Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI lunedì, 23/11/20

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 07:50 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Quelli belli... siamo noi (1970)


    Homesick: Ancora lontano dall'electro-wave dei Chrisma, Maurizio Arcieri interpreta una serie di scadenti canzonette nella solita storiella d'amore a lieto fine, supportato dalle spalle di Delle Piane e Fangareggi. Qualche momento divertente con il fragoroso Dapporto, la vulcanica Biagini - entrambi bravissimi - e la naturale ruspanteria della Vazzoler; insostenibili Ric e Gian e opaca la De Santis.
  • ALLE ORE 09:00 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Adulterio all'italiana (1966)


    Il Gobbo: Scoperta un'infedeltà coniugale, la bella Marta pone al marito una condizione per perdonarlo: anche lei potrà tradirlo una volta. Ma lui... Commediola di Festa Campanile, leggerina e un po' datata, ma briosa, con una Spaak deliziosa e perfida nel gabbare il geloso e vacuo Manfredi. Buon ritmo, belle scenografie lounge, spettacolari abitini della Spaak per feticisti sixties. L'onnipresente canzoncina-leit motiv ("Bada Caterina") è cantata da Carmen Villani!
  • ALLE ORE 15:25 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    The truth about Charlie (2002)


    Galbo: Il regista premio Oscar Jonathan Demme mette mano al remake del celebre Sciarada, attualizzandolo ma mantenendone sostanzialmente invariata trama ed ambientazioni. Il risulato non è all'altezza del predecessore specie per lo scarso carisma degli interpreti, volenterosi ma privi del fascino di Grant e della Hepburn. Inoltre il film, pure dignitosamente confezionato, manca dello spirto leggero e del grande ritmo della commedia di Donen.
  • ALLE ORE 17:30 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Quell'ultimo ponte (1977)


    Piero68: Se la sceneggiatura non entusiasma e il cast stellare alla fine risulta addirittura dispersivo non si può non dare atto a Attenborough di aver girato un war movie all'epoca impensabile (era il 1977!), sia per dispendio di mezzi che per soluzioni registiche. In un'epoca in cui gli effetti speciali in questo tipo di film erano davvero agli albori il regista regala scene cruente e fa sentire comunque lo spettatore sul campo di battaglia. Non un capolavoro ma, ripeto, va sicuramente apprezzato lo sforzo.
  • ALLE ORE 20:05 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Vent'anni dopo (1938)


    B. Legnani: Lungometraggio molto buono del duo, superiore alla media, con alcune cose da antologìa, specialmente i "double take" di Ollio: il film ne è quasi un’esaltazione. Grandi presenze di Finlayson e di Billy Gilbert. Il meccanismo iterativo delle scale ricorda quello della comica premio Oscar in cui è lo stesso Gilbert a ricevere dai due La scatola musicale.
  • ALLE ORE 21:00 su 20 Mediaset

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Un milione di modi per morire nel west (2014)


    Kinodrop: Commedia super patinata che rilegge in chiave umoristica i cliché del western tra la cruda realtà evocata dal protagonista e le vicende leggere e sentimentali. Più azzeccata la prima parte, che illustra le particolarità dei vari protagonisti; la seconda è più melensa, ma coerente con lo stile paradossale del regista. Attori scoppiettanti, panorami e musica iper west rassicuranti e piacevoli. Doppiaggio efficace preso in prestito dalla fortunata serie televisiva (I Griffin). Un po' lungo, ma si guarda sorridendo anche per le numerose citazioni.
  • ALLE ORE 21:00 su Italia 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Aiuto vampiro (2009)


    Galbo: Il tema dei freaks, già nobilmente affrontato dal cinema del passato, ritorna questa volta con registri narrativi da commedia in questo film di Paul Weitz (regista già avvezzo al genere). Il risultato è un opera abbastanza godibile grazie alla presenza di personaggi ben caratterizzati e il cui limite è una sceneggiatura che mette troppa carne al fuoco. Buona la prova del cast, con presenze illustre come Defoe e il solito bravissimo Reilly.
  • ALLE ORE 21:05 su Cielo

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Piccolo Buddha (1993)


    Pigro: Oggi: bambino americano è creduto reincarnazione di un lama; ieri: storia del principe Siddharta. Doppio binario narrativo per un film di illustrazione dei principi del buddismo, capace di avvincere ed emozionare. Bertolucci sceglie la via della spettacolarità per raccontare le due vicende, riempiendo gli occhi di immagini e situazioni affascinanti, alla ricerca di una traduzione filmica dell'immaginazione fantastica della cultura indiana. Ma in questo modo rischia di superficializzare i contenuti. Comunque un film importante.
  • ALLE ORE 21:10 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Alcatraz - L'isola dell'ingiustizia (1994)


    Galbo: Tra i migliori drammi realizzati di ambientazione carceraria, L'isola dell'ingiustizia è un aspro film di denuncia sociale sulle brutalità del regime penitenziario. Il regista realizza un film basato su una solida sceneggiatura e molto efficace nel mostrare allo spettatore le brutalità e le sevizie psico-fisiche delle pene detentive spesso riuscendo ad evitare i luoghi comuni del genere. Ottima intepretazione (forse la sua migliore) di Kevin Bacon. Da vedere.
  • ALLE ORE 21:10 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    La rapina perfetta (2008)


    Nicola81: La prima parte è intrigante, quella conclusiva addirittura elettrizzante. Una rapina in banca (realmente avvenuta) diventa il pretesto per mostrarci un insolito spaccato di Inghilterra fatto di crimine, pornografia, politici viziosi, corrotti, che non risparmia nemmeno la Casa Reale. Donaldson dirige con ritmi perfetti una storia parecchio intricata e al tempo stesso plausibile, senza propinarci quelle spacconate che affliggono gran parte del più recente cinema action. Cast senza stelle ma decisamente in parte. Una vera sorpresa!
  • ALLE ORE 21:10 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    The homesman (2014)


    Cotola: Dopo il riuscito Le tre sepolture, Lee Jones torna a girare per il cinema e si conferma regista capace e raffinato firmando uno splendido dramma western. Colpisce non solo per le belle immagini (merito anche di una notevole fotografia) ma anche per una storia di dolore e sofferenza (con coraggioso "colpo di scena" arrivati a due terzi di film) che coinvolge lo spettatore sin dall'inizio e continua a farlo fino alla fine nonostante ritmi comunque un po' rilassati. Belli anche i personaggi tratteggiati dalla sceneggiatura: su tutti spicca ovviamente quello di Mary Bee. Notevole.
  • ALLE ORE 21:20 su Rai 2

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Assassin's creed (2016)


    Didda23: Non poi cosi male, questa trasposizione filmica della saga videoludica creata dalla Ubisoft. E' impressionante l'aderenza con lo stile del videogioco, soprattutto nelle scene d'azione che ripropongono le medesime movenze. Kurzel mostra un piglio registico e una cura delle inquadrature considerevole; peccato che la storia di per sé non sia proprio il massimo nonostante qua e là sia presente qualche dialogo interessante. Cast di all star (Cotillard, Fassbender, Rampling, Irons) che non toglie né aggiunge nulla in termini di qualità complessiva.
  • ALLE ORE 21:25 su NOVE TV

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Aspirante vedovo (2013)


    Caesars: Non male, anche se ovviamente il confronto con la pellicola di Risi lo vede perdente su tutta la linea. Però il film è gradevole e De Luigi e la Littizzetto forniscono una prova più che dignitosa, avendo il buon gusto di tenersi lontani dai modelli attoriali dell'originale. Buona anche la prova di Besentini nel ruolo di Stucchi. Una commedia con poche idee originali ma girata con garbo e senza volgarità, cosa che per il cinema italiano odierno può considerarsi già un bel traguardo.
  • ALLE ORE 22:15 su Rai 5

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Nico, 1988 (2017)


    Giùan: Muovendosi su un terreno cinematografico (ed etico) distante dai biopic hollywoodiani, la Nicchiarelli realizza questa sorta di profilo d'artista al crepuscolo con un rigore asciutto ma partecipe. Cadenzando la narrazione sulla laconicità elusiva e talora perversamente ironica di Nico (il rapporto col manager Richard), il film lambisce più volte la scialba prosaicità, salvo sterzare improvvisamente con passaggi di lunare, emozionante poesia (il "blitz" cecoslovacco con la fuga a ritmo di "Big in Japan"). Reticente il rapporto col figlio. Perfetta la Dyrholm.
  • ALLE ORE 22:45 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    E venne il giorno (2008)


    Gestarsh99: Una preoccupante catena di suicidi mette in allarme la popolazione dell'East-coast. Non si tratta però di "semplice" terrorismo... Come già aveva fatto Darabont con The Mist, Shyamalan realizza una moderna risposta ai cataclismi romeriani: non c'è più nulla da combattere che sia in carne ed ossa, la morte è una brezza impalpabile, un venticello letale apparso dal nulla e che finisce nel nulla. Un atto di difesa della natura messo in immagini col solito stile dell'autore: violenza sobria e aura imperscrutabile che permane anche a fine visione.
  • ALLE ORE 23:15 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il sentiero della violenza (1958)


    Daniela: Un rude allevatore preferisce il figlio maggiore Ed, irruento e ribelle come un puledro selvaggio, al minore Davy, più calmo e riflessivo. Quando Ed provoca la morte di un indiano per ripicca, il padre ne prende le difese ma... Buon western declinato in chiave di melodramma famigliare il cui asse portante non è la rivalità tra fratelli come prospettata all'inizio ma la competizione tra un padre orgoglioso che non vuole rinunciare al suo ruolo padronale ed un figlio che, somigliandogli nel carattere, non vuol essere secondo a nessuno. Buona la prova di Van Heflin, discrete le altre. 
  • ALLE ORE 23:30 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Miami golem (1985)


    Herrkinski: Ultima prova del bravo De Martino, che con un budget evidentemente basso punta troppo in alto; la carne al fuoco è tanta, troppa, a causa di una sceneggiatura delirante che mixa film apocalittico, alieni, cospirazioni, suggestioni antropologiche, spettri e altro ancora in un thriller dal piglio fantascientifico. Al tempo stesso però è come salire su una giostra del più folle cinemabis, tra cadute nel trash e squarci di buon cinema, con l'ineffabile Warbeck che se la cava anche stavolta con totale sprezzo del ridicolo. Non riuscito, ma diverte!
  • ALLE ORE 01:00 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Queimada (1969)


    Caesars: Marlon Brando illumina con la sua interpretazione questo film che ci racconta qualcosa sulle logiche colonialiste viste nell'ottica post sessantottina. L'azione si svolge nell'ottocento in un'immaginaria isola delle Antille dominata dai portoghesi, dove arriva un misterioso inglese (Brando) che si occuperà di far sorgere una rivoluzione contro gli occupanti; ovviamente il solo scopo è quello di cambiare i padroni, non di liberare gli schiavi. Bello anche se un po' pesante. Fa un po' specie vedere Renato Salvatori con la pelle scura da meticcio.
  • ALLE ORE 01:40 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La monaca di Monza - Una storia lombarda (1969)


    Homesick: Anche in questa ricostruzione delle sventure di Marianna de Levya e Giampaolo Osio il cinema di Visconti jr. pencola tra logica commerciale e libera autorialità; ovvero, resta incerto tra distendersi sull'epidermide sensazionalistica e morbosa della vicenda (lussurie, intrighi, scandali e supplizi da romanzo d’appendice) o inciderla con il ricorso a fonti storiche dirette e le raffinatezze estetiche ereditate da zio Luchino. Interpretazioni nella media, con balzi di Carraro e della Gravina. Al cantastorie Carnelutti il regista affida il proprio amore per la natia terra lombarda.
  • ALLE ORE 02:15 su Iris

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Quando l'alba si tinge di rosso (1968)


    Myvincent: Due uomini si incrociano, uno sbarbatello, l'altro con la vocazione del capo (pur amante della libertà) e sarà per tutti e due una nuova lezione di vita. Fra compagnie virili e battute non proprio eleganti, si consumerà una guerra contro un filo spinato ingiusto che può solo segnare soprusi nel diritto dei liberi pascoli. Una storia incentrata sul personaggio di Gannon, uomo solitario e affascinante (per tanti, uomini e donne), raccontata senza dover ricorrere a facili sentimentalismi. Plauso a Tony Franciosa in un ruolo difficilmente dimenticabile.
  • ALLE ORE 02:20 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Amori di una calda estate (1965)


    Marcolino1: In una Spagna suggestiva con l'anima popolare, calorosa e impetuosa dei sobborghi si sviluppano tre storie d'amore tormentate, che coprono tutte le età della vita, messe a confronto tra loro. Tra gli attori, credibili nel loro ruolo, risalta il giovanissimo Haudepin, che si esprime con disinvoltura anche nelle scene drammatiche, interagisce con gli altri personaggi con ammirevole complicità, arguto osservatore della realtà che lo circonda, astuto nel perseguire il desiderio di ricostruzione della propria famiglia con maestria e sensibilità.
  • ALLE ORE 03:15 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Ok Connery (1967)


    Caesars: Film che riesce, tutto sommato, a divertire. De Martino dirige con mano sicura una storia assurda e piena di buchi; se a ciò aggiungiamo che l'interprete principale è il fratello del ben più celebre Sean (e nel film interpreta il fratello di uno 00qualcosa), che coprotagonisti sono Bernard Lee e Lois Maxwell (fissi nei film di 007 dell'epoca) e Adolfo Celi e Daniela Bianchi (interpreti entrambi in due diversi film della serie), abbiamo un quadro ben chiaro di cosa ci può offrire lo spettacolo. Concludendo: mediocre ma con un suo perché. **
  • ALLE ORE 03:30 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    [3.3] Miss Marple: Al Bertram Hotel (2007)


    Belfagor: Miss Marple indaga sulla morte di una cameriera all'interno del lussuoso Bertram Hotel, questa volta con l'aiuto di una donna di servizio appassionata di misteri. Episodio non molto riuscito della serie TV, nonostante le ambientazioni eleganti da giallo classico e la solita bravura della McEwan. Il problema principale consiste nel fatto che la protagonista tende ad essere messa in ombra dagli altri personaggi.
  • ALLE ORE 03:55 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il gladiatore di Roma (1962)


    Homesick: Scisso dal mito, il peplum abbraccia una certa verosimiglianza storica - le persecuzioni contro i cristiani, l’uccisione di Caracalla e l’avvento di Macrino (217 d.C.) – e rinuncia alle esagerazioni, ma la formula dell’eroe forzuto che difende i deboli e le fanciulle in pericolo resta immutata, così come le prove di coraggio e la minaccia dei supplizi. I muscoli sono di Scott, la leggiadria della bionda Wandisa Guida, la perfidia di Lulli, Farnese, Borromel e della Vargas, la crudeltà di Tordi; a De Vico toccano l’astuzia e le battute comiche.
  • ALLE ORE 05:10 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Gli orizzonti del sole (1954)


    Markus: Ragazzino figlio di una cantante sempre impegnata è lasciato in un collegio sul Lago Maggiore. Un giorno fugge e, quasi annegato, viene salvato da un filosofo naturalista locale. Giovanni Paolucci mette in scena un dramma psicologico con sfumature non tanto velate d'una stucchevole pedagogia; un film insomma destinato ai ragazzi o per meglio dire a chi insegna a costoro. L'opera, tolto il fascino del tempo che fu e qualche scorcio lacustre, non va oltre a una tediosa storia sul filo della lacrima.