Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI giovedì, 6/05/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 06:45 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    I motorizzati (1962)


    Alex75: Film a episodi intrecciati il cui filo conduttore è l’automobile, feticcio dell’Italia del boom già invasa dalle quattro ruote. I segmenti più arguti sono quello con Manfredi (il cui personaggio sembra anticipare il Furio verdoniano) e quello con la coppia Valeri-Tieri (anche grazie a Gianni Agus). Negli altri, i rispettivi protagonisti (Tognazzi, la coppia Franchi- Ingrassia e Chiari) sopperiscono alle carenze di ritmo e di acume. Garbato l’episodio di collegamento con Alberto Bonucci.
  • ALLE ORE 08:30 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Zum Zum Zum - La canzone che mi passa per la testa (1969)


    Gabrius79: Gradevole ma debole musicarello sorretto per lo più dai caratteristi in voga in quel periodo (capitanati in questo caso dal bravo Peppino De Filippo) che riescono a regalare qualche sorriso a fronte di una storia altrimenti banale. Little Tony e la Savona sono al centro di una storiella amorosa alquanto risibile, mentre la recitazione del piccolo Brugiolo lascia qui a desiderare. La Berti in versione suora e doppiata suscita curiosità. Simpatico cameo per Pippo Baudo. Poco sfruttato Panelli. Canzoni godibili.
  • ALLE ORE 09:25 su Cine 34

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Sette volte sette (1968)


    Daniela: Sette uomini, ciascuno esperto nel proprio campo, si associano per mettere a segno un colpo grosso, dopo essersi procurati un ottimo alibi: sono tutti in galera al momento del fatto. Nell'ambito del genere, uno dei film più divertenti, per merito di una sceneggiatura brillante, ricca di trovate ed ironia, e di un gruppo di ottimi attori, affiancati da caratteristi di classe. Per la propria mancanza di pretenziosità, resta gustoso anche a distanza di molti anni, vincendo il confronto con vari altri film più dispendiosi e blasonati.
  • ALLE ORE 13:50 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    ...E poi lo chiamarono Il Magnifico (1972)


    Il Gobbo: In fondo migliore della non eccelsa reputazione che lo accompagna, carino e realizzato con professionalità, anche se un po' lunghetto, un po' stucchevole negli intermezzi sdolcinati, e con un grande attore fordiano (Carey) non troppo sfruttato. Per fortuna valentissimi caratteristi (fantastici Sal Borgese e Tony Norton bounty-killers lugubri quanto imbranati) sostengono la storia sino alla fine. Discreto.
  • ALLE ORE 14:15 su Rai 4

    Lodger annuncia che trasmetteranno:

    Batman (120 episodi) (1966)


    Homesick: Ludico, coloratissimo e onomatopeico, conserva intatta la struttura fumettistica originaria. Cast stellare, in cui ciascun cattivo era interpretato da una guest-star (non ultimi Price, Sanders, Preminger, Lupino, Winters, Bankhead, Zsa-Zsa Gabor, Robertson, Van Johnson...). Super culto: la voce narrante, i fantasiosi Bat-gadgets, l'abuso del Dutch-angle nelle inquadrature, le esclamazioni di Robin, le scazzottate, la flemma di Alfred il maggiordomo, l'esaltante colonna sonora. Imperdibile.
  • ALLE ORE 16:15 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    È una sporca faccenda, tenente Parker! (1974)


    Digital: Abbandonate le ampie praterie del west, Wayne sbarca nella metropoli di Seattle per un poliziesco solidamente diretto dal veterano Sturges. La trama non offre grandi spunti di novità (i soliti narcotrafficanti da arginare), a farla da padrone sono più che altro i personaggi (il Duca in primis), le cui psicologie sono meritoriamente approfondite. Qualche momento di stallo si poteva evitare, ma complessivamente si tratta di un film che coinvolge e intriga. Tra i momenti clou il rocambolesco inseguimento finale lungo la spiaggia. Ost sublime.
  • ALLE ORE 17:30 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La freccia nella polvere (1954)


    Saintgifts: Mediocre western che ha il suo punto di forza nella redenzione di un disertore che mostra il meglio di sé proprio impersonando, senza averne titolo, la figura di un ufficiale. Un'interpretazione non troppo convincente quella di Sterling Hayden, a cui si aggiungono una regia mediocre e una sceneggiatura con diversi buchi. Le scene di battaglia, contro indiani eccessivamente urlanti, specie nei corpo a corpo, tradiscono troppa finzione, ma un paio di trovate di una certa originalità sollevano la media generale.
  • ALLE ORE 20:50 su 20 Mediaset

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La preda perfetta - A walk among the tombstones (2014)


    Jandileida: Un Neeson vendicatore decisamente in tono minore: già che, come al solito, sia un ex-alcolista non prometteva nulla di buono. E infatti la storia non riesce a entusiasmare più di tanto mancando sia di originalità (ma sarebbe il difetto minore) sia soprattutto di un certo ritmo e di personaggi interessanti. Tolto il protagonista ci sono infatti delle macchiette (su tutte il giovane della biblioteca), dalla recitazione approssimativa, che si aggirano per il set. Anche il lato "malato" della faccenda pare parecchio posticcio. Si vede ma si sbadiglia anche.
  • ALLE ORE 20:50 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Malèna (2000)


    Xamini: Un film che sembra indeciso tra l'attenzione al senso del periodo storico (niente approfondimenti, questo è chiaro da subito) e alla sensualità di Monica Bellucci. Nel dubbio affronta entrambi i temi in maniera leggera, restituendo giusto un pelo il sapore del tempo andato grazie alle musiche di Morricone ma evitando (tra realismo e surreale) di spingere il pedale laddove andava fatto, sulla protagonista. La quale, imparasse a recitare come si deve, potrebbe anche quasi fare l'attrice. Ah, no.
  • ALLE ORE 21:10 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il 6° giorno (2000)


    Galbo: Film di fantascienza che ha come tema centrale quello abusatissimo della clonazione, diretto con poca personalità da Roger Spottiswoode. Realizzato con una certa professionalità ma poca partecipazione, si avvale di buoni effetti speciali e a sopresa di una buona interpretazione del suo protagonista che conferisce al ruolo (specie nelle interazioni con il suo doppio) la giusta autoironia. Discreto e non banale il finale.
  • ALLE ORE 21:10 su La5

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il presidente - Una storia d'amore (1995)


    Rambo90: La difficoltà per il presidente americano di riuscire a gestire normalmente la vita sentimentale: tutta qui l'idea del film, eppure il risultato è gradevole. Un po' perché Reiner dà il giusto ritmo e perché la sceneggiatura sa costruire momenti simpatici e un po' perché il cast schierato è quello delle grandi occasioni, con la bella coppia Douglas-Bening e i giusti attori di supporto (tra tutti Fox). Davvero gradevole.
  • ALLE ORE 21:20 su Canale 5

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Compromessi sposi (2019)


    Markus: Due ventenni bellocci vogliono repentinamente sposarsi, ma le rispettive famiglie non sono propriamente compatibili. Ennesimo film con l'incontro/scontro Nord/Sud e la stra-abusata formula del matrimonio come collante per una puerile vicenda "umana". Se pareva persino mortificante per Boldi in Matrimonio al Sud, figuriamoci per la coppia Abatantuono/Salemme... di ben altro spessore artistico. L'opera di Miccichè ha il solo vantaggio della scorrevolezza, ma la comicità non pervenuta e la scarsa sceneggiatura fanno davvero danni.
  • ALLE ORE 22:25 su NOVE TV

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Revenant - Redivivo (2015)


    Caesars: Sicuramente un buon film, che però paga una durata eccessivamente lunga (una mezz'oretta in meno avrebbe fatto più che bene) e una "freddezza" nel rapportarsi con lo spettatore (almeno nel mio caso: non sono mai riuscito a essere veramente coinvolto nelle vicissitudini del protagonista). Di Caprio a mio avviso non in una prova memorabile, pur recitando indubbiamente bene; meglio di lui ho trovato Tom Hardy. Sicuramente il punto forte del film è rappresentato dall'ottima fotografia e dagli ambienti in cui si svolge la vicenda. Da vedere.
  • ALLE ORE 23:05 su Cielo

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Avere vent'anni (1978)


    Giùan: Parte come Zabriskie point, divaga un po' nella parte centrale (con la Comune che identifica troppo debolmente un climax storico/generazionale), ha un'impennata stile Petri di Indagine e termina dalle parti de L'ultimo treno della notte. Si posson dire tante cose di questa opera sfortunata e coraggiosa, resta però un documento straordinario non di un'epoca ma di due ragazze (Lilli commovente, Gloria glaciale) di smaniosa bellezza e irrequieto talento. Non permetterò a nessuno di dire che Avere vent'anni è il capolavoro di Di Leo, certo però è il loro film.
  • ALLE ORE 00:40 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La visita (1963)


    Markus: L'incontro pseudo amoroso per due cuori solitari prossimi alla mezz'età che cercano sentimenti per corrispondenza viene tratteggiato da Pietrangeli come un racconto dai toni pressappoco amari. L'ambientazione sul fiume Po, in quella campagna tutta uguale e senza tempo tra Lombardia ed Emilia, appare l'ideale teatro per un incontro dai toni tristemente squallidi di chi non ha combinato nulla nella vita. Perfetti nel ruolo la Milo e il francese (doppiato romanesco) Périer. Peccato per una seconda parte del film decisamente meno incisiva della prima.
  • ALLE ORE 00:40 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Indivisibili (2016)


    Xamini: Partendo da una premessa niente affatto semplice, De Angelis (e il parco attori tutto, in primis le sorelle Fontana) riescono a evitare le storture del grottesco e a dipingere (anche con l'aiuto di una fotografia moderna e pulita) un dramma ben riuscito. Sebbene la vicenda sia tutto sommato semplice e priva di slanci particolarmente estrosi, rimane sempre aderente alla realtà degradata che racconta e senza sbavature riesce nell'intento di sfiorare un'ombra di poesia.
  • ALLE ORE 02:00 su Rai 1

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Torneranno i prati (2014)


    Tarabas: “Ghe riverem a baita?” chiedevano i soldati al Sergente Rigoni Stern durante la ritirata di Russia. I poveri soldati di Olmi a baita ci sono già, una trincea sul fronte italo-austriaco della guerra precedente, filmata quasi in bianco e nero mentre fuori la natura sfolgora, bellissima e impassibile nelle sequenze all'aperto. Secco e conciso nella durata, visivamente prezioso e originale (per innovare non serve un giovane, basta una testa giovane), forse un po' retorico in alcuni momenti, forse inevitabilmente. Olmi dichiara guerra all'ovvio e vince.
  • ALLE ORE 02:55 su Cine 34

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    L'inafferrabile 12 (1950)


    Guru: E’ una commedia scritta dalla coppia Steno-Monicelli, che mette in campo il doppio ruolo (anche calcistico!) di una personalità insicura interpretata da Walter Chiari in perfetta antitesi con l'alter ego (in carne ed ossa) sicuro e fiero di sè! Forma smagliante di Chiari, poliedrico e dinamico nella doppia performance. Graziosa e vulnerabile Isa Barzizza. Finale allo stadio... con due squadre di tutto rispetto! Lieto fine con bacio.
  • ALLE ORE 03:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Stasera ho vinto anch'io (1949)


    Galbo: Da uno dei più talentuosi e duttili registi americani, Robert Wise (capace di passare con disinvoltura dal dramma, al musical, alla fantascienza) uno dei migliori film mai realizzati dal cinema sulla boxe e in generale sul mondo spesso controverso di questo sport. Ricco di temi classici del genere, questo è un film appassionante, realizzato in un ottimo bianco e nero, con sequenze serrate e ottimamente girate e una regia che sottolinea al meglio le varie fasi della vicenda. Ottimo il cast.
  • ALLE ORE 05:00 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Cari mostri del mare (1977)

    (4 commenti) documentario (colore) di Bruno Vailati con Bruno Vailati

    Fauno: Curiosità a man bassa su murene, mante, neonati "tontolini" delle foche che non san nuotare, sulla puntura di scorfano volante così dolorosa da mozzarsi la mano con l'ascia! Nascondigli di cernie, senso di maternità del polipo, veleno di serpente marino tre volte più potente di quello del cobra... per finire, mestamente, col leviatano (capodoglio). Il tutto con un regista espressivo, protagonista onnipresente con le sue equipe, capace di trasmettere un entusiasmo e una compliance incredibile (tanto che memorizzare i particolari più assurdi è la cosa più normale).