Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI sabato, 6/03/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 08:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Non c'è pace tra gli ulivi (1950)


    Lucius: Un affresco della Ciociaria di una volta in stile neorealista, in questa pellicola fascinosa caratterizzata da un bianco e nero avvolgente e da una regìa altamente professionale. La semplicità della storia interpretata da una Lucia Bosè che illumina la pellicola con la sua bellezza riporta la memoria al passato di una terra profondamente cambiata. De Santis maestro assoluto ci regala una perla di film.
  • ALLE ORE 15:35 su Cielo

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Avventura nello spazio (2001)


    Skinner: Le prime conquiste spaziali Usa attraverso gli occhi di un bambino. Film che mette troppa carne al fuoco e che a lunghi tratti mette l'"avventura nello spazio" solo sullo sfondo, a favore di discorsi più convenzionali sull'integrazione, racconto di formazione, rapporto padre-figlio... e manca del tutto l'afflato epico di un capostipite "pesante" di questo genere di film quale Uomini veri. Brutto il titolo italiano, traduzione impropria di "Race to space" (Corsa allo spazio). Da noi uscito direttamente in DVD.
  • ALLE ORE 20:30 su Rai 3

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Fuori controllo (2010)


    Gestarsh99: Revenge-thriller che mette un bel silenziatore all'azione e alle musiche terremotanti intrinseche al genere e punta tutto su un passo anserino che solo di rado riesce a produrre una giusta interiorizzazione emotiva, lasciando invece altre volte una sensazione bradipneica di lentaggine passiva e infruttifera. Per nulla compiacente, la sceneggiatura va toma toma a stanare torcia in mano tabù molesti quali corruzione poliziesca, complottismo industriale e nuclearizzazione incontrollata, avventurandosi dentro scantinati retro-governativi stipati di carcasse ed utili idioti. Per Gibson un paterno olocausto radionuclidico.
  • ALLE ORE 21:00 su 20 Mediaset

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    V per Vendetta (2005)


    Herrkinski: Non ho letto il fumetto, ma "V" è un film interessante, se non altro per una certa carica eversiva e "progressista" che traspare spesso e volentieri: riferimenti al governo Bush, lotta ai regimi totalitari e ai sistemi repressivi filo-fascisti, lotta alle discriminazioni di ogni genere (basti vedere la storia delle due lesbiche: perché dargli tutto quello spazio, se non per mandare un chiaro messaggio?). Si potrebbero fare molti esempi, comunque il film funziona, nonostante una certa prolissità. Visivamente affascinante; belli i combattimenti.
  • ALLE ORE 21:00 su *Premium Cinema

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Contagion (2011)


    Gestarsh99: Soderbergh si inoltra nei meccanismi del virus-movie con la fredda cerebralità anonima tipica del suo approccio formale, desaturando il contesto dalla sua classica coloritura emotiva e sbarrando la strada ad ogni lusinga populistico-spettacolare. Gli obiettivi malcelati della sua profana avventura nel genere sono i focolai speculativi delle grandi case farmaceutiche e per meglio accerchiarli ramifica l'intreccio e ridistribuisce il baricentro dell'azione in più micro-storie capillarmente comunicanti. Ma la noia è dietro l'angolo e il grigiore insipido prende subito il sopravvento.
  • ALLE ORE 21:10 su Italia 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il treno (1989)


    Minitina80: Un horror di stampo classico che prende una storia semplice e la arricchisce della giusta dose di tensione e claustrofobia. Il clima grigio delle campagne serbe e i volti ruvidi degli abitanti ben si prestano al rito satanico che sembra perdersi nella notte dei tempi. Nel complesso mantiene una discreta solidità narrativa non dimenticando di inserire quegli elementi tipici di una pellicola dell’orrore che si rispetti, come morti violente e rituali che affondano in un paganesimo ancestrale. Canonico, ma tutt’altro che disprezzabile.
  • ALLE ORE 21:10 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Vado... l'ammazzo e torno (1967)


    Il Gobbo: Castellari "anti-Leone": gli ruba il titolo (che è una battuta di Tuco ne Il buono il brutto il cattivo), e simbolicamente lo "fa fuori" nel divertente inizio coi tre personaggi agghindati alla maniera di quelli del film summenzionato; il buon Enzo scherzava ma Leone in effetti si arrabbiò molto. Dopodiché parte la caccia al tesoro che è il canovaccio di questo più che valido spaghetti dell'età aurea, fra i titoli che definiscono la transizione verso il filone comico che sarà la tomba del western all'italiana.
  • ALLE ORE 21:10 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'acchiappasogni (2003)


    Galbo: Ennesima trasposizione cinematografica tratta da Stephen King, "L'acchiappasogni" è una sorta di thriller animista che lascia il tempo che trova. Nel tentativo di sintetizzare un monumentale romanzo, il regista e sceneggiatore Kasdan con un passato illustre (Il grande freddo e Silverado sono solo alcuni dei suoi ottimi film) concepisce una sceneggiatura quanto mai ingarbugliata e confusa dove i momenti di tensione vengono sprecati, e dove non si vede il minimo tocco personale della regia. Anche un grande come Freeman è male utilizzato.
  • ALLE ORE 21:20 su Rai 2

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    12 soldiers (2018)


    Digital: Tra i primissimi americani coinvolti nella guerra in Afghanistan dopo l’11 settembre, si allearono con un signore della guerra Afgano per avere la meglio dei Talebani. Dall'ottimo impatto spettacolare, con sequenze di guerra mirabilmente orchestrate da una regia dinamica, capace di imprimere un gran ritmo al girato. Hemsworth ha il physique du rôle per adempiere al meglio al ruolo di capitano delle forze speciali, Shannon viene scriteriatamente sfruttato con parsimonia; notevole Negahban generale della coalizione. Merita decisamente una visione.
  • ALLE ORE 21:30 su Italia 1

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    The Lego movie 2: Una nuova avventura (2019)

    (1 commento) animazione (colore) di Mike Mitchell con (animazione)

    Ryo: Alla fine del primo film i Duplo minacciavano il mondo dei Lego. Esattamente dopo cinque anni di guerre, il mondo dei Lego è diventato un desertico posto alla Mad Max, ma forse c'è una speranza per ristabilire l'ordine. Sequel accattivante, ancora più innovativo nella regia, nella tecnologia della stop-motion, davvero gradevoli le riprese "dal vero" dei mattoncini. La sceneggiatura ha sempre una sua morale conclusiva, ma è decisamente molto più debole rispetto a quella del primo capitolo e viene perso anche quell'effetto sorpresa che lì si aveva alla fine e qui è normalità.
  • ALLE ORE 01:00 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Una notte che piove (1994)


    Herrkinski: Tardo B-movie italico che si muove tra la commedia sentimentale e il softcore d'ambientazione marittima (siamo in Sardegna); sia regia che cast sono abbastanza anonimi, non fosse per la meteora Simoncioni - qui diciannovenne - che regala alcuni nudi da urlo e riesce a risvegliare lo spettatore dal torpore di una storia poco originale, recitata male e confezionata in modo abbastanza retrò (sembra di stare in pieni anni '80). Rimane perlomeno un curioso esempio degli ultimissimi fuochi di certo cinema pauperistico nostrano, per quanto mediocre.
  • ALLE ORE 01:30 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Classe 1984 (1982)


    Gestarsh99: Conformemente all'ottica degli eighties, le scuole del futuro non sono templi di maturazione giovanile o luoghi sacri dell'insegnamento; tutt'altro, sono centri-sociali-okkupati al servizio di bandacce incontrastabili. E per rimetter in riga tutti quanti servono solo le cattive maniere: un "massacratore da Central College"! Lester ne ha tanta di buona volontà ma purtroppo non è Daalder: il mucchietto di personaggi che raffigura ha la spessezza della carta velina e il banalissimo plot imbastitogli attorno non osa alcun meta-discorso che travalichi lo srotolamento di angherìe e contro-angherìe.
  • ALLE ORE 04:15 su Rai 3

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Checkpoint Berlin (2020)


    B. Legnani: Chiarezza dell'opera (misto di generi, in 64'): parti contemporanee o moderne girate a colori ed altre in bianco e nero, frammiste a filmati di repertorio a loro volta o a colori o in bianco e nero, sicché ad ogni cambio occorre capire dove s'è finiti. Vicenda odierna (per di più) in b/n, talora oscura, con lunghi flashback degli Anni Sessanta in vivido colore. La scena più emotiva del film viene mostrata 10' dopo che la voce fuori campo (monocorde in maniera insopportabile, oltre che scorretta: si sente un "cosmopòlita" da brividi) ci ha già anticipato cosa accadrà. Pretenzioso oltre misura.