Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI mercoledì, 16/09/20

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 08:50 su Cine 34

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Amore bugie & calcetto - L'Abc della vita moderna (2008)


    Rambo90: Una commedia corale ben riuscita, un po' sulla scia di quelle dirette da Brizzi nello stesso periodo, con personaggi costruiti bene e molte battute e situazioni che vanno felicemente a segno. Ottimo il cast, tutti in parte, soprattutto Bisio e Battiston; ma anche il reparto femminile è ben diretto, con una Finocchiaro che per una volta evita di salire sopra le righe. Belle le scene delle partite. Notevole.
  • ALLE ORE 09:07 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    I piloti dell'inferno (1957)


    Cotola: Discreta pellicola che all'inizio sa tratteggiare con buone capacità questa comunità di camionisti dove vigono strane regole e codici di comportamento. Ma ben presto i duelli su strada e le beghe personali ed amorose dei personaggi vengono un po' a noia. Manca per lunghi tratti quel guizzo, quella scintilla che accenda il fuoco dell'interesse e del coinvolgimento. La "svolta" narrativa non arriva mai. Tutto resta nell'ordine della medietà: regia, sceneggiatura, confezione. Buone le prove del cast tra cui c'è Sean Connery in una piccola particina.
  • ALLE ORE 10:40 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Sballato, gasato, completamente fuso (1982)


    Il Gobbo: Non male, non male. Un ulteriore sforzo di scrittura (rispetto a un risultato peraltro già apprezzabile) e poteva venirne fuori un prodotto ancora migliore, ma già così si guarda più che volentieri, e non solo per la divina presenza della Edwige. Ovviamente il mattatore è Abatantuono, qui servito da alcune battute fra le migliori del suo primo periodo, e al massimo del suo gigionismo vitalistico. Bene anche Salerno, al posto del quale tutti avremmo voluto essere, nella scena finale.
  • ALLE ORE 12:20 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il poliziotto della brigata criminale (1975)


    Homesick: Siamo a Parigi ma le musiche di Morricone e l’enfasi sull’azione – straordinari i lunghi inseguimenti sui tetti, in auto e in metro, oltre alla discesa dall’elicottero – apparentano questo poliziesco ai coevi esempi dell’Italia, che infatti coproduce. Belmondo ha metodi eterodossi, grilletto facile e, complice il doppiaggio di Pino Locchi, battuta pronta e autoironia; il quieto Denner gli offre una valida spalla e fanno bene la loro parte anche il killer psicopatico Merli, il gangster Cianfriglia e il severo Martin. Alquanto sensuosa la Moirin in accappatoio e pronta ad amorevoli massaggi.
  • ALLE ORE 14:53 su Iris

    Siska80 annuncia che trasmetteranno:

    Corvo rosso non avrai il mio scalpo (1972)


    Jandileida: Western molto riflessivo, tutto impostato sui ritmi della grande natura americana e sull'epopea dei primi trappers a stelle e strisce. Pollack esplora con classe e con coraggio vista l'eccezionalità della pellicola nella sua filmografia, non solo, appunto, il sempiterno e fondante rapporto degli americani con il loro territorio ma propone anche una nuova interpretazione del difficoltoso rapporto tra yankees ed indiani, molto più complesso dei paradigmi tradizionali. Bravissimo Redford in un ruolo non facile. Non trascinante ma di sicuro effetto.
  • ALLE ORE 16:40 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La finestra sul cortile (1954)


    Galbo: È il capolavoro per eccellenza del maestro inglese, vera e propria summa in chiave cinematografica di tutte le tematiche narrative hitchcockiane e lezione di cinema memorabile. Ricco di virtuosismi tecnici con scene ed inquadrature memorabili. Un film ricco di movimenti, ma paradossalmente visto con l'ottica di un soggetto immobile che fa del voyerismo (e di uno strumento del mestiere, la macchina fotografica) la sua arma. Grande intepretazione dei due protagonisti, il pragmatico Stewart e la mai così affascinante Grace Kelly.
  • ALLE ORE 17:10 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Il magnate greco (1978)


    Galbo: Chiaramente ispirato alla love story tra il plutocrate greco Onassis e la vedova del presidente americano Kenney, la storia diretta da Thompson è decisamente ben confezionata con una certa cura nella ricostruzione ambientale. Purtroppo la sceneggiatura è eccessivamente simil-soap e i personaggi troppo stereotipati nonostante l'indubbia professionalità degli attori.
  • ALLE ORE 17:30 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Domani passo a salutare la tua vedova... parola di Epidemia (1972)


    B. Legnani: Western più spagnolo che italiano che cerca, senza riuscirvi, vie umoristiche in mezzo agli ammazzamenti. Girato male e mal recitato (i doppiatori, fra i quali Barbetti e Bellini, salvano qualcosa), ha una trama (chiamiàmola così) che fa della coincidenza il motivo principale. Le si affiancano adulti che cadono in trucchi cui resisterebbe pure un bimbo. Come se non bastasse ci sono biciclette col cambio e si intravedono dei guardrail. Da segnalare, a coronamento di edificio, dialoghi italiani sbagliati ("oro in mio potere", anziché “in mio possesso”) e l’assoluta assenza di potenziali vedove nonché di personaggi chiamati Epidemia.
  • ALLE ORE 21:00 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    La migliore offerta (2013)


    Pigro: L’ambiguo scontro tra verità e simulazione, tra identità e doppio si materializza nell’incontro tra un antiquario che ama le donne solo dipinte e una ragazza agorafobica: due in fuga dalla realtà. L’apologo filosofico finge di diventare novella romantica e infine trapassa nell’intrigo, perdendo però la sua forza simbolica e mostrando (anche per prolissità) falle narrative e logiche. Ma il fascino rimane, soprattutto nella prima parte, per un film elegante, che affronta in modo inconsueto questioni inconsuete. Ottimo Rush per un bel personaggio.
  • ALLE ORE 21:00 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Gambit - Una truffa a regola d'arte (2012)


    Caesars: Pur potendo contare su di una sceneggiatura dei fratelli Coen, il film risulta poco riuscito e moderatamente divertente. Si mischiano due generi (l’heist movie e la commedia comica) senza riuscire a ottenere buoni risultati in nessuno dei due; peccato perché gli attori reggono bene (sempre splendida la Diaz), ma la regia piuttosto piatta e anonima non aiuta la causa. Potabile per passare un’ora e mezza distensiva, ma non certo memorabile.
  • ALLE ORE 21:15 su Rai 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Traffik - In trappola (2018)


    Herrkinski: Discreto thriller che prendendo spunto da un fatto di cronaca denuncia la tratta di esseri umani, in questo caso giovani ragazze e donne; la messinscena è molto vicina ai vari rape & revenge e hicksploitation, pur senza indugiare in dettagli scabrosi, mentre la violenza è abbastanza elevata. Il ritmo è incostante; in alcuni momenti il film gira un po' a vuoto e i vari twist sono abbastanza prevedibili, ma tutto sommato può dirsi un godibile film d'intrattenimento che non sfrutta biecamente un soggetto potenzialmente exploitation, piaccia o no.
  • ALLE ORE 21:15 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    [4.3] Miss Marple: Perché non l'hanno chiesto a Evans? (2009)


    Marcel M.J. Davinotti jr.:
    Una ricca signora malsopportata dai familiari viene uccisa dopo un diverbio con uno dei suoi figli (tutti adottivi) nella grande villa dove abitano. Dell'omicidio viene accusato subito quest'ultimo, che fornisce solo uno strano alibi: a quell'ora aveva chiesto un passaggio in auto e l'aveva trovato. Purtroppo l'uomo che avrebbe poututo confermarlo salta fuori solo dopo due anni, quando ormai la frittata è fatta: il giovane è stato giustiziato e il vero colpevole del delitto, di conseguenza, è ancora a piede libero. Ma chi è? In casa, oltre ai figli e al marito di una di loro, c'erano anche...Leggi tutto la governante e il marito della defunta con la sua segretaria, con la quale è intanto convolato a nozze. Miss Murple (McEwan), chiamata lì proprio da quest'ultima in occasione del matrimonio (le due erano amiche da tempo) si trova così a dover indagare su un caso di omicidio vecchio di due anni, con tutte le difficoltà che la cosa comporta. Naturalmente ci vuole poco perché si capisca come praticamente tutti, in quella casa, avessero il loro bel motivo per uccidere la vittima e come sempre il film provvede a disseminare sospetti e dubbi sugli alibi e la moralità di ognuno. Compresa la segretaria amica della Murple, ovvio. Ci sarà anche un nuovo delitto, ma l'intreccio stavolta è poco interessante, appiattito sulla descrizione dei personaggi senza che mai si riesca a individuare un indizio che possa esser rilevante per le indagini. Salterà fuori persino una moglie a sorpresa del giovane giustiziato e la soluzione suona in definitiva piuttosto ridicola e raffazzonata. Per fortuna la tipologia dei personaggi è molto simile ed è quindi meno facile perdersi a inseguire situazioni estranee a quelle riconducibili alla vita in villa. Regia stilistcamente apprezzabile di Moira Armstrong ma poco incisiva nel mantenere la suspense. Si scivola nella routine e il cast non sembra sufficientemente abile nel distrarci dall'ordinarietà con cui viene svolta la vicenda. Nella parte di Mary, la figlia sposata all'ex pilota poliomelitico, la celebre cantante Lisa Stansfield. Chiudi
  • ALLE ORE 21:25 su La7d

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Amori & disastri (1996)


    Galbo: Commedia on the road il cui spunto è una ricerca della propria identità. Ancora lontano dai temi che lo renderanno celebre oltre un decennio dopo, il regista David O. Russell cerca la sua dimensione artistica in una commedia dal passo incerto il cui fulcro è il disagio esistenziale. Trama poco sviluppata a vantaggio della caratterizzazione dei personaggi e dei dialoghi. Ritmo altalenante e buon lavoro sugli attori. Incompiuto ma interessante.
  • ALLE ORE 23:00 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    L'imbalsamatore (2002)


    Giùan: Prendendo le mosse dal lontano caso del nano della Stazione Termini (contato con connotazioni ben più realistiche o se si vuol romanzate da Cerami nel libro "Fattacci"), Garrone costruisce un cupissimo noir d'Autore, in cui più che l'intreccio (per la verità piuttosto sciatto nella sua morbosità), contano da una parte l'atmosfera densa, satura, dall'altra i paesaggi plumbei e disgregati, a Sud come a Nord. In tal senso ad emergere è il contesto, mentre poco a fuoco sono i "caratteri" (non a caso il migliore è Mathieux). Un cinema in qualche modo "disumano".
  • ALLE ORE 23:10 su Paramount channel

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    [3.4] Miss Marple: Le due verità (2007)


    Marcel M.J. Davinotti jr.:
    Una ricca signora malsopportata dai familiari viene uccisa dopo un diverbio con uno dei suoi figli (tutti adottivi) nella grande villa dove abitano. Dell'omicidio viene accusato subito quest'ultimo, che fornisce solo uno strano alibi: a quell'ora aveva chiesto un passaggio in auto e l'aveva trovato. Purtroppo l'uomo che avrebbe poututo confermarlo salta fuori solo dopo due anni, quando ormai la frittata è fatta: il giovane è stato giustiziato e il vero colpevole del delitto, di conseguenza, è ancora a piede libero. Ma chi è? In casa, oltre ai figli e al marito di una di loro, c'erano anche...Leggi tutto la governante e il marito della defunta con la sua segretaria, con la quale è intanto convolato a nozze. Miss Murple (McEwan), chiamata lì proprio da quest'ultima in occasione del matrimonio (le due erano amiche da tempo) si trova così a dover indagare su un caso di omicidio vecchio di due anni, con tutte le difficoltà che la cosa comporta. Naturalmente ci vuole poco perché si capisca come praticamente tutti, in quella casa, avessero il loro bel motivo per uccidere la vittima e come sempre il film provvede a disseminare sospetti e dubbi sugli alibi e la moralità di ognuno. Compresa la segretaria amica della Murple, ovvio. Ci sarà anche un nuovo delitto, ma l'intreccio stavolta è poco interessante, appiattito sulla descrizione dei personaggi senza che mai si riesca a individuare un indizio che possa esser rilevante per le indagini. Salterà fuori persino una moglie a sorpresa del giovane giustiziato e la soluzione suona in definitiva piuttosto ridicola e raffazzonata. Per fortuna la tipologia dei personaggi è molto simile ed è quindi meno facile perdersi a inseguire situazioni estranee a quelle riconducibili alla vita in villa. Regia stilistcamente apprezzabile di Moira Armstrong ma poco incisiva nel mantenere la suspense. Si scivola nella routine e il cast non sembra sufficientemente abile nel distrarci dall'ordinarietà con cui viene svolta la vicenda. Nella parte di Mary, la figlia sposata all'ex pilota poliomelitico, la celebre cantante Lisa Stansfield. Chiudi
  • ALLE ORE 23:20 su La7d

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Una notte d'estate (Gloria) (1980)


    Caesars: Buona pellicola diretta con grande mestiere da John Cassavetes. La performance di Gena Rowlands è grandiosa (candidatura all'Oscar come miglior attrice protagonista, per questo film, nel 1981) e contribuisce in maniera fondamentale alla buona riuscita dell'operazione; bravo anche il ragazzino portoricano, che mantiene tutte le insicurezze e spavalderie di un bambino della sua età. Certamente alcune cose risultano un po' esagerate (i membri della malavita sembrano tutti pazzescamente dilettanti al confronto di Gloria), ma ciò non inficia troppo la godibilità della pellicola.
  • ALLE ORE 23:30 su Italia 1

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Demolition man (1993)


    Galbo: Action futuribile e di stampo reazionario diretto da un italiano (Brambilla) ed intepretato dal sempre più granitico e monoespressivo Stallone. L'idea di partenza era forse quella di una velata satira alla società ipertecnologica e disumana del futuro, analogamente a quanto accadeva in Dredd (con lo stesso Stallone). Il risultato è il solito action fracassone che non porta nulla di nuovo al genere e nel quale difetta sopratutto l'ironia.
  • ALLE ORE 00:40 su Cielo

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Desideri e voglie pazze di tre insaziabili ragazze (1969)


    Giacomovie: Le cose pazze in questo film non sono le voglie ma le mancanze nella sceneggiatura; si va infatti avanti con scioltezza ma senza una trama concreta. Ci si basa su un clima di simpatico umorismo vicino al demenziale e su divertenti momenti sexy che si susseguono a ripetizione. In questi ultimi spicca la bellezza prorompente e già matura di una 21enne Edwige Fenech. I suoi estimatori non dovrebbero perderselo, ma tutti gli altri possono tranquillamente evitarlo. Piacevoli le musiche.
  • ALLE ORE 00:50 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Pericle il nero (2016)


    Galbo: La storia di un uomo che lavora per un boss della camorra immigrato in Belgio. Stefano Mordini dirige un noir italiano in cui l'oscuro lavoro del protagonista è parallelo alle plumbee atmosfere belghe e francesi tra le quali il film è ambientato. In questo contesto il personaggio principale, in maniera tortuosa e non priva di contraddizioni, tenta un percorso di redenzione affrancandosi dalla violenta realtà di cui è intrisa la sua vita. Film pregevole per stile di narrazione e ambientazione e segnato dall'efficace prova di Riccardo Scamarcio.
  • ALLE ORE 02:10 su Rete 4

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Tanto va la gatta al lardo... (1978)


    B. Legnani: Quattro episodi di livello disuguale. Scarsotto "Le tre verginelle" [*½], barzelletta già vista. Non male "Fuga nella valigia" (ispirato dalla vicenda Kappler), anche grazie alla verve della Valeri e di Fiorentini [**]. Ripetitivo "Amore coniugale" [*½] nonostante la bravura della Cortese (la preferisco quando fa l'aristocratica di quando fa la svenevole) e di Walter Chiari. Il migliore è "Processo per direttissima" [**½], statico ma frizzante, con Salce e Hintermann grandissimi. La media è **.
  • ALLE ORE 02:40 su Rai Movie

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Io sono un campione (1963)


    Daniela: Un minatore, determinato e irruento negli scontri fisici, riesce a farsi ingaggiare in una squadra di rubgy. Arrivano i primi successi sportivi, ma il carattere irascibile e il rifiuto della donna amata gli impediranno di goderne... Uno dei film più amari del Free Cinema ed anche la migliore interpretazione di Harris, fisico massiccio e volto dolente, impastato dalla polvere della miniera e dal fango dei campi di gioco. Indimenticabile Roberts nel ruolo di una matura vedova, amante riluttante. 
  • ALLE ORE 04:40 su Iris

    Caesars annuncia che trasmetteranno:

    Un taxi color malva (1977)


    Caesars: Un sontuoso cast attoriale per questo dramma ambientato nella campagna irlandese. La storia parla dell'intreccio di relazioni che si viene a creare tra i vari personaggi, il più tormentato dei quali appare quello interpretato dalla sempre splendida Agostina Belli; il tutto commentato dalla voce off di Philippe Noiret. Buona ovviamente la prova degli attori e bella la musica di Sarde eseguita dai Chieftains. Lo ricordavo comunque migliore di quanto in effetti non sia: la storia stenta e decollare e non brilla per originalità.