Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI martedì, 22/09/20

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 08:50 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Corleone (1978)


    Gestarsh99: Squitieri salta il guado del Ventennio e punta il suo sperone sociale nell'immediato dopoguerra, "sCoppolandosi" nell'infruttuosa alternanza tra quadri temporali distanti, con una frazione dedicata al riepilogo della carriera latifondistica di uno dei tanti mafiosi emergenti e un'altra, recente, calata in un'aula di tribunale, tra processi giudiziari e rese dei conti definitive. L'auspicio di disserrare intrigantemente le intersezioni tra Cosa Nostra e politica s'inchioda però nella freddezza generale di una recitazione spenta e di presunzioni civico-istituzionali impacciate e inconsistenti.
  • ALLE ORE 11:05 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il mammasantissima (1979)


    Markus: "Il mammasantissima", ovverosia capo rione per vocazione e trafficante di sigarette per "lavoro". Ancora una volta ci troviamo in bilico tra brutto film e fascino per il grande Merola, che dal canto suo riesce sempre con il suo carisma e il suo volto riempi-schermo a salvare i suoi film. Sceneggiata napoletana che, come di consueto, affonda le radici nel senso di rivalsa dell'uomo comune di fronte alle prepotenze. Qualche scena di troppo come riempitivo per arrivare al minutaggio ottimale.
  • ALLE ORE 12:30 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Perez. (2014)


    Galbo: Un buon noir che fa della rinuncia a schemi "regionali" il suo punto di forza: l'ambientazione partenopea si traduce infatti in un "non luogo" ideale per la collocazione ambientale della storia. Il personaggio principale ben interpretato da Luca Zingaretti presenta un'evoluzione personale che la sceneggiatura, pur nella sua concisione, rende sufficientemente credibile. Bravo anche Marco D'Amore, che tuttavia rischia per scelte professionali di rimanere "ingabbiato" nello stesso personaggio.
  • ALLE ORE 15:50 su Rai Movie

    Siska80 annuncia che trasmetteranno:

    I tre spietati (1963)


    Alex1988: Uno dei primissimi western all'italiana prima dello sdoganamento di Leone. Anche se, in realtà, di "spaghetti", in questo caso, non se ne può parlare; è un film che segue ancora gli stilemi del western classico. La storia è semplice: tre fratelli e una vendetta da consumare dopo vent'anni. Niente di che, ma interessante.
  • ALLE ORE 18:38 su *altro (specificare)

    Nota bene: su CafèTV24 (canale 98 del digitale terrestre).
    Lodger annuncia che trasmetteranno:

    Pepero, il ragazzo delle Ande (26 episodi) (1975)

    (2 commenti) animazione (colore) di Kazuhiko Udakowa con (animazione)

    Noodles: Una bellissima avventura davvero. Ci sono amicizia, saggezza e tanti paesaggi ben colorati (anche se l'animazione non è delle migliori). Pepero ha la forza e il coraggio di Arnold Schwarzenegger e questo non è esattamente credibile, ma la cosa passa in secondo piano. Lo zucchero consueto è mitigato da personaggi interessanti come Azteco e Chichikaka. Si arriva con piacere alla fine seguendo le avventure di tutti i simpatici protagonisti. Occhio alla sigla iniziale: è uno spoiler continuo!
  • ALLE ORE 19:58 su *altro (specificare)

    Nota bene: ora in onda su CafèTv24 (canale 98 del digitale terrestre).
    Lodger annuncia che trasmetteranno:

    Wacky races - Le corse pazze (34 episodi) (1968)

    (13 commenti) animazione (colore) di William Hanna, Joseph Barbera con (animazione)

    Zender: Si poteva tifare per ognuno dei concorrenti (Dick Dastardly escluso) godendosi le gare senza avere la minima idea di chi potesse vincere: una roulette a 10 numeri su cui poter puntare di volta in volta. Col tempo si cominciava a conoscere ognuno dei concorrenti e la sua caratteristica, affezionandosi inevitabilmente a qualcuno e sperando nella sua vittoria. Sarebbe interessante stilare una classifica con punteggio che, alla fine dell'ipotetico campionato a 32 gare (quante gli episodi), decretasse il vincitore assoluto. Divertente ed epocale.
  • ALLE ORE 20:10 su Cielo

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Tamara Drewe: tradimenti all'inglese (2010)


    Giùan: E intanto Stephen Frears non sbaglia non un film ma un registro sul quale giocar la sua quasi 30ennale partita cinematografica. Anche in Tamara infatti è fulminante la congrua precisione del “tono” sul quale riesce a tenere l’intera pellicola, trasformando la graphic novel di Posy Simmons in una rutilante sequenza di incastri tra personaggi, contesto, sottotrame. L’understatement domina così sovrano e la mistura tra eden bucolico, ennui giovanile, cinismo intellettual- provinciale, pervasiva promiscuità è di sorprendente freschezza e sgamata robustezza.
  • ALLE ORE 21:05 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    The imitation game (2014)


    Kinodrop: Siamo di fronte a un solido prodotto in cui la regia si tiene quasi dietro le quinte per lasciare spazio all'intreccio tra i tragici eventi della seconda guerra mondiale e la fragilità emotiva di un genio della matematica. La prima parte è un po' di maniera, ma viene compensata dall'insieme e dal sovrapporsi di tre livelli di narrazione. Cast perfetto, specie Cumberbatch che restituisce il conflitto tra una mente prodigiosa e una personalità emotivamente borderline. La storia di un genio misconosciuto, finita drammaticamente.
  • ALLE ORE 21:20 su Rai 4

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Museo - Folle rapina a Città del Messico (2018)


    Xamini: Gael García Bernal ha un volto a metà tra il dramma e la farsa e si abbina bene a Leonardo Ortizgris. Sono buffi nel mettere in scena il duo di lestofanti che la notte di Natale del 1985 sottrasse al Museo nazionale di antropologia di Città del Messico alcuni importanti reperti. Ruizpalacios ce lo racconta con il dovuto brio, alternando a scene buffe al limite del grottesco, momenti di dramma, intermezzi intimistici e una riflessione non banale sulla memoria storica di un popolo e sui suoi valori. Consigliato senza riserve.
  • ALLE ORE 23:05 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Brothers (2009)


    Herrkinski: Gli orrori della guerra, i traumi e le conseguenze che provoca sulla vita di tutti i giorni una volta rientrati in famiglia e nella società; tutti temi affrontati numerose volte, a partire dalla cinematografia sul Vietnam (in questo caso aggiornato all'Afghanistan), che tuttavia Sheridan riesce a rendere con lucida durezza e senza troppi buonismi o finali hollywoodiani, indagando a fondo sulle dinamiche dei rapporti e potendo contare su prove emozionali di un cast in gran spolvero, su cui spicca l'allucinato Maguire. Decisamente un buon lavoro.
  • ALLE ORE 23:15 su Rai 2

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Maze runner - La fuga (2015)


    Pinhead80: Rispetto al primo capitolo della saga abbiamo, come prevedibile, meno sorprese e una sceneggiatura strutturata come passaggio tra un film e l'altro. Mentre la trama si fa più pastosa e meno immediata, la vera bellezza sta nelle scene d'azione adrenaliniche e ben confezionate (su tutte la fuga nel palazzo inclinato). In attesa di un inevitabile terzo capitolo speriamo che qualche colpo di scena illumini una serie che non vorrei cadesse nello scontato.
  • ALLE ORE 00:30 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La terza madre (2007)


    Il Gobbo: Violenza in strada e sui treni, orridi barboni, invasioni di stranieri: ma è un film verista su Roma nel 2007! La terza madre è Veltroni? L'ultimo Dario è così incosciente, sconnesso, sprezzante del ridicolo (e del bric-à-brac alla Jean Rollin) da farsi amare: nonostante la figlia, le streghe/Cindy Lauper, i vizi didascalici da positivismo USA dello script; nonostante (o grazie a) il kitsch e il trash, il miglior Argento da Trauma. Un criptico riferimento a "La Triade" fa sobbalzare noi gobbi: la terza madre non è Veltroni, è Moggi.