezionare un prodotto perlomeno guardabile, considerando il budget inesistente; si cerca pure un'azzardata contaminazione con il western, alquanto malriuscita. Tremendi i finti indiani e le scene nel saloon, assurda l'uscita di scena di Al Cliver. Buono il ritmo nel primo tempo, poi subentra l'inevitabile e noiosa povertà.