Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI giovedì, 21/01/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 07:00 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Mogli pericolose (1958)


    Reeves: Commedia veloce degli equivoci di Comencini, ben scritta e con situazioni non banali. Le donne sono tutte belle e sexy (la Koscina come sempre primeggia), tra i maschi si distingue Carotenuto qui veramente scatenato (e pronto anche a ironizzare sul suo passato reale di repubblichino...). L'amore alla fine trionfa ma forse no, e Comencini riesce a non rendere moralista il lieto fine che all'epoca era quasi obbligatorio, soprattutto per le commedie sull'infedeltà coniugale.
  • ALLE ORE 08:30 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Supercolpo da sette miliardi (1966)


    Pessoa: Onesto film di genere di Albertini realizzato con un occhio ai vari 007 e l'altro ai grandi modelli hollywoodiani. Ma questa vicenda resta purtroppo incastrata in una sceneggiatura piena di falle che il regista cerca di tamponare con intermezzi comici non privi di efficacia. Recitazione così così con mezzi tecnici visibilmente arrangiati (il diamante non si può guardare). Regia sapiente e buon ritmo riescono comunque a condurre il risultato alle soglie della sufficienza. Gli appassionati del genere non resteranno delusi.
  • ALLE ORE 15:55 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il prezzo del potere (1969)


    Nicola81: Efficace rilettura in salsa western del caso Kennedy. Un'idea non solo originale ma anche ben sviluppata, perché la sceneggiatura costruisce con efficacia la fitta rete di intrighi e tradimenti e Valerii, oltre a girare le sequenze d'azione con la consueta bravura, imprime anche un bel ritmo. Gemma bravo ma un po' lamentoso, convincenti i personaggi di contorno: l'ambiguo Vanders, lo sceriffo corrotto di Stefanelli, il banchiere lobbista di Rey, il presidente liberale di Johnson. Bella colonna sonora di Luis Bacalov.
  • ALLE ORE 16:45 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Oceano rosso (1955)


    Rambo90: Fumettone d'avventura d'altri tempi, che conserva però ancora un certo ritmo (soprattutto nella prima parte, la migliore) e può contare sulla regia salda di Wellman che in fatto di costruzione della vicenda ci sapeva fare. Wayne è particolarmente gigioneggiante qui, parla da solo e fa molte battute sopperendo col carisma a una sceneggiatura non sempre interessante. Buona l'alchimia con la Bacall (che infatti sarà scelta come partner per il suo addio al cinema) e spettacolare il bombardamento finale da parte dei cinesi comunisti. Godibile.
  • ALLE ORE 17:55 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Mani di pistolero (1965)


    B. Legnani: Western iberico-italiano che porta avanti due trame che poco si intrecciano, quasi da far pensare che siano nate in modo indipendente. Una vede una serie di vendette trasversali che manco la mafia, l'altra un rapimento ed un ritrovamento d'infante non proprio lineari. Dialoghi così così, con qualche momento un po' surreale. Qualche faccia cara, qualche faccia che non convince (in primis il giovane Romero Marchent), qualche snodo assai carente di logica. Chi vuole la violenza la trova: ma molto, troppo, di tutto il resto manca, e in modo crepitante. Se vi contentate...
  • ALLE ORE 19:25 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Scusa se è poco (1982)


    Rambo90: Tipica commedia anni '80 in due episodi: la mattatrice è Monica Vitti, protagonista di entrambi insieme a due assi come Tognazzi e Abatantuono. Il primo episodio è migliore, più originale e più veloce e soprattutto c'è la presenza di un Mauro Di Francesco scatenato e di un Tognazzi eccelso come sempre. Il secondo è più volgare ma si avvale comunque di ottimi caratteristi come Carotenuto e Orlando e Abatantuono fa ridere sempre... la Vitti è brava. Forse non uno dei film migliori del periodo ma godibile.
  • ALLE ORE 21:00 su 20 Mediaset

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Absolution - Le regole della vendetta (2015)


    Rambo90: Due killer a pagamento decidono di proteggere una ragazza mettendosi contro la stessa organizzazione che li ha usati sino a quel momento. Un prodotto sorprendentemente buono, divertente e veloce quanto serve per non scadere nella mediocrità. Seagal è verso fine carriera, ma qui si dà parecchio da fare, coadiuvato da un ottimo (in fatto di stunt) Mann e dallo spietato cattivo Jones. I combattimenti sono buoni, non ci si annoia e Waxman alla regia è meno piatto del solito. Godibile.
  • ALLE ORE 21:00 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il diritto di uccidere (2015)


    Pigro: Voi cosa avreste fatto? Quasi un dibattito sul grande tema etico dei “danni collaterali”, ossia la morte di civili sacrificati per il presunto bene comune. Partito come classico film d’azione spettacolare sulla lotta al terrorismo, ci si ritrova in mezzo alla decisione attorno alla quale si sviluppa quasi teatralmente una complessità di punti di vista che coinvolge militari, politici e giuristi: si può provocare una strage di terroristi sapendo di poter uccidere bambini innocenti? Tiene incollati, non dà risposte, si insinua nel pensiero.
  • ALLE ORE 21:00 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La tempesta perfetta (2000)


    Daniela: Meno peggio del previsto, anche se ci mette un pò per salpare. La parte introduttiva è lenta, la cocciutaggine con cui i pescatori si cacciano dei guai appare irritante, il tentativo di "coralizzare" il disastro narrando le vicende di un'altra imbarcazione è poco felice e, anche se le facce sono giustamente ruvide e inaspettatamente credibili, manca una storia in grado di tenere a galla l'interesse per i personaggi. A salvare però il film dal naufragio ci pensa una fine inaspettata, non allineata con l'andazzo corrente dei blockbusters.
  • ALLE ORE 21:00 su TV2000

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'inferno di cristallo (1974)


    Markus: Il film è un polpettone di genere "catastrofico" d'indubbia fama e tutto sommato - per l'epoca – avvincente nonostante la lunghezza (forse eccessiva). Un cast di "all stars", tra cui certamente spicca l'idolo delle massaie Paul Newman (viso perennemente abbronzato/occhio azzurro). Complessivamente L'inferno di cristallo (ottimo titolo) si può considerare un film-chiave del genere perché ha tutti gli stilemi che lo caratterizzano: una parvenza di normalità celante il dramma, il fattaccio, la risoluzione con finale coinvolgente.
  • ALLE ORE 21:10 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Le quattro piume (2002)


    Myvincent: Quattro piume, simbolo di codardia per avere lasciato l'esercito, spingono un giovane uomo ad affrontare la guerra britannica in Sudan, in epoca vittoriana, ma a modo suo, conducendolo ad una personale battaglia, soprattutto con sè stesso. Cast di attori ben assortito, per questa quinta trasposizione cinematografica ricca di avventura, cavalleria, sentimento e amicizia mescolati ed amalgamati assieme. Fra tutti spicca il protagonista Heat Ledger che, vista la sua prematura morte, dà al tutto un'aria di nostalgico presentimento.
  • ALLE ORE 21:15 su Italia 2

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    My soul to take - Il cacciatore di anime (2010)


    Brainiac: L'animaccia sua: il rigurgito Craveniano è scandito da un montaggio frenetico come il fraseggio di Coltrane. Ingolfato da uno script isterico come il "Chi? Ciro?" di Sandra Milo in quello scherzo telefonico. Ibridato da identità caracollanti come il doppio passo di Menez. My soul è un horror: bello, scemo, vanesio, affilato, che s'auto-cita, classico, bruciante, coraggioso, sfacciato. E' il figlio deforme del teen-horror ed è pure l'old-school che torna a scuola. E' uguale/ diverso a tutti gli horror che avete visto. Mi è piaciuto un tot, e come avrete capito, non ne so neanche bene il perchè.
  • ALLE ORE 22:50 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Vertical limit (2000)


    Galbo: Già avvezzo alle avventure di James Bond (è suo il riuscitissimo Goldeneye), il regista Martin Campbell si cimenta con una storia di alpinismo ambientata tra le vette del K2 (ma il film è stato realizzato in Nuova Zelanda). Il film è sufficientemente spettacolare e realizzato con buon ritmo ma ha il grosso limite di una sceneggiatura carente che conferisce uno spessore quasi nullo ai personaggi tanto da dimenticarsi in fretta delle loro vicende e concentrarsi sulle immagini.
  • ALLE ORE 23:30 su 7 Gold

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il grande silenzio (1967)


    Giùan: Semplicemente indimenticabile. Riscalda il cuore sapere che a firmare questo capolavoro di spietata rigidità sia stato il bonario Corbucci. Sergione "trucca" Cortina da Utah e rivoluziona tutti i canoni del cinema di frontiera (del western classico come delle rivisitazioni nostrane), facendo soccomber fragili vendicatori (malinconico Trintignant), affamati bandidos, prostitute avvizzite (Marisa nel far west), schietti uomini di legge (ruspante Wolff) e supreme negre (candida Mc Gee). A trionfare è solo l'avidità infame, il Diavolo subdolo e scaltro di Kinski.
  • ALLE ORE 01:40 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Fandango (1985)


    Buiomega71: Per il sottoscritto è più di un film; un vero e proprio mito, un inno all'amicizia, divertente e al tempo stesso dolorosissimo. Film manifesto degli anni 80, con sequenze di culto assoluto e battute memorabili. Un'ultima avventura on the road, prima di diseppelire Dom, un esilarante tuffo col paracadute del logorroico Judd Nelson, flashback di amori finiti e nostalgici e al cimitero, di notte, sotto i fuochi d'artificio, l'incubo del Vietnam. Lacrime agli occhi, emozioni indescrivibili, puro cinema nostalgico. Immenso capolavoro immortale.
  • ALLE ORE 03:10 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Tenebre (1982)


    Fauno: Indubbiamente buono, è forse il film di Argento più ricco di colpi di scena con notevole sorpresa finale, con un bel trio maschile di attori quale Gemma, Saxon e Franciosa (mentre per le donne almeno stavolta lasciamo perdere). In più, dopo due film sulle forze occulte, il regista si è rilanciato con coraggio e con esito più che positivo nel thriller e anche qualche scena di splatter almeno qui non guasta. Non ha la magia dei primi tre film dello stesso regista, ma merita un voto più che buono.
  • ALLE ORE 04:40 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    5 bambole per la luna d'Agosto (1970)


    Il Dandi: Thriller lounge in cui Bava prosegue la sua idea di pop-art svolta in Diabolik: avvio lentissimo, in cui i cadaveri si consumano noiosamente, come i cocktail e le sigarette; eppure c'è un tale fascino in tutto che la noia non si avverte. Bava ci prende in giro infilando un messaggio subliminale dopo l'altro (cito solo la scritta sulla sabbia "io $o", con la "s" del dollaro) e il giallo già si evolve verso il meccanismo anarchico di Reazione a catena. Magistrale OST di Piero Umiliani (con l'esordiente Balletto di Bronzo): cosa volere di più?