Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI lunedì, 10/05/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 08:40 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Profumo di donna (1974)


    Pessoa: Una storia, quella di Arpino, che ha permesso a Gassman di vincere l'unico Leone d'Oro della carriera e frutterà a Pacino l'unico Oscar, oltre che una serie di altri premi prestigiosi per entrambi. Qui il Mattatore mena le danze con la solita, superba superioritá. Dino Risi forse era l'unico che poteva ricondurne l'esuberante energia creativa nei binari di una sceneggiatura tanto lineare. Piú che buono il cast di contorno. Un grande prodotto del cinema italiano che gli stranieri ancora imitavano. Merita senz'altro la visione.
  • ALLE ORE 09:20 su Rai Storia

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sedotta e abbandonata (1963)


    Gestarsh99: Secondo capitolo del magistrale trittico germiano, ancora più perfido e cattivo del precedente. Germi si sbizzarrisce senza pietà, scatenando il suo carrozzone di maschere deformi alla Bosch e prendendo duramente di mira costumi e mentalità di quel meridione odiato/amato. A cosa può arrivare l'umana volontà pur di preservare un illogico senso dell'onore e della pubblica rispettabilità? Ce lo mostrerà il nodoso e manesco Saro Urzì, deus ex-machina di istrionica potenza, artefice di tutta una impalcatura destinata a crollargli addosso. Capolavoro.
  • ALLE ORE 09:42 su Cine 34

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Zingara (1969)


    Geppo: Questo musicarello fresco e colorato interpretato da Bobby Solo e diretto da Mariano Laurenti si lascia vedere con simpatia anche se la trama sembra un po' banale e già raccontata in numerose commedie musicali. Cast ricco di numerose presenze tra cui Loretta Goggi, Pippo Franco, Gigi Reder ed un giovanissimo Fabio Testi. Tutto sommato un buon film e poi Laurenti è un regista validissimo. Decisamente da vedere!
  • ALLE ORE 12:20 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Wonderland - Massacro a Hollywood (2003)


    Galbo: Buon film che si ispira ad in caso di cronaca che coinvolse la star del cinema porno John Holmes. Il regista James Cox racconta la storia in modo molto efficace, avvalendosi di una buona ricostruzione ambientale e di un montaggio incisivo che assicura alla pellicola un ritmo elevato. Rimarchevole l'interpretazione del cast, con Val Kilmer nel ruolo del protagonista in una delle migliori prove della carriera.
  • ALLE ORE 14:15 su Rai 4

    Lodger annuncia che trasmetteranno:

    Batman (120 episodi) (1966)


    Il Gobbo: Super-super culto, la rutilante, tamarrissima, bambinesca, ultra-pop serie tv che toglie a Batman ogni lato oscuro, lasciando la coloratissima superficie da fumetto tutta "POW!", "KNOCK!", "KA-BLAAM!", fra Roy Liechtenstein e il luna-park. I 2 eroi sono un po' bischeri (specie Robin con le sue esclamazioni ("Holy bill of rights!"... ) tradotte alla buona in italiano; il meglio sono i favolosi cattivi, coi loro lambiccatissimi piani, i loro astrusi congegni, i loro stupidissimi tirapiedi. Fantastico. Anche un film per le sale.
  • ALLE ORE 15:40 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Una giornata particolare (1977)


    Pigro: Durante la parata di Hitler a Roma, una casalinga e un omosessuale rimangono da soli nel loro caseggiato e si incontrano. Film di grande delicatezza e sensibilità nell’accarezzare prima, nel seguire e penetrare poi queste due figure di emarginati dal sistema fascista (ma potrebbe essere qualsiasi altro: complimenti per la contestualizzazione storica precisa ma anche simbolica). Mastroianni e Loren sono magistrali nel far emergere le psicologie dei personaggi. Bella la fotografia. Forse un po’ tirato in alcuni momenti, ma sempre di alto livello.
  • ALLE ORE 17:45 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Nel segno di Roma (1958)


    Reeves: Stranissimo peplum "ricco", con abbondanza di mezzi e soprattutto di registi (Brignone che muore a inizio film, Freda che fa le scene di battaglia, Antonioni che gira gli interni, Leone che scrive la sceneggiatura). Paradossalmente, forse è la migliore interpretazione per Anita Ekberg pre-Fellini, anche se immaginare che la mitica regina Zenobia potesse essere bionda... Cattivissimo Lulli, conturbante Alonso, eroico Palmara: e vedendo il film ci si tuffa in un'avventura senza tempo, affascinante proprio perché improbabile.
  • ALLE ORE 21:00 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sierra Charriba (1965)


    Pessoa: Peckinpah inizia con questo film la sua personale dissezione del western classico, all'epoca poco capita e stravolta dalla produzione, che temeva un fiasco. Buoni poco rassicuranti, cattivi che diventano degli eroi, tutti combattono tutti in una storia che è solo un pretesto per eviscerare le contraddizioni statunitensi fin dalla genesi della nazione, come una sorta di DNA malato. Heston e Harris sciorinano talento puro, ottima anche la prova dei comprimari e di livello la sceneggiatura, che cerca il bene e il male nelle pieghe delle cose. Fra i migliori esempi nel suo genere.
  • ALLE ORE 21:00 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Perfetti sconosciuti (2016)


    Xamini: Il comfort di una (bella) casa come altre, il calore degli amici, un contesto semplice, teatrale. Un Carnage italiano che lascia spazio al gigioneggiare di un cast in ottima forma (va detto che non è un film difficile da recitare), per un'amalgama che si crea in fretta e una regia snella, attenta agli sguardi e ai ritmi e fa funzionare tutto. Il "e se" che introduce la tensione è il vaso di Pandora dello smartphone che tanto ha a che fare con la nostra modernità, ma dopotutto esalta antichi vizi. Niente di complesso e nessuna riflessione sconvolgente, quanto piuttosto assai godibile.
  • ALLE ORE 21:05 su 20 Mediaset

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Cappuccetto rosso sangue (2011)


    Lupus73: Dopo l'inguardabile Twilight ecco Cappuccetto rosso e il lupo mannaro. Può ricordare In compagnia dei lupi ma in modo meramente formale; in effetti l'ambientazione fiabesca, innevata, avvolta dal folclore e dalla superstizione, è davvero suggestiva e ricercata; altri pregi: Oldman-inquisitore, la sceneggiatura che cela l'identità del lupo fino alla fine. Rovinano tutto i soliti fighetti pulitini (tipo boy band) che stonano nel contesto e la teen-love story con chiusura edulcorata. Poteva essere migliore rinunciando alle suggestioni adolescenziali.
  • ALLE ORE 21:10 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Heart of the sea - Le origini di Moby Dick (2015)


    Galbo: La vicenda che ispirò uno dei capolavori della letteratura americana è una storia interessante che meritava di essere raccontata. Howard privilegia l'aspetto visivo e le scene in cui sono presenti i cetacei sono quelle di maggiore impatto. Il regista conferma comunque il talento nella scelta e nella direzione degli attori, con un cast che cura allo stesso modo protagonisti e caratteristi. Il film perde un po' di forza è nella sceneggiatura e nella cura non impeccabile nei dialoghi ma si tratta di peccati veniali di un opera ampiamente godibile.
  • ALLE ORE 21:15 su La 7

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il giurato (1996)


    Bruce: Thriller che parte bene e poi si complica un po' troppo, perdendo di credibilità. Molto riuscita è la fase iniziale, nella quale viene ben rappresentata la trappola emotiva escogitata dal "Maestro" che prima adula, poi ricatta psicologicamente e quindi minaccia la protagonista, grazie anche all'ottima ambientazione nella casa di campagna dove lei abita col figlio dodicenne. Demi Moore non è troppo espressiva; meglio Alec Baldwin nella sua ambigua parte. Vedibile.
  • ALLE ORE 21:15 su Cielo

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Fuori dal coro - Boychoir (2014)


    Didda23: Ragazzo problematico con gravi problemi familiari alle spalle, troverà la propria strada nel canto grazie all'ausilio di un insegnante speciale. La trama non è particolarmente originale e nemmeno lo stile narrativo offre spunti di eccessivo interesse, ma nel complesso è un film di facile fruibilità con assenza di tempi morti. Il cast se la cava discretamente, giocando molto di mestiere (la Bates e Hoffman) mentre il giovane protagonista è credibile nella parte. Per chi è appassionato di cori formati da voci bianche è un'opera che qualche soddisfazione la può anche regalare.
  • ALLE ORE 22:10 su Rai 5

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La mafia uccide solo d'estate (2013)


    Giùan: M'è parso l'ennesimo paradigma d'un cinema italiano che vorrebbe ma non può, potrebbe ma non sa, questione ancor più aperta sul versante commedia, dove si fu maestri. Così Pif mescola con innegabile delicatezza le carte Allen, Moretti, Verdone, aggiornando il gusto delle strisce Peanuts a tematiche brucianti, che sarebbe stato arduo declinar con maggior gusto e misura. La patina ombelicale però risulta troppo preponderante (la "devastante" cornice della love story con la Capotondi) mentre, dopo Il divo, ogni tormentone andreottiano pare a dir poco svilito.
  • ALLE ORE 22:50 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Freaks (2018)


    Gestarsh99: La chiave metodologica per decrittare sin dalle fasi iniziali il tracciato tortuoso ma appagante che andrà sviluppandosi nelle pliche thriller di questo appassionante fanta-horror è senza dubbio Hidden, dei fratelli Duffer: un buon punto di partenza, per quanti vi si approcceranno con diligente predisposizione all'attesa, sinapsi neuronali guizzanti e occhio clinico settato al moviolone. Progettato e costruito sull'ambivalente equivocità fra psicosi e realtà e sull'indiscernibile natura benigna/maligna delle figure in scena, un film opzionalmente leggibile anche a livello metaforico.
  • ALLE ORE 23:35 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il bounty (1984)


    Gordon: Terzo film dedicato all'ormai celebre vicenda del Bounty e dei suoi ammutinati che si concentra prevalentemente sulla parte storica di quanto accaduto e non sulle vicende amorose. Hopkins, interpretando il capitano Blight (uomo scorbutico e collerico ma non certo un despota) riesce a caratterizzarlo perfettamente dalla prima all'ultima scena. La regia di Donaldson è convincente come d'altro canto è buona l'interpretazione da parte di (un giovane) Mel Gibson e degli altri attori. Suggestivi i paesaggi.
  • ALLE ORE 01:14 su Cine 34

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Amore vuol dir gelosia (1975)


    Undying: Prima del pessimo Tutti possono arricchire tranne i poveri, Mauro Severino dirige una pellicola realizzata in co-produzione con la Spagna, nella quale l'odontotecnico Giangaleazzo (Montesano), succube di una moglie (meridionale) frigida e tirchia, di una suocera invadente e due figlie, perde la testa per la disponibile e piacente Corinna (Barbara Bouchet), moglie di un grezzo e geloso vigile settentrionale. Comicità di grana grossa, con bersaglio sulla mentalità "religioso-bigotta", tipica di certa cultura meridionale. Comunque vedibile e divertente.
  • ALLE ORE 01:35 su Rai 5

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Playback ovvero il caso Malien (2016)


    B. Legnani: Divertenti 52' sull'enigma Alberto Malien, ipotetico autore delle grandi canzoni italiane degli Anni Settanta e Ottanta (e oltre, forse), mai firmate, fungendo da ghostwriter ("negro" si diceva una volta), con contratto... a vita. Racconto del tutto inventato, ovviamente un po' ispirato a sparizione vere (viene sempre in mente Majorana), molto divertente nelle finte interviste, nelle quali brillano per naturalezza Magalli, Silvestri e Golia, al punto che sembrano crederci. Perdonabile l'autopromozione finale per "Misofonia". Perché "Malien"? Anagramma di "Milena", la ragazza amata.
  • ALLE ORE 02:40 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Incompreso (1966)


    Pigro: Grande esempio di cinema delle lacrime. La storia del bambino più grande, maltrattato dal genitore che non ne comprende i bisogni e responsabilizzato nei confronti del fratellino più piccolo, rimane scolpita nei ricordi di chi vede questo film e questa è la riprova della sua riuscita. Ottimo Comencini per un film di altissima qualità e sensibilità; bravi Anthony Quayle, padre incapace di affetto e Stefano Colagrande, il figlio dallo sguardo profondo e doloroso. Efficacemente petulante e insopportabile il piccolo Simone Giannozzi.
  • ALLE ORE 03:00 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La piscina (1969)


    Il Dandi: Dramma borghese dall'estetica antonioniana (il corpo umano come oggetto tra altri oggetti) e dalla morale lenziana (anche se qui l'aspetto thriller è ancora marginale e gli epigoni spingeranno le potenzialità del meccanismo assai oltre). Delon e Ronet sembrano fare i conti con più maturità con il la loro ambigua amicizia in Delitto in pieno sole, ma la più inconica è Jane Birkin (la lolita inglese che interpreta praticamente sé stessa). Astenersi spettatori impazienti: del resto il male borghese per eccellenza è appunto la noia.
  • ALLE ORE 04:30 su Cine 34

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Ursus (1961)


    Reeves: Uno dei mitologici migliori del periodo, creato e diretto dal vecchio Campogalliani che aveva già fatto i Maciste ai tempi del muto. Se Ed Fury è un fusto senza troppe espressioni, Mario Scaccia è un cinico fantastico mercante di schiave e per una volta la trama consente anche una vera sorpresa finale. Soledad Miranda, in uno dei suoi primi film, è poi una gioia per gli occhi e un motivo di eccitazione per cinefili: non ha ancora il fascino della musa di Jess Franco, ma è già magnetica.
  • ALLE ORE 05:00 su Rai Movie

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Camorra (1972)


    Geppo: Ottimo film coraggioso che mescola azione, camorra e poliziesco. La pellicola racconta la storia di un giovane guappo che a me personalmente ricorda il successivo Al Pacino di Scarface. Il regista Pasquale Squitieri costruisce un film su misura per Fabio Testi. Ricco di ottimi attori come Enzo Cannavale (qui meritava un premio), Benito Artesi, la bellissima Germana Carnacina (sorella di Stella) e un giovane Leopoldo Mastelloni. Un film ancora attuale. Ottima la regia. Assolutamente da non perdere.