Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI martedì, 4/05/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 06:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Miss Italia (1950)


    Markus: Un giornalista decide di svolgere un'inchiesta nel rutilante mondo del concorso di Miss Italia a Stresa, sul lago Maggiore. L'opera di Coletti (in sostituzione a Lattuada) vorrebbe, già allora, "denunciare" attraverso facili melodrammi figli di un cinema manieristico anni Cinquanta, scandali e bassezze che gravitano attorno al concorso. Ci scappa perfino un dramma di quelli forti. Sorta di commediola dal retrogusto amaro specchio della società di allora, ma che che potrebbe essere considerata lungimirante anche per quella di oggi.
  • ALLE ORE 08:05 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Uomini senza donne (1996)


    Rambo90: Piacevolissima commedia (tratta da una commedia teatrale e si nota dalla quasi unità di luogo) che ha la sua forza nell'affiatamento dei due protagonisti e nella loro bravura nel delineare due personaggi fortemente caratterizzati. La storia è quasi nulla, ma le battute e i dialoghi sono talmente brillanti da portare il film a buoni livelli. Finale pieno di amarezza.
  • ALLE ORE 12:40 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Requiem for a dream (2000)


    Gestarsh99: Tre anni dopo un'opera sgranata e di nicchia come Pi Greco, Aronofsky si ripresenta con un film ancora più duro ed esplicito ma probabilmente meno penetrante e personale del precedente. Il regista abbandona quel bianco-nero rancido e spettrale dell'esordio ma non sfugge alla tentazione di riutilizzarne in parte gli stilemi (montaggio in alcuni punti sincopato, accompagnamento musicale techno, loop ossessivi). Una disumana discesa negli inferi della dipendenza, agghindata in un abito cool, accattivante e glorificato dalla magistrale partitura d'archi del Kronos Quartet.
  • ALLE ORE 16:40 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sfida nell'Alta Sierra (1962)


    Giùan: Prima di "sfidare" e contribuir energicamente a rivoluzionare il genere d'elezione del cinema americano, Peckinpah gioca molto seriamente con "Ride the high country" la partita del western tradizionale, utilizzandone gli stilemi canonici (il crepuscolarismo; l'amicizia virile tra i grandi McCrea e Scott in primis) per inserire tuttavia alcune distonie che poi saran tipiche delle sue regie: la violenza sia culturale (la famiglia bigotta) che "carnale" (i fratelli minatori) pronta ad esplodere costantemente nel maschio. Ballard e Oates diventeran suoi fidi.
  • ALLE ORE 17:40 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    I due presidenti (2010)


    Galbo: Film televisivo ottimamente realizzato che mostra, qualora servissero ancora conferme il divario tra la tv nostrana e quella anglosassone. Il film copre un periodo interessante della storia recente che viene discretamente approfondito nei limiti concessi dal mezzo televisivo. La ricostruzione ambientale è ottima e il cast fornisce una prova di buon livello, specie Sheen ormai un habituè nei panni di Blair (è il terzo film nel quale intepreta il premier inglese dopo The deal e The Queen) e Hope Davis, ottima nel ruolo della Clinton.
  • ALLE ORE 20:50 su 20 Mediaset

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    John Rambo (2008)


    Capannelle: Il contenuto non cambia: popolazioni in difficoltà, recupero prigionieri e dialoghi base. Migliora invece la confezione: bella fotografia, effetti strobo, musiche riarrangiate con maestria. Basta per parlare di rinascita? Non tanto, perché la superficialità rimane e si è costretti a insistere troppo su particolari violenti (la repressione) o splatter (i litri di sangue che ogni sparo libera). Proiettando il numero di morti il prossimo Rambo ne conterà 420 (la progressione dal primo è: 1, 69, 132, 236). Sly imbolsito e ascetico è comunque simpatico.
  • ALLE ORE 21:00 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Finché c'è guerra c'è speranza (1974)


    Graf: Sicuramente un film riuscito. Con il linguaggio facile ma efficace e incisivo del cinema popolare Sordi affronta, con sincerità e senza paura, il tema dei trafficanti e piazzisti d’armi che con il loro lavoro di mercanti di morte alimentano continuamente le guerre e le guerriglie del terzo mondo. Argomento scottante e delicato che Sordi aggredisce di petto con animoso impegno civile attraverso una cifra stilistica sdegnata e senza mezzi toni. Qualche lungaggine narrativa e alcune volgarità verbali non diluiscono il valore morale della denuncia.
  • ALLE ORE 21:00 su TV2000

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Bulli e pupe (1955)


    Lucius: Il musical per eccellenza, ancora tanto attuale anche dopo svariati anni dalla sua epifania. Scenograficamente molto curato, con interpretazioni attoriali e canore di livello, non alla portata di tanti artisti che vorrebbero misurarsi con questo genere e una fotografia, quella di Stradling, semplicemente grandiosa. La parte del leone la fa Sinatra, mentre a Brando basta entrare in scena per catalizzare l'attenzione non solo delle spettatrici. Tutto ruota attorno a una scommessa. Guys and dolls, welcome to Hollywood!
  • ALLE ORE 21:05 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il grande sentiero (1964)


    Galbo: Tra il settembre 1878 e l'aprile 1879 un gruppo di indiani cheyenne, guidato da due grandi capi, abbandona un'inospitale riserva e si mette in cammino vero la terra degli avi, inseguita dall'esercito americano. Ultimo western di John Ford, è un film dichiaratamente dalla parte degli indiani, di cui sposa le motivazioni ideologiche. Da questo punto di vista appare un po' appesantito e spesso privo del respiro dei grandi e classici western. Ottima come sempre nei film di Ford, la fotografia. James Stewart appare brevemente quasi con un intermezzo umoristico.
  • ALLE ORE 21:10 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Transcendence (2014)


    Rambo90: Soggetto molto affascinante, dal quale forse non è stato tratto il massimo (qualche tempo troppo dilatato e un finale abbondantemente prevedibile) ma che ha comunque partorito un buon film. Depp, lontano dai fastidiosi ruoli da freak che ricopre con troppa insistenza, è convincente così come il ricco cast che lo accompagna (il migliore è Bettany). Gli effetti sono molto buoni e nel finale la storia avvince non poco. Buona la prima per il regista esordiente.
  • ALLE ORE 21:15 su Rai 5

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Eddie the Eagle - Il coraggio della follia (2015)


    Minitina80: Impossibile non simpatizzare per Eddie Edwards, un tipo bizzarro che sin da bambino coltivava il sogno di partecipare alle Olimpiadi. La sua stravaganza aggiunta alla cocciutaggine nel perseguire il sogno di una vita sono le basi ideali per un film grandioso, carico di emozioni e soprattutto coinvolgente. È una storia vera e questo particolare aiuta a entrare in sintonia con Eddie, anche commuovendosi nei momenti chiave del film. Indovinata la colonna sonora, che esalta ogni singolo passo di Eddie. In parole povere: bellissimo!
  • ALLE ORE 21:20 su Rai 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Papillon (2017)


    Gabigol: Senza fare nessun raffronto con la pellicola originale, non visionata dal sottoscritto, non si può che prendere atto dell'ottimo risultato finale. La storia, lenta nel prendersi i propri tempi senza strafare, risulta calibrata e capace di garantire una costante tensione persino nei momenti meno sospetti. Il cast di attori e la regia professionale sono all'altezza dello script originale e, con sguardo complessivo sull'intera vicenda raccontata, il messaggio di speranza arriva allo spettatore con una semplicità disarmante.
  • ALLE ORE 21:25 su NOVE TV

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    The call (2013)


    Capannelle: La fotografia non è ricercata ma il film è ben diretto e tiene alto il ritmo dall'inizio alla fine. Notevole uso della macchina da presa col giusto dinamismo e inquadrature anche inquietanti. Seppure la storia sia consueta non indugia in banalità, dà il giusto spazio a tutti i personaggi e mixa bene le componenti action, drammatico e horror. Qualche forzatura narrativa qua e là, ma l'incisività del racconto permette di passarci sopra senza problemi.
  • ALLE ORE 23:20 su NOVE TV

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    A perfect getaway - Una perfetta via di fuga (2009)


    Gestarsh99: David Twohy, re leone delle oscurità intergalattiche e delle buie profondità oceaniche, cambia del tutto habitat rischiando l'insolazione a picco in un thriller avventuroso gaudentemente spalmato tra gli aprici paesaggi insulari delle Hawaii, sponsorizzati senza ritegno da una fotografia ipnotica e sfolgorante. La situazione è quella annosa dei turisti e degli estranei amichevolissimi, ma si apre con un filo d'effervescenza al giochino delle apparenze ingannevoli, del faccio intendere senza dirlo e dei ruoli scivolosamente ribaltabili, diluendosi in ultimo nella prolissità utile a spuntare il minutaggio pattuito.
  • ALLE ORE 23:30 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Salt and fire (2016)


    Daniela: Tre scienziati inviati dall'ONU in Bolivia per indagare su un disastro ambientale vengono rapiti da uomini armati per scopi poco chiari... Negli ultimi anni Herzog ha diretto soprattutto documentari, più o meno riusciti ma tutti affascinanti dal punto di vista visivo. Ed è proprio l'aspetto paesaggistico l'unico da salvare in questo pesante e didascalico pasticcio ecologista mal scritto e mal recitato da Ferres, protagonista di rara antipatia. Da vedere unicamente per le sequenze di grande bellezza ambientate nel deserto di sale di Uyuni.
  • ALLE ORE 01:10 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    I recuperanti (1970)


    Alex75: Olmi, con la collaborazione di Kezich e soprattutto di Rigoni Stern, racconta, con rigoroso e al tempo stesso caldo realismo e con dialoghi efficaci, di un “lavoro” da disperati che l’esperienza del vecchio istrione anarchico Du eleva quasi ad arte, retaggio di un’epoca in cui non si buttava via nulla. Ma l’opera è anche un ritratto della dura condizione dei reduci alla tenace ricerca della normalità perduta, in un Paese tutto da ricostruire. Particolarmente suggestiva l’ambientazione.
  • ALLE ORE 02:43 su Cine 34

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Un tipo con una faccia strana ti cerca per ucciderti (1973)


    Dusso: Un noir di genere ingenuamente ambientato dalle parti di Torino (quasi tutto girato in Spagna) con un buon mix di sesso e violenza (per palati forti la scena dell'evirazione, naturalmente non andata in onda in tv da noi). Da sturbo la Bouchet insieme al suo strip nella nebbia mentre il tanto criticato Mitchum ha comunque la faccia giusta e scanzonata. Vista l'aggiunta di scene particolari, ***.
  • ALLE ORE 03:00 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    L'impossibilità di essere normale (1970)


    Rambo90: Tipico film di contestazione anni '70: rivisto oggi appare un po' datato e circoscritto a quel preciso momento storico. Rimane comunque godibilissima la performance del grande Elliott Gould, perfettamente a suo agio e calato nel personaggio. Un po' di lentezza ogni tanto e un'eccessiva prolissità ma comunque è un film non disprezzabile. Breve apparizione di un giovanissimo Harrison Ford.